Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
don

Lievito di birra per pane e focacce

Recommended Posts

ciao a tutti! ho appena finito il mio primo travaso e ho recuperato un po' di lievito. ho letto in giro (anche sul forum) che qualcuno utilizza questo lievito per la panificazione, ma finora ho trovato solo dei post un po' vaghi. io ne vorrei dare un po' a mia madre perchè fa delle focacce spettacolari! qualcuno mi sa dire se, quindi, è possibile e cosa bisogna fare...? ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciaooooo!!! Io anche c ho fatto il pane, e stasera provo la pizza!!! verrà  molto bene, con un sentore particolare!! :D non mi dire le dosi che io ho fatto ad occhio !! ovvero 2 dita di lievito nel bicchiere in 1 kg di farina

Share this post


Link to post
Share on other sites
grande! ma tu sto lievito lo coltivi o lo conservi in qualche modo...? quanto ti dura la lievitazione?

Share this post


Link to post
Share on other sites
spero di non fare concorrenza e di fare cosa gradita ai curiosi... ho trovato un post in un altro forum [url]http://www.forumbirramia.com/topic/13771-ricetta-pane-lievito-di-birra/[/url]

quello che non riesco a capire è come conservare il lievito e per quanto tempo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
io l'ho fatto, prendi i fondi del fermentatore e li impasti dentro una ciotola grande con farina, acqua, un pizzico di sale e zucchero e l'olio.... dopo qualche ora fermenta e vendi che si gonfia :) ho fatto tutto calcolando a spanne, ed è riuscita una buona base per la pizza, o almeno molto meglio di quelle che compri già  fatte :D produzione integrata :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
mia madre ieri ha preso tutto quel lievito e l'ha usato per la focaccia: è uscita una focaccia ambrata! [8D] il sapore era più che ottimo!
ho parlato con un ragazzo che mi ha detto che si può utilizzare il lievito appena raccolto (in questo modo, il prodotto finale avrà  le caratteristiche della birra) oppure, si può fare una sorta di "lavaggio" lasciandolo decantare per un paio di giorni, eliminando la birra residua e sostituendola con dell'acqua. dopo un paio di giorni si sostituisce l'acqua con dell'altra acqua e si continua così finchè il lievito non sarà  completamente purificato. si conserva poi in freezer, scongelandolo prima dell'uso. vanno bene anche due cucchiai per 1 kg di farina.

ora ho avviato 2 starter per coltivare del lievito che avevo messo da parte, fuori dalla portata delle grinfie di mia madre... :D non vedo l'ora di usare il lievito della stout... [}:)]

Share this post


Link to post
Share on other sites
ottimo, conoscere le esperienze degli altri è sempre costruttivo, e credo proprio che ripeterò l'esperimento :D anche se non mi pare che la fondazza avesse dato qualche gusto particolare all'impasto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
io ho usato diverse volte il fondo del secondo fermentatore per fare pane / pizza / focaccia (sempre lieviti ale!); ora...non sò come siete abituati voi, ma ho riscontrato dei tempi di lievitazione più lunghi e la necessità  di lavorare la pasta maggiormente. di solito faccio impasti abbastanza pesanti con aggiunta di farina di grano duro o manitoba.
il risultato è però spettacolare[:p]... pasta bella soffice e fragrante. basta sapere aspettare e i nostri piccoli amici si danno da fare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
confermo... la lievitazione è stata blanda, ma la consistenza finale dell'impasto era migliore rispetto a quella della pasta lievitata usando un lievito normale :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
@don sul forum du birramia c'è un hb (pincopallino) che ha fatto dei video su come lavare i lieviti, onestamente c'ho provato anche io, ma per qualche ragione il lievito mi si e' rovinato.Poi ho preso qualche bottiglietta tipo succo di frutta o campari e l'ho imbottigliato, l'ho usato anche dopo 6/7 mesi conservato in frigo (no freezer), nell'impasto c'ho messo tutto birra e lievito,all'incirca mi sono regolato nell'usare ua dose al doppio della ricetta per via del liquido.

Comfermo anche io la lievitazione + lenta, c'ho fatto tutto plumcake, pane, pizza......sempre sul forum birramia ci sono altri post con ricette, anche per le trebbie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti vorrei chiedervi con esattezza come avete preso il lievito dal fermentatore?

 

Io non avendolo mai fatto, ho preso un barattolo l'ho sanitizzato e ho messo tutto lì dentro però è liquido ovvero c'è sia il lievito che quel poco di birra che rimane sul fondo del fermentatore!

Voi come fate poi? Nell'impasto ci buttate anche la birra oppure prima lo spurgate un'pà³?

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Edited by mastro

Share this post


Link to post
Share on other sites

non c'è bisogno di sanitizzare nulla se poi panifichi.... io non l'ho mai fatto ma la birretta la spurgherei, poi proprio a fare il raffinato puoi aggiungere un pò d'acqua al lievito, farlo decantare in frigo ed eliminarla per pulirlo meglio da residui vari della fermentazione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io volevo provare a farci la pizza... poi vi informo

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

prima che comprassi anche io un fermentatore, un paio di volte un mio amico mi ha regalato i suoi fondi dato che con mia madre faccio spesso il pane, e dall'alto della mia più completa ignoranza l'ho trattato come se fosse un normale lievito madre! l'ho nutrito per un paio di giorni per ravvivarlo e poi sono partita a panificare (noi impastiamo il pane il sabato mattina per la domenica sera se usiamo il lievito madre, se lo facciamo direttamente senza lieviti e lasciandoli sviluppare in autonomia servono addirittura 2\3 giorni, il risultato è una bomba e non appesantisce in nessun modo lo stomaco) il lievito di "scarto" della birra non è dissimile, a noi è venuta una focaccia buonissima anche se con un retrogusto vagamente dolciastro, immagino che con la tecnica del risciaquo e sedimentazione il risultato sia più neutro, anche se perderà  il sapore incisivo e caratteristico! quando sarà  pronta la mia birra proverò a perfezionare la tecnica e vi dirò!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×