Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
twinmother

Blanche Ferma E Come Fare Pace Con Il Frumento

Recommended Posts

No!

Dove l'ho scritto scusa?

Tu hai chiesto se era come una weiss e io ti ho detto...no!

Il lievito per le witbier e fondamentale.

Oltre che il grist.

Di differenze ve ne sono.

Ma uscirà  birra lo stesso. ;)

noooo

ma io dicevo a me stesso

anzi proprio i tuoi consigli mi sono stati mooolto utili

 

era una riflessione.nel senso che:

uno se la può inventare una ricetta(magari con materiali di rimanenza)che non rientri in nessuno stile e che , magari,viene pure buona ?

ecco la birra in questione:

 

pilsner           2   kg

weizen           2   kg

fiocchi frum.  1,2 kg

    "    avena  0,3 kg

in 16,5 H2O

 

10 min.42°

15   "   52

80   "   66/67

15   "   77

 sparge 17,5 H2O 77/78°

 

28.5 in bollitura sg 1046/47 

 

tot. bollitura 60 min.

 

30 gr. hallert. her. 60 min

20 gr  coriandolo pestato 8 min

 

ho appena messo in fermentatore 23 lt  starter di lievito di recupero da una weizen

 

un paio di litri abbondanti li ho buttati insieme all feccia

 

p.s.

non ho potuto misurare la OG perche mi si è rotto il mostimetro,lo farò in  seguito

(ho conservato un poco di mosto)

 

questo è quanto !

 

spero ne esca qualcosa di bevibile

Edited by giodila

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma certo che si!!!

Sicuramente può venire qualcosa di bevibile, ci mancherebbe. ;)

Va che di nuovo in questo mondo, e parlo del nostro hobby, c'e ben poco da "inventare".

Gli stili servono come "indicazione".

Comunque per i due stili di cui parlavi tu witbier e weiss molto come ho già  detto lo fa il lievito specifico.

Se tu ne usi uno da weizen ti darà  caratteristiche date da quel tipo di "stile", che e caratterizzato da esteri particolari.

Io poi il frumento non lo uso mai, non ne sono un gran fans...ma ad occhio parrebbe più una crucca che una belga witbier anche nel grist.

Ma potrei dire una pistolata...non conoscendo, se non per il poco che ho letto su di loro gli stili in questione. :sorry:

Share this post


Link to post
Share on other sites
non ne sono un gran fans...

onno'

inizia a riferirsi a se stesso al plurale

ormai siamo ai margini del divino otelma

:rofl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

onno'

inizia a riferirsi a se stesso al plurale

ormai siamo ai margini del divino otelma

:rofl:

:rofl: ....ahahah....dici?

D'altronde noi siamo esseri divini....e quando uno e divino...e di...vino....ihihih :rofl:

A parte gli scherzi...devo andare a leggermi un po' di info su sti stili a me completamente sconosciuti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

:rofl: ....ahahah....dici?

D'altronde noi siamo esseri divini....e quando uno e divino...e di...vino....ihihih :rofl:

A parte gli scherzi...devo andare a leggermi un po' di info su sti stili a me completamente sconosciuti.

tipo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

tipo?

 

Tipo quasi tutto....il grist...il profilo dei lieviti...ibu...attenuazioni...insomma tutto.

Sicuramente di blanche negli anni ne ho anche bevute e pure di weizen...non mi piacciono le seconde di sicuro, o meglio mi stufano a metà  boccale.

Non voglio produrle...ma almeno qualche nozione di base...saperla non sarebbe male. :sorry:

Metti che un domani faccio l'esame bjcp...che figura ci faccio? :rofl:  :rofl:  :rofl:

Edited by conco

Share this post


Link to post
Share on other sites

La temperatura(a parità  di calore fornito) sale sempre costantemente, indipendentemente dal fatto che tu stia scaldando acqua, minestra, rame ecc ecc ecc..

Inoltre l'acqua ha una capacità  termica decisamente elevata, dubito che i grani possano averla più elevata..

Penserei più che altro ad un'errata misurazione della temperatura..

La temperatura, a parità  di calore fornito, sale in misura inversamente proporzionale al calore specifico della sostanza riscaldata (e, va da se, alla sua massa). L'acqua ha un calore specifico molto più alto del malto (di qualunque tipo esso sia) e quindi l'aggiunta di malto al massimo abbassa il calore specifico del mash. Sicuramente il problema riscontrato da Lorenzo è da attribuire ad una carenza nel rimescolamento che ha permesso la formazione di una sacca di calore in prossimità  del fondo della pentola, quando poi la sacca va finalmente a rompersi con una bella mescolata l'effetto è proprio quello di un aumento improvviso della temperatura misurata. Al massimo l'uso del frumento può peggiorare il problema del rimescolamento inadeguato avendo il mash con elevata percentuale di frumento una viscosità  maggiore. La soluzione al problema è naturalmente un rimescolamento adeguato del mash. :good:

 

Ciao,

 

Vale

Edited by Vale

Share this post


Link to post
Share on other sites

La temperatura, a parità  di calore fornito, sale in misura inversamente proporzionale al calore specifico della sostanza riscaldata (e, va da se, alla sua massa). L'acqua ha un calore specifico molto più alto del malto (di qualunque tipo esso sia) e quindi l'aggiunta di malto al massimo abbassa il calore specifico del mash. Sicuramente il problema riscontrato da Lorenzo è da attribuire ad una carenza nel rimescolamento che ha permesso la formazione di una sacca di calore in prossimità  del fondo della pentola, quando poi la sacca va finalmente a rompersi con una bella mescolata l'effetto è proprio quello di un aumento improvviso della temperatura misurata. Al massimo l'uso del frumento può peggiorare il problema del rimescolamento inadeguato avendo il mash con elevata percentuale di frumento una viscosità  maggiore. La soluzione al problema è naturalmente un rimescolamento adeguato del mash. :good:

 

 

quindi se ho capito bene l'unico problema che può creare un mash denso è trattenere il calore se non adeguatamente mescolato per poi dissiparlo tutto insieme qualora si creasse una sacca di calore.grazie vale ,non avevo considerato un mescolamento più attento

Share this post


Link to post
Share on other sites
Davo per scontato una continua mescolazione, non so perchè(anche perchè io non sono un gran mescolatore e non ho sistemi di automescolamento!) XD
Comunque Vale ha spiegato eccellentemente ciò che intendevo sull'acqua..

Share this post


Link to post
Share on other sites

solo per la cronaca

alla fine ho decisi per un riinoculo ma dopo 7 gionri sempre 1020 fisso anche con altro lievito,è rimasto nel frigo a temperatura 17-19 fino a domenica scorsa (ho solo riabbassato 2 giorni a 8 gradi un pò di tempo prima per compattare il fondo senza dover ritravasare ma era solo un tentativo disperato)

al momento di buttare tutto (mi serviva il fermentatore per un altra cotta) faccio un tentativo di assaggio....e sorpresa il sapore di lievito è sparito ,si sente l'arancia ed è gradevole.

che dovevo fare!!!?.....ho imbottigliato con zucchero per priming......sperando che quel 1020 non significhi fontana all'apertura.....

ho imparato qualcosa:

1-la cotta va sempre conclusa fino alla bottiglia (a meno che non ci siano serie complicazioni)

2-l' s33 è decisamente un lievito che non controllo ancora bene

lorenzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

l's-33 è un lievito che ha una gran calma per concludere la fermentazione e ha bisogno di una grossa quantità  di ossigeno per fare il suo lavoro oltre ad aver bisogno di un buon quantitativo di lievito, meglio un piching rate superiore al normale...per la prossima usa i fiocchi di frumento al posto del frumento torrefatto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi inserisco in questa discussione perchè penso che sia idonea.

 

Domenica scorsa ho brassato la seguente ricetta presa da internet

 

 

 

Valori previsti:

OG 1,055–FG 1,014–EBC 3,7 –IBU 10,2 Rag- Eff 70%- RA 60,06 - Alc. 5,31% Vol.

Valori misurati: 

OG 1,046 – FG 1,006 - Eff 59% - RA 81,18% -Alc. 5,5% Vol.

 

Per fare 25

 

Grani totali   6,6 kg

Pilsner                                     2,200  kg

Frumento non maltato            3,300

Frumento maltato                   1,100

 

Luppolo:

Hallertauer Tradition     18 gr     60 min

 

Spezie:

Coriandolo                   19 gr 5 min

Buccia d'arancia dolce 15 gr  5

 

Lievito Wyeast 3944 - 20 °C

 

Gelatinizzare il frumento non maltato con 9 lt d'acqua per un tempo di bollitura di 15'.

Aggiungere 2 lt d'acqua molto fredda e mescolare

Versare nella pentola per il masch contenente 13 lt d'acqua fredda.

Portare ad una temperatura di 40 °C, aggiungere i grani maltati ed eseguire l'ammostamento come da schema.

 

Beta-glucanase rest    40 °C    10'                 

Protein rest                 51 °C   15'

Saccarificazione         54 °C   10'

Saccarificazione         63 °C   30'

Saccarificazione         68 °C   20'

Mash out                    78 °C   15'

Sparge                        78 °C <1 lt al minuto

 

Acqua Mash   22 lt  9 lt per gelatinizzare il frumento e 13 lt per l'ammostamento

Acqua molto fredda 2 lt per abbassare la temperatura dell'impasto

Acqua sparge 21 lt

Tot. Acqua     45 lt

Pre boil lt voluti  33 lt

Boil 60  min.

 

Vol CO2  2,8%   T di fermentazione 24 °C

Zucchero priming 8gr/lt

Ricetta elaborata con BrewMate

 

 

Mi sono ritrovato con un FG 1.044. ora il problema è che la fermentazione è lentissima dopo una settimana è a 1.030.

 

Come mai? non riesco proprio a capire!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...