Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Ebriamen

Beer Judge Certification Program (Bjcp)

Recommended Posts

domanda... che cos'è il BJCP?

fondato nel 1985, dove? da chi? sul sito ho trovato vaghi riferimenti! Avete per caso nozioni più precise?

 

Thx! ^^

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh abbiamo di più...noi AreaBirrini non ci facciamo mancare nulla.

Scustumatu ha fatto nnon uno ma ben due esami al Bjcp, se legge ti deluciderà  lui di sicuro!

Tra l'altro e tuo corregionale....anche se oramai parla brianzolo stretto e mangia la casseola!!! :rofl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

azz... serie A! Speriamo legga! :P

 

Se non legge glielo dico io sta sera.

Comunque dovrebbe essere stato redatto dal CAMRA. ;)

Ma io ne so poco...vedrai che se legge ti darà  tutte le info lui. :good:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah....dimenticavo....su questo posso risponderti

 

domanda... che cos'è il BJCP?
 

 

E la bibbia per noi HB, il faro che ci guida nella nebbia degli stili che molto spesso ci sono quasi se non del tutto sconosciuti. ;)

Un documento molto importante nel cercare di classificare gli stili.

Roba tipica anglosassone insomma. :rofl:

Ma questo già  lo sapevi suppongo. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

si, che è la nostra bibbia lo sapevo già , ma è sempre bello leggerlo scritto da altri!  :angel:

Sono interessato a nozioni più tecniche, ai blasfemi non interessa il nostro credo!  :girl_devil:

Share this post


Link to post
Share on other sites
E la bibbia per noi HB, il faro che ci guida nella nebbia degli stili che molto spesso ci sono quasi se non del tutto sconosciuti. ;)
 

si per circa il 5-10% degli hb :crazy:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

bhe penso che più della metà  degli hb faccia solo birra da kit per cui... sicuramente è un gran bel documento molto comodo e ben scritto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

bhe penso che più della metà  degli hb faccia solo birra da kit per cui... sicuramente è un gran bel documento molto comodo e ben scritto!

l'altra metà  si dà  alle birre al prosciutto crudo e mozzarella, al curry ed al tiramisù

Share this post


Link to post
Share on other sites

assolutamente vero! poi c'è da considerare che moltissimi mollano dopo poche cotte mentre pochi continuano per anni! comunque ai concorsi i giudici si bevono dei bei minestroni vah! poverelli!

Share this post


Link to post
Share on other sites

domanda... che cos'è il BJCP?

fondato nel 1985, dove? da chi? sul sito ho trovato vaghi riferimenti! Avete per caso nozioni più precise?

 

Thx! ^^

 

ciao,

il BJCP è stato fondato negli USA da membri dell'AHA (american homebrewer association). il bjcp propone la cultura e la diffusione della birra nel mondo e negli anni ha sviluppato al guida agli stili che qualcuno ha menzionato.

il bjcp organizza anche frequenti sesisoni d'asame che, se superati, ti consentono di fare il giudice nelle competizioni birrarie. non è semplice dato che bisogna studiare molto, bere tanto (inteso come variabilità  di stili), standardizzare la propria tecnica di degustazione ecc ecc. io ci ho messo più di un anno a prepararmi studiando e sbevacchinado la sera. la prima volta l'ho preso nel 2011... ho rifatto l'esame a Dublino a febbraio per cercare di prendere più di 80 punti (che è un punteggio di tutto rispetto). 

l'approccio alla degustazione del bjcp è molto talebano e non da tutti condiviso: se per esempio fai una birra buona ma fuori i canoni di stile, il giudizio viene penalizzato.

 

ti anticipo che quest'anno a luglio usciranno le nuove linee guida sugli stili e sarà  una revisione maggiore. tante le novità  tra cui l'ingresso delle ambrate e le scure ceche a bassa fermentazione, le golden ale inglesi, rimaneggiamento degli stili scozzesi... e soprattutto spero un piccolo pezzo d'Italia con le birre che pervedono l'utilizzo di uva/mosto d'uva. Ho redatto qualche settimana fa lo stile (chiamato ITALIAN GRAPE ALE) con la collaborazione di alcuni "vip" :-) del panorama birrario italiano e l'ho sottomesso al BJCP. speriamo ce lo approvino... sarebbe un giusto riconoscimento. il problema è che non è uno stile così diffuso fuori dai confini italiani e non so se avremo una categoria a parte nella guida o semplicemente la pubblicazione dello stile sul sito del BJCP nella piccola sezione riservata all'italia. amici del bjcp mi terranno informato e vi farò sapere in anteprima :-)

 

sul sito http://www.bjcp.org/index.php trovi la foto dell'esame di Dublino (uno degli ultimi post). io sono quello con maglione nero e pantaloni grigi a destra di Gordon Strong (quell'omone alto e grosso... che poi è il presidente del bjcp).

 

riccardo

Edited by scustumatu
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

ti anticipo che quest'anno a luglio usciranno le nuove linee guida sugli stili e sarà  una revisione maggiore. tante le novità  tra cui l'ingresso delle ambrate e le scure ceche a bassa fermentazione, le golden ale inglesi, rimaneggiamento degli stili scozzesi...

alleluja

oramai rispetto alla BA erano clamorosamente datate

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao,

il BJCP è stato fondato negli USA da membri dell'AHA (american homebrewer association). il bjcp propone la cultura e la diffusione della birra nel mondo e negli anni ha sviluppato al guida agli stili che qualcuno ha menzionato.

il bjcp organizza anche frequenti sesisoni d'asame che, se superati, ti consentono di fare il giudice nelle competizioni birrarie. non è semplice dato che bisogna studiare molto, bere tanto (inteso come variabilità  di stili), standardizzare la propria tecnica di degustazione ecc ecc. 

 

grazie mille, sei stato molto esaustivo, inoltre, ti faccio i miei complimenti! Ho citato solo una piccola parte, ma tutto il tuo post è stato interessante! ^^

Share this post


Link to post
Share on other sites
Figurati. Sappi però che anche se uno ha preso il bjcp non significa che è un bravo giudice o un bravo degustatore. Non per forza almeno. Al massimo significa che ha studiato un po'. Il grosso lo fa l'esperienza degustativa in ambito birrario e non. Si può apprendere molto da degustazioni di sidro, vino, grappe, whisky, caffè ecc per fare database e migliorare la memoria degustativa.
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×