Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
Luca_C

Striscia la notizia

Recommended Posts

Ciao a tutti, negli ultimi giorni non so se avete seguito striscia la notizia riguardo ai vini italiani, che in europa vendono kit "fai da te" dei migliori vini italiani, allora mi è sorto un dubbio ma non è la stessa cosa con gli estratti per fare la birra?
[url]http://www.striscialanotizia.mediaset.it/news/2012/11/12/news_7427.shtml[/url]

Share this post


Link to post
Share on other sites
i vini erano rei di usare Denominazioni Origine Controllata....
i kit da birra invece indicano il nome dello stile di birra che dovrebbero produrre...

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]Andry4 ha scritto:

i vini erano rei di usare Denominazioni Origine Controllata....
i kit da birra invece indicano il nome dello stile di birra che dovrebbero produrre...
[/quote]

Anche se ci sono stili protetti da marchi di garanzia... come le Koelsch

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si si, ma lo stesso discorso può essere fatto per la birra cioè, tutto il processo da fare, selezione di materia prima di qualità  (orzo maltato, acqua, luppoli, lievito), tipi di mash, tipi di bollitura, vari tipi di fermentazione e maturazione... con estratto invece a casa ti arriva un barattolo da scaldare, bollire per 5/10 minuti, mettere un lievito generico (sconosciuto) e dopo 15 giorni è pronta la birra.
E' questo che mi sono chiesto... per il vino è la stessa cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non sono d'accordo.
Con il kit c'è sempre la variabile fermentazione.
E non "allunghi" la tua birra con alcool e altre sostanze chimiche come invece hanno mostrato per il vino...

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]Green House ha scritto:

Non sono d'accordo.
Con il kit c'è sempre la variabile fermentazione.
E non "allunghi" la tua birra con alcool e altre sostanze chimiche come invece hanno mostrato per il vino...
[/quote]
Green non prendere per oro colato quello che dice striscia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]turco ha scritto:
[Anche se ci sono stili protetti da marchi di garanzia... come le Koelsch
[/quote]

Non è proprio così. Kà¶lsch è semplicemente un marchio registrato e ci vuole la licenza del detentore per usarlo. La licenza te la danno solo se hai i requisiti, anche puramente arbitrari, stabiliti da chi detiene il marchio. La Denominazione di Origine Controllata è ben altra cosa. Usare uve di diversa provenienza rispetto a quanto previsto per quella denominazione è illegale, la Kà¶lsch puoi farla tranquillamente con malto turco (ma esiste? :D), ma basta che la brassi a Colonia e hai rispettato i termini della licenza. :)
Non mi risulta esistano in alcun paese del mondo concetti equivalenti alla DOC o stili "brevettati" per la birra.

Ciao,

Vale

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]turco ha scritto:

[quote]Andry4 ha scritto:

i vini erano rei di usare Denominazioni Origine Controllata....
i kit da birra invece indicano il nome dello stile di birra che dovrebbero produrre...
[/quote]

Anche se ci sono stili protetti da marchi di garanzia... come le Koelsch
[/quote]
Non vorrei sbagliarmi, sui kit non sono molto ferrato, ma credo proprio che non esista nessun kit con dicitura Koelsch.;)


Per il resto io il servizio l'ho visto di sfuggita, ma se non ho capito male a quelli di striscia gli e esploso il bidoncino che suppongo serva per fermentare....ihihihih....ahahah :D
Io l'unica cosa che trovo disdicevole e che mettano all'interno le etichette con i nomi dei vini e addirittura la denominazione.[:0]
Altra cosa che non ho compreso bene e se poi all'estero possano venderle o meno...boh, se fosse così ovviamente sarebbe assurdo.
Se si fanno quelle schifezze e se le bevono in casa invece non ci vedrei nulla di male...poi se un giorno bevono un vino vero capiscono e come e capitato a tanti di noi con i kit della birra magari si appassionano pure.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mi sa che abbiamo una discussione simile di qualche settimana fa.
Cmq quelle sostanze chimiche secondo me non sono altro che lieviti liofilizzati.

Poi volevo aggiungere che il winemaking è un hobby come l'homebrewing.
Noi Italiani inorridiamo perchè abbiamo tradizione enologica... ma lo fanno in tutto il mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]conco ha scritto:

Non vorrei sbagliarmi, sui kit non sono molto ferrato, ma credo proprio che non esista nessun kit con dicitura Koelsch.;)

[/quote]

Sicuramente solo per motivi commerciali (ma quanti sanno cos'è una Kà¶lsch?). Il marchio registrato Kà¶lsch è registrato solo in Germania, all'estero si può usare tranquillamente, ma tanto nessuno tranne i tedeschi (e mica tutti!) sa cosa vuol dire e quindi non attira clienti... [B)]

[quote]
Io l'unica cosa che trovo disdicevole e che mettano all'interno le etichette con i nomi dei vini e addirittura la denominazione.[:0]
Altra cosa che non ho compreso bene e se poi all'estero possano venderle o meno...boh, se fosse così ovviamente sarebbe assurdo.
[/quote]

Dipende. Non tutto ciò che viene riconosciuto come protetto in un paese lo è automaticamente anche in un altro, anche in ambito UE. Poi volendo ci sono i sotterfugi, tipo vendere il "parmigiano" fatto chissà  dove chiamandolo "parmesan", che vuol dire parmigiano in inglese ma non è stato registrato come demoninazione di origine protetta. :( E' sicuramente un comportamento disonesto ma non è detto che sia automaticamente illegale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]velleitario ha scritto:
Cmq quelle sostanze chimiche secondo me non sono altro che lieviti liofilizzati.
[/quote]

Eventuali additivi secondo me sono l'ultimo dei problemi. Nella vinificazione professionale si usano (legalmente) tanti di quei correttori e conservanti, come il famoso metabisolfito, che c'è poco da scandalizzarsi...

Ciao,

Vale

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cmq il VERO problema è che noi italiani (come coi formaggi, cioccolato, olio...) la prendiamo sempre in quel posto quando si tratta di leggi europee sulle produzioni, provenienza e qualità  delle materie prime.
Se poi all'estero vogliono bere "merda" spacciata per Chianti...cazzi loro!
Bravo Velle!

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]Green House ha scritto:

Cmq il VERO problema è che noi italiani (come coi formaggi, cioccolato, olio...) la prendiamo sempre in quel posto quando si tratta di leggi europee sulle produzioni, provenienza e qualità  delle materie prime.
Se poi all'estero vogliono bere "merda" spacciata per Chianti...cazzi loro!
Bravo Velle!
[/quote]
Grazie.

Premesso che le frodi e le contraffazioni vanno combattute.
Pare che le esportazioni di alimenti di qualità  stiano andando bene e ci conviene salvaguardare quei settori che non sono in rosso.

Detto questo, credo che il problema del winemaker sia stato sopravvalutato da striscia (il vino fa notizia), alla fine si dice pure che i mosti provengono dall'Italia.
Ora se quelle uve spremute non sono diventate vino in Italia, probabilmente sarebbero finite in qualche fogna.
Qualche imprenditore che lavora con il cervello (ad avercene) sta vendendo dello scarto in scandinavia per far divertire qualche nerd (come noi).
In termini economici questa cosa sta producendo reddito/ricchezza, sarà  una misera caccola, ma invece di finire in un cesso quella roba è sugli scaffali di qualche negozio.
I miei complimenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
E i miei complimenti anche a quelli di striscia....ma la mia domanda è:
COME SI FA A FAR ESPLODERE IL BIDONCINO/FERMENTATORE......ahahah....ma sono dei veri geni, dovrebbero iscriversi ad AreaBirra....ahahah

Share this post


Link to post
Share on other sites
si ne avevamo discusso in off topic qualche settimana fa, quelli di striscia si sono presi un abbaglio!
il kit da vino è uguale in tutto e per tutto a quelli da birra o da sidro...
è succo di uva concentrato...lo porti a volume con acqua e lo fai fermentare con la "polverina chimica" decantata da striscia che non è altro che lievito...
nel servizio di due giorni fa si vedeva che di fronte al kit da vino c'erano le latte per quello da birra....
la caz***a di striscia qual'è?
che non hanno capito che quelle sono cose per un hobby casalingo tutto sommato sano che aiuta la conoscenza del vino e incrementa il turismo straniero in italia come i kit da birra lo fanno per il belgio....non so se mi sono spiegato.

la storia del DOC mi sa che tende anche questa alla stronzata perchè loro non ti vendono il vino.....ma del succo di uva. concentrato e non credo che doc si riferisca al succo di uva ma solo al vino...perchè se io prendo un mosto per fare il miglior barolo del mondo e lo faccio fermentare con un lievito tipo saison....col cacchio che ottengo il barolo....

poi fare caso alle facce dei gestori che non capiscono quello che striscia vuole dire....è ridicolo!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non lamentiamoci...a Parma fanno il crudo coi maiali rumeni; in Lombardia la bresaola con le vacche argentine; al sud le mozzarelle con il latte congelato dall'est europa...e andiamoooooo!

Share this post


Link to post
Share on other sites
green ti correggo....la bresaola la fanno non con le vacche ma con bovini del sud america e piu precisamente gli zebu....

poi noi mangiamo la frutta del libano e paesi isimili che non sa di niente e vendiamo la nostra che è molto buona in germania...

poi venidiamo abbigliamento a cifre esorbitanti perchè made in italy e invece viene made in china e viene solo ultimato in italia...

abbiamo in parlamento una maggioranza di indagati e....
e andiamo a rompere i coglioni agli hobbisti svedesi???
ma dai va che siamo proprio la repubblica delle banane....

Share this post


Link to post
Share on other sites
bah, sono gli stessi che qualche anno fa hanno cercato di sputtanare Adrià  e Bottura (due tra migliori chef al mondo) perchè usano addensanti, gelificanti e persino l'azoto liquido.
secondo striscia l'agar o gli alginati erano pericolossisimi additivi chimici che venivano usati per risparmiare sulle materie prime.

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]svante ha scritto:

bah, sono gli stessi che qualche anno fa hanno cercato di sputtanare Adrià  e Bottura (due tra migliori chef al mondo) perchè usano addensanti, gelificanti e persino l'azoto liquido.
secondo striscia l'agar o gli alginati erano pericolossisimi additivi chimici che venivano usati per risparmiare sulle materie prime.
[/quote]
in ogni modo mi sembra molto più intelligente farsi il vino dentro casa con il kit che mangiarsi delle costosissime schiumette colorate :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]svante ha scritto:

bah, sono gli stessi che qualche anno fa hanno cercato di sputtanare Adrià  e Bottura (due tra migliori chef al mondo) perchè usano addensanti, gelificanti e persino l'azoto liquido.
secondo striscia l'agar o gli alginati erano pericolossisimi additivi chimici che venivano usati per risparmiare sulle materie prime.
[/quote]

Infatti, Striscia (ma tutti questi programmi in generale, chi più chi meno) a volte cercano veramente di creare il caso a tutti i costi con acrobazie più o meno ardite, dimostrando a volte semplicemente di non capire (o di far finta di non capire) di cosa stanno parlando.
Esempio la "palenta" sbandierata alla fine di un servizio come esempio eclatante di prodotto "contraffatto". Ma che colpa ne ha la Repubblica Ceca se nella loro lingua "polenta" l'hanno tradotto "palenta" perchè gli risulta più naturale da pronunciare? Che gli dobbiamo fare causa a Bruxelles perchè non parlano italiano? Come se poi un piatto fatto con acqua e semola di mais fosse un esempio di eccellenza culinaria italiana... Ma dai! [:p]

Ciao,

Vale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...