Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Per far precipitare i lieviti il più possibile prima del travaso

Share this post


Link to post
Share on other sites

il diacetil rest è più efficace se c'è abbondanza di lievito, a 15 gradi in oltre aumenta la flocculazione per cui abbassandola dopo la temperatura fai precipitare i flocculi in sospensione creando un fondo più compatto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fatta oggi :) la mia prima bassa fermentazione. Grazie gbert64 per la ricetta e tutti gli altri per i consigli sulla fermentazione e sul lievito :) speriamo bene 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Figurati, è un piacere condividere. Non ricordo chi me la passò a suo tempo. Grazie anche a lui

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

La ricetta è la seguente:

Ricetta per Bohemian Pils, litri finali 50,0 (in bollitura 62,0)

efficienza  73%, bollitura 90 min.

OG 1,054; IBU: 40,9; EBC: 11;

Malti:

  10000 gr Pilsner, 1,030;

  1000 gr CaraPils, 1,030;

  400 gr Acid (malto acido), 1,030;

  500 gr Wheat, 1,030;

  500 gr Fiocchi di Orzo, 1,030;

 

 

 

Ma una Pilsner boema con i fiocchi d'orzo (...e passi) e con il frumento (...no dai il frumento no, sacrilegiooo!)?

 

ma qua nessuno dice nulla?

 

Come direbbe Crozza che imita Landini

cir:"MA STIAMO SCHERZANDOOO!"

:diablo:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma una Pilsner boema con i fiocchi d'orzo (...e passi) e con il frumento (...no dai il frumento no, sacrilegiooo!)?

 

ma qua nessuno dice nulla?

 

Come direbbe Crozza che imita Landini

cir:"MA STIAMO SCHERZANDOOO!"

:diablo:

 

Nonequell... :crazy:

Beh...e poco ortodossa di sicuro. :)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Facendo il calcolo del lievito W-34/70 su mr-malty, mi riporta 5 confezioni da 11,5 grammi. Non avendo mai fatto una bassa sono a chiedervi i vostri consigli, non sono troppe 5 confezioni?

 

La ricetta è la seguente:

Ricetta per Bohemian Pils, litri finali 50

10000 gr Pilsner, 1,030;

1000 gr CaraPils, 1,030;

400 gr Acid (malto acido), 1,030;

500 gr Wheat, 1,030;

500 gr Fiocchi di Orzo, 1,030;

Luppoli e altro:

.....

Mash Steps:

Prrotein rest 52 °C 30 minuti

Mash 67 °C 90 minuti

 

Ma una Pilsner boema con i fiocchi d'orzo (...e passi) e con il frumento (...no dai il frumento no, sacrilegiooo!)?

 

ma qua nessuno dice nulla?

In una bhoemian pilsner, se la si vuol fare bhoemian pilsner oltre al malto base pils, si può aggiungere un pò di carapils o crystal (chiarissimo 10 L) tutto il resto é bandito, inoltre ciò é rafforzato dal loro editto di purezza, infatti negli stili tedeschi generalmente, non trovano spazio i cereali non maltati, quindi figuriamoci in una pilsner boema i fiocchi d'orzo ed il frumento non maltato. Proprio come già¡ fatto notare da velleitario.

In questa ricetta, a mio personalissimo parere, ci sono altre cose poco chiare:

Che senso ha fare 30 minuti di protein rest e poi mettere un chilo di carapils?

Cioé prima tolgo corpo e schiuma e poi li rimetto, non mi quadrano dosi carapils e tempo di proteasi.

Fare 90 di pausa a 67°C, non sono troppi, a che servono? Io dopo 40 minuti con range di diluizione corretta, ph corretto, non ho più niente da convertire con tutto quel pilsner e tutti i suoi enzimi, fosse una ricetta povera di pilsner o di malto altro malto ricco di enzimi, lo capirei pure, ma in questa ricetta no.

Consiglio: se si volessero fare 50 litri di pilsner con solo una o due bustine di w34/70 conviene operare in 2 fasi, prima fare la ricetta a disposizione ottenendo 10 litri finali e farla fermentare a 10°, a fermentazione quasi ultimata, eseguire un breve diacetil rest, e travasare la birra ottenuta, sui fondi di quest'ultima fermentare i successivi 40 litri, a fermentazione quasi ultimata eseguire diacetil rest, travasare e riunire le due birre prodotte, dopo un ulteriore travaso a distanza di una settimana procedere alla lagerizzazione.

In questo modo a scapito di un pò di lavoro si risparmiano un pò di soldini per il lievito, specialmente il w34/70 che costa un botto.

 

il diacetil rest è più efficace se c'è abbondanza di lievito

Proprio come dici tu io lo faccio prima del travaso e a fermentazione ancora in corso, anche se quasi ultimata, altrimenti, non avrebbe senso e sarebbe poco efficace, sono i lieviti stessi a dover consumare il diacetile prodotto, ma se sono pochi o sono fermi che senso ha?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci vorrebbe 100% malto pilsner e basta.

Per dare colore si può usare anche un po' di vienna se si vuole ottenere un colore dorato e non troppo pallido.

aggiunte di malti saccarificati/caramello sono tollerabili ma in dose omeopatiche.

 

Poi se vogliamo essere talebani fino in fondo c'è tutto il discorso sull'ammostamento in decozione, ma qui ci addentriamo troppo nel fondamentalismo birrario.

A parte gli scherzi, per fare una ricetta rispettando lo stile la scelta delle materie prime è fondamentale, il frumento in una pils è un po' come dire faccio una blache con solo malto d'orzo... :D

Poi se si vuole fare innovazione ben venga sono il primo ad essere a favore:

la vogliamo dryhoppare, ok mi piace tantissimo e lo stanno facendo tanti birrifici

vogliamo usare dei luppoli diversi dal saaz, OK mi piace, proviamo, ma non saraà  una pils boema.

Edited by velleitario
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il lievito mi ha attenuato troppo... parto da 1056 e dopo 8 gg sto a 1009... mannaggia a me

appena posso ri-misuro con densimetro e rifrattometro, oggi solo con rifra.

cavolo non pensavo però così tanto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il lievito mi ha attenuato troppo... parto da 1056 e dopo 8 gg sto a 1009... mannaggia a me

appena posso ri-misuro con densimetro e rifrattometro, oggi solo con rifra.

cavolo non pensavo però così tanto

Dopo 30 minuti di di proteasi (più i minuti di rampa per arrivare al primo step), la pausa a 67°C non ti fa ottenere gli stessi risultati (in quanto a bilanciamento degli zuccheri), che la stessa pausa ti fa, invece, ottenere dopo protein rest di 15 minuti.

Con 30 minuti le catene proteiche sono state ridotte al limite minimo e l'amilosio, manna per le beta amilasi, regnava sovrano prima del primo step, quindi, quasi tutti gli zuccheri che hai prodotto a 67°C sono stati zuccheri fermentescibili.

Quel poco corpo che ti trovi deriva probabilmente dagli zuccheri del carapils prodotti in fase di maltazione.

Poi il lievito che hai usato è molto attenuante ed ha fatto il resto, e forse un'altro paio di punti o 3 di densità  li mangierà ,

Share this post


Link to post
Share on other sites

La ricetta è la seguente:

Ricetta per Bohemian Pils, litri finali 50,0 (in bollitura 62,0)

efficienza  73%, bollitura 90 min.

OG 1,054; IBU: 40,9; EBC: 11;

Malti:

  10000 gr Pilsner, 1,030;

  1000 gr CaraPils, 1,030;

  400 gr Acid (malto acido), 1,030;

  500 gr Wheat, 1,030;

  500 gr Fiocchi di Orzo, 1,030;

Luppoli e altro:

  10 gr Target, 10,0 %a.a., 60 min, Kettle;

  166 gr Saaz, 4,0 %a.a., 60 min, Kettle;

  28 gr Saaz, 4,0 %a.a., 45 min, Kettle;

  28 gr Saaz, 4,0 %a.a., 15 min, Kettle;

  28 gr Saaz, 4,0 %a.a., 0 min, Kettle;

Lieviti:

  SafLager

Mash Steps:

 Prrotein rest 52 °C 30 minuti   <<--------

Mash 67 °C 90 minuti

 

 

 

Fatta oggi  :) la mia prima bassa fermentazione. Grazie gbert64 per la ricetta e tutti gli altri per i consigli sulla fermentazione e sul lievito  :) speriamo bene 

 

Se hai fatto la ricetta di Gbert64 io presumo che hai fatto quanto da lui scritto.

Se non è così non posso saperlo perchè non lo dici.

 

Penso che il tuo problema derivi dal mash, se lo descrivi visto che è diverso da quello di gbert potremmo rintracciarne le cause, poichè se finisci a 1006 è davvero troppo bassa la FG.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà  ho fatto mash-in a quella temperatura e poi portato tutto a 67° fino a conversione, circa un 25 minuti per arrivare a quella T dato che con sacca calzata tengo la fiamma al minimo, quasi si spegne.

Se mi devi fare il pippone sul metodo.. lascia stare. Ho letto e capito il tuo, mi pare di aver fatto commento positivo. Non per questo cambierò ora.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco un altro permaloso!!

Puoi spiegarti meglio interiormente nella tua testa (non qui di seguito penso che non interessi a nessuno) il nesso, mio commento - metodo - pippone - tuo problema - cambiare ora.

Edited by trappist_forever

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok scusami. Sono andato off-topic e , inoltre, non volevo offendere. Pippone lo usava in università  il nostro prof quando si riferiva alla roba teorica e un po' noiosa .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok scusami. Sono andato off-topic e , inoltre, non volevo offendere. Pippone lo usava in università  il nostro prof quando si riferiva alla roba teorica e un po' noiosa .

Ok no problem ciarly, anche perché non era mi intenzione pipponare :rofl:

Secondo me é riduttivo scrivere "hai fatto una cosa che non dovevi fare, questo é il risultato" senza chiarire il perché, al prossimo mash sarai nuovamente difronte allo stesso problema. Ma visto, che le cose teoriche non si possono scrivere, se non richieste, mi comporterò di conseguenza.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

ragazzi mi ricordo che qualche anno fa sulle pils qua dentro ci voleva l'arbitro :)

Che bei flame!

 

@conco ti ricordi?

tra un po' imparavamo anche a scrivere in ceco :D :D :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

ragazzi mi ricordo che qualche anno fa sulle pils qua dentro ci voleva l'arbitro :)

Che bei flame!

 

@conco ti ricordi?

tra un po' imparavamo anche a scrivere in ceco :D :D :D

 

Ahahahah...certo che ricordo....ahahah

Sarebbero stati linciati seduta stante....senza moravia non sarà  mai una bohemian gente...non scherziamo! :diablo:  :rofl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora facciamo un po' di revival

 

prima cosa la pils deve essere brassata a PIzen (che sarebbe Pilsner per i comuni mortali), se sei fuori dalla città  di qualche metro non è una Pils, quindi tutto quello che scriverò dopo non avrà  senso se farete una pils tra le vostre mura domestiche.

 

Come è ovvio che sia l'acqua deve essere di Plzen acqua dolce, molto meggera, povera di sali.

Il malto Pils deve essere coltivato in Moravia e maltato in loco.

Il Luppolo deve essere il Saaz coltivato nella città  di Zatec.

Il Lievito a bassa fermentazione deve provenire dai laboratori di Budejovice.

Ammostamento fatto in doppia o tripla decozione

Luppolature a 0 minuti e filtraggio a mosto freddo con fiori di luppolo Saaz di Zatec

 

e mi fermo qua... :D :D :D

Se volete sapere i nomi internazionali delle località  citate vi dovete arraggiare con google

Edited by velleitario
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eheheheh....ero arrivato a chiedere alla mia ex vicina ceca...visto che non potevo chiedergli altro....purtroppo...(mia moglie...abbiamo due vicine ceche con una bambina....io intesi nel senso non vedenti :rofl: ...e dissi... poverine.....poi il poverino fui io ad avere cotante vicine...ma questa e un'altra storia :crazy: )...dicevo, visto che non potevo chiedergli altro gli chiesi se mi portava del malto moravia, lei ci provò, ma non ci riuscì, mi porto delle lattine da 0,50 loro...nulla de che.

Ma mi ero illuso di poter avere il moravia....ahahah

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora facciamo un po' di revival

 

prima cosa la pils deve essere brassata a PIzen (che sarebbe Pilsner per i comuni mortali), se sei fuori dalla città  di qualche metro non è una Pils, quindi tutto quello che scriverò dopo non avrà  senso se farete una pils tra le vostre mura domestiche.

 

 

La vera bhoemian pilsner è tipo una denominazione di origine protetta, DOP.

Come il parmigiano per intenderci, non si può prendere del latte qualsiasi e produrlo, oltre una ristretta zona geografica ben individuata.

La stessa legge cieca vieta di etichettare come pilsner birre "pilsner" prodotte al di fuori della città  di plzen.

Se non sbaglio loro le chiamano bhoemian lager, come dicitura commerciale, le "pilsner" prodotte in altre parti della repubblica ceca diverse dalla città  di plzen.

Nel resto del mondo non si applica tale legislazione.

Edited by trappist_forever
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

si scherza è

 

La cosa più importante di una birra Pils è la freschezza, quindi per essere buona deve essere giovane e deve aver fatto poca strada sempre a temperatura conrollata. Ovviamente parliamo di birre non pastorizzate e non filtrate, decantate a freddo (lagerizzate)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...