Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
Guest Laawiyah

Sperimentazione Influsso Lunare E Fermentazione Idromele

Recommended Posts

Guest Laawiyah

Un saluto a tutti gli utenti  :hi:

 

Ho ripreso le sperimentazioni con l'arrivo della primavera e, sta volta ho intenzione di capire meglio l'effetto dell'influsso lunare sulla fermentazione; ho già  in fermentazione 3 dame da 5 litri e una dama da 2 litri....ne seguiranno altre e vi aggiornerò appena le impronto!

 

La prima dama che ho preparato è un idromele acacia 95% (5% circa di miele di castagno, ciliegio, millefiori....avevo diversi barattoli con fondini di miele avanzatomi da precedenti fermentazioni, che ho voluto levare di mezzo); enolievito bayanus, temperature di partenza intorno ai 14/16°C...periodo di luna crescente.

La fermentazione è partita bene ma con una certa lentezza, rispetto a quel che sono abituato a vedere di solito...in ogni caso sta procedendo in modo costante, penso anche grazie alla temperatura che nel frattempo è salita intorno ai 18° C. (con questa prima dama di prova ho voluto anche testare se preparando il mosto in maniera ottimale ma con temperature vicine al limite minimo tollerato dal lievito bayanus, la fermentazione arriverà  a concludersi  bene.......al contrario dell'ultima volta che ho fermentato a basse temperature ma con poco criterio e, appunto, subii una sconfitta dato che mi si infetto 35 litri di idro!)

 

La seconda dama, acacia 100%, enolievito cerevisiae (prima fermentazione con tale lievito...tolleranza alcolica 14°); temperature di partenza instabili, tra i 13° e i 18° C....periodo di luna calante.

Fermentazione partita con vigore, veloce e costante nonostante le temperature poco stabili e vicine al limite minimo tollerato dal lievito (sulla confezione non sono riportate le temperature minime tollerate...ma visto la risposta in fermentazione, penso che si attestino come per il bayanus, intorno ai 10° C). Aroma buono, più caratteristico rispetto al bayanus da rifermentazione, il quale lascia inalterato il profilo aromatico del miele...

 

La terza dama è un Ciser, acacia 50%, millefiori 20%, limone 10%, arancio 10%, sulla 10% e 1 litro di succo di mela 100% da concentrato, senza zuccheri aggiunti; enolievito bayanus.

Temperature di partenza stabili a 18° C, buon vigore iniziale....periodo di luna crescente.

 

 

Quarta dama...melomel al lampone (acacia 100% e 120 g. di lamponi freschi...2 litri totali di mosto) enolievito bayanus; temperatura di partenza 18° C abbastanza stabile (successiva oscillazione tra i 16° e 20° C); periodo di luna crescente.

La partenza per adesso sembra buona...

 

Naturalmente, ho bisogno di fare altre fermentazioni di controllo per ampliare il più possibile le varianti e avere un risultato che possa mostrare delle differenze +o- evidenti! Di conseguenza, fin quando tutte le fermentazioni non saranno concluse (comprese quelle che ancora devo preparare) non posso esprimere un risultato... ci sarà  da attendere almeno 4/5 mesi, anche se probabilmente il test lo prolungherò per tutto l'anno 2014!

Questo era solo un preambolo che ho voluto, intanto, buttar giù....

 

Buona fermentazione a tutti!....alla prossima.... :)

 

La'awiyah

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sono uno studente di area scientifica e non me ne intendo di idromele, ma se tu volessi condurre una ricerca sull'influsso della luna sulla fermentazione dovresti fare in modo che il periodo lunare sia l'unica variabile. Quindi, se io fossi in te, mi affiderei al metodo scientifico e produrrei mosto sempre uguale e userei sempre le stesse modalità  di esecuzione e sempre lo stesso lievito, facendo iniziare la fermentazione nelle diverse fasi lunari, per poi raccogliere e processare i dati ottenuti ( prenderei nota di ogni fattore, dalle temperature all'umidità , la vitalità  del lievito eccetera, per quanto possibile avendo strumenti domestici ). Solo così, nella mia opinione, si potrebbero ottenere risultati soddisfacenti. Ovviamente più sono le dame più l'esperimento potrà  essere base solida per una teoria piuttosto interessante..

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

Ciao herbart... :)

mi aspettavo una risposta del genere da parte di qualche utente :) ...molte varianti producono risultati non propriamente affidabili a livello scientifico...è verissimo! Ma, è anche vero che il mio non è un approccio scientifico...

....purtroppo (o per fortuna...dipende dai punti di vista) non ho modo di far si che la specifiche di ogni dama siano le medesime...per esempio non ho la possibilità  di mantenere le temperature constanti a mia scelta!...e anche se ne avessi la possibilità  e controllassi e regolassi tutto quel che posso rimarrebbero comunque moltissime altre variabili che non potrei controllare e correggere in ambito casalingo...come ad esempio il contenuto e la tipologia di aminoacidi assimilabili, minerali, vitamine, enzimi, tipologia degli zuccheri presenti nel miele e tantissimi altri fattori; quindi, secondo me, controllare tipo...2 o 3 fattori su 10, 20 o più fattori conosciuti e considerati rilevanti (poi c'è anche fattori che ancora non conosciamo o non consideriamo rilevanti, se si vole essere realisti), equivale +o- a non controllarne nessuno, dato che comunque le variabili sarebbero di gran lunga maggiori dei fattori controllati! di conseguenza i risultati sarebbero comunque infondati, per la visione scientifica....o per lo meno limitati!

 

Poi...non far caso al fatto che per adesso le prove sono miste...a fine anno quando avrò preparato molte dame dello stesso tipo e preparate il più che posso allo stesso modo, avrò modo di completare il test e postare i risultati ottenuti.

 

Inoltre non mi va proprio di fermentare per tutto l'anno solo ed esclusivamente un unica tipologia di fermentato, qualunque essa sia...nemmeno se scegliessi la migliore che conosco!...sono uno a cui piace la varietà  prima di tutto! Mi ci vorrà  più tempo e più prove ma, almeno non mi annoierò nel frattempo eheheheh :D

 

Inoltre...non per male ma....non mi pare che la scienza prenda in considerazione l'influsso lunare se non, al limite, riguardo alle maree!

Per esempio (tanto per spiegare come la penso) in agricoltura è la tradizione (cioè il lavoro e l'osservazione del contadino...primo tra tutti!) che ricorda di seminare, raccogliere, potare, trapiantare, innestare, tenendo conto dell'influsso lunare...la scienza se ne sbatte altamente dell'influsso lunare! lo reputa +o- irrilevante...in agricoltura come in altri ambiti!

 

Per esempio e sempre secondo il mio punto di vista, risulta palese il danno che la scienza ha procurato e sta procurando in ambito agricolo.....e non solo esclusivamente in quello agricolo! ;) 

Certamente la scienza a fatto fare grandi passi avanti in diversi campi, questo è innegabile!...ma a portato dei danni pazzeschi allo stesso tempo...anche questo è innegabile!

Quindi, personalmente, non ho la possibilità  di attuarlo e nemmeno mi interessa, avere un' approccio scientifico...devo essere sincero! :pardon:

 

Comunque grazie dell'interesse.....

 

Ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma certo, è una passione, mica un lavoro! :)
L'influsso della luna non è assolutamente banale (vivo in campagna e il suo influsso è rilevabile sia sul seminato, sia sulle piante, sia sul vino..) e va preso in considerazione assolutamente.
Però potresti fare delle mini-dame, con poco miele (magari sempre lo stesso). Io faccio birra, quindi ti direi di fare dei "mini batch" da uno due litri.


Ciao e buona serata :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

Ma certo, è una passione, mica un lavoro! :)
L'influsso della luna non è assolutamente banale (vivo in campagna e il suo influsso è rilevabile sia sul seminato, sia sulle piante, sia sul vino..) e va preso in considerazione assolutamente.

 

Mi trovi pienamente d'accordo!!! :good:  :good:

 

Quest'anno per l'appunto anche io mi ritrovo a fare il contadino hihihihi....sto curando un fazzoletto di terra assieme a mio fratello e per la prima volta ho l'opportunità  di mettere in pratica quel che ho appreso (come autodidatta), da qualche anno a questa parte....e naturalmente calendario lunare sotto mano, sempre e comunque! ;)

 

Però potresti fare delle mini-dame, con poco miele (magari sempre lo stesso). Io faccio birra, quindi ti direi di fare dei "mini batch" da uno due litri.


Ciao e buona serata  :D

 

 

Guarda...l'ho pensato diverse volte di fare 2 litri alla volta, per le prove...ma fino ad ora non l'ho mai messo in pratica perchè possiedo solo dame da 5 litri recuperate e di comprarle/spendere soldini per dame più piccole non mi andava! Ma ho molte bottiglie da 750 ml. e quasi quasi uso quelle...mi sa che farò proprio così!...anche perchè altrimenti a 5 litri alla volta, con tutto quel che ho in mente, ne verrebbe veramente un quantità  esagerata per un consumo personale! eheheheh :D

 

Va beh...buona serata anche a te....ciao herbart! :)

Edited by Laawiyah

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

Ciao a tutti! :)

Ieri ho preparato una ricetta nuova....tanto per prolungare la sperimentazione eheheh  :D....mi sa tanto che, con la varietà  di ricette che butto giù, sto studio sull'influsso lunare mi si prolungherà  a bestia proprio! :pardon:

Comunque...la ricetta è composta  da miele di arancio 60%, acacia 30%, millefiori di bosco 10% (1900 g. di miele e 4 litri di acqua....nel messaggio di apertura di questa discussione mi dimenticai di postare anche il rapporto miele/acqua...in ogni caso ho tutti gli appunti scritti sul quaderno delle ricette); enolievito bayanus con tolleranza alcolica 16° , temperatura di partenza 17/18°C, periodo di luna calante.

 

Ho valutato l'uso di un contenitore più piccolo per questa prova ma, in fine ho deciso di usare la solita dama da 5 litri dato che, all'assaggio, il miele di arancio che ho acquistato è risultato veramente buono...color avorio, profumato, gusto intenso, completamente cristallizzato e omogeneo, finissimo tanto da non percepire in bocca i cristalli di glucosio....sembra una morbida crema!

 

Alla prossima ricetta...

 

La'awiyah

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

:) Eccomi nuovamente...altra ricetta preparata!

 

Molto semplicemente...ho preparato un mosto di miele Millefiori di campo 100%; 1 kg. di miele,  2 litri di acqua e 2 g. di Enolievito bayanus. (dama da 3 litri)

 

Temperatura di partenza 18/19°C - periodo di luna crescente.

 

A presto....

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'influsso della luna non è assolutamente banale (vivo in campagna e il suo influsso è rilevabile sia sul seminato, sia sulle piante, sia sul vino..) e va preso in considerazione assolutamente.

 

alla facoltà  di agraria di Milano anni fa spiegavano che è tutta tradizione: per millenni la coltvazione e le attività  connesse sono state scandite dalle fasi lunari perchè non c'erano calendari più affidabili, e ora restano tutte queste tradizioni.

 

Herbart, hai qualche pubblicazione in merito? o misurazioni reali in merito?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

:) Rieccomi qua....il 21/05/2014 ho preparato un'altra dama di idromele!!!

 

Acacia 95% circa, con tracce di castagno e millefiori; 1700 g. di miele, 4 litri di acqua e 3 g.di enolievito bayanus!

Periodo di luna Calante e temperature di partenza di 22°C.

 

Intanto la dama che doveva fare da riferimento a questa ultima ricetta, (preparata allo stesso modo ma nel periodo di luna Crescente), fermenta ancora e sono passati 71 giorni... partì con temperature tra i 14/16° C per le prime 24 ore, oscillando tra i 13° C di minima e 18°C di massima per i seguenti 10/15 giorni di fermentazione; dopo di che la temperatura si stabilizzò intorno ai 17/19° per i seguenti 40/50 giorni!...adesso, già  da una settimana circa, la temperatura è salita a 22°C stabili.

 

Siccome prevedo temperature molto diverse per questa ultima dama, non penso che potrò confrontarne i risultati con la dama di riferimento!..mi toccherà  ripetere la ricetta la prossima settimana, in modo da avere temperature equiparabili!

 

Buona fermentazione a tutti.... :good:

Edited by Laawiyah

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

Ieri, 25/05/14 altra dama pronta!

 

Ho ripetuto la ricetta Cyser tal quale...questa volta nel periodo di luna Calante! Temperature di partenza 20°C stabili.

 

Alla prossima...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

Ciao a tutti...(sperimentazione a parte) ieri e oggi sono arrivate a conclusione due dame...una è il Melomel al Lampone fermentato con enolievito bayanus e l'altra è Acacia 100% fermentato con enolievito cerevisiae della "Vebi".

 

Il melomel ha fermentato per 77 giorni e si è arrestato oggi; (limpidezza eccellente)

L'Acacia 100% ha fermentato per 89 giorni e si è arrestato ieri;(buona limpidezza)

 

Qui sotto un video del Melomel al Lampone (a fine fermentazione) che ho caricato giorni fa sul tubo.....

 

 

 

Tra qualche giorno il primo travaso e il primo assaggio... :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

alla facoltà  di agraria di Milano anni fa spiegavano che è tutta tradizione: per millenni la coltvazione e le attività  connesse sono state scandite dalle fasi lunari perchè non c'erano calendari più affidabili, e ora restano tutte queste tradizioni.

 

Herbart, hai qualche pubblicazione in merito? o misurazioni reali in merito?

no, non ho pubblicazioni a sostegno della tesi. la cosa però che mi ha sorpreso è vedere come muta il vino se si imbottiglia in fasi lunari diverse, infatti ora lo imbottigliamo sempre alla stessa fase.

è un discoeso come dici legato alle tradizioni, sono d'accordo, però un fondo di verità  c'è. d'altra parte la luna influisce su molte cose.

 

Inviato dal mio GT-I9105P utilizzando Tapatalk

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

amo gli elefanti! :clapping::rofl::good:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

 

verrei far notare una casetta...senza voler far polemica....solo per far capire il mio (modesto e personale) punto di vista:

 

L'articolo del link dice questo ad un certo punto: Sembra estremamente improbabile che la gravità  lunare (visto che nelle cantine la luce lunare naturalmente non arriva) possa influenzare le reazioni chimiche che determinano la qualità  finale del prodotto. "

 

Con questa frase si afferma che, siccome la luce riflessa dalla luna non arriva nelle cantine, il suo influsso gravitazionale non può avere effetti sul vino!...in pratica è come se dicessi (facendo un paragone con il Sole) che siccome la luce solare non colpisce direttamente una determinata cosa (che può essere un organismo vivente o altro...fa lo stesso!) le sue radiazioni-vibrazioni-influsso gravitazionale non hanno effetto su l'oggetto che stiamo considerando!

 

:fool:A me pare sia palese l'assurdità  di tale affermazione....

 

Per metterla ancora sotto un'altro punto di vista...."Come in Alto così in Basso" "Come in Grande così in Piccolo"....il mondo scientifico (o almeno...una parte del mondo scientifico) è al corrente del fatto che l'universo si basa su regole ben precise (archetipi) che possono essere ritrovate in ogni cosa che osserviamo, sotto forma di "codice di base dell'universo".

Visto e considerato questo aspetto, possiamo notare ad esempio e rimanendo abbastanza in tema che, un sistema solare come il nostro (sole, pianeti, satelliti, stelle eccetera) assomiglia molto, anzi è la fotografia sputata del mondo sub atomico...il sole con i pianeti che gli ruotano attorno...un atomo con elettroni che gli ruotano attorno.

Prendete queste due immagini come riferimento e chiedetevi: è possibile che gli elettroni intorno ad un atomo non abbiano influenza su OGNI SINGOLA PARTE dell'atomo su cui ruotano!? è possibile che gli elettroni siano li solo per fare presenza!? li possiamo forse togliere dal sistema o cambiare il loro spin, la loro carica negativa o positiva, senza che si modifichi la struttura, la funzione e la natura dell'atomo in questione?

Credo che si possa affermare che se si altera la struttura di un atomo, o di un sistema solare, o di qualsiasi altra cosa, la struttura cambia totalmente!...non rimane tal quale ma senza un frammento!...come se quel frammento sia un qualcosa che non serve, ininfluente!

 

Quindi....come si può pensare che la luna che ruota attorno al pianeta, che a sua volta ruota attorno al sole e che ancora a sua volta ruota attorno al centro della galassia, non abbia influsso attivo o passivo che sia, su tutto il sistema solare non solo sul pianeta attorno a cui ruota?

 

In una molecola ad esempio.....alla luce delle conoscenze attuali, ogni sua parte, anche la più irrilevante ai nostri occhi, non è di fondamentale importanza per la funzione della molecola di cui fa parte?

 

Inoltre...vi pare sensato affermare che un "qualcosa" non influisce, solo perchè IO non lo vedo, non riesco a misurarlo e/o a comprendrlo!?

 

Quando non si era ancora scoperto le onde radio....era pazzia pensare a radio 105.5! eppure oggi è banale se dico "lo sai esistono delle onde, dette RADIO, che viaggiano nell'etere a velocità  incredibili e che trasportano informazioni!" eheheheh :rolleyes:

 

"La terra...E' PIATTA!!!....ROMA , NEW YORK 25 MINUTI!!!

NON è VERO CHE SERVE 10 ORE...FANNO SOLO AVANTI E INDIETRO PER PASSARE IL TEMPO!!!"....EHEHEHEHEH :rofl:

 

Apparte gli scherzi...una cosa molto più assurda dell'influsso lunare, anche se di tutt'altra natura, tanto per mettere in discussione qualcos'altro: 

nampa.jpg

Dal sito http://mmmgroup2.altervista.org/i-gall3.html

 

Una piccola figurina di argilla che venne trovata nel 1889 a Nampa, in Idaho. Proviene dallo scavo di un pozzo, ad una profondità  di circa 90 metri, dove lo strato geologico di argilla della Formazione Glenns Ferry è datato alla transizione tra il Pliocene e il Pleistocene, circa 2 milioni di anni fa. Questo strato è sigillato da una copertura di basalto. La figurina misura circa 37 mm di lunghezza e sembra rappresentare una donna vestita.

Per saperne di più:

http://www.badarchaeology.com/?page_id=238

 

Addio teoria dell'evoluzione!!! ahahahahah :lol:

 

P.s: vorrei sottolineare che.....non penso di capire qualcosa da questa "sperimentazione" che tento di fare, solo perchè penso che esista un influsso lunare che agisce su ogni cosa...ci mancherebbe!...anzi, mi sto rendendo conto sempre più, che i risultati che otterrò, molto probabilmente, saranno insoddisfacenti.....non ostante ciò, porto avanti la cosa.

Ciao a tutti e volgiate scusarmi per questa mia esternazione di pensieri.

Edited by Laawiyah

Share this post


Link to post
Share on other sites

Laaw, ma che polemica, ognuno è libero di pensare ciò che vuole. Però non confondiamo una tesi scientifica con la filosofia :P

Saluti!

 

Se ho scritto ca##te è colpa del telefono

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per metterla ancora sotto un'altro punto di vista...."Come in Alto così in Basso" "Come in Grande così in Piccolo"....il mondo scientifico (o almeno...una parte del mondo scientifico) è al corrente del fatto che l'universo si basa su regole ben precise (archetipi) che possono essere ritrovate in ogni cosa che osserviamo, sotto forma di "codice di base dell'universo".

Intendevi dire pseudo-scientifico vero? Uno scienziato che si rispetti non si lascerà  mai sfuggire affermazioni simili...

 

Visto e considerato questo aspetto, possiamo notare ad esempio e rimanendo abbastanza in tema che, un sistema solare come il nostro (sole, pianeti, satelliti, stelle eccetera) assomiglia molto, anzi è la fotografia sputata del mondo sub atomico...il sole con i pianeti che gli ruotano attorno...un atomo con elettroni che gli ruotano attorno.

Guarda che il modello del sistema solare in miniatura è già  stato ampiamente superato, prova a "googlare" meccanica quantistica.

 

Prendete queste due immagini come riferimento e chiedetevi: è possibile che gli elettroni intorno ad un atomo non abbiano influenza su OGNI SINGOLA PARTE dell'atomo su cui ruotano!? è possibile che gli elettroni siano li solo per fare presenza!? li possiamo forse togliere dal sistema o cambiare il loro spin, la loro carica negativa o positiva, senza che si modifichi la struttura, la funzione e la natura dell'atomo in questione?

Credo che si possa affermare che se si altera la struttura di un atomo, o di un sistema solare, o di qualsiasi altra cosa, la struttura cambia totalmente!...non rimane tal quale ma senza un frammento!...come se quel frammento sia un qualcosa che non serve, ininfluente!

Non posso che darti ragione ma allo stesso tempo, parafrasando un arcinoto personaggio, devo chiederti: ma che c'azzecca??

 

Inoltre...vi pare sensato affermare che un "qualcosa" non influisce, solo perchè IO non lo vedo, non riesco a misurarlo e/o a comprendrlo!?

Ehm... si?! A meno di voler sconfinare nel puro esoterismo ma allora per cortesia non cerchiamo di rivestirlo di pseudo-scientificità  e presentiamolo per quello che è, pura superstizione.

 

Quando non si era ancora scoperto le onde radio....era pazzia pensare a radio 105.5! eppure oggi è banale se dico "lo sai esistono delle onde, dette RADIO, che viaggiano nell'etere a velocità  incredibili e che trasportano informazioni!" eheheheh :rolleyes:

Peccato che l'esistenza delle onde radio è stradimostrata scientificamente, il resto invece no anzi casomai è dimostrato il contrario. Prendi ad esempio una cosa che "sanno tutti e quindi deve essere vera": le donne partoriscono di preferenza in luna piena. In Francia hanno analizzato i parti di tutto il Paese per un intero anno e sai cosa hanno scoperto? Che c'è solo una periodicità  settimanale e il picco è il venerdì, perchè i medici inducono i parti a "rischio weekend" per potersi godere indisturbati il fine settimana. Correlabilità  statistica della frequenza dei travagli con le fasi lunari: zero assoluto.

 

Ciao,

 

Vale 

Edited by Vale
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

 

 

 

Intendevi dire pseudo-scientifico vero? Uno scienziato che si rispetti non si lascerà  mai sfuggire affermazioni simili...

 

Guarda che il modello del sistema solare in miniatura è già  stato ampiamente superato, prova a "googlare" meccanica quantistica.

 

Non posso che darti ragione ma allo stesso tempo, parafrasando un arcinoto personaggio, devo chiederti: ma che c'azzecca??

 

Ehm... si?! A meno di voler sconfinare nel puro esoterismo ma allora per cortesia non cerchiamo di rivestirlo di pseudo-scientificità  e presentiamolo per quello che è, pura superstizione.

 

Peccato che l'esistenza delle onde radio è stradimostrata scientificamente, il resto invece no anzi casomai è dimostrato il contrario. Prendi ad esempio una cosa che "sanno tutti e quindi deve essere vera": le donne partoriscono di preferenza in luna piena. In Francia hanno analizzato i parti di tutto il Paese per un intero anno e sai cosa hanno scoperto? Che c'è solo una periodicità  settimanale e il picco è il venerdì, perchè i medici inducono i parti a "rischio weekend" per potersi godere indisturbati il fine settimana. Correlabilità  statistica della frequenza dei travagli con le fasi lunari: zero assoluto.

 

Ciao,

 

Vale 

 

...non volevo dimostrare niente ne convincere nessuno!...solo che, le affermazioni del cicap riguardo all'influsso lunare mi paiono assurde...tutto qui! :pardon:

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'ho già  detto e lo ripeto... ho svariati amici che lavorano in svariate cantine intorno all'albese e tutti mi han confermato e ribadito più volte che le fasi lunari hanno influsso 0 sulla fermentazione del vino. Interessante la statuetta... vorrei da archeologo vedere la documentazione stratigrafica di uno scavo di fine '800...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

Laaw, ma che polemica, ognuno è libero di pensare ciò che vuole. Però non confondiamo una tesi scientifica con la filosofia :P

Saluti!

 

Se ho scritto ca##te è colpa del telefono

 

:)  Scusami...non volevo certo romperti le palle!...solo che se dici la tua, aspettati una risposta! :pardon:

...siamo su di un forum!....e si parla, si scrive...si discute, si affronta argomenti!... se mi posti un link per portare alla mia attenzione qualcosa, o per altri motivi......io ti rispondo!...ti dico la mia!....se poi tu la chiami polemicaaaa o filosofia....va bene!...Io però lo chiamo "interagire su di un forum"....altrimenti dimmi a che serve.... ;)

Inoltre...se quell'articolo del cicap è una tesi scientifica...allora Io sono babbo natale!...QUELLO VERO!!! :P

 

Ciao....

Share this post


Link to post
Share on other sites

...non volevo dimostrare niente ne convincere nessuno!...solo che, le affermazioni del cicap riguardo all'influsso lunare mi paiono assurde...tutto qui! :pardon:

Ma vedi, il bello della scienza è che non devi credere a nulla, esiste l'obbligo della prova. Se una tesi viene dimostrata, sperimentalmente e secondo metodo scientifico, diventa legge, fino a che non ci si troverà  davanti al fallimento della stessa che renderà  necessario formulare nuove ipotesi e cercare di dimostrarle...

 

Ps

Importante fattore da tenere presente è inoltre che " correlation is not causation"

 

Se ho scritto ca##te è colpa del telefono

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qui manca anche la correlation... :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qui manca anche la correlation... :P

Beh no dai!

non stiamo nemmeno valutando l'aumento della temperatura e il numero dei pirati :D:blink:

 

Se ho scritto ca##te è colpa del telefono

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

l'ho già  detto e lo ripeto... ho svariati amici che lavorano in svariate cantine intorno all'albese e tutti mi han confermato e ribadito più volte che le fasi lunari hanno influsso 0 sulla fermentazione del vino.

 

 C'è anche chi afferma il contrario, naturalmente!

 

Se si sta a cercare chi ha ragione e chi ha torto, buona notte!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Laawiyah

Ma vedi, il bello della scienza è che non devi credere a nulla, esiste l'obbligo della prova. Se una tesi viene dimostrata, sperimentalmente e secondo metodo scientifico, diventa legge, fino a che non ci si troverà  davanti al fallimento della stessa che renderà  necessario formulare nuove ipotesi e cercare di dimostrarle...

 

:huh: ...provami il big beng!....la creazione dell'universo!...allora, siccome non lo puoi provare che l'universo si è formato in un determinato modo, ma lo puoi solo teorizzare in base alle tue conoscenze...in pratica l'universo non esiste! dico bene!? solo perchè la sua creazione non è dimostrabile?!  :rofl:

 

Come dice Guzzanti: stamo ar medioevo... :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...