Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
MaxN68

Automazione con Brauduino

Recommended Posts

@ Thor 

 

Non và .

 

Questa invece in parte funziona, almeno sulla sd scrive, per il resto adesso non ho tempo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ Thor 

 

Non và .

 

Questa invece in parte funziona, almeno sulla sd scrive, per il resto adesso non ho tempo.

Grazie della verifica, era un tentativo alla cieca, vedo che te la cavi meglio di me ;)

Edited by Thor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il lavoro per portare le scritte sul display a 40 caratteri sarà  un po' lungo per quanto mi riguarda vista la mole di lavoro che ho in questo periodo e il dover fare tutto su carta.
Devo segnare gli output indirizzati al display sia diretti che provenienti da variabili con l'esatta posizione e come sono concatenati tra loro senza poter provare sul campo eventuali errori.
Purtroppo la semplice traduzione delle scritte in italiano nn funziona, ho già  visto che ci sono variabili passate in APPEND ma anche valori messi in posizione fissa sul display.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mio C da autodiatta per il mondo PIC non è sufficiente per sviluppare un firmware adeguato, chiunque abbia posiisbilità  voglia e tempo per collaborare può farlo, in fondo si tratta di un progetto open, anzi si potrebbe pubblicare in sourgeforge, in modo da poter essere sempre aggiornati con le modifiche,
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ripropongo il gruppo di lavoro

 

Io e Anche e DanielXan credo che per la Parte Hardware ci siamo tu per la parte LCD menu ITA pure ci manca solo un programmatore Arduino

 

Sto chiedendo un po a tutit i vari amici di forum ho chiesto anche a Solazzo che qui ha fatto un altro bel programma di automazione birra

sempre con arduino che sto comunque seguendo e realizzando ma adesso piu per scopo didattico dato che il Brauduino sara quello che utilizzero realmente data

la comodita e compatezza del sistema ad un unico recipiente.

 

Ho anhce scritto sul forum Arduino Italiano adesso dobbiamo solo attendere che esca fuori il volontario per la modsifica sul firmware :D

 

http://forum.arduino.cc/index.php?topic=176121.0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se a qualcuno servisse, questo è lo shield per Arduino UNO, che ho inciso al volo per montare un connettore SD di recupero.

Edited by Danielxan

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se oggi mi arrivano i pezzi, mi do da fare col saldatore, e per domani dovrei avere qualcosa di funzionante con cui fare pratica e prove.

Per ora ho tirato giu qualche linea di programma per aggiungere un timer globale di sistema in ore minuti e secondi che tenga il tempo da inizio a fine cotta, visto che il programma mostra solo timer parziali di step.

Vorrei far calcolare anche la rampa gradi/minuto tra i vari step, per poter ripetere le cotte in maniera più uniforme.

Io poi vorrei usare Brauduino pilotando il gas, ho già  modificato il programma in modo che l'intervento minimo del pid sia di 2 secondi, aggiungerò al sistema anche un sensore per monossido di carbonio e gas, che riporti la concentrazione che rileva, con soglia di allarme programmabile ( è una mia fissa la sicurezza col gas, avendo già  brauduino aggiungerlo mi costa solo 7 euro... ).

Io adopererò un display 20 caratteri 4 righe, per quel formato la traduzione inglese italiano l'ho già  fatta.

Per la sd però devo ancora attrezzarmi...

Se mi date un pò di tempo per prenderci confidenza, al programma potrei dare un contributo io...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se oggi mi arrivano i pezzi, mi do da fare col saldatore, e per domani dovrei avere qualcosa di funzionante con cui fare pratica e prove.

Se mi date un pò di tempo per prenderci confidenza, al programma potrei dare un contributo io...

 

Ottimo non vediamo l'ora Io ho optato per il 40x2 cosi d'avere scritte più chiare e tutto in Italiano :D

 

Magari metti al programma opzione setup vuoi usare GAS o Elettrico cosi selezioni il PID a seconda del tipo di sorgente usata

E magari metti il PID puro che forse è piu preciso rispetto a come hai scritto depotenziato usato in brauduino ?

 

Be a me intereserebbe se poi magari hai tempo per modificarlo per gestire una camera di fermentazione ho già  compato i due sensori umidita temenratura.

Vedi magari in questa shield che ha preparato DanielXan la versione 7 a salire tu dove hai collegato il sensore GAS che mi sembrava che i Pin erano tutti usati ?

O Hai messo uno schift register ? In Quel Caso forse sarebbe meglio Due rele dato che non usi SSR ?

 

Be attendiamo il tuo contibuto per aggiungere il supporto del lettore scrittore SD e Datalogger e possibilità  carico ricette da files

 

Grazie

Edited by saviothecnic

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il sensore del gas ha un'uscita analogica, e abbiamo ancora due ingressi analogici liberi. Il pid non credo che risentirà  molto della modifica, dovrebbe auto adattarsi a quei due secondi di fiamma aggiunti, come se fosse una inerzia termica aggiunta, cmq mi piace l'idea di mettere l'opzione in menu. Per la camera di fermentazione ne possiamo parlare tranquillamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il sensore del gas ha un'uscita analogica, e abbiamo ancora due ingressi analogici liberi. Il pid non credo che risentirà  molto della modifica, dovrebbe auto adattarsi a quei due secondi di fiamma aggiunti, come se fosse una inerzia termica aggiunta, cmq mi piace l'idea di mettere l'opzione in menu. Per la camera di fermentazione ne possiamo parlare tranquillamente.

 

Ottimo magari questa Shcield che ha rideisegnato DanielXan potrà  diventare una interfaccia universale anche per altri usi per noi brassatori con la fissa dell' Automazione :D

Magari Daniele se aggiugiamo un altro connettore a streep ci possiamo portare fuori i pin rimasti liberi per usi diversi da Braudiuno tipo camera fermentazione o gestione con elettrovavole GAS che ne pensi ?

O meglio farne uno dedicato magari si prende Sana la Eurocad con due Rele e Morsetti per i sensori Gas e Umidità  Temeratura ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottimo magari questa Shcield che ha rideisegnato DanielXan potrà  diventare una interfaccia universale anche per altri usi per noi brassatori con la fissa dell' Automazione :D

Magari Daniele se aggiugiamo un altro connettore a streep ci possiamo portare fuori i pin rimasti liberi per usi diversi da Braudiuno tipo camera fermentazione o gestione con elettrovavole GAS che ne pensi ?

O meglio farne uno dedicato magari si prende Sana la Eurocad con due Rele e Morsetti per i sensori Gas e Umidità  Temeratura ?

 

In teoria, prendendo solo l'Atmega col bootloader istallato, e una manciata di altri componenti, si potrebbe creare una scheda unica per veramente pochi euro, senza strip di contatto tra arduino e shild, più solida, più sicura, più economica. La prima arduino, la Serial, era di una semplicità  incredibile. Il pcb si trova in rete senza problemi. Si potrebbe partire da quella, aggiungendo transistor e relè che mancano per gestire la camera. Il programma si potrebbe caricare attraverso una scheda arduino pronta, e poi si potrebbe trasferire il processore sulla scheda dedicata, tanto non avremmo più bisogno della usb. A quel punto ci siamo autocostruiti l'stc su misura. Io però ancora non ho nemmeno il brauduino :crazy:

Io la gestione della camera di fermentazione la farei con una scheda separata da brauduino...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ripropongo il sensore del ph :)

 

Non capisco a cosa possa servire nel processo automatizzato leggere constantemente il PH poi esistono gia dells chield che si impilano su

 

http://www.ebay.it/itm/Arduino-PH-Probe-Shield-/190830773797?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item2c6e668625

 

Ma non so se poi arduino Uno ce la fa o se si debba passare ad una versione superiore con Atmega 2650 :o

 

@ Thor

 

Be un Arduino Uno R3 dallo store ufficiale con 35€ spediti lo hai a casa

che credo che sia una cifra abbordabile da tutti senza parlare del clone che si trovano anche alla meta

quindi non credo sia quello il costo si solo Atmega parliamo veramente di pochi euro

ma poi diventa piu difficile caricare il programma firmware

Con Arduino come suato qui via USB da un po modo a tutti anche i meno esperti di metterci mani su

questo è il mio parere fare una cosa che poi sia facile usare da tutti :D

Edited by saviothecnic

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non capisco a cosa possa servire nel processo automatizzato leggere constantemente il PH poi esistono gia dells chield che si impilano su

 

http://www.ebay.it/itm/Arduino-PH-Probe-Shield-/190830773797?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item2c6e668625

 

Ma non so se poi arduino Uno ce la fa o se si debba passare ad una versione superiore con Atmega 2650 :o

 

@ Thor

 

Be un Arduino Uno R3 dallo store ufficiale con 35€ spediti lo hai a casa

che credo che sia una cifra abbordabile da tutti senza parlare del clone che si trovano anche alla meta

quindi non credo sia quello il costo si solo Atmega parliamo veramente di pochi euro

ma poi diventa piu difficile caricare il programma firmware

Con Arduino come suato qui via USB da un po modo a tutti anche i meno esperti di metterci mani su

questo è il mio parere fare una cosa che poi sia facile usare da tutti :D

 

Anche meno, di persona in negozio l'ho presa per 26€.

Pensavo alla sola camera di fermentazione, per creare una scheda unica e separata da brauduino, avendo già  una scheda arduino disponibile, e la possibilità  di creare pcb, per non comprarne un'altra. Ma son d'accordo con te sull'idea di mantenere una linea di semplicità  generale accessibile a tutti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche meno, di persona in negozio l'ho presa per 26€.

Pensavo alla sola camera di fermentazione, per creare una scheda unica e separata da brauduino, avendo già  una scheda arduino disponibile, e la possibilità  di creare pcb, per non comprarne un'altra. Ma son d'accordo con te sull'idea di mantenere una linea di semplicità  generale accessibile a tutti...

 

In negozio potresti ingappare in un clone

 

Dallo store ufficiali da qualche giorno si è bassato il prezzo

 

http://store.arduino.cc/it/index.php?main_page=product_info&cPath=11_12&products_id=195

 

E uscita anche la versione SMD che costa Meno non so se ha qualche svantaggio ma credo oltre a quello di non poter cambiare Atmega non ne ha :D

 

http://store.arduino.cc/it/index.php?main_page=product_info&cPath=11_12&products_id=200

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di pin analogici è rimasto solo il n.1, lo 0 lo ho usato in digitale per avvendere e spegnere la retroilluminazuine del display.

Solo che pensavo di eliminarla e metterla accesa fissa come in origine, ed utilizzare i due pin liberi come digitali per una linea I2c a cui collegare l' RTC ed eventualmente altri apparati

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di pin analogici è rimasto solo il n.1, lo 0 lo ho usato in digitale per avvendere e spegnere la retroilluminazuine del display.

Solo che pensavo di eliminarla e metterla accesa fissa come in origine, ed utilizzare i due pin liberi come digitali per una linea I2c a cui collegare l' RTC ed eventualmente altri apparati

 

Addirittura un rtc? Non basta un riferimento relativo per il tempo? Arduino ha un timer che parte in automatico all'alimentazione, l'ho già  messo nel mio programma per fare una specie di cronometro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Magari può sembrare esagerato ma l'RTC potrebbe servire come riferimento univoco di tempo per i log, comunque spostando i pulsanti e liberando A4 ed A5 SDA-SCL si aggiunge il bus I2c che può essere utile vome espansione visto che sono terminati i pin.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si Forse nella camera di fermentazione è utile un LCD non sempre acceso

 

Ma nel Brauduino per quello che consuma si puo anche tenere sempre acceso LCD e si risparmia un PIN :D

Tanto credo non è molto utile accendelro spegnerlo da soft anche se al volo si vuole vedere il menu cosi è sempre visibile

Comodo anche I2C si ma a quel punto magari si fa prima a prendere un Arduino di fascia superiore che con qualche 10 Euro in piu

da un bel po di PIN e Memoria Elaborazione inpiu non credete ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma se fai un cluster di arduino connessi in I2c gli arduino slave si possono fare i loro calcoli senza caricare il master.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sono arrivati i pezzi, stò saldando a manetta sullo shild millefori :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma se fai un cluster di arduino connessi in I2c gli arduino slave si possono fare i loro calcoli senza caricare il master.

 

Azz non sapevo che il sistema fosse clusterizzabile :o

 

Ma costo dei cloni apparte un Arduino Uno Rev3 costa dallo store ufficiale Ita 20€ + Iva SS e ha

 

Specifiche Tecniche

Microcontrollore ATmega328 Tensione di funzionamento 5V Tensione di Alimentazione (raccomandata) 7-12V Massima Tensione supportata (non raccomandata) 20V I/O digitali 14 (6 dei quali con uscita PWM) ingressi analogici 6 Corrente in uscita per I/O Pin 40 mA Corrente in uscita per 3.3V Pin 50 mA Memoria Flash 32 KB (ATmega328) di cui 0.5 KB usata bootloader SRAM 2 KB (ATmega328) EEPROM 1 KB (ATmega328) Velocità  di clock

16 MHz

 

Un Arduino DUE costa 19€ in piu quindi come due Ardunio Uno R3 ma ha credo piu del doppio rispetto a due arduino Uno R3

Specifiche tecniche Microcontrollore AT91SAM3X8E Tensione operativa 3.3V Tensione di alimentazione (raccomandata) 7-12V Tensione di alimentazione (limite) 6-20V I/O digitali 54 (dei quali 12 possono essere uscite PWM) Ingressi analogici 12 Uscite analogiche 2 (DAC) Corrente massima per tutti gli I/O 130 mA Corrente massima dal pin 3.3V Pin 800 mA Corrente massima dal pin 5V Pin 800 mA SRAM 96 KB (64 + 32 KB) Velocità  di clock

84 MHz

 

 

Quindi domanda secondo te vale ancora la pena usare un sistema clusterizzato con più arduino clusterizzati o implementare direttamente Arduino DUE ?

 

Comunque tu lo sai se vogliamo fare la versione Beta 09 che prevede I2C per clusterizzare piu Arduino Uno R3 io per i test ci so :D

A quel Punto Magari si clusterizza direttamente con i Nano V 3.0 :good:

Edited by saviothecnic

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una pre da rifinire.

 

Be hai tempo per rifinire stasera se riesco finisco la 07b :D Noto la parte LCD si è molto semplificata rispetto la 07b che sto finendo io :D

Se riesci mandami replicato per il max che entra su Eurocad lo schied adattatore per il nano che tra una mezzoretta incido :D

Edited by saviothecnic

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×