Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
Il Torto

Malto Liquido O Polvere?

Recommended Posts

Buongiorno a tutti, 

approfitto della vostra esperienza per chiedere una informazione di carattere generale.

 

Sia per migliorare i kit che per passare a brevissimo a tentativi di E+G ho cominciato ad usare come fermentabili dei malti da sostituire allo zucchero.

Abbiamo (io e il mio compare) provato sia dei malti liquidi in latta sia dei malti in polvere.
Dal momento che entrambi presentano pro e contro specie in termini di maneggiabilità  (la latta è poco pratica ma presenta meno problemi di "compatibilità " in fase di scioglimento, l'estratto in polvere l'opposto) voi cosa suggerite?

 

Avete anche delle dritte per gestire uno o l'altro in maniera pratica (leggi ad esempio evitare paurosa formazione di grumi aggiungendo la polvere all'acqua)?

 

Grazie mille in anticipo a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda.... Io uso entrambi e mi trovo benissimo... Non è vero che l'estratto in polvere fa grumi, basta che lo versi abbastanza velocemente, sennò si, ti si incolla al sacchetto... Ma se lo versi velocemente non fa grumi :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Porca miseria, allora dove abbiamo sbagliato?  :80:

 

Ocio però, i grumi li fa subito appena versato, poi si sciolgono. Mi chiedevo se esistessero piccoli accorgimenti per evitare anche questi dato che per praticità  quando possibile preferisco le polveri

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

io preferisco l'estratto secco: è più facile da dosare, da conservare e scurisce meno il colore finale della birra.

Il suo problema è appunto quello di essere igroscopico. Per evitare che si formino grumi, in teoria, dovresti versare l'estratto nell'acqua  molto molto piano e mescolare continuamente, però per me è una cosa molto noiosa, per cui io di solito butto tutto l'estratto abbastanza velocemente quando l'acqua è tiepida ma non ha ancora iniziato a diventare vapore (per evitare che si incolli al sacchetto) e poi mescolo fin quando non si è sciolto.. però è praticamente impossibile che non formi grumi :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah, benissimo.

Insisterò col mio sodale (che invece preferisce le latte) battendo suil fatto che i grumi non sono evitabili ma nemmeno un gran problema. Le latte le trovo scomodissime oltre che indosabili  (o tutto o niente) tanto più da calde. Perchè mi confermate che una scaldatina a bagno maria per abbattere la viscosità  è bene, vero?

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'estratto secco è così igroscopico che forma grumi già  con l'umidità  presente nell'aria circostante. :sorry: Il rovescio della medaglia è l'elevata solubilità , quindi basta mescolare bene e anche i grumi si sciolgono completamente.

 

Ciao,

 

Vale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Benissimo, come sempre siete stati preziosissimi.

 

Polvere batte liquido 6-0, 6-0

 

Il mio compare se ne farà  una ragione  ;)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono a favore di (e regolarmente uso) entrambi. Usando la tecnica del flameout addition, ossia versare meta' o piu' estratto totale alla fine della bollitura, ho notato che l'estratto liquido e' molto piu' facile da maneggiare in quanto si scioglie subito e non fa quei grumi di cui si parlava. Usato a inizio bollitura, d'altra parte, l'estratto di malto liquido, anche se sciolto, tende a depositrsi sul fondo della pentola, caramellandosi un po' e creando una birra piu' scura e caramellata. Quindi le mie cotte di solito prevedono, oltre ai grani, un aggiunta di circa 1-1.5 kg di estratto secco a inizio bollitura, e 2-4 kg (a seconda della birra) di estratto liquido a fiamma spenta. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti, approfitto e mi riallaccio qui dato che il tema è pertinente.

Scavando on line alla ricerca di ricette per E+G la quasi totalità  prevede l'uso SIA di malti in polvere SIA di malti liquidi, grani speciali a parte ovviamente.

 

Esiste una ragione precisa per questa scelta? Chiedo perchè ovviamente un eventuale avanzo di malto in polvere sarebbe riutilizzabile per una cotta successiva mentre invece avanzi di malto liquido finirebbero nella tazza del cesso. Se però c'è una ragione per usare entrambi, faremo di necessità  virtù cercando di "tagliare" la ricetta in modo da minimizzare gli sprechi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

aprofitto del topic per chiedere una cosa: per la mia prima birra ho usato al posto dello zucchero una busta di malto secco da 0.5kg e zucchero, usando le giuste dosi con le proporzioni che ho trovato sul forum e online per arrivare all'equivalente di un kg di zucchero come richiesto nel kit.  volendone fare un'altra, pensavo di usare SOLO malto al posto dello zucchero, ma nei negozi online trovo solo le buste da mezzo kilo, quelle più grandi non ci sono? di dimensioni maggiori trovo le latte da 1.5kg, ma nella descrizione non capisco quale sia lo stato del prodotto...non sono in polvere vero? sono liquide?

 

allora, correggetemi se dico una castroneria: leggo che 1kg di malto secco si sostituisce con 1.3kg di malto liquido perchè (come scritto anche pochi post sopra) contiene acqua, quindi per sostituire il kilo di zucchero devo usare

 

1.3kg di malto secco al posto di 1kg di zucchero

1.7kg di malto liquido al posto di 1.3kg di malto secco

 

così a pelle è sbagliato, ma non ne sono convinto :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

dipende da che fomato compri e quanto ne usi, io a livello pratico mi trovavo meglio col liquido perchè alla fine hai una tanica col tappo mentre col secco hai un sacco e fa un botto di polvere ma a livello di risultato finale mi sono trovato meglio con il secco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le latte sono solitamente di liquido (Lme liquid malt extract) le buste secco (dme dry malt extract).

La conversione peso mi sembra giusta, nel dubbio misura la densità  e aggiusti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...