Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
steics

Quale Birrificio non può mancare in un Beershop ?

Recommended Posts

Ciao Ragazzi, come state?
Penso che questa sezione sia indicata per la mia "provocazione", nel caso non lo fosse mi scuso in anticipo.
Volevo porvi questa domanda "maliziosa", ovvero:
SECONDO VOI QUALE BIRRIFICIO (E QUALI BIRRE IN PARTICOLARI) NON FARESTE MANCARE IN UN BEERSHOP DEGNO DI QUESTO NOME?

Poniamo delle regole, diciamo che avete 6 opzioni massimo (di birrifici) di cui 3 italiani e 3 esteri, in linea generale[:p]
Ora siete liberi di scannarmi/scannarvi [}:)]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Prima ti tocca farcela assaggiare [:p]

Su su su non siate timidi :)

Grazie Delacuerva, ottime scelte!

Share this post


Link to post
Share on other sites
italiani:
Almond '22
Foglie d'Erba
Del Borgo

esteri:
Dupont
Great Divide
De Molen

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]Messaggio di steics

Ciao Ragazzi, come state?
Penso che questa sezione sia indicata per la mia "provocazione", nel caso non lo fosse mi scuso in anticipo.
Volevo porvi questa domanda "maliziosa", ovvero:
SECONDO VOI QUALE BIRRIFICIO (E QUALI BIRRE IN PARTICOLARI) NON FARESTE MANCARE IN UN BEERSHOP DEGNO DI QUESTO NOME?

Poniamo delle regole, diciamo che avete 6 opzioni massimo (di birrifici) di cui 3 italiani e 3 esteri, in linea generale[:p]
Ora siete liberi di scannarmi/scannarvi [}:)]
[/quote]
Domanda troppo superficiale, non te la prendere, ma mi rifiuto di rispondere ad un quesito del genere.
Sarebbe stato più furbo chiedere quali sono i vostri birrifici preferiti, 3 italiani e 3 stranieri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Certo! Liberissimo di rispondere o meno, come dicevo siete liberi di scannarvi
permettimi solo di precisare che non si fa riferimento solo alla birra preferita, ma anche a quei birrifici, che sono magari ancora un pò "dietro le quinte" (e che per questo motivo ,probabilmente, non hanno bisogno di troppi intermezzi nella distribuzione), ma che essendo di buon livello, meritano di stare su uno scaffale di un buon beer shop, poichè penso che questo non debba essere solo un rivenditore di grandi marchi ma anche un pò "pioniere" :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quoto in pieno velleitario...anche perchè almeno da me in zona ci sono beer shop che si sono specializzati per nazione o per stile, tengono anche altre birre ma hanno un loro imprinting.
Partendo dal presupposto che secondo me qualsiasi beer shop si visiti qualcosa di interessante e valido si trova io terrei sicuramente:

Italia : brewfist, rurale, toccalmatto

Stranieri: Emelisse, brewdog e de molen

Share this post


Link to post
Share on other sites
Italia:
- Baladin (è il capostipite degli artigiani nostrani e non può mancare)
- Pausa Cafè (birre straordinarie prodotte dai detenuti del carcere di Saluzzo, materie prime equo-solidali e progetti sociali)
- Almond '22

Estero:
- sempre e solo Belgio [8D], con due abbazie a vostra scelta e Cantillon.

Saluti
Giuseppe

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bene!
Questo progetto di Pausa Cafè mi era sconosciuto, mi informerà³ per poterlo assaggiare a roma perchè mi hai incuriosito :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]Don Giuseppe ha scritto:

Italia:
- Baladin (è il capostipite degli artigiani nostrani e non può mancare)

[/quote]

uno dei pochi che invece ho imparato ad evitare, non è un mistero che ormai azzecchino un fusto solo se lo scarrozza musso in persona

Personalmente con moltissimi produttori italiani di livello e costanza, due che NON vorrei mai trovare solo baladin e borgo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
italiani:
brewfist, rurale, toccalmatto (anche se un po' caro)

strnieri:
great devide, de dolle, meantime (giusto per avere qualcosa di britannico diverso da brewdog)

poi qualche trappista è d'obbligo

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]italiani:
brewfist, rurale, toccalmatto (anche se un po' caro)[/quote]

cacio, vedo che a scelte italiane siamo d'accordo :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
italia:
extraomnes, brewfist, toccalmatto.

estero::
nogne o, de molen, flying dog.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie a tutti!
Mi sembrava strano che nessuno avesse parlato di Extraomnes, personalmente li apprezzo molto![^]

Share this post


Link to post
Share on other sites
oltre a quasi tutte quelle mensionate........
e schneider?.......e st.peter's?........e samuel smith?.....e dupont?.......e weihenstephaner?....e del ducato?.....e harviestoun?.....e thomas hardy?(e se la trovate diteme dove che me la vado a riprende pure io!!!!!)

3 + 3 sono troppo poche , ci sono troppi birrifici necessari per avere un metro di misura e per conoscere la birra

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma qualcuna di quelle è stata trattata se non sbaglio..purtroppo ho dovuto mettere un limite,altrimenti si andava avanti ad oltranza :D
ma la thomas hardy è ancora prodotta?

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]twinmother ha scritto:
...e st.peter's?..
[/quote]

di 3 che ne ho assaggiate ipa e porter nauseabonde
tracce di birra nel diacetile

la stout bevibile ma davvero obsoleta

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]steics ha scritto:

ma qualcuna di quelle è stata trattata se non sbaglio..purtroppo ho dovuto mettere un limite,altrimenti si andava avanti ad oltranza :D
ma la thomas hardy è ancora prodotta?
[/quote]
no

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]Enferdore ha scritto:

[quote]twinmother ha scritto:
...e st.peter's?..
[/quote]

di 3 che ne ho assaggiate ipa e porter nauseabonde
tracce di birra nel diacetile

la stout bevibile ma davvero obsoleta

al di là  del "ti piace" o del "m'è capitata una bottiglia andata a male" non puoi non riconoscere che la old-style è una vera porter,che la ipa è una vera ipa,e che la cream stout è una vera sweet stout...poi sul termine obsoleto si potrebbe aprire una discussione infinita ma che rientra nei gusti personali e quindi non discutibili.
insomma in definitiva una birra in stile che rappresenta un punto di riferimento dello stile steso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×