Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
EnzoR

Iniziare Da 0 A Produrre Sidro

86 posts in this topic

Io sono della provincia di Lecco ed i terreni sono a Ventimiglia, per me vorrebbe dire 2/3 anni di grossi andirivieni per sistemare tutto per poi trasferirmi.

Quest'anno ho fatto un corso di apicoltura , iniziato a febbraio che terminerà  ad Ottobre

La mia idea è ulivi (già  presenti in parte), piante officinali (da boschi incolti) e miele

Se possibile verrei volentieri a fare una chiacchierata con te qualche volta

Share this post


Link to post
Share on other sites

monferrato, non distantissimo dalla liguria!

grazie!

EnzoR , vorrei avere dettagli in merito alla tipologia di mele da te selezionate e la distanza consigliata tra un albero e un altro

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono della provincia di Lecco ed i terreni sono a Ventimiglia, per me vorrebbe dire 2/3 anni di grossi andirivieni per sistemare tutto per poi trasferirmi.

Quest'anno ho fatto un corso di apicoltura , iniziato a febbraio che terminerà  ad Ottobre

La mia idea è ulivi (già  presenti in parte), piante officinali (da boschi incolti) e miele

Se possibile verrei volentieri a fare una chiacchierata con te qualche volta

sull'apicoltura ci sto lavorando pure io per ora sei famiglie e l'anno prossimo spero almeno di raddoppiare, mi sto un pò scornando col loro mondo ma è veramente appassionante!

Speriamo possa diventare fonte di reddito!

sui 2 o 3 anni se non hai finanziamenti un pò sostanziosi penso che sia un pò ottimistico però dipende sempre tutto da cosa parti!

disponibilissimo a chiaccherare con chiunque ditemi dove come e quando e con un pò di preavviso (purtroppo tra due lavori campagna etc il tempo è poco) si organizza volentieri!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sul sito non riportano se spediscono in Italia. Prezzi e consegna?

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Io ho selezionato diverse tipologie di mele tradizionali da sidro inglesi per diversi motivi:

ho la certezza che vanno bene

fioriture leggermente distanziate nel tempo così se becco una gelata tardiva non mi fotto tutto il raccolto in una notte

raccolti scaglionati in modo da non dover impazzire in un mese a spremere quintali e quintali di mele in un solo fine settimana

necessità  di usare diverse mele per poter avere un prodotto decente, a differenza del vino è difficile che un'unica mela dia un buon sidro.

Il sito se è adams apples spedisce in italia, il prezzo dipende ovviamente dal peso e dal volume di ciò che ti fai spedire ma nel complesso per me è ragionevole, considera che io ho speso a spanne (se vuoi poi ti faccio dei calcoli migliori) circa 15€ ad albero. Se ti appoggi a lui (ci sono dozzine di vivai che trattano meli da sidro) fammi sapere che se gli dici che sei mio amico magari ci scappa un pò di sconticino se l'ordine è consistente.

La consegna avviene comodamente a casa tua o dove preferisci come con qualunque corriere.

Dipende molto da cosa vuoi fare se ti serve solo qualche alberello per provare a fare qualcosa per te piuttosto ti porto degli innesti e li metti su piante già  a dimora, se vuoi partire in quarta allora meglio appoggiarsi al vivaio...

Share this post


Link to post
Share on other sites

EnzoR , vorrei avere dettagli in merito alla tipologia di mele da te selezionate e la distanza consigliata tra un albero e un altro

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

la distanza dipende dal portainnesto su cui è innestata la pianta, ci sono piante nane che possono essere piantate molto vicine tra di loro, svariate vie di mezzo, e meli di grossa taglia che diventano veramente imponenti e vanno piantati a 10 m uno dall'altro. Dipende tutto da dove sei e come vuoi organizzare il frutteto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sul sito non riportano se spediscono in Italia. Prezzi e consegna?

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

per informazione ho fatto i conti per il prossimo anno e spenderò circa 14,5 € ad albero, prenderne parecchi abbatte i costi, se serve aiuto fatevi sentire!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Innanzitutto ti ringrazio per le risposte alle mie domande. La mia intenzione è quella di avere un po' di alberi per garantirmi un sidro abbondante nelle diverse annate.La mia non può essere un attività  di guadagno perché ho già  un lavoro. Però mi sto interessando alla birra e al sidro perché i primi test sono molto positivi. Ho un po' di terra, circa 2500mq, da realizzare a frutteto e orto, calcola anche che essendo in Lunigiana potrei utilizzare la mela rotella. Però essendo il clima molto simile a quello inglese con tanta pioggia e gelate invernali, ero più propenso a prendere gli alberi da qualche vivaio inglese. Non saprei ne da chà­, ne di quali qualità  per iniziare. Tu cosa consigli?

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho contatto fb e il frutteto è in provincia di Asti.

Probabilmente la cosa che ti conviene è ordinare alberi di taglia media (porta innesto mm 106) in modo da poter piantare diverse varietà  senza occupare tutto lo spazio a disposizione non rinunciando comunque a raccolti abbondanti (dai 100 ai 150 kg quando l'albero è a regime).

Inoltre cerca alberi che non abbiano tendenza biennae in modo da avereraccolti il più possibile regolari negli anni (da ciò che holetto la mela rotella ha tendenza biennale).

Per iniziare io ho preso quasi tutte varietà  classificate come vintage, ciò significa che il sidro derivato utilizzando solo i loro frutti senza blend con altre varietà  è comuque buono.

Oltretutto essendo cultivar un pò datate sono tendenzialmente piuttosto resitenti a parassiti e funghi etc.

Il consiglio è di prenderne un pò per ogni categoria (sweet, bittersweet, bittersharp, sharp) in modo da poter comunque giocare a fare diversi blend nel futuro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho contatto fb e il frutteto è in provincia di Asti.

Probabilmente la cosa che ti conviene è ordinare alberi di taglia media (porta innesto mm 106) in modo da poter piantare diverse varietà  senza occupare tutto lo spazio a disposizione non rinunciando comunque a raccolti abbondanti (dai 100 ai 150 kg quando l'albero è a regime).

Inoltre cerca alberi che non abbiano tendenza biennae in modo da avereraccolti il più possibile regolari negli anni (da ciò che holetto la mela rotella ha tendenza biennale).

Per iniziare io ho preso quasi tutte varietà  classificate come vintage, ciò significa che il sidro derivato utilizzando solo i loro frutti senza blend con altre varietà  è comuque buono.

Oltretutto essendo cultivar un pò datate sono tendenzialmente piuttosto resitenti a parassiti e funghi etc.

Il consiglio è di prenderne un pò per ogni categoria (sweet, bittersweet, bittersharp, sharp) in modo da poter comunque giocare a fare diversi blend nel futuro.

Ti ringrazio per le delucidazioni. Al momento sto facendo un test con le pere ... vedremo tra 3 mesi il risultato

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

dimenticavo, per darti un'idea, con quel portainnesto gli alberi vanno distanziati di 4 meglio 5 metri gli uni dagli altri

Share this post


Link to post
Share on other sites

febbraio-marzo ma dipende dal clima.... l'importante è non superare aprile

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ancora troppo giovani per saperlo! Spero anno prossimo di aggiornarti con dati concreti, comunque in base a metodo di "macinatura" di pressa e di tipologia delle mele cambia un pò... Se tutto va bene comunque non è impossibile superare la resa del 70%

Share this post


Link to post
Share on other sites

questa discussione me l'ero persa....

intanto Enzo ti faccio i complimenti...

purtroppo non credo di aver mai bevuto un sidro fatto come si deve...oltre alle cose più commerciali (strongbow e magners) ho provato il Samuel Smith organic cider (meglio dei primi due però....) e un paio di sidri fatti da me partendo dal succo di mela e ho provato un sidro fatto in casa da un contadino nei Paesi Baschi (mi pare in Francia) portatomi da mia sorella...dire che era un'altra cosa sarebbe riduttivo...non so niente circa i metodi di produzione ma, da quello che mi ha raccontato mia sorella del tipo che lo produce, non credo si differenzi molto da quello che hai visto durante la tua gita...all'inizio ho pensato fosse infetto: c'era un'acidità  piuttosto marcata, molti aromi tipici di una gueuze e una certa astringenza mai sentite prima in un sidro...comunque sia me lo sono bevuto e sono ancora vivo...

vorrei chiederti se è una cosa normale o se secondo te era effettivamente infettato...che sapore ha un sidro "vero" rispetto a cio che si trova facilmente da noi?

Edited by delligio

Share this post


Link to post
Share on other sites

un sidro vero è esattamente quello che hai bevuto!

Strongbow e amici sono Moretti quello che hai bevuto è Cantillon...

Alcuni piccoli produttori fanno ancora fermentazioni spontanee o quasi, per cui trovi una ricchezza di aromi e un'acidità  che ovviamente i prodotti commerciali non si possono permettere... quanti dei nostri amici si berrebero tranquillamente una Tilquin?

Poi nei paesi baschi so che c'è una tradizione parecchio viva ma molto diversa da quella inglese, purtroppo non ho mai potuto bere nulla!

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

che figata....a me era piaciuto comunque...ammetto che mi ha spiazzato, ma proprio la varietà  di aromi inaspettata è stata un'esperienza...

sto maturando l'idea di procurarmi un paio di piante per future produzioni (di dimensioni casalinghe)...avrei lo spazio dai suoceri ma quest anno, complici il trasferimento in terre piemontesi e la chiusura della strada provinciale lariana per lavori, mi tocca mettere tutto in pausa per almeno sei mesi (negli ultimi anni ho fatto l'orto e tenuto qualche albero da frutto)...se mi procurassi le piante questa primavera secondo te potrei tenerle un anno in vaso prima di metterle a dimora?

Edited by delligio

Share this post


Link to post
Share on other sites

un sidro vero è esattamente quello che hai bevuto!

Strongbow e amici sono Moretti quello che hai bevuto è Cantillon...

Alcuni piccoli produttori fanno ancora fermentazioni spontanee o quasi, per cui trovi una ricchezza di aromi e un'acidità  che ovviamente i prodotti commerciali non si possono permettere... quanti dei nostri amici si berrebero tranquillamente una Tilquin?

Poi nei paesi baschi so che c'è una tradizione parecchio viva ma molto diversa da quella inglese, purtroppo non ho mai potuto bere nulla!

 

azz che figata, ora voglio provare un vero sidro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

azz che figata, ora voglio provare un vero sidro!

purtroppo il casino in Italia è trovarli...

Share this post


Link to post
Share on other sites

cazzo che figata....a me era piaciuto comunque...ammetto che mi ha spiazzato, ma proprio la varietà  di aromi inaspettata è stata un'esperienza...

sto maturando l'idea di procurarmi un paio di piante per future produzioni (di dimensioni casalinghe)...avrei lo spazio dai suoceri ma quest anno, complici il trasferimento in terre piemontesi e la chiusura della strada provinciale lariana per lavori, mi tocca mettere tutto in pausa per almeno sei mesi (negli ultimi anni ho fatto l'orto e tenuto qualche albero da frutto)...se mi procurassi le piante questa primavera secondo te potrei tenerle un anno in vaso prima di metterle a dimora?

così a naso ti conviene piantarle direttamente in terra, l'anno che guadagni perchè l'hai presa prima lo perdi perchè si è sviluppata poco... piuttosto valuta una piantumazione invernale!

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'è un locale da noi a Ge (Scurreria Beer and Bagel) che ha 14 spine artigianali (di cui 2 hand pump inglesi) che spesso ha dei sidri artigianali ...

il fatto è che non me ne intendo e tutte le volte prendo altro

 

anche perchè quando sei lì e hai una Real Ale in cask spillata a pompa come fai prendere il sidro  non sapendo se è buono o è una ciofeca???????????????????????

 

Cmq ora sono curioso, la prossima volta ci provo... magari ti chiedo consulenza in diretta!

Edited by Peperin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Peperin purtroppo non saprei consigliarti in diretta! Tienti a portata di mano rate beer! :good:

In linea di massima anche fossero vie di mezzo tra il commerciale e l'artigianale (come è mooolto probabile che sia) sicuramente son meglio di strongbow.... il rischio però è sempre di trovarsi un dolcione nel bicchiere... :cray:

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

così a naso ti conviene piantarle direttamente in terra, l'anno che guadagni perchè l'hai presa prima lo perdi perchè si è sviluppata poco... piuttosto valuta una piantumazione invernale!

 

 

purtroppo non so se riesco a pulire il terreno adibito allo scopo (sarebbe la balza sopra a quella dell'orto)...ora è conciato molto male e non credo di riuscire a tirarlo in sagoma...

mi era venuta l'idea del vaso perchè ho visto qui a Oliveto che un signore ha un melo tenuto in vaso (un vaso bello grande..)...il suo è un signor melo...bello grande e produttivo (per lo meno è grande come quelli che si vedono nei meleti)...penso che magari usando un vaso molto grande per il primo anno lo sviluppo sia decente...se poi riesco a pulire sopra l'orto meglio ancora...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now