Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
GustoMoka

Consigli Per Razionalizzare Un Impianto Ag 3 Tini Elettrico

Recommended Posts

Ciao a tutti,

 

Vorrei chiedervi un parere su cosa posso fare per migliorare in generale la praticità  e magari efficienza del mio sistema a 3 tini tutto elettrico.

So di essere stato un po' lungo, chiedo scusa!

 

Non potendo inserire link, l'indirizzo ad una veloce foto ve lo scrivo qui, giusto per avere una idea : imgur com/DICrnEm

 

Vi spiego meglio, la mia configurazione attuale al momento prevede:

 

- Tino ammostamento e bollitura con agitatore, modello "Powerina" a controllo elettronico via PLC ( solo l'elemento caldaia, non tutto l'impianto come presentato sul sito Braumaster )

 

- Tino filtro con falso fondo

 

- Pentola elettrica per acqua calda di sparge.

 

- Scambiatore a 12 piastre inox Browland

 

Tutti gli elementi sono isolati, nel senso che non ci sono tubazioni fisse di collegamento tra i vari tini.

 

Il processo attualmente prevede:

 

-Ammostamento nella Powerina con agitatore in funzione.

-Travaso a caduta nel tino filtro ( attraverso la bocca più grande )

-Filtrazione con sparging continuo ( posizionando la pentola elettrica su un tavolo e il tino filtro esattamente sotto, in modo da poter lasciare che l'acqua calda continui a fluire sopra il letto di trebbie ).

-Riportare il filtrato nella Powerina ( manualmente, una brocca alla volta! )

-Bollitura nella Powerina

-Whirlpool mescolando a mano, sempre nella Powerina

-Raffreddamento attraverso lo scambiatore con acqua di rete, usando lo scarico parziale della Powerina a caduta con lo scambiatore sistemato più in basso.

 

Fino ad ora mi sono assestato su circa 74 / 75 di efficienza con 28 L in bollitura, 23 / 24 finali.

 

Ecco, gli inconvenienti o fasi poco pratiche che vorrei risolvere sono:

 

- Crearmi una struttura portante che possa ospitare i tre elementi ravvicinati, disposti in modo che siano nella posizione più consona al loro scopo ( pensavo al tino filtro in mezzo, caldaia e pentola ai lati, leggermente sopraelevate )

 

- Trovare una soluzione per lo spostamento del filtrato in uscita dal tino filtro verso la bollitura. A questo riguardo mi sembra di aver capito che le pompe adatte ai nostri scopi hanno comunque una portata troppo elevata, quindi le possibilità  che vedo sono due:

1) farmi un piccolo "serbatoio polmone" che raccolga il filtrato e venga periodicamente svuotato da una pompa comandata da aste di livello

2) Utilizzare la Powerina anche come serbatoio di acqua calda durante lo sparging: lasciare che il filtrato vada costantemente tutto nella pentola elettrica che lo tiene riscaldato, per poi riportarlo interamente nella Powerina per la bollitura tramite una pompa ( ma sprecherei energia, calore e il mosto farebbe più viaggi )

 

- Trovare un aggancio più sicuro per l'ingresso del mosto caldo nello scambiatore: lo scarico parziale della Powerina ha un "becco" a cui non so cosa collegare. Ora mi arrangio con un tubo alimentare e una fascetta metallica, ma regolarmente perde. I 4 collegamenti sullo scambiatore li ho realizzati con agganci rapidi da giardinaggio e funzionano benone.

 

Ok so che può sembrare un po' incasinato... ma dato che ho visti dei signori impianti da queste parti... ho pensato di chiedervi qualche consiglio!

 

Intanto grazie a tutti quelli che vorranno dire la loro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mmmmh nessuna opinione? :)

 

Ho visto alcune configurazioni "complesse" da queste parti... a nessuno viene in mente qualche automazione da implementare? Fondamentalmente mi interesserebbe trovare un modo di gestire il filtrato in uscita.... ma con le dimensioni del mio tino si tratta di un flusso di circa 0,5 L / min... difficile affidarlo ad una pompa che comunque fa 5/6 L / min :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io uso il sistema con piccolo accumulo (Lauter Grant), pompa di rilancio e sensore livello. é molto comodo. Se vai qua trovi alcune foto del mio impianto. A valle della pompa ci sono due valvole; una manda il mosto nel tino filtro e una manda il mosto al tino di ebollizione.

 

http://forum.areabirra.it/topic/11149-le-foto-delle-nostre-attrezzature/page-3

 

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille, credo che studierò una soluzione come la tua.

 

Ti chiedo intanto due cose:

 

- il contenitore di accumulo è sempre in acciaio? Hai utilizzato qualche contenitore alimentare "comune" per adattarlo allo scopo o lo hai dovuto reallizare exnovo?

 

- Come regoli il flusso in uscita dal filtro verso l'accumulo, senza misurarlo? ( oppure se lo misuri ogni volta, come? )

 

Grazie per i consigli :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il contenitore è una piccola pentolina in acciaio da circa 1 litro; ne trovi a volontà  nei negozi di casalinghi.

 

Il volume di mosto filtrato lo misuro nel tino di ebollizione con l'asta di livello.

 

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...