Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Ho acquistato due fermentatori inox, decidendo di fare il grande passo.. Dopo varie valutazioni, ho scelto i polsinelli: buon prezzo, dimensione giusta..

Gli ho acquistati insieme ad un utente del forum, che ha dovuto tribolare non poco: preventivi sbagliati, e ulteriori tribolazioni durante la spedizione(quest'ultimi non imputabili a polsinelli)

Mi sono arrivati e li ho immediatamente provati...

Innanzitutto sono pieni di saldature..

Lo spessore, ad occhio, è uguale a quello delle pentole(quelle del crucco), come mai nella prima non vi sono saldature e nei fermentatori sì?

Ma questo non è un problema, è solamente una cosa che non mi aspettavo.

 

Il problema grosso sono le guarnizioni:

Fin da subito non erano a tenuta, poco male, te ne danno una di ricambio per ogni fermentatore e basta sostituirle!

Oggi ho pure scoperto che la colla, usata per attaccare la guarnizione al coperchio, è idrosolubile!!!
E' bastata la soluzione di acqua e chemioxi calda a farla squagliare e ritrovarmi la guarnizione in mano!
Non solo, la stessa cosa è capitata all'altro fermentatore, in cui era una settimana che fermentavano 50 litri di birra.. E' bastata la condensa della fermentazione per far staccare la guarnizione! Oggi apro il coperchio e pluf, guarnizione a bagno nella birra per metà (oltretutto dai segni di lievito, direi che un pezzo era a mollo da un bel po di tempo)..

Insomma, già  uno da un fermentatore si aspetta che sia ermetico (sennò tantovale prendere le taniche per l'olio) ma addirittura avere le guarnizioni che si staccano da sole!!

 

Ora chiedo a voi come risolvere il problema della guarnizione..

Dove ne trovo di altro tipo, magari in gomma(queste sono di un qualche tipo di espanso), come le attacco al coperchio?
Ho provato a tagliare un tubo e usare quello ma: un tubo sottile non riesche a dilatarsi abbastanza e non fa tenuta.. Un tubo spesso non si comprime e non si riescono a chiudere i gancetti al coperchio..
Consigli?

 

Ovviamente non consiglio i fermentatori, piuttosto prendete le taniche dell'olio!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vai ad un brico o simili e cerca le guarnizioni per serramenti. Si trovano in gomma (non spugnetta) con lamelle, sottili e adesive.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io li volevo prendere da loro :o mi sa tanto che a questo punto li prendero altrove...magari li prendo da birramia a questo punto...mi dispiace per te che dopo una spesa del genere siano di qualità  cosi scrausa..

 

Inviato dal mio GT-I9070 con Tapatalk 2

 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vai ad un brico o simili e cerca le guarnizioni per serramenti. Si trovano in gomma (non spugnetta) con lamelle, sottili e adesive.

Grazie meste.. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so quanto sia il diametro.

ma se c'è la fai puoi provare a realizzarla con il silicone ,

prova a comprare una teglia in silicone quelle per il forno magari dai cinesi con un paio di forbici fai in fretta a tagliarla

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ti posso rispondere sul perche delle saldature. Le pentole solitamente si fanno per imbutitura di lamiera (il concetto e' quello di stirare radialmente la lamiera grazie ad un punzone all'interno di uno stampo)quindi le uniche saldature le hanno sui manici se proprio ci sono. Dall'altra parte i fermentatori sono costruiti a partire da lamiere dritte calandrate fino a "chiudere il cerchio" dove si fa la saldatura longitudinale a cui si aggiunge quella per fissare il tronco di cono.

scusate se sono stato prolisso ma mi piace troppo :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ti posso rispondere sul perche delle saldature. Le pentole solitamente si fanno per imbutitura di lamiera (il concetto e' quello di stirare radialmente la lamiera grazie ad un punzone all'interno di uno stampo)quindi le uniche saldature le hanno sui manici se proprio ci sono. Dall'altra parte i fermentatori sono costruiti a partire da lamiere dritte calandrate fino a "chiudere il cerchio" dove si fa la saldatura longitudinale a cui si aggiunge quella per fissare il tronco di cono.

scusate se sono stato prolisso ma mi piace troppo :)

Quel che mi chiedo io è: perchè non fare i fermentatori come le pentole? A livello di pulizia non sarebbe meglio?

Ma se li fanno così avranno sicuramente i loro motivi.. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le pentole costose vengono fatte come hai scritto.

Le crucche e simili sono prodotte da lamiera dritta e saldature leggermente migliori di quelle dei fermentatori

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema non sono le saldature !!

ma le saldature fatte male

ricordo una discussione simile con i fermentatori di pinta

purtroppo le saldature non vengono curate come dovrebbero

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le pentole costose vengono fatte come hai scritto.

Le crucche e simili sono prodotte da lamiera dritta e saldature leggermente migliori di quelle dei fermentatori

Rettifico.

Le pentole del crucco sono fatte con lo stampo. Sono quelle coibentate sempre del crucco che sono assemblate con la lamiera.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sono un fabbro, ma mi hanno spiegato che le saldature fatte su lamiere inox così sottili sono un vero casino, se chiedete a un fabbro di farvi un lavoro del genere, o si rifiuta, o vi chiede una follia ( perchè sa a cosa va incontro e che rischia di buttare via più di un pezzo prima di farne uno decente ), o vi obbliga ad aumentare lo spessore delle lamiere con conseguenze su peso e costi. La lamiera è sottilissima, mentre saldi se stai troppo tempo a scaldare sul punto si buca, se stai troppo poco viene fredda non salda bene o fa grumi, se aumenti il calore per starci meno tempo si deforma la lamiera e la butti, in più per venire bene deve essere fatta dall'interno, cosa che in un troncoconico largo 46 cm e alto 140 è quasi impossibile, se non vuoi morire tra gas delle scorie e schizzi vari.

Non voglio difendere nessuno, voglio solo dire che se saldature di quel tipo non vengono bene, non è necessariamente per negligenza, ma per effettiva difficoltà , con il giro di lavoro che hanno questi grossi fornitori on-line, non hanno nessun interesse a sputtanarsi con una saldatura fatta male da un incompetente, che in termini di reputazione gli fa perdere migliaia di euro, perchè poi inevitabilmente la gente ne parla e la voce si diffonde.

Probabilmente puntano sul fatto che un prodotto di vera qualità  costa 5-10 volte di più del loro, e continuano a vendere perchè la maggior parte della gente allora si accontenta...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma infatti io non mi lamento per le saldature..

Mi chiedo solo perchè, a sto punto, non le stampano come si fa per le pentole?

 

Mi lamento delle guarnizioni.. Non puoi mettere su un prodotto del genere guarnizioni che si staccano non appena incontrano un poco d'acqua!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per le saldature a tig sull'acciaio a prescindere dello spessore vanno fatti in flussaggio di gas inerte normalmente si usa l'azoto

mi spiego meglio tu saldi l'esterno e dentro flussi azoto creando due tapi con la spugna o il cartone ,in caso contrario la saldatura fiorisce cioè si creano dei nodi di saldatura all'interno a causa della reazione del argon il gas che viene utilizzato per saldare.

per lo spessore vero che uno spessore piccolo e più difficile

di solito si saldano per fusione senza materiale di riporto non so se avete mai visto saldare uno a tig dopo che ai fatto la prima passata con la torcina ne fai un altra con la bacchetta e aggiungi materiale di riporto cosi avrai una saldatura solo esternamente e una giunzione lisca all'interno .

saldature interne non se ne fanno

le saldature interne vengono fatti per serbatoi di spessore elevato che so dai 4 cm in su e di dimensioni elevate

ess per i silos del vino o del latte la carpenteria viene saldata a filo continuò perché lo spessore lo permette ed è impossibile flussare azoto

ciao

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi mi hanno raccontato ( ed ho scritto ) una marea di cavolate? 9.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ti anno raccontato un Po di fesserie

ma sui costi ai ragione

io u keg ne ho saldati uno sopra l'altro per aumentare i litri li ho saldati ad elettrodi con 316l piano piano a goccia goccia ma lo saldato

Share this post


Link to post
Share on other sites

saldare a TIG - MIG, (necessario su INOx perche non arrugginisca),  ha certamente maggiore difficoltà  con spessori minimi, ma è certamente alla portata di un artigiano di esperienza con la dovuta attrezzatura.

Probabilmente i fermentatori sono saldati in serie da un apprendista sottopagato a cottimo per contenere i costi.

Perché altrimenti e non si spiegherebbe come mai oltre a saldature approssimative di trovino anche  slamate rozze fatte col flessibile a grana grossa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le saldature a tig si fanno anche sul ferro cambia solo la bacchetta cioè il materiale di riporto

il tig viene usato non perché non arrugginisce ma perché riscalda meno dell'elettrodo quindi tira meno per questo viene usato sui spessori piccoli

puoi saldare anche ad elettrodo se lo spessore te lo permette

ci sono i 304 316 ed entrambi non arrugginiscono e 309 se davi saldare acciaio su ferro

Share this post


Link to post
Share on other sites

saldare ad eletrrodo senza la protezione di gas inerte al momento del riporto di materiale rende il punto di saldatura più attaccabile dalla ruggine.

cosi mi è stato spiegato.

 

Le mie poche e brutte saldature (praticamente caramelle brufolose) fatte con elettrodo per inox (caro come se fosse argento)  mi hanno confermato che immuni da ossidazione non lo sono.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ossidazione che vedi al momento delle saldature vano trattate si chiama decapaggio in gergo è un trattamento con acido e poi si lavano con acqua non centra l'elettrodo

la protezione del gas non centra con l'ossidazione ma con la fioritura della saldatura

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

purtroppo l'ossidazione di cui parlo (non so cosa sia la fioritura) si è presentata dopo tempo e umidità  subita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La fioritura della saldatura sono i nodi che si creano all'interno

l'ossidazione si crea perché la saldatura non e stata dacapata

cioè lavata cn l'acido

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io avevo un fermentatore inox da 55 litri, venduto per disperazione, motivo stesso della guarnizione che veniva sempre via! Si potrebbe provare a mettere nella cava del coperchio del silicone alimentare, farlo asciugare, provare se funziona!

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono l'altro utente! allora i fermentatori son ben fatti, l'unico "problema", tolta la comunicazione con la ditta veramente a strattoni in questo ordine (avevo già  comprato da loro prima che si lanciassero appieno nel mercato birraio trovandomi molto bene), è quello della guarnizione del coperchio. Il coperchio purtroppo è liscio per cui non ci sono scanalature in cui mettere silicone etc... l'unica soluzione probabilmente è prendere una guarnizione in gomma o simili e farla aderire durante il serraggio oppure fare un anello col silicone alimentare (solo che non può ssere troppo spesso eho paura di fare una porcata pazzesca.... bah! effettivamente potrebbero impegnarsi un pò di più a cercare di renderlo ermetico come si deve.... comunque gli si lasciano 100 sacchi che non sono affatto pochi

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ti avevo nominato per lasciarti alla tua privacy..
Come già  detto, anche io li ho trovati ben  fatti.. La domanda sulle saldature era solo per capire come mai, se si può fare una pentola senza saldature, non si possa fare anche un fermentatore(il cui spessore mi pare simile).. Tutto qui, non era una critica..

Mentre sulla guarnizione mi lamento sì, ora ci penserò un po su.. Il fatto che la colla delle guarnizioni sia idrosolubile è un bel problema..

Direte, basta reincollarle con una colla non idrosolubile:

ma quale usare?

E se devo mettermi a rifare parte del lavoro(che ho pagato), tantovale andare su altri prodotti..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io avevo un fermentatore inox da 55 litri, venduto per disperazione, motivo stesso della guarnizione che veniva sempre via! Si potrebbe provare a mettere nella cava del coperchio del silicone alimentare, farlo asciugare, provare se funziona!

 

Già  provato, il gorgogliatore continua a non gorgogliare. Se ne metti troppo invece non si chiude la fascetta stringi-coperchio. Credo che per avere una vera tenuta siano necessarie delle chiusure che tirino o premano il coperchio fisicamente contro la guarnizione, quindi verso il basso, come nei fermentatori molto più seri made in USA.

 

Ciao,

 

Vale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...