Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
MaxN68

Automazione con Brauduino

Recommended Posts

Oramai con tutto quello che stanno aggiungendo al software la 5 non ha più senso.

 

Su questo non sono daccordo ho scritto poerche mi è venuto in mente dato che mi era avanzato un mezzo PCB della prima incisione che ho fatto

E non avendo arduino per fare le prove mi sono messo e ho montato una V05 al volo e ho notato la velocita e semplicità  della 5 gli danno un senso

A molti magari va già  bene ed è superfluo quello che fa il Firmware originale con il Menu 105

IO la lascerei come versione definitiva BASE ma ovviamente avendo lo stesso PinOut delle nuove e magari I2C

In modo da sfrutture eventuali nuovi menu ma il fatto di stare in una mezza auro di avere pochissimi componenti da montare credo sia una bella base.

 

Poi con la V1.0s abbiamo supporto SD possibilita di due tipi display con connettore a Treep 16 o 8X2 ecc ecc

 

Una cosa non capisco ma perche per I1C usi i PIN Analogici 4 5 e non quegli diretti che ci sono su Arduino connettore Digitale ?

Se non erro vi erano dei pin che se usati non potevi programmare in usb forse sono quegli ?

Parlo per esperienza multiwii ma tanto al max si programma Arduino staccandolo al volo dalla scheda pero si recuperano altri due PIN o mi sfugge altro ???

 

Comunque proprio per un discorso di compatezza almeno al posto del Q2 ci possiamo mettere un Transitor di potenza o un Bel IRF almeno per chi ha come me pome da 12V

che al max ciucciano 2 3A non deve collegare rele volanti nel case oltre al SSR ovviamente :D

 

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Be foprse d'inverno ciuccera anche dipiu :o

Se scalda si è ovvio che ciuccia un bel po anche i sensori pioggia hanno un sistema simile forse per gassificare e analizzare i vapori hanno bisogno di questa temp

 

 

 

Più o meno... Lavora con una reazione chimica che per restare indifferente alle variazioni di temperatura esterna che la varierebbero, produce una temperatura costante e non raggiungibile (si spera :D, dall'ambiente). D'inverno potrebbe ciucciare di più, bella osservazione, da tenere presente.  

 

Una cosa non capisco ma perche per I1C usi i PIN Analogici 4 5 e non quegli diretti che ci sono su Arduino connettore Digitale ?

Se non erro vi erano dei pin che se usati non potevi programmare in usb forse sono quegli ?

Parlo per esperienza multiwii ma tanto al max si programma Arduino staccandolo al volo dalla scheda pero si recuperano altri due PIN o mi sfugge altro ???

 

 

 A4 e A5 purtroppo sono gli unici di Arduino abilitati a quella funzione, non se ne possono usare altri (fregatura pure per me, che su A5 ho il sensore del gas).

 

In rete ho trovato questo articolo che sembra molto simile a quello che volete fare voi con SD e RTC:

http://www.mauroalfieri.it/elettronica/data-logging-con-arduino.html

 

Potrebbe essere una buona base di partenza se si riesce ad integrarlo nel soft di brauduino...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più o meno... Lavora con una reazione chimica che per restare indifferente alle variazioni di temperatura esterna che la varierebbero, produce una temperatura costante e non raggiungibile (si spera :D, dall'ambiente). D'inverno potrebbe ciucciare di più, bella osservazione, da tenere presente

 

Magari mettilo in frigo cosi fai una prova :D

 

 

A4 e A5 purtroppo sono gli unici di Arduino abilitati a quella funzione, non se ne possono usare altri (fregatura pure per me, che su A5 ho il sensore del gas).

 

In rete ho trovato questo articolo che sembra molto simile a quello che volete fare voi con SD e RTC:

http://www.mauroalfieri.it/elettronica/data-logging-con-arduino.html

 

Potrebbe essere una buona base di partenza se si riesce ad integrarlo nel soft di brauduino...

 

Peccato avrebbero fatto comodo due pin inpiu allora che ce gli mettono ha fre sulla schield se non si possono usare ??? :o

 

Noi di Porgrammazione non ci capiamo nulla devi dirci tu se si riesce ad integrarlo siamo speranzosi :D

 

Grazie

 

Be allego due foto di come vorrei strutturare il Box che conterra il tutto ovviamente in Inox :D

Edited by saviothecnic

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate di nuovo adesso mi funziona quasi tutto , ho solo il buzzer che suona sempre .

Sto sempre con arduino uno 16*2 primo progetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per semplificazione di montaggio, connettori reoppo ravvicinati, nuova release, ed ho cambiato ancora il pinout.

Edited by Danielxan

Share this post


Link to post
Share on other sites

I.tester se suona sempre anche con l'arduino rimosso dalla scheda, controlla il transistor che pilota il buzzer

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate di nuovo , ho fatto una figura da pirla, funziona tutto ho sbagliatoad inserire ad i morsetti della 12v ho messo il buzer e viceversa, meno male che non siè bruciato nulla , scusate di nuovo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate di nuovo , ho fatto una figura da pirla, funziona tutto ho sbagliatoad inserire ad i morsetti della 12v ho messo il buzer e viceversa, meno male che non siè bruciato nulla

 

Grazie I.Tester sono utili anche queste vostre esperienze da meno esperti magari per tirare giù una manuale d'assemblaggio :D

Questo è uno dei motivi per i quali è molto intelligente l'idea di DanielXan di levare il relè dalla scheda (anche se a me fa scontento :)

Cosi nessuno puo sbagliare in caso usa la 230V per la pompa a collegare i morsetti sulla scheda

Una cosa è sbagliare la 12V una cosa è sbagliare la 230V

Be questa versione che ha postato DanielXan mi sembra ben strutturata credo siamo arrivati quasi alla versione Definitiva :O

Ho passato un paio di consigli sullo sbroglio vediamo e se almeno risuciamo a metterein IRF sul lato Pompa
Aspetto per vedere se sono implementati questi due tre consigli o se escono ultieriori aggiustamenti nelfrattempo
Intanto oggi gioco un po con la parte meccanica e se è tutto pronto domani cerco d'incidere questa ultima versione
e se tutti i test sono OK credo che possiamo pubblicare il pachetto compelto con il Rame e tutti giu a fare Brauimister Clone :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene per chi non sta seguendo come me tutti i forum dove ho postato la richiesta di collalborazione vi posto questo video dove notate

che per la parte SD ci siamo quasi :D

 

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=IRfjWsXyjEM

 

Come versione dovremmo essere arrivati ad una definitiva con la 11S o forse un suo piccolo Upgrade

quindi appena finiti è test posteremo il pacchetto completo un altro po di pazienza ci siamo quasi

Siamo hai limiti delle risorde del Arduino Uno o 2009 e quindi siamo li li per capire se ci riusciamo o se siamo costretti a migrare verso la versione superiore

Ma per ora sembra che pelo pelo ci siamo :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bel lavoro! Io sono rimasto indietro invece. Se devi rifare il PCB, tieni in considerazione l'idea di montare anche un lm317 aggiuntivo, che con un trimmer da 1-2k ti darebbe modo di regolare la velocità  della pompa, almeno per chi usa le classiche solar a 12V. Io ne monterò 2 di lm317, il secondo per avere 5V con corrente sufficiente per alimentare il sensore per il gas, e i relè a 5V ( con eventuali ausiliari ) senza affaticare il regolatore di Arduino.

Non avendo il lettore sd a occupare 4 piedini, stavo lavorando per integrare un ricettario nella eeprom di Arduino stesso, mi darebbe modo di caricare almeno 18 ricette diverse, e avendo i piedini 0 e 1 liberi, e quindi la possibilità  di collegare il portatile attraverso il serial monitor, posso scaricare in tempo reale i dati della cotta in un file testo gestibile successivamente, magari con un bel excell che tira fuori anche un grafico delle temperature...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bel lavoro! Io sono rimasto indietro invece. Se devi rifare il PCB, tieni in considerazione l'idea di montare anche un lm317 aggiuntivo, che con un trimmer da 1-2k ti darebbe modo di regolare la velocità  della pompa, almeno per chi usa le classiche solar a 12V. Io ne monterò 2 di lm317, il secondo per avere 5V con corrente sufficiente per alimentare il sensore per il gas, e i relè a 5V ( con eventuali ausiliari ) senza affaticare il regolatore di Arduino.

Non avendo il lettore sd a occupare 4 piedini, stavo lavorando per integrare un ricettario nella eeprom di Arduino stesso, mi darebbe modo di caricare almeno 18 ricette diverse, e avendo i piedini 0 e 1 liberi, e quindi la possibilità  di collegare il portatile attraverso il serial monitor, posso scaricare in tempo reale i dati della cotta in un file testo gestibile successivamente, magari con un bel excell che tira fuori anche un grafico delle temperature...

 

Ma forse al tuo posto avrei pensato al Arduino mega 2560 R3 visto la maggior richeista di I/O e ti ritropvi anche più Memoria

e credo che per la gestione camera di femrnetazione sia obbligatorio tanto alla fine costa come un Arduino UNO

 

Si idea dei 317 non mi dispiace ma capisco anche il Povero DanielXan che con questo caldo gli abbiamo fatto fare gia 11 versioni di PCB :O

Se se la sente di fare la 12 con questa implementazione io sono disposto a testarla :D Ma gia con la 11 11S credo che siamo ad un ottimo Punto

Io ne ho incisa una ieri e contestualmente sto lavorando anche sulla parte meccanica ieri al tornio abbiamo fatot il protasonda partendo da un bullone Inox dato che quello ordinato ho sbagliaot misura :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi sono perso...
Ma volete integrare anche la camera di fermentazione adesso?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sono perso...
Ma volete integrare anche la camera di fermentazione adesso?

 

No ma finito questo dato che le schield e la parte soft è simile se trovo la stessa collaborazione che ho avuto per il BrauDuino
Si fara un lavoro simile per gestire una camera di fermentazione con Log su SD

Gestione PWM sia per resistenza celle Peltier e Ventole di ricircolo +  Normale Rele per Gruppo Frigoho classico e magari anche sensore di rumore per loggare oltre che temp ed umidita il rumore del Gorgogliatore

Per questo qui server il 2560 :D

 

Ho già  dato uno spunto a DanielXan di come vorrei la schield ma prima ovviamente finiamo questo ma se in parallelo si parte dato che io lavoro tutto Luglio ed Agosto :(

Ho tempo per ghiocherellare e provare :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per la camera di fermentazione anni fa c'era un progetto, pubblicavano online i valori realtime.
La parte gorgogliatore era gestita con una fotocellula, il passaggio della bolla alterava la continuità  della luce e così potevano contare la frequenza.
Altri progetti con arduino mi pare di averli visti anche su questo forum, sicuramente Mysobry

Share this post


Link to post
Share on other sites

Essendo la camera fermentazione buia e complesso fissare la fotocellula al gorgogliatore che poi ogni volta si leva per lavarlo

Preferisco e credo sia piu semplice e veloce analizzare il sonoro al suo interno :D

Dato che molti come me hanno a la cemera di fermentazione in cantina campagna o luoghi simili dove spesso non vi è connessione internet meglio loggare il tutto su SD che in realtime On-Line :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho ritrovato il link ma in rete quell'indirizzo nn è più raggiungibile.
Da come me lo ricordo io il gorgogliatore aveva solamente in più una fascia in cui erano posizionati a 180° l'emettitore luminoso della fotocellula e il ricevitore.
Il passaggio della bolla non faceva altro che interrompere il il circuito e poteva essere così contata la frequenza di gorgogliamento.
Gli altri parametri se nn ricordo male erano la temperatura della camera e la temperatura del mosto + la variabile tempo.
Il fatto di mettere o meno in rete in tempo reale la fermentazione è solo una scelta, di fatto se uno ha la propria camera di fermentazione remota, è una facilitazione ulteriore per poter controllare l'andamento.

Tornando al Brauduino, spero si ultimi quanto prima che sono fermo e indeciso tra aspettare ancora e assemblare un quadro manuale per poter provare tutto l'hardware ormai finito da tempo immemore.

Edited by MaxN68

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tornando al Brauduino, spero si ultimi quanto prima che sono fermo e indeciso tra aspettare ancora e assemblare un quadro manuale per poter provare tutto l'hardware ormai finito da tempo immemore.

 

Be la versione 0.5 con il Menu 105 che hai fatto tu Funziona Benissimo e già  utilizzabile :good:

 

La versione del Pcb 1.1 e 1.1S con il menu del video credo sia questione di giorni a te la scelta al Max monta una 11 o 11S e metti il FW 105 è tutto funziona find a subito B)

 

Credo al max si avrà  una 1.2 Definitiva con qualche aggiustamente grafico ma come sviluppo PCB è quello

L' unica sorpresa potrebbe essere se non si riesce a starci con le risorse del AtMega328 e si debba Migrare su Atmega 2560 o Arduino Due e li ovviamente la schield non sarebbe piu recuperabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bel lavoro! Io sono rimasto indietro invece. Se devi rifare il PCB, tieni in considerazione l'idea di montare anche un lm317 aggiuntivo, che con un trimmer da 1-2k ti darebbe modo di regolare la velocità  della pompa, almeno per chi usa le classiche solar a 12V. Io ne monterò 2 di lm317, il secondo per avere 5V con corrente sufficiente per alimentare il sensore per il gas, e i relè a 5V ( con eventuali ausiliari ) senza affaticare il regolatore di Arduino.

Non avendo il lettore sd a occupare 4 piedini, stavo lavorando per integrare un ricettario nella eeprom di Arduino stesso, mi darebbe modo di caricare almeno 18 ricette diverse, e avendo i piedini 0 e 1 liberi, e quindi la possibilità  di collegare il portatile attraverso il serial monitor, posso scaricare in tempo reale i dati della cotta in un file testo gestibile successivamente, magari con un bel excell che tira fuori anche un grafico delle temperature...

Con la configurazione attuale dei pin la pompa ed il riscaldatore sono collegati a dei pin con il pwm "vero", per cui puoi regolare la velocità  in modo lineare, un LM317 scalda tantissimo appena cerchi di prelevare un pò di corrente, cosa che sicuramente fà  una pompa anche se non conosco quella in oggetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche se non conosco quella in oggetto.

 

La maggior parte usa questa pompa 12V 14W nata per i pannelli solari quindi supporta liquidi superiori hai 100° di temperatura come avviene nella brassatura

e da loro stessi diciarata idonea per uso alimentare brassicolo :D

 

http://www.solarproject.co.uk/page2.html

 

http://www.youtube.com/watch?v=suv3vqGnoFg

Edited by saviothecnic

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con la configurazione attuale dei pin la pompa ed il riscaldatore sono collegati a dei pin con il pwm "vero", per cui puoi regolare la velocità  in modo lineare, un LM317 scalda tantissimo appena cerchi di prelevare un pò di corrente, cosa che sicuramente fà  una pompa anche se non conosco quella in oggetto.

 

 il datasheet me lo da con una portata max di 1,5 A , e la pompa ne consuma poco più di 1. Lo dovrei montare comunque, per avere i 12V per la pompa, semplicemente aggiungo un trimmer che me lo rende regolabile, un'aletta di raffreddamento ben dimensionata, e al limite ho anche una micro ventola da poter istallare. Mi piace l'idea di poter variare la velocità  della pompa al volo con una manopola sul pannello senza fermare il programma, visto che con la cotta in corso i tasti sono già  impegnati per altre funzioni. Poi se proprio vedo che la scatola diventa un forno, rinuncio e cerco altre strade ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

tra le mille prove di sheld nn ve ne avanza uno base per me? :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

tra le mille prove di sheld nn ve ne avanza uno base per me? :D

 

Ho rifatto il Bromografo da poco e sto avendo una pessima media mi esce un PCB buono su tre :( Finche non trovo il giusto equilibrio tempi diluizione acidi ecc ecc

 

Avevo comprato 12 basette mi sono rimaste solo tre piastre vuote contanto che in tutto ne ho incise buone solo tre :O

Delle quali una la 7b non recuperabile quindi anche lei buttata ma si sa all' inizio è cosi :D

Se vuoi giocare con una 11S pero devi verificare e eventualmente fare qualche ponticello per qualche pista mangiata ti mando una 11S di quelle venute male ma recuperabili

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per la Camera fermentazone se poi trovo interesse e colalborazione apro un trend apposito ho questa idea:

La mia idea è:

Come hardware :

Sensore Audio http://www.ebay.it/itm/1X-Sound-detection-sensor-module-sound-sensor-Intelligent-vehicle-for-arduino-/330824691323?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item4d06b02e7b
Due Sensori Umidita Temenratura DHT11 http://www.ebay.it/itm/330828752668?ssPageName=STRK:MEWNX:IT&_trksid=p3984.m1497.l2649
Inmancabile Lettore Scrittore SD per I Log http://www.ebay.it/itm/230946319527?ssPageName=STRK:MEWNX:IT&_trksid=p3984.m1497.l2649
Schield per Arduino 2560 tipo questo
http://www.ebay.it/itm/Funduino-MEGA2560-R3-Control-Board-2012-ATMEGA16U2-Arduino-compatible-USB-Cable-/200921406036?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item2ec7d95a54
Lcd HD44780 20x4 tipo questo http://www.ebay.it/itm/400448319287?ssPageName=STRK:MEWNX:IT&_trksid=p3984.m1497.l2649
Ovviamente il Modulo RTC http://www.ebay.it/itm/200804974594?ssPageName=STRK:MEWNX:IT&_trksid=p3984.m1497.l2649

La cosa che deve fare è :

Gestione con protocollo PID Temenratura
Con 4 uscite PWM e Due rele e un uscita Buzzer

Cosi strutturato selezione per gestione o con celle peltier quindi in caso gestione inversione polarita o separati in due moduli
in caso uno vuole gestire inversioen con due canali diversi e due sezioni nella camera
O gestione classica mista resistenza gestita in PWM e gruppo frigo gestito da rele e ovviamente gruppo ventole per il ricircolo aria

Gestito o in PWM velocita regolabile o da Rele

 

Per questo 4 canali PWM e Due canali Rele

Illiminazione LCD appena si preme un Tasto classico schema a 4 tasti come da ultima modifica firmware BrauDuino

Il Log dovrebbe prendere i dati termentatura fermentazione inpostata umidita e temepratura rilevata interna ed eterna camera di femrnetazione e cadenza sonara del gorgogliamento.
Il Buzzer puo tornare utile come allarme se non riesce a seguire la temperatura impostata Allarme Porta Aperta

Che ne dite è fattibile Ovviamente si farebbe una Schield semplice mappando solo i Pin necessari senza saldare tutti gli streep I/O non usati.

Cmq finito OT se riesco fine sett Monto la 11S che il mio amico mi ha finito di forare ieri sera e vi dico come va :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me il rilevatore sonoro non è attendibile come sistema per la rilevazione del gorgogliamento.
Puà³ andare anche bene in fase tumultuosa, ma poi decade sicuramente in dB.
Altra questione è la taratura della frequenza su cui analizzare il gorgogliamento: la grandezza delle bolle influenzano la frequenza? Sicuramente la portata di un tubo fa emettere determinate frequenze in base al flusso, considerando che il liquido nel gorgogliatore tende a diminuire, anche tali freqyenze cambiano.
Parlo di più frequenze a ragion veduta: se prendete una tromba (tanto x citarne uno), senza modificare la lunghezza, emetterete le note: DO SOL DO^ MI^ SOL^ DO^^ soltanto aumentando la portata dell'aria emessa.
Come più volte scritto, la strada già  percorsa della cellula fotoelettrica mi sembra la più attendibile.
Il passaggio della bolla altera il flusso luminoso senza modificazioni di stato indotte da altri fattori (c'è da vedere la possibile condensa) rendendo fattibile la lettura, ed è cmq una strada già  percorsa in passato con successo.

Edited by MaxN68

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me il rilevatore sonoro non è attendibile come sistema per la rilevazione del gorgogliamento.
Puà³ andare anche bene in fase tumultuosa, ma poi decade sicuramente in dB.
Il passaggio della bolla altera il flusso luminoso senza modificazioni di stato indotte da altri fattori (c'è da vedere la possibile condensa) rendendo fattibile la lettura, ed è cmq una strada già  percorsa in passato con successo.

 

Ok tanto di I/O con il 2560 ne abbiamo al max possiamo prevedere entrambe le sorgenti e poi scegliere dopo un po di test quali dei due sistemi usare

Inizia a postare un po di link con dimostrazioni del sistema cosi capisco bene come + o - è fatto

 

Qui ho visto che hanno usato la sonora come intendevo IO tanto per dare un idea

http://dkpaolo.blogspot.it/2013/02/irish-ale-all-grain.html

http://1.bp.blogspot.com/-B00nwEreaf0/UQ_Mm350JRI/AAAAAAAAA1s/M-3AJxywAF8/s1600/Screenshot_2013-02-04-15-51-19.png

 

Ovviamente unica per avere un valore esatot sarebbe un misuratore di densita digitale ma non so se esiste

 

Visto che la cosa sembra cher interessa apro un topic apparte cosi non si inquina questo del BrauDuino

 

Eccolo http://forum.areabirra.it/topic/15426-cercasi-volontari-per-automazione-camera-fermentazione-con-arduino/

Edited by saviothecnic

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×