Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Guest Laawiyah

posso capire 'sto ragionamento su batch di ettolitri... ma se parliamo dei 5-20 litri che penso facciamo tutti noi qua dentro l'aggiunta di nutrienti in vari fasi mi sembra più un rischio che altro; apri, pesa, bolli, raffredda, metti in fermenatore... 

 

insomma, il titolo di 'sto thread è idromele per dilettanti... quindi citando il sembra valido papazian, "relax don't worry and have an homebrew"  ;)

 

...effettivamente sono pratiche usate per la grande produzione, dove si cerca di ottimizzare al massimo la fermentazione e dove si controlla scrupolosamente l'andamento delle fermentazioni!

 

Quindi forse, si tratta di una pratica eccessiva per una produzione casalinga....o comunque, da prendere in considerazione solo in caso di necessità  evidente.

 

Comunque...le fasi in cui si aggiunge nutrienti credo siano essenzialmente due.....si mette i nutrienti all'inizio della fermentazione e, in un secondo momento, a metà  fermentazione...non credo si faccia più di questo!...e, in quanto a rischio, mi pare che sia paragonabile ad una lettura di densità  (apri, prelevi e richiudi, misuri e rimetti nel fermentatore...)

 

Ciao....T.Rex  :)

Edited by Laawiyah

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

credi male.. perchè sono 3

 

:) buono a sapersi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

oltretutto per prelevare per la densità  ci sono i rubinetti :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giornobuon,

 

 

 

credi male.. perchè sono 3

Quali sono le tre fasi? E' un argomento interessante!

 

 

 

oltretutto per prelevare per la densità  ci sono i rubinetti tongue.png

Spero "rubinetti in testa" perché con tutto il fondo di lievito, troverei scomoda la cosa!

Share this post


Link to post
Share on other sites

mah.. sono variabili... la prima sicura in fase lag.. le altre due divise tra fase log e fermentativa

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'idromele non fa tanto deposito e poi se peschi un paio di cm sopra al fondo non hai grandi problemi!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

non era mia intenzione scatenare tutto ciò :D solo che essendo niubbo non solo per quanto riguarda l'idromele ma nel campo dell' homebrew in genere cerco di informarmi un pò ma evidentemente mi sono spinto un pò oltre.  ^_^

comunque tra un pò torno a casa, faccio una lettura con il densimetro e vedo che esce fuori!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma che hai scatenato! abbiam tutti imparato qualcosina!

Share this post


Link to post
Share on other sites

meglio così! :)

allora ho aperto il fementatore per fare un controllo con il densimetro e ho trovato un pò di muffa nel mosto, c'è anche qualche puntino nero sulle pareti del secchio e un paio di macchiette più grosse sulla parte interna del coperchio, l'odore però era piuttosto gradevole e non sapeva affatto di muffa.

Se con un mestolino disinfettato tolgo la muffa e magari con un po di cotone e acqua ossigenata tolgo le macchiette sul coperchio e fermentatore dite che è recuperabile?

 

vmspkn.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Attendo il parere di gente più esperta e quindi più sicura, ma spesso ho sentito dire: "se vedi muffa, butta via tutto".
Credo che ci sia stata qualche falla nel gorgogliatore o qualche passaggio d'aria perché la muffa è un organismo aerobio, quindi si è formato perché c'è stata presenza eccessiva di ossigeno.

Quanto spazio c'è tra mosto e tappo del fermentatore?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho appena visto dall'imamgine, sorry!
Credo che la muffa sia proprio dovuta dal troppo spazio (ossigeno) lasciato tra mosto e tappo: in questo modo, l'anidride carbonica generata dal lievito non è stata sufficiente a "riempire" tutto lo spazio nel tempo necessario affinché la muffa potesse svilupparsi.

Comunque aspettiamo la parola di altri esperti perché anche a me interesserebbe sapere di un possibile recupero del mosto!

Altra domanda: da quanto tempo era in fermentazione?

Edited by Resif

Share this post


Link to post
Share on other sites

ci sono 21l su un massimo di 30 e domani sono due settimane che fermenta, comunque ora che ci ripenso ho fatto la cavolata quando ho sanitizzato il fermentatore che anzichè metterlo a testa in giù ad asciugare l'ho tenuto in piedi

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' sicuramente per l'ossigeno presente.
Il mosto è un ambiente acido quindi anche se il fermentatore non è stato sanizzato alla perfezione, al suo interno non può svilupparsi niente di niente dato che il miele stesso ha proprietà  antisettiche, come il buon La'awiyah insegna  :good:

 

In più dopo due settimane, una minima quantità  di alcool si è sicuramente sviluppata. La fermentazione era partita bene?

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora il coperchio si era gonfiato subito ma il gorgogliatore ha inziato a fare bolle con una certa frequenza solo questo lunedi e prove con il densimetro non potevo farne perchè il primo si era rotto.

io comunque avevo capito, evidentemente male, che l' ossigeno e lo spazio sarebbero stati un problema dopo il primo travaso mentre in fase di fermentazione la co2 avrebbe spinto l'ossigeno via e fatto da tappo.

potrebbe essere stata la fermentazione che magari non è stata subito forte quindi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

E' sicuramente per l'ossigeno presente.

Il mosto è un ambiente acido quindi anche se il fermentatore non è stato sanizzato alla perfezione, al suo interno non può svilupparsi niente di niente dato che il miele stesso ha proprietà  antisettiche, come il buon La'awiyah insegna  :good:

 

In più dopo due settimane, una minima quantità  di alcool si è sicuramente sviluppata. La fermentazione era partita bene?

 

Ohohohohoh...vai!....mo parte la bambola! :ph34r:  :rolleyes:

 

:) Credo che tu abbia un pelino travisato quel che ti dissi tempo fa.......eheheheh.....diciamo che dipende!!!..."niente di niente" è un po' eccessivo! possiamo dire che in assenza di ossigeno, non può svilupparsi "niente di niente" riferendosi nello specifico a microorganismi aerobi obbligati come appunto le muffe, come quella che si è sviluppata nel mosto a DamageDone.....

 

Anche parlando di acidità , solo sotto un certo livello di pH (4 credo) si è al sicuro da microorganismi patogeni...ma potrebbero svilupparsi altri microorganismi (per esempio batteri lattici)....dipende!

 

E' vero che il miele ha proprietà  antibatteriche utili che danno il loro contributo ma, da sole non possono contrastare ogni cosa...anche il pH, da solo non può proteggere il mosto da ogni cosa!...lo stesso vale per "l'assenza di ossigeno"!

Solo quando c'è un connubio, una collaborazione per così dire, tra i vari fattori che proteggono il mosto allora si può stare abbastanza tranquilli e godersi il procedere della fermentazione...

 

Comunque....riguardo al problema che ha riscontrato DamageDone, hai detto bene...troppo spazio vuoto nel fermentatore!...è probabilmente il motivo per cui si è sviluppata quella muffa;  se il mosto non fosse stato in contatto con così tanta aria, al di la della sanitizzazione, non si sarebbe potuta sviluppare della muffa....magari qualcos'altro si...ma, non muffa. (e forse non è stato l'unico problema...magari la fermentazione è stata poco vigorosa in partenza e non è riuscita a saturare di anidride lo spazio vuoto nel fermentatore!)

 

Attenzione quindi a non sottovalutare l'aspetto "prevenzione delle alterazioni nelle fermentazioni".

 

Ciao Resif...

 

P.S: eheheheh...mi ero scordato!........insegnare!?? anche NO!!! :nea: ...io non insegno! al limite ti passo delle informazioni...niente di più!

Anche perchè, se mi dai dell'insegnante, mi tocca poi darti dell'allievo e, di conseguenza anche del "somaro" perchè mi hai sbagliato il compito!...se fossi il tuo insegnante ti darei un 5 in questo caso ahahahah.....

 

Ancora ciao...

Edited by Laawiyah

Share this post


Link to post
Share on other sites

se è muffa io butterei, probabilmente la fermentazione ha tardato a partire e la troppa supeficie di contatto aria mosto non ha giocato in tuo favore.... mangeresti un barattolo di marmellata ammuffito?

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

:) Credo che tu abbia un pelino travisato quel che ti dissi tempo fa.......eheheheh.....diciamo che dipende!!!..."niente di niente" è un po' eccessivo! possiamo dire che in assenza di ossigeno, non può svilupparsi "niente di niente" riferendosi nello specifico a microorganismi aerobi obbligati come appunto le muffe, come quella che si è sviluppata nel mosto a DamageDone.....

 

Anche parlando di acidità , solo sotto un certo livello di pH (4 credo) si è al sicuro da microorganismi patogeni...ma potrebbero svilupparsi altri microorganismi (per esempio batteri lattici)....dipende!

 

E' vero che il miele ha proprietà  antibatteriche utili che danno il loro contributo ma, da sole non possono contrastare ogni cosa...anche il pH, da solo non può proteggere il mosto da ogni cosa!...lo stesso vale per "l'assenza di ossigeno"!

Solo quando c'è un connubio, una collaborazione per così dire, tra i vari fattori che proteggono il mosto allora si può stare abbastanza tranquilli e godersi il procedere della fermentazione...

 

Yes, chiedo venia: mi sono spiegato frettolosamente causa mancanza tempo: mi riferivo solo alla muffa :)

 

 

 

 

se mi dai dell'insegnante, mi tocca poi darti dell'allievo e, di conseguenza anche del "somaro" perchè mi hai sbagliato il compito!...se fossi il tuo insegnante ti darei un 5 in questo caso ahahahah.....

Se ci fossero esami di idromele, mi farei rimandare a Settembre MOOOOOOOOOLTO volentieri!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

Yes, chiedo venia: mi sono spiegato frettolosamente causa mancanza tempo: mi riferivo solo alla muffa :)

 

...no problem! ;)

 

 

Se ci fossero esami di idromele, mi farei rimandare a Settembre MOOOOOOOOOLTO volentieri!

 

 

Eheheheh...... :D

 

Ciao Resif...a presto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, dopo il fallimento di questa produzione sono ripartito con una secisamente più piccola, infatti il tutto sta in una dama da 5l.

 

Stavolta ho usato 1.8 kg di miele così ripartiti: 1 kg lupinella, 0.5 kg millefiori, 0.3 acacia disciolti in 3.5l di acqua, il tutto senza pastorizzare, anche perchè il tempo libero latita e così il procedimento mi è risultato molto più veloce, ho aggiunto 2.5 cucchiaini di nutrienti per lievito della wyeast, shakerato il tutto per una quindicina di minuti e poi inoculato una busta di lievito wyeast sweet mead. OG di 1.115 e ph intorno al 4.

 

idromele2.jpg

 

qui è subito dopo aver inoculato e messo il gorgogliatore

 

https://www.youtube.com/watch?v=LNlybDp3Prg

questo invece è un piccolo video che ho fatto sabato al 5° giorno di fermentazione, ho dovuto usare il flash perchè senno non si vedeva niente  ^_^

 

una cosa che non capisco è come mai il lievito abbia avuto una fase di lag di quasi due giorni quando una busta, almeno a leggere altri topic su questo particolare lievito sul forum e sul sito del produttore, dovrebbe essere più che sufficiente per piccole dosi come la mia anche se con OG elevata.

Edited by DamageDone

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

Allora, dopo il fallimento di questa produzione sono ripartito con una secisamente più piccola, infatti il tutto sta in una dama da 5l.

 

Stavolta ho usato 1.8 kg di miele così ripartiti: 1 kg lupinella, 0.5 kg millefiori, 0.3 acacia disciolti in 3.5l di acqua, il tutto senza pastorizzare, anche perchè il tempo libero latita e così il procedimento mi è risultato molto più veloce, ho aggiunto 2.5 cucchiaini di nutrienti per lievito della wyeast, shakerato il tutto per una quindicina di minuti e poi inoculato una busta di lievito wyeast sweet mead. OG di 1.115 e ph intorno al 4.

 

idromele2.jpg

 

qui è subito dopo aver inoculato e messo il gorgogliatore

 

https://www.youtube.com/watch?v=LNlybDp3Prg

questo invece è un piccolo video che ho fatto sabato al 5° giorno di fermentazione, ho dovuto usare il flash perchè senno non si vedeva niente  ^_^

 

una cosa che non capisco è come mai il lievito abbia avuto una fase di lag di quasi due giorni quando una busta, almeno a leggere altri topic su questo particolare lievito sul forum e sul sito del produttore, dovrebbe essere più che sufficiente per piccole dosi come la mia anche se con OG elevata.

 

La fase di latenza è la fase in cui il lievito si adatta all'ambiente in cui si ritrova....una fase di latenza che si prolunga più del "dovuto", indica che il lievito ha avuto delle "difficoltà " ad adattarsi al mosto; potrebbe esserne il responsabile, una scarsa ossigenazione, un pH eccessivamente basso (4 è un pH perfetto da quel che ne so...), il lievito non proprio vitale....una temperatura di inoculo inadatta al ceppo in questione o una differenza di temperatura troppo ampia tra il lievito e il mosto al momento dell'inoculo.

 

Non bisogna però confondere la fase di lag, con la fase di riproduzione del lievito...possono essere scambiate se non si sa interpretare l'aspetto del mosto nelle varie fasi....

 

Vedo dal video che hai un po' di lievito attaccato al collo della dama, al di sopra del mosto (consiglio di agitare un poco la dama per riportare quella parte di lievito nel mosto)...e dalla foto si nota la presenza di schiuma in superficie!.... quindi quello che hai denominato "fase di latenza" era probabilmente la fase di riproduzione del lievito!...la schiuma dei primi giorni ed, in seguito, il lievito appiccicato sul collo ne sono i segni evidenti....fermentare sta fermentando e probabilmente nei prossimi giorni aumenterà  di vigore, quindi....tranquillo!

...tieni la dama al riparo dalla luce diretta e a temperature comprese fra i 18° e i 22°C.

....e parlaci un po' ogni tanto!!! eheheh...lo vai a salutare, gli fai i complimenti, gli dici che gli vuoi bene e gli dai un bacino  :D ...gli metti un po' di musica rilassante e lo coccoli per bene...FUNZIONA!!! :good:

 

Tienici aggiornati e....osserva la fermentazione! ;)

 

Ciao...a presto DamageDone

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

....e parlaci un po' ogni tanto!!! eheheh...lo vai a salutare, gli fai i complimenti, gli dici che gli vuoi bene e gli dai un bacino   :D ...gli metti un po' di musica rilassante e lo coccoli per bene...FUNZIONA!!!  :good:

 :D :D :D

...ma non farti vedere da altri mentre lo fai!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

  :D :D :D

...ma non farti vedere da altri mentre lo fai!

 

:) No no ....sono solo quando "me lo faccio"!!! eheheheh... :rofl:

Edited by Laawiyah
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...