Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Bertellio

Summer Apa: Poco Alcol Effetto Rinfrescante

Recommended Posts

Il green bullet mi "intrippava", ma a pensarci bene rischia di essere un po' troppo erbaceo e di rovinare il piano di birra facile. Volevo qualcosa di mild che si assestasse sui profumi tropicali...

nelson sauvin, galaxy

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io escluderei il nelson sauvin: ricorda troppo il vino cabernet e a lungo andare stuferebbe anche se ha un aroma divino. Insieme al galaxy metterei un sorachi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Niente disponibilità   per wakatu (oltre ai 100g già  a casa), galaxy, sorachi, nelson sauvin...

Ci sarebbero: green bullet, topaz, helga, stella...che da quel che leggo son più floreale/erbaceo che non citrico/tropicale.

Qua va a finire che prendo il citra

 

Sono molto ignorante nei bilanciamenti, consigliate di sostituire il maris otter con il pale o addirittura con il pils, mantenendo metà  grist in Vienna, per avere meno dolcezza dal malto e poter scendere con le IBU?

Edited by Bertellio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho bevuto la punk ipa dopo un po'...

Se facessi una single hop con il chinook, al limite con un po' di wakatu? Ho visto che con Uberti potrei avere mezzo kg a 26 euro spedito.

 

Il gusto da pompelmo speziato ci sta tutto, solo che volevo mantenermi su un 0.6 di rapporto BU/GU. Tutti gli esempi che vedo con il chinook hanno alte IBU

 

Fare una blonde ale con 9-10 gr/L di luppolo potrebbe essere interessante, magari con altro carapils o 1 kg di frumento o segale, per dare complessità  al malto

Edited by Bertellio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se lo trovi prova con Motueka che è nella Punk Ipa e ha un aroma di pompelmo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo fatto male i conti...ancora. Con ninkasi ho visto che risparmio anche scegliendo le buste da 100g.

A questo punto credo resterò su chinook, summit e galaxy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Spero di non rompervi più.

Sto ripiegando su una malto singolo, con chinook e cascade (400-500gr totali).

 

Che malto uso? 100% Maris otter o 100% Vienna? Oppure resto sull'idea originale 50:50 com'è la Jaipur di Thornbridge? (Sempre low gravity beer)

 

Lievito nottingham (3 bustine per 58 litri circa)

Edited by Bertellio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per me 100% maris otter!


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
100% maris otter. Con una session però vedrei bene anche un 100% pilsner. Il colore dorato unito al frutto della passione del galaxy e al terroso del summit non ha eguali

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, ho comprato luppoli cascade 2013 e topaz, più il mio primo sacco da 25 Kg di MO :-) :-) Fermentatore da 60 litri... Domenica ci mettiamo all'opera.

Intanto questa potrebbe essere la ricetta, cosa dite? Elimino il carapils?

----------------------------------------------------------------------------------------------------

 

  Ricetta per BeerTOL, litri finali 65,0 (in bollitura 75,0)

efficienza  80%, bollitura 90 min.
OG 1,042; IBU: 31,4; EBC: 11;
Malti:
  11000 gr Maris Otter, 1,030;
  500 gr CaraPils, 1,030;
Luppoli e altro:
  10 gr Cascade, 7,2 %a.a., 60 min, Kettle;
 ;10 gr Wakatu, 7,0 %a.a., 60 min, Kettle;
  15 gr Topaz, 16,0 %a.a., 60 min, Kettle;
   25 gr Wakatu, 7,0 %a.a., 15 min, Kettle;
   20 gr Cascade, 7,2 %a.a., 15 min, Kettle;
   20 gr Topaz, 16,0 %a.a., 15 min, Kettle;
  20 gr Cascade, 7,2 %a.a., 5 min, Kettle;
  20 gr Topaz, 16,0 %a.a., 5 min, Kettle;
  25 gr Wakatu, 7,0 %a.a., 5 min, Kettle;
 100 gr Topaz, 16,0 %a.a., 0 min, Kettle;
 100 gr Cascade, 7,2 %a.a., 0 min, Kettle
  
  Lieviti:
  Danstar Nottingham 3 bustine secco
Mash Steps:
 Mash In - Protein rest 58 °C 10 minuti
 Amilasi 67 °C 75 minuti
 Glucanasi 72 °C 15 minuti
 Mash-out 78 °C 5 minuti
------------------------------------------------------------
 
Poi non mi convince l'amaro, perché secondo Tinseth avrei circa 31 IBU, mentre per Rager qualcosa come 46 IBU, che è una bella differenza (data dai luppoli a fine bollitura).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io eliminerei il Nottingham che a lungo andare è in grado di fermentare anche il maltotriosio e userei us05 o bry97. Con il Nottingham rischi di trovarti una birra che dopo qualche mese in bottiglia cambia molto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
anche io userei un lieviti neutro ed userei un us 05

Inviato dal mio GT-I9100 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già  deciso da tempo il nottingham, non durerà  mesi :-)

àˆ più flocculante e più pulito dell'us-05, in più mi serve per non oscurare del tutto il malto.

Il problema del nottingham è che ha un'attenuazione cha va da 75% a 80+%, perciò credo alzerò la temperatura di mash e terrò il carapils.

 

Le gittate di luppolo...?

Edited by Bertellio

Share this post


Link to post
Share on other sites
per il carapils và  bene mezzo kilo..ti dà  quel poco di corpo e aiuta la tenuta della schiuma..equilibrerei un pò diversamente i luppoli..
anche se a parteil cascade nn ho esperienze in merito

Inviato dal mio GT-I9100 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si bè mi son dimenticato di dare 2-3 spunti su come ho gestito i luppoli:

 

-unione di luppoli pacifici e americani

-il topaz è l'unico super luppolo pacifico che ho trovato; da solo è una coltellata, ma con il cascade sembra renda molto bene, ho trovato diverse birre realizzate così.

-il wakatu dovrebbe darmi una dimensione in più di sapore, sopratutto usato nella fase di "gusto" non "profumo" (poi sono soggettive). Ne avrei messo di più, ma ne ho poco rispetto agli altri.

-Da questo avanzo poco meno di 200g di luppolo da buttare in dry hop se per caso i profumi svaniscono durante la fermentazione.

 

Che equilibrature faresti?

Edited by Bertellio

Share this post


Link to post
Share on other sites
dalle gittate mi sembri concentrato molto su aroma e poco su sapore e amaro..magari sposterei la gittata di 15 a 30..da guadagnarci in Ibu e sapore

Inviato dal mio GT-I9100 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote name="Bertellio" post="197099" timestamp="1398176080"]

Già  deciso da tempo il nottingham, non durerà  mesi :-)
àˆ più flocculante e più pulito dell'us-05, in più mi serve per non oscurare del tutto il malto.


Ne sei sicuro? Quante volte li hai usati? Per esperienza personale sul discorso pulizia è il contrario soprattutto se il Nottingham ti scappa oltre i 20º

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho usato il bry-97 e l'US-05. Da mesi di informazioni su internet ho ricavato che il miglior lievito per una summer/session ipa è il nottingham fatto lavorare a 18 gradi. Quello è l'obiettivo, condizioni permettendo. Poi si prova, se non faccio esperienza non vale la pena :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi abbiamo fatto la cotta con la nuova attrezzatura biab.

Siamo partiti a rilento a macinare i grani col mulino corona, dovete perdonarci era la prima volta che macinavamo i grani personalmente e abbiamo dovuto usare direttamente il trapano per motorizzare. Comunque buon risultato, nessun grano intero, un po' di farina, ma non troppa, non ho avuto problemi.

 

I 71 litri inziali ci hanno messo un bel po' ad andare a temperatura, quindi ho deciso di semplificare il mash a 67-64 per 90 minuti più 15 minuti di fiamma per arrivare a 78 del mash-out (per fluidificare il liquore e facilitare il percolamento). Durante la saccarificazione ho aggiunto 20g di Gypsum e 5ml di acido lattico per avvicinarmi al ph ideale, anche se EZ_calculator mi consigliava 7ml in più di acido non ho voluto rischiare perché il phmetro non sembrava funzionare bene (e lo diceva mio padre chimico).

Per tutto il tempo abbiamo tenuto il coperchio e sopra delle coperte per mantenere la temperatura, ha perso 3 gradi in un'ora e mezza. Ogni tanto abbiamo aperto una parte del coperchio e mescolato per rompere la stratificazione delle temperature. Purtroppo comincio ad avere dei dubbi sul termometro con gabbia di mr.malt, perché per passare da 67 a 78 ci ha messo un buon 20 minuti e alla fine in qualche punto sembrava che ci fossero dei moti convettivi (ebollizione?). post-15260-0-86778300-1398642250_thumb.jpg

Dopo aver strizzato la sacca con (10,6 Kg MO e 0,5 di Carapils) avevo 65 litri in pentola con OG 1040/1, efficienza mash del 79%, come previsto dal foglio di calcolo. La sacca del Canada ha retto molto bene, ringrazio rico_kaboom per avermi girato il contatto al tempo, si è strizzata bene e poi è stata lasciata a colare appoggiata sul doppio fondo della pentola, posto sopra il fermentatore. post-15260-0-62559000-1398642251_thumb.jpg

 

Poi ho cominciato a perdere la concentrazione, sono arrivati gli amici in massa e ho avuto problemi a calcolare le gittate, perché abbiamo deciso di far bollire solo 60 minuti e non 90...e lo abbiamo deciso dopo 30-40 minuti di bollitura. Ho aggiunto 3 litri d'acqua dall'esterno come da programma quindi ho misurato il volume.

Ho spostato la gittata da amaro a 60 in una gittata a 30, aumentando il luppolo di conseguenza per mantenere le IBU previste, le altre gittate a 20-5-0 sono rimaste tali come da ricetta. Purtroppo a posteriori ho scoperto di aver fatto un po' di casino con le misurazioni dei volumi, in pratica avrò circa 40 IBU per un rapporto BU/GU di 0,9.

 

Gli ultimi 15 minuti abbiamo inserito la serpentina che mi ha dato Leopils e in un 45 minuti senza mescolare il mosto si è raffreddato. Dopo il travaso col sifone abbiamo lasciato circa 9,5 litri in pentola, uno più del previsto, avevamo perso il tiraggio.

A raffreddamento iniziato ho reidratato le 3 bustine di Nottingham in un bicchiere sanitizzato con acqua in bottiglia, dopo aver posizionato il fermentatore il lievito aveva cominciato a sbordare dal bicchiere. Ho misurato la OG (sempre 1040/1) ed ho unito il lievito al mosto. Per ora il fermentatore sta a 19 gradi. post-15260-0-92998000-1398642249_thumb.jpg

 

Tutto sommato è andata bene, mi dispiace molto non essere riuscito a controllare nella pratica tutti i parametri (ph-temperatura-OG-litri-IBU) come li avevo posti all'inizio (e per i quali avevo studiato questi ultimi mesi), ma almeno la fase di mash è andata come previsto e l'attrezzatura nuova ha fatto il suo dovere.

Spero di non aver fatto cavolate, ora aspettiamo la fine della fermentazione per vedere se fare del dry hop.

 

Ciao a tutti

Edited by Bertellio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora la fermentazione tumultuosa è durata 3-4 giorni, con consistenti profumi di lime. Nel picco la temperatura da 18 è salita fino a 22 per una notte poi è tornata a 18 finiti i gorgoglii e li rimane da allora.

Dopo la fase tumultuosa la densità  era 1010, ma c'era davvero tanto lievito addirittura pezzi.

 

Questa volta vorrei provare a non ossigenare lasciando chiuso il fermentatore in pressione fino a 4-5 giorni prima dell'imbottigliamento (18 maggio), poi travaso lasciando i fondi, faccio dry hop, sosta quei giorni, poi travaso e imbottigliamento come al solito.

In tutto il tempo (poco meno di un mese) la birra (4% alc circa) resterà  a 18 gradi coperta dalla CO2 della fermentazione.

 

Cosa ne dite? Quest'estate mi adopero per il frigo controllato

Edited by Bertellio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aperto il fermentatore per la prima volta e introdotto il luppolo rimasto per il dry hopping, circa 200 grammi.

La birra sembrava limpida e ok, i soliti piccoli residui di schiumetta. Il profumo era consistente, ma non invadente, molto fruttato.

Domenica travasiamo per la prima volta e imbottigliamo. Ho provato molte cose questa volta, sono curioso del risultato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anch'io farò una birra leggera ed estiva nella prossima cotta.

Ho preso come riferimenti due birre che ho bevuto ultimamente:

- Brewdog Dead Pony Club

ABV 3.8%

OG 1039

IBU 25

e ti assicuro che l'amaro è intenso.

 

- Brewfist Terminal

ABV 3.7%

IBU 30

 

Insomma la tua mi pare amarissima, spero di sbagliami !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, la Dead Pony Club l'ho bevuta (più di una) ad ottobre 2013. Era un APA molto buona e beverina, tuttavia secondo i miei gusti era un po' sul dolce, forse per i grani caramello che ha. A me piacciono le birre che quando fai il "ruttino" senti l'erbaceo del luppolo.

La seconda non la conosco.

 

In ogni caso a me hanno insegnato a considerare sempre il rapporto IBU/OG e a relazionarlo allo stile. 0,64 per la Dead Pony Club conferma la mia sensazione di dolce. La sierra nevada APA classica ha 0,72 per dirti e lì avrei voluto rimanere, ma ho cannato le dosi durante la cotta. Almeno acquisirò esperienza, voglio dire: se sarà  molto amara allora il carapils non mi avrà  dato sufficienti destrine, viceversa mi avrà  equilibrato l'amaro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×