Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
ip4all

Prossimo pannello di controllo

Recommended Posts

Ciao a tutti,

il tempo libero è irrisorio, ma un po' l'upgrade procede (con calma)

una pic del prossimo pannello di controllo, nel quale conviveranno il Brewtroller ed il Raspberry PI.

A breve altri dettagli, per ora una vista della cover da me disegnata e realizzata da vectorealism (bravi!)

[img]https://dl.dropboxusercontent.com/u/7969190/Photos/cp/small.jpeg[/img]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Piccolo aggiornamento, provato l'assemblaggio del display lcd + protezione e del touchpanel + cornici a "sandwich" per tenerlo in posizione.

[img]https://dl.dropboxusercontent.com/u/7969190/Photos/cp/cp_small.jpg[/img]

[img]https://dl.dropboxusercontent.com/u/7969190/Photos/cp/cp2_small.jpg[/img]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Piccolo aggiornamento, provato l'assemblaggio del display lcd + protezione e del touchpanel + cornici a "sandwich" per tenerlo in posizione.

[img]https://dl.dropboxusercontent.com/u/7969190/Photos/cp/cp_small.jpg[/img]

[img]https://dl.dropboxusercontent.com/u/7969190/Photos/cp/cp2_small.jpg[/img]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cavolo!!!!!
Me l'ero perso [:0]
BELLISSIMO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ma sul touch screen girerà  il raspberry PI?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hola bustocco!

l'RPI avrà  la funzione di web/dhcp server, collegato via cavo lan diretto al brewtroller. Sul web server sarà  installata la webapp del bt, dalla quale visualizzare sul touchpanel tutti i vari parametri e da lì gestire il bt. Il display lcd ed il classico encoder a manopola del bt funzioneranno comunque, as usual.

In futuro, se il tempo non assorbito dai pupi lo consentirà , l'RPI andrà  a pilotare altri automatismi che in parte ho già  in testa. Vedremo...

oggi è arrivata la chugger pump a 220v da dedicare unicamente al ricircolo HERMS. Lavori in corso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

fantastico!! complimenti!! sono proprio curioso di vederlo operativo!!

Non ho mai visto nulla del genere....solo sognato.... :P ....

 

Ma che cos'è il raspberry PI.....? :o ... mai sentito....

 

Grandioso progetto!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ip4al mi hai troppo incuriosito e volevo sapere se hai già  delle foto o schema dell'impianto che intendi realizzare... :P

Useresti tutte elettrovalvole?

Quanti tini?

Herms si ma con serpentina immersa o altro?

 

Te l'ho detto vero che mi hai incuriosito..... :D :lol:

 

Ciaooo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una discussione riservata agli Andrea, bella lì!

 

Qualche info:

 

Rasperry PI è una specie di Arduino, più recente, in grado di far girare dei sistemi operativi avanzati, ad es. Linux, e con uscita video HDMI. Maggiori info le trovi nella sua pagina web ufficiale: http://www.raspberrypi.org/

 

Il vero controller birrario sarà  il brewtroller, anche qui nel forum qualcun altro l'aveva utilizzato in passato

 

Il progetto completo prevede solo elettrovalvole, il numero ancora non è definitivo. Dipende da quante saranno a 3 vie (una a 3 vie = due a 2 vie). Saranno al massimo 9.

Aggiungi 3 pompe (di cui una dedicata al ricircolo HERMS), due fuochi a gas (per tino Acqua da 100LT e tino di bollitura da 100LT), una resistenza elettrica per il tino HERMS - da circa 30LT - con serpentina inox immersa. Con il tino da 100LT di ammostamento siamo quindi a 4 tini complessivi.

3-4 sensori di temperatura.

 

I flussi sono al momento in riprogettazione, ancora non definitivi.

 

Questa è una prima bozza, prendila per quello che è, soprattutto non fare caso al colore delle valvole e delle pompe.

 

MyHerms%20V3.001.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

pannello stupendo. idea di automatizzare tutto rende la cosa quasi professionale. io nn penso di fare una cosa del genere. terrò tutto manuale tanto a lilvello di produzione nn cambia niente.

solo una domanda: ma perché non usi direttamente l'hlt per serpentina al posto di fare un tino ad hoc?

Share this post


Link to post
Share on other sites

quoto cacio per il tino HLT senza il piccolo HLT da 30 litri, tanto non risparmi gran che di energia facendo cosi, secondo me...

 

anzi se fossi in te manterrei un mini HLT ma senza serpentina immersa, piùttosto come faccio anche io (ispirato da cacio) uso lo scambiatore a piastre attualmente in serie alla stessa serpentina ma se bello grosso basta ed avanza quello da solo. Perciò basterebbe un mini serbatoio da 5 litri di acqua con una resistenza da 1200 W ed il gioco è fatto, se proprio vuoi i 4 tini ;-)

 

Oppure se hai i tini coibentati potresti comunque sfruttare HLT grande per l'acqua di riscaldamento mosto ed eliminare il piccolo, tanto ti serve sempre l'acqua per lo sparge pronta al momento giusto.

 

Le elettrovalvole sono una bella chicca, ma predisponi l'insieme per intervenire manualmente in caso di necessità ... ti può salvare in alcune situazioni... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guardando meglio lo schema io non entrerei con la serpentina dell' HERMS da sopra ma al contrario da sotto per uscire da sopra...

Poi non capisco il ricircolo dell'acqua del mini HLT, non mi sembra tu abbia predisposto nessun ricircolo per tenere la T uniforme da sopra a sotto, o sbaglio?

 

Inoltre non mi pare che passi l'acqua di sparge dentro la serpentina...sarebbe moooolto comodo farlo...a mio avviso...

Ma avrai avuto le tue buone ragioni...

Share this post


Link to post
Share on other sites

se ho sottolineato che lo schema è in bozza un motivo ci sarà .... :P 

concordo per l'esigenza di pulire la serpentina con l'acqua di sparge, anche nell'attuale impianto ho modificato lo schema iniziale per soddisfare tale esigenza.

 

Il tino HERMS dedicato, più piccolo rispetto agli altri 3, è un po' una mia idea fissa nata dalle precedenti esperienze e studiando a fondo quello che fanno oltreoceano. I motivi principali sono di fatto due:

- minore volume di liquido da mantenere alle temperature di ammostamento per il tempo necessario

- minore percorso del flusso del mosto dal tino di ammostamento al tino HERMS, quindi minore dispersione termica, quindi migliore accuratezza nella gestione delle temperature.

 

Tutto ciò ovviamente in teoria, così come in teoria - i meno giovincelli appassionati di F1 lo ricorderanno - la Lotus 80 del 1979 avrebbe dovuto sbaragliare il campo con un effetto suolo molto superiore a quello del modello precedente, la imbattibile Lotus 79.

 

Questa era la Lotus 80, che poi si rivelò un fiasco clamoroso.... ;)

 

Lotus_80.jpg

 

Nel tino HERMS ci sarà  una resistenza verticale, inserita dal basso. Lo schema non la mostra a dovere. Non credo sarà  necessario un ricircolo del liquido.

 

Per me metà  (o forse più) del divertimento di questo hobby è nella costruzione di soluzioni automatizzate. Non dovessero funzionare, tornerò ad impianti ibridi auto-manuali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bello!

Soprattutto geniale l'idea di "usare" Vectorealism" per farti fare il pannello! (io sono un frequente utente del servizio per altre cose...)

Anche io sono scettico sul tino dedicato per lo scambio di calore.

Ti consiglio, vista la nostra recentissima esperienza, di abbandonare la serpentina a favore degli scambiatori a piastre: miglior resa, miglior pulizia, pentola libera...

 

Buona continuazione e in bocca al lupo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...