Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
nuvolario

ma si riesce a farla veramente buona con il kit?

Recommended Posts

i 5 giorni sono indicativi...il momento in cui fare il travaso è quando la fermentazione vigorosa è finita.
Se il passaggio serve per eliminare il sedimento che s'è formato nel tumulto della fermentazione....evita retrogusti non desiderati e se fatto bene aiuta la limpidezza

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]La pastorizzazione si dice bassa qualora si mantenga l'alimento a 60-65 °C per 30 minuti, ed è usata principalmente per vino e birra. La pastorizzazione alta richiede 75-85°C per 10-15 secondi, basandosi sulla temperatura di morte di Listeria monocytogenes, il più termoresistente fra i batteri che sono causa di malattia alimentare, ed è usata prevalentemente per i prodotti a bassa acidità  come il latte e derivati.[[/quote]

per pastorizzare in maniera pignola (eliminare quindi eventuali microorganismi e soprattutto le paranoie) bastano 15 secondi a 85°C

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si presume che il malto luppolato sia già  sterile quindi in teoria si potrebbe versarlo direttamente nel fermentatore appena aperto, magari riscaldandolo quel tanto che basta a renderlo più fluido.... mi sto sbagliando?

Share this post


Link to post
Share on other sites
non sbagli.
io in effetti faccio proprio così: scaldo il contenuto della latta e lo schiaffo dentro il fermentatore con un imbuto e quindi miscelo con acqua di frigorifero.
il problema è che così anche se mescoli come un pazzo si stratifica e non puoi fare la misura OG (il calcolo sì, però)
ma per il resto fermenta normalmente

Share this post


Link to post
Share on other sites
io faccio come dicono le istruzioni:

scaldo la latta ancora chiusa a "bagnomaria" per fluidificare il contenuto della latta. poi apro e lo diluisco in 3 o 4 litri di acqua abb calda. dopodichè verso nel frematatore a aggiungo acqua fredda di rubinetto fino che non ragguingo il litraggio necessario a 26°C.

secondo me cosi' non hai il problema della stratificazione e fai delle letture di OG corrette!:)

Share this post


Link to post
Share on other sites
usa acqua di bottiglia...guarda bene la quantita' di carbonato di calcio
a seconda della birra che vuoi fare e poi il ph che sono fondamentali
per la birra...
almeno per me e' migliorata molto da quando sto attento a queste sostanze

il rubinetto a meno che non stai in montagna o vicino ad una fonte
e' sconsigliato dopo vedi tu [B)]

Share this post


Link to post
Share on other sites
la quantità  dei sali e il ph dell'acqua in bottiglia sono abbastanza ininfluenti per i kit (a parte qualche lieve sfumatura che possono apportare). ben diverso per ag, dove tutte queste caratteristiche sono fondamentali per il processo di mash.
prendi l'acqua che ti piace di più (o che costa di meno;))

la cosa principale dell'acqua in bottiglia stà  nel fatto che è microbiologicamente pura.
potresti usare la tua acqua di rubinetto/fonte/ grondaia:D dopo bollitura.

mi è capitato di assaggiare birre da kit di un mio amico fatte con acqua 'di fonte' : la blanche era uguale alla double che era uguale a un'altra... tutte infette uguali insomma :D:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
guarda ti posso dire che ho fatto solo kit finora e qua nella bassa padana avendo l'acqua di rubinetto a 47,5 F (gradi francesi) di durezza
ho notato un gran miglioramento ad usare la bottiglia fidati anche solo con
i kit
e comunque sei il primo che si puo' usare anche l'acqua di grondaia
va be' che i kit ti fanno schifo pero' non gettare tutto alle ortiche
icom...plimenti

p.s. 47,5 dato testato in laboratorio per dimensionare l'addolcitore

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]spontex ha scritto:

il rubinetto a meno che non stai in montagna o vicino ad una fonte
e' sconsigliato dopo vedi tu [B)]
[/quote]

E' da poco che faccio birra coi kit, ho deciso di usare l'acqua del mio rubinetto perchè mi piace, e bevendo solo quella acqua in bottiglia in casa mia non ne entra.

Però mi è venuta la curiosità  di vedere la differenza con l'acqua in bottiglia: cosi' ho comprato il necessario per fare due kit completamenti identici ( lievito, malto secco e kit) , solo che in uno userò acqua del rubinetto, nell'altro acqua in bottiglia.

per l'acqua in bottiglia , fra le grandi marche, avete suggerimenti?

Share this post


Link to post
Share on other sites

@spontex sicuramente nessuno userebbe l'aqcua della sua grondaia, era una esagerazione per dire che l'acqua se ha un buon sapore ed è sterile va bene..qunidi se io avessi un rifugio in cima ad un monte potrei teoricamente usare l'acqua della grondaia previa bollitura se fosse organoletticamente buona.

L'acqua è il 90% e spicci del risultato finale...sicuramente una acqua imbottigliata "leggera" farà  la differenza rispetto ad usare quella del rubinetto che dove cade una goccia si forma un crostone di calcare....è palese! Soprattutto se vuoi fare delle pilsner che per antonomasia vengono prodotte con acque moooolto leggere! Tuttavia se mi posso permettere anche da "appena arrivato" il ph per chi fa kit e anche per e+g non cambia nulla, perchè come diceva prosit il ph ti interessa solo in fase di mash per ottenere l'ammostamento più performante possibile in quanto quando ti allontani dai ph 5.4-5.6 gli enzimi lavorano peggio, nel senso di più lenti.

Ad esempio a forlimpopoli uso spesso l'acqua del rubinetto per la bollitura, perchè mi piace, poi facendo io AG-BIAB con necessità  di allungare con altra acqua il mosto finito..uso quella in bottiglia, così mi risparmio il pensiero che quella, non avendo bollito sia causa di una infezione. Se dovessi brassare qualsiasi cosa a bologna dove la rete idrica fornisce un'acqua che sedimenta calcare a guardarla userei dall'inizio acqua imbottigliata.

fedemito, se ti dovessi consigliare delle acque leggere ti direi la sant anna o la san bernardo..ma soprattutto la seconda mi pare di ricordare cosi abbastanza...qualsiasi acqua oligominerale che ti piace e non costa un occhio alla fine è sempre ottima!

Share this post


Link to post
Share on other sites
@Lazzarosub: grazie per aver esposto in prosa il mio pensiero:D (forse un po' ermetico)

@spontex: mai detto che mi faccia schifo qualcosa... sono di bocca buona io:D:D;)!

per tornare alla grondaia ...c'è chi utilizza acqua di mare

Share this post


Link to post
Share on other sites
guarda posso dire una cosa ....
che se inizi bene ...forse finisci bene
ma se inizi male mooolto difficilmente finisci bene
e questo non riguarda solo la birra ma un po' tutto nella vita

comunque ho capito che certi parametri per i kit influiscono poco e nulla
sono io che cerco sempre di fare il massimo con quello che ho a disposizione

p.s. in fermentazione brewferm pils da 2 giorni con saflager s-23
t=9/10° usato acqua della fontana del "vescovo"
arrivata da zona sestola........vi diro cosa salta fuori

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...