Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
vriende

Revisione-Upgrade Impianto Ag

Recommended Posts

Cari HB dopo due cotte con il mio nuovo impianto AG, mi sono sorti i primi dubbi su eventuali miglioramenti che potrei apportare, quindi sono qui a chiedervi consiglio.

 

Ho un rims-tube con predisposizione per ingresso pozzetto porta sonda,mi chiedevo se per rilevare la temperature in modo più corretto non fosse meglio inserire un pozzetto nella pentola e non nel rims.

Questo dubbio è dovuto ai seguenti punti:

 

-la dispersione di calore che si genera nel passaggio dai tubi in silicone al rims e poi alla pentola.

-velocità  con cui il flusso di mosto attraversa il rims.

 

Perciò chiedo a voi che avete molta più esperienza se effettivamente le mie sono problematiche serie o trascurabili.

in merito al secondo punto chi usa il ricircolo con rims a quale portata fate funzionare la pompa, non vorrei che facendo passare troppo velocemente il mosto non si riscaldi come dovrebbe.

 

Dimenticavo:

 

per la coibentazione della pentola di mash ho trovato la lana di roccia a prezzi poco sotto i 20 € per 1 metro quadro di lana, con un lato foderato in alluminio. 

 

Tra sughero e lana di roccia quale è più performante ma soprattutto più economico?

Edited by vriende

Share this post


Link to post
Share on other sites

devi controllare il lambda del materiale (conducibilità  termica)

 

più è basso più è isolante

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io sono dell'idea che a sia meglio leggere la temperatura sull'aspirazione del rims, prima della resistenza. Leggendo nella pentola potrebbe essere che si legga in una zona di scarso ricircolo che potrebbe essere più fredda o in un vicino alla mandata che potrebbe invece essere più calda.
Per la coibentazione la lana di roccia isola di più, ma occhio che le fibre che son irritanti per la pelle!

Inviato dal mio Nexus 4 utilizzando Tapatalk

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

La lana di roccia costa una sciocchezza, il sughero costa sicuramente molto di più. Lo svantaggio della lana è che devi contenerla perfettamente o passi la notte a grattarti per le irritazioni cutanee che provoca.

Per il posizionamento della sonda è sempre preferibile misurarla all'uscita del rims-tube e poi limitare il più possibile le perdite con una coibentazione adeguata. Il ragionamento è che agli enzimi poco importa della temepratura con cui arrivano in pentola, se nel rims-tube vengono esposti a temperature più alte nel caso peggiore possono denaturarsi anzitempo. Meglio quindi misurare la temperatura dove raggiunge i valori massimi e regolare su quella, e poi eventualmente intervenire sulle dispersioni nel resto dell'impianto.

 

Ciao,

 

Vale

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti per gli interventi!

 

@darth

se trovi qualcosa di più competitivo dimmelo che a compro dove consigli tu, thank's!

 

@vale

ma mettendo la sonda all'uscita non falso quella che è la reale temperatura all'interno del mash?

è come se non considerassi tutte le dispersioni, come dici tu avrei la stima della t max possibile ma non reale, dico bene?

 

@nnc6

Attualmente leggo la temperatura come dici tu, ma sono molto curioso di leggere le motivazioni di Vale vista la sua indubbia esperienza!

Share this post


Link to post
Share on other sites

La lana di roccia costa una sciocchezza, il sughero costa sicuramente molto di più. Lo svantaggio della lana è che devi contenerla perfettamente o passi la notte a grattarti per le irritazioni cutanee che provoca.
Per il posizionamento della sonda è sempre preferibile misurarla all'uscita del rims-tube e poi limitare il più possibile le perdite con una coibentazione adeguata. Il ragionamento è che agli enzimi poco importa della temepratura con cui arrivano in pentola, se nel rims-tube vengono esposti a temperature più alte nel caso peggiore possono denaturarsi anzitempo. Meglio quindi misurare la temperatura dove raggiunge i valori massimi e regolare su quella, e poi eventualmente intervenire sulle dispersioni nel resto dell'impianto.

Ciao,

Vale

Al discorso enzimi non avevo mica pensato... Però a questo punto sorge un altro problema, ovvero se controllo la T in mandata (dopo la resistenza) in pentola avrò sempre una temperatura minore di quella che mi ero prefisso a causa delle dispersioni su tubazioni e pentola. Quindi occorrerebero 2 controlli, uno dopo la resistenza che controlla la T max e uno in pentola che controlli la temperatura effettiva di mash...

Inviato dal mio Nexus 4 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti per gli interventi!

@darth
se trovi qualcosa di più competitivo dimmelo che a compro dove consigli tu, thank's!

@vale
ma mettendo la sonda all'uscita non falso quella che è la reale temperatura all'interno del mash?
è come se non considerassi tutte le dispersioni, come dici tu avrei la stima della t max possibile ma non reale, dico bene?

@nnc6
Attualmente leggo la temperatura come dici tu, ma sono molto curioso di leggere le motivazioni di Vale vista la sua indubbia esperienza!

Idem, tanto che lo devo ancora fare io il rims ;-)

Inviato dal mio Nexus 4 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
@vale

ma mettendo la sonda all'uscita non falso quella che è la reale temperatura all'interno del mash?

è come se non considerassi tutte le dispersioni, come dici tu avrei la stima della t max possibile ma non reale, dico bene?

 

Se minimizzi bene le dispersioni a regime la differenza dovrebbe essere veramente piccola, al limite ne puoi tenere conto impostando una temperatura leggermente più alta. La temperatura come la controllerai, con un PID o semplice termostato?

Se con un PID la lettura in uscita ti darà  il sistema più facile da controllare. Se leggi la temperatura nel mash avrai un'inerzia molto alta (basta pensare alla massa del mash, e per giunta in buona parte acqua) col rischio che il PID ti accenda la resistenza in continuazione per lungo tempo dandoti un mosto in uscita molto più caldo del dovuto, ma dato che il mosto poi finisce nella pentola e si miscela il PID non lo rileva finchè la temperatura nel tino inizia ad aumentare. Ricordiamoci che fra beta e alfa amilasi non ci sono molti gradi di differenza.

 

Sia ben chiaro che non sto parlando dell'unico modo per fare un RIMS (o un HERMS) ma solo del modo migliore, poi si può fare in altri modi e funzionerà  comunque, solo non altrettanto bene. :good: Con questo non vuol dire che le altre realizzazioni siano da buttare, ci mancherebbe.

 

Ciao,

 

Vale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora,

la temperatura per ora è stata controllata con stc,ma dalle prossime cotte userò un pid,, forse quello della sestos.

 

Quindi dovrò mettere il pozzetto con sonda all'uscita del rims,ok!

 

altri consigli anche sulla coibentazione? la lana di roccia come potrei rivestirla per risolvere il problema irritazione?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ok grazie mille della spiegazione vale, in effetti mi ero già  posto il problema dell'inerzia termica del mash ed era appunto la cosa che mi lasciava un po' dubbioso. Comunque credo che dopo un paio di cotte controllando periodicamente la T del mash si possa rendersi conto della differenza tra la T settata in mandata e quella effettiva del mash e quindi regolarsi. Essendo totalmente inesperto in quanto a controlli automatici ti posso chiedere cosa devo controllare quando compro un pid per favore? Perché ho visto su ebay che ce ne sono a meno di 20€ che arrivano da hk o prc o altri che costano almeno il doppio ma che paiono europei...
Vriende la lana di roccia la potresti chiudere in una specie di federa in stoffa, anche se non credo possa trattenere le fibre più fini. Sennò avevo pensato a tagliare delle "doghe" di polistirene da tenere insieme con un paio di fasce, di modo che possa mettere e togliere quando voglio la coibentazione...

Inviato dal mio Nexus 4 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...