Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
Gaddino

Speciale London Porter

Recommended Posts

Salve a tutti.
Spero di postare nella sezione giusta.

Oggi ho fatto in pratica 2 cose: mi sono iscritto al sito e ho comprato e messo in fermentazione un fustino da 1,8Kg di malto "London Porter", per una produzione di 17 litri.

Volevo sapere se qualcuno ha avuto esperienze dirette con questa qualit?.

Dove mi rifornisco mi avevano detto che era una birra scura, ma sono rimasto colpito dal colore del malto (praticamente nero pece) quando ho preparato il mosto.

Ho come l'impressione di aver comprato una stout, vedendo anche l'elenco delle qualita Mr. Malt, dove danno l'EBC a 100/150.
Nel nome non compare per? la dicitura "stout", quindi cos'??

La fermentazione ? gi? partita, vi terr? aggiornati nei prossimi giorni.<img src=faccine/3.gif border=0 align=middle>

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi ero dimenticato una cosa,,,,,,,,

Visto che ho due fermentatori (uno Mr. Malt e uno Coopers senza rubinetto) sarei intenzionato a svolgere la fermentazione in due fasi, travasando dopo i primi 3-4 giorni.

Fino ad ora facevo il travaso prima di imbottigliare, in modo da separare la birra dai fondi e sciogliere lo zucchero direttamente nel fustino e non in ogni singola bottiglia.

Posso fare entrambi i travasi o troppo contatto con l'ossigeno rischia di ossidare la birra?

A presto..........


<img src=faccine/94.gif border=0 align=middle>

Share this post


Link to post
Share on other sites
Perch? travasare 2 volte?? Secondo me dovresti continuare a fare come hai fatto fino ad adesso e quindi travasare la birra solo prima di imbottigliare.Io non ho due fermentatori e cmq non travaserei la birra perch? mi piace che sia leggermente torbida .Naturalmente faccio lo stesso attenzione a non imbottigliare troppo residuo!
Per quanto riguarda la Porter in effetti ? una birra molto scura ... tanto che la ricetta originale ( Inglese) fu poi modificata dalla Guinnes (iralndese) per la stout! cmq a differenza di quest'ultima dovrebbe avere un sapore "pi? delicato " e molto meno "affumicato " ! Resta il fatto per? che non ho mai fatto una Porter e quindi nn ho esperienza diretta!
Ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie delle info, rensid.<img src=faccine/3.gif border=0 align=middle>

La fermentazione procede bene.
E' partita dopo circa 2 ore dall'aggiunta dei lieviti, che fra l'altro erano scaduti.
Secondo il termometro del bidone sono sui 20-22? C.
L'ambiente dove lo tengo ? un p? freddino, quindi gli ho avvolto un cavetto riscaldante da 25W che mi alza la temperatura del mosto ai valori suddetti. <img src=faccine/1.gif border=0 align=middle>
E' la prima volta che lo uso a questo scopo, ma sembra funzionare bene, spero solo che non riscaldi troppo il mosto che ne viene a contatto.

A presto!<img src=faccine/26.gif border=0 align=middle>

Share this post


Link to post
Share on other sites
io ho prodotto porter due volte entrambe porpio in quanto abbinata ad un fermentatore... nonostante non abbia incontrato alcuna difficolt? di profuzione, ok coi lieviti, ok temperatura, ok dendimetro, ok residui... il prodotto finale era quanto di pi? imbevibile sia mai stato creato...

il primo esperimento (non possiamo chiamarla nirra) appartiva di un colore e sapore decisamente invitante ma con un retrogusto acido "tipobatteria" orribile...

ho deciso di ritentare, lievito di qualit? superiore e acqua poco dura recuperata direttament alla sorgente (l'acqua che uso viene puntualment analizzata visto che lavoro per una azienda di prodotti chimici e posso fare le analisi gratis)

ho fatto particolare attenzione attenzione a tutte le procedure e alle norme igieniche (avendo accusato della pessiamo riuscita del primo prodotto un mio errore), purtroppo il risultato ? stato identico al primo...

soluzione:

a) non sono capace di fare le birre scure (le chiare mi vengono benissimo)

b) la london porter fa schifo

c) i preparati che vendono con i fusti fanno cacare....

a voi l'audura sentenza....


p.s.

tienimi informato sui progressi... la coperta va benissimo ma okkio che non superi i 25 gradi....



Share this post


Link to post
Share on other sites
Secondo me, anche se non ho avuto l'esperienza di produrre birra in casa, qualcosa ne so di fermentazione alcolica; pi? travasi pi? la birra si ossigena e perde aromi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie dei vostri pareri, per? cos? Phate mi fai preoccupare!<img src=faccine/22.gif border=0 align=middle>

Delle tue soluzioni penso che:
a) mi sembra da escludere, non credi?<img src=faccine/7.gif border=0 align=middle>
b) pu? darsi, anche se non dovrebbe.
c) anche questa sarebbe un p? strana.

Io ne aggiungerei una:
d) I preparati per birre scure fanno Kak?.

In effetti pi? di un anno f? ho prodotto una stout, ma il risultato finale ? stato mediocre.
Spero che qualche produttore di stout o simili mi smentisca.

X bonny: concordo con te, infatti si cerca nel travaso di ridurre il pi? possibile l'ossigenazione.
Ho deciso di non farlo con questa mandata, ma prima o poi provo.

Intanto la fermentazione ? rallentata di molto e sul fondo del bidone c'? un bello strato (circa 2 cm) di sedimenti.
Penso che in max 10 giorni dall'inizio si concluda.

A presto!<img src=faccine/5.gif border=0 align=middle>

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ragazzi non mi prendete per pazzo, ma ho imbottigliato solo oggi, quindi dopo [b]25 giorni[/b] di fermentazione.
Venerdi 11 avevo travasato in un altro bidone, ormai dubbioso del risultato. La densit? pareva altina sui 1.010
Visto che sembrava stabile, oggi ho messo in bottiglia con poco meno di 6 g/l di zucchero.

Sinceramente chi ha sentito la birra non finita ha espresso giudizi positivi sul semilavorato, eccetto ovviamente coloro che odiano la birra scura (ignoranti!).

Confido sul fatto che la birra precedentemente prodotta (una IPA) era veramente buona pur avendo fatto 22 giorni di fermentazione.

Fra un mesetto assaggio, per il giudizio finale penso ce ne vorrano almeno tre.

Ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciao gaddino

mi interessa avere notizie sulla indian pale ale della tua precedente cotta.. che malto hai preso?

io penso che la settimana prossima comincio a guardarmi in giro per la mia prima birra.. vorrei provare subito una bitter ale.. tu che ne pensi?

ciao, simone

amministratore del forum di Areabirra.it
contatto MSN:roversi83@hotmail.com

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao simone,

per la India Pale Ale avevo usato il malto luppolato della Mr.Malt.
Quando ho preparato il mosto ero un p? brillo, e poich? avevo solo un chilo di zucchero (per la IPA ci vorrebbero 1,2 chili) ci ho buttato un fondo di barattolo di buon miele che avevo, ma non so quanto era di preciso.

Devo dire che il risultato ? stato molto buono, ma devo anche ammettere di aver avuto un p? di fortuna a beccare a occhio la quantit? giusta per sostituire i 200g di zucchero mancanti senza esagerare.

Per la bitter non s? cosa dirti. Non l?ho mai provata. Potrebbe essere un buon avvio.
Cmq ti d? un consiglio: usa come minimo i kit da 1,8 Kg.

Quelli da un chilo e mezzo danno circa il 3,8% di alcol, che ? veramente poco.
Con le qualit? premium e speciale (sempre Mrmalt) ottieni come minimo il 4,5% e molto pi? sapore.

Buoni dovrebbero essere i kit da 3 e 3,6 chili della muntons o della john bull, ma non li ho ancora provati. Con questi non devi aggiungere zucchero per fermentare e il risultato ? certamente superiore.

Spero di non aver fatto troppa pubblicit? gratuita.

Le migliori birre che ho fatto (secondo me) sono state la IPA e la Pilsner type Lager.

La prossima vittima sar? un?altra IPA, in versione doppio malto.

Ho ordinato ieri un nuovo fermentatore (voglio fare un paio di travasi), 1,6 Kg di malto non luppolato ambrato e 1 Kg di malto secco chiaro che dovrebbero arrivarmi domani o al massimo gioved?.

Ho intenzione di usare una ricetta trovata su non mi ricordo quale sito, ma per parlarne ? meglio che apra un altro post, mi dirai l? cosa ne pensi.

Un consiglio: comincia a birrificare! <img src=faccine/7.gif border=0 align=middle>

Share this post


Link to post
Share on other sites
Aggiorno anche questo post per dare le impressioni sui primi assaggi.

La London Porter si presenta scura come una stout, e come questa produce la classica schiuma marrone (al primo assaggio poca per la verit?) che si vede risalire in superfice ai bordi del bicchiere.

Al gusto ? stata pi? equilibrata di quanto pensassi. Il sapore di liquirizia che avevo sentito cos? dominante a fermentazione in corso si ? ora attenuato e resta + come retrogusto, ma niente a che vedere con quello orribile che diceva Phate, anzi molto piacevole (secondo me).

Sinceramente penso possa solo migliorare (stai a vedere che me la sono gufata). Adesso faccio un assaggio alla settimana, fra un un mesetto la presento al pubblico.

Io comunque la London Porter la consiglio a tutti coloro che vogliono una bella nera!

Ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tanto per concludere anche questo post.............

Ragazzi! La London Porter ? uno spettacolo!
L'ho bevuta una (delle ultime purtroppo) proprio ieri e adesso che ? giunta al 3? mese di maturazione penso che esprima appiento le sue caratteristiche.

Senza stare a cercarvi tanti pregi, posso dire che oltre che ha un sapore pieno e deciso,
Equilibrata, non presenta quei difetti tipici delle nere come il sapore di liquirizia/medicinale (che aveva una stout, una delle mie prime birre) o quello di caff? troppo forte. A mio gusto, ? tutto a posto.

Una nota negativa potrebbe essere l'odore un p? lievitoso, ma pu? anche piacere.
Questo ? dovuto con ogni probabilit? alla fermentazione in un unica fase. In pi? aggiungete che l'ho tenuta nel bidone per 29 giorni (tanti? ma no...) e il gioco ? fatto.

Probabilmente rifar? presto questo stile di birra, sostituendo allo zucchero l'estratto di malto secco in polvere, ovviamente dark. Non pu? che far del bene.

A presto birraioli!

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 giorni di fusto???????

e come mai? te l'eri dimenticata?? <img src=faccine/2.gif border=0 align=middle>

ciaocaio

amministratore del forum di Areabirra.it
contatto MSN:roversi83@hotmail.com

Share this post


Link to post
Share on other sites
ah ah. Hai ragione.
Sono davvero tanti. Il fatto ? che tenendo la serpentina riscaldante direttamente addosso al bidone non ero riuscito a capire quando aveva finito e cos? sono arrivato a 29 gg (alla fine non ci pensavo neanche pi?).

Cmq secondo me, entro il mese di bidone non succede niente al mosto/birra se ? stata pulita bene tutta l'attrezzatura ed ? sigillato. E' come se fosse "sterile", eccetto i lieviti che sono l'unica forma di vita.

Se si ? certi che la birra ? fatta, allora di solito si imbottiglia subito, ma aspettando ancora un p? (anche 1-2 settimane) non si butta via nulla ma anzi si avvia la maturazione gi? in bidone.

Solo ? da considerare che i lieviti devono essere vivi quando si mette in bottiglia, almeno un p?. Dopo molto tempo potrebbero esser morti, anche se dovrebbero formare delle strutture (spore) in grado di rigenerarsi in condizioni idonee.

Ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites
ok capito!

infatti ero perplesso sui tempi perch? i consigli che si leggono ovunque dicono di tenerla fuori dalla bottiglia il meno possibile...

se per? si ? certi dell?ottima sterilizzazione si puo pensare di tenerla un po di piu..

sinceramente, anche per la mia impazienza di assaggiarla, nn ce la farei a tenerla 29 gg nel fusto..

ma proprio nn riuscivi a distinguere se il gorgogliamento era finito?

ciao, simone

amministratore del forum di Areabirra.it
contatto MSN:roversi83@hotmail.com

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per dire la verit? i gg in bidone erano 25 quando decisi di imbottigliare.
Solo che dopo il travaso per imbottigliare, era ripartita a bollire (e che ci vuoi f?, secondo me i lieviti mi prendono per i fondelli) e quindi aspettai altri 4 gg.

Comunque in generale non riesco pi? a condurre fermentazioni brevi. Adesso ho una trippel che ? stata 6 gg nel primo bidone ed ora sono 16 gg che ? nel secondo. Ieri aveva quasi smesso. Oggi ? ripartita. E che ci posso fare?

Forse ? dato dal malto secco, forse dal travaso che f? ripartire la bollitura, fatto st? che mi sono ormai dimenticato quando in 7-10 giorni la birra era fatta. Per? adesso mi sembra migliorata di molto rispetto a quelle prime.

Quindi, in conclusione.........
a ognuno i suoi tempi.

Ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×