Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
Mastrobottegar

Vendere Malto Al Mercato

Recommended Posts

Non so se è il subforum giusto ma eccomi qua...

Nei piccoli centri urbani è difficile trovare venditori di materie prime per la birrificazione e si è costretti a comprare on line. Chi produce poco come me si trova di fronte al dilemma: comprare solo il necessario per una cotta, rischiando di spendere più per la spedizione che per il materiale, o comprare grosse quantità , con il fastidio di dover programmare la produzione a lungo termine e il rischio di far deperire il materiale. In oltre dovendo comprare materiale in quantità  già  "sporzionate" è praticamente impossibile comprare lo stretto necessario e ci si trova sempre a spendere più del necessario.
D'altro canto in un piccolo centro un negozio specializzato in prodotti per birrificazione non avrebbe una clientela sufficientemente numerosa per la sopravvivenza.

La soluzione potrebbe trovarsi nei mercatini "dell'antiquariato" che si tengono con cadenza periodica, tipicamente mensile, in diverse cittadine. In questo caso il piazzista vedrebbe concentrarsi in uno-due giorni quella parte della clientela del territorio desiderosa di un acquisto diretto, che ha i vantaggi menzionati sopra.
Tale attività  di vendita di prodotti per birrificazione potrebbe tranquillamente affiancarsi alla vendita tradizionale già  condotta dal piazzista, richiedendo poco spazio espositivo. In oltre in un mese il venditore che batte 4 piazze al mese avrebbe accesso a 4 clientele diverse.

Che ne pensate? Se una tale situazione si presentasse nella vostra cittadina ne approfittereste? Sareste disposti a ritardare di qualche giorno la cotta per servirvi direttamente in piazza? A quali condizioni?

Vi rivolgo queste domande perché vorrei sapere se è il caso di spingere una conoscente che fa questo mestiere (spezie e prodotti biologici) a buttarsi in questo mercato. Sinceramente non sapevo come argomentare la proposta che poteva apparire mossa solo da un bisogno personale, così ho pensato di rivolgermi a miei colleghi homebrewer. D'altra parte una delle bellezze di internet è che offre la possibilità  di avere un rapporto diretto con il segmento di mercato cui si rivolge l'iniziativa e valutare in anticipo la popolarità  di una proposta, nella misura in cui questa soddisfa un bisogno. Perciò mi piacerebbe sentire le vostre opinioni in merito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non credo avrebbe mai il ricarico per starci dentro....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dipende dove prende le materie prime.

Ovvio che se le compra su internet per poi rivenderle nn conviene.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Allora, se è già  in possesso delle autorizzazioni per la vendita, partita IVA ed iscrizioni varie potrebbe stringere un accordo con un negozio specializzato che le da in conto vendita (contratto estimatorio, paga solo quello che vende e l'invenduto lo rende) la merce necessaria per il mercatino. àˆ evidente che il lato critico di tutto il sistema è il generare le vendite ossia far conoscere il più possibile a chiunque interessato che nel tal giorno, al mercatino dell'antiquariato è possibile rifornirsi di prodotti hombrewer. Ergo è necessario il volantinaggio, il passaparola o comunque tutto ciò che possa "far girare la voce". Perché no, anche un bel corso organizzato all'oratorio su come si possa fare la birra in casa. A mio avviso, se riesce a stipulare un accordo come anzi detto, e quindi mantiene un basso profilo di rischio, la vedo molto positiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
riprendendo le risposte sopra... nella mia zona ci sono alcuni negozi immobili che vengono materiale x birrificare a prezzi superiori di quelli on line. ovviamente questi hanno piu visilità  e piu pubblicità  di una bancarella al mercato. secondo me se i prezi fossero competitivi e riuscisse a farsi la sufficiente pubblicità , potrebbe avere un discreto successo,contando il fatto cheoltretutto almeno alcuni HB comprerebbero pure gli altri suoi prodotti biologici!

Share this post


Link to post
Share on other sites
OK, grazie per gli input. Devo dire speravo in una risposta più entusiastica, visto che a me sembra proprio una buona idea. E' anche vero che non tutti sono nella mia stessa situazione, ossia molti o hanno un negozio fisico nelle vicinanze o fanno cotte grandi/frequenti e riescono a smaltire rapidamente le materie prime prese on line o hanno spazio abbondante attrezzature per la conservazione delle materie prime...
Ho trovato particolarmente costruttivo il contributo di Beato. Il conto vendita permetterebbe inizialmente di testare il mercato senza rischiare troppo. Anche perché per quanta pubblicità  puoi fare, fino a che non apri non sai quanto puoi vendere.
Il grosso problema però è che la signora in questione è completamente estranea al mondo della birrificazione. Quindi si tratterebbe di dovere anche "investire in formazione", visto che dai negozianti al dettaglio in questo campo ci si attende un minimo di competenza.
Poi bisognerebbe vedere come sono messe le altre piazze che batte durante il mese, ossia se anche questi centri sono sprovvisti di negozi fisici.
Poi c'è la questione dell'assortimento: quali malti, quanti luppoli, lieviti. Credo che sarebbe molto frustrante recarsi al mercatino con un idea di birra ben precisa e non trovare le materie prime necessarie. Ovviamente bisogna bilanciare la gamma offerta con lo spazio a disposizione. Per il luppolo c'è poi il problema della conservazione...
Penso che qualche soldino in più (in teoria la fetta di mercato più redditizia) si farebbe con i starter kit, molto ingombranti, ai quali vanno associati kit di estratto luppolato. Il problema minore è l'estratto (secco) non luppolato.
Vabe' sono giusto alcune considerazioni, che esprimo pubblicamente visto che l'unico interesse che ripongo nel ragionare sulla possibilità  di una simile iniziativa è da fruitore del prodotto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...