Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Cosa pensate del Beergun della Blichmann Engineering??
Qualcuno l'ha comprato o pensa di usarlo in futuro?

[url]http://www.youtube.com/watch?v=PfqZ_9UCt7s&feature=related[/url]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Preso un paio di mesi fa.

Appena lo provo ti dico se e come funziona.

Per ora bevo in prevalenza alla spina... :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io pensavo che forse era comodo per fate birre a bassa fermentazione o lagherizzazione.
Magari e' comodo mettere dei fusti in frigo e poi successivamente imbottigliare.
Pero' non mi e' chiara una cosa:
Dovrei fare il priming ugualmente o fare una corbonizzazione forzata?
Se faccio la "forzata" quand'e il momento giusto?
Nel fusto o nell'imbottigliamento??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Che palle scrivere sull'iphone con i miei ditoni... Non fate caso agli errori [xx(]
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
in effetti volevo vedere se riuscivo ad autocostruirmi qualcosa di simile e quindi non spendere troppi soldi!!
però prima di intraprendere la strada volevo capire se ne vale la pena!! :D

pensavo fosse utile per chi vuole provare a produrre birre a bassa fermentazione, e provare la carbonazione forzata!! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
adesso che ho messo in piedi kegerator e quindi ho bombola e fusti mi intrigava un po la cosa.
su internet ho visto alcuni video sia del beer gun che altri fatti in casa: tipo prendere picnic foucet e attaccarlo a tubo per imbottigliare.
ma se non ho capito male il beer gun ha 2 cose in più: l'uscita che nn crea schiuma e poi la possibilità  di sparare dentro bottiglia co2 prima della birra. quindi praticamente i passaggi sarebbero birra da fermentatore a fusto, carbonazione forzata con bombola e poi imbottigliare con beergun. giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
In effetti ho postato qui per saperne di più cmq da quello che ho capito la cronologia e quella!!

Poi, se ho capito bene, quando si imbottiglia si spara prima la co2 che evita il formarsi della schiuma.
una volta riempita la bottiglia mi pare si dia un'altra sparata per sostituire l'aria con la co2 in quel po di collo di bottiglia, che dopo la carbonatura in fusto, permetta alla birra di rimanere invariata.

Questo è quanto ho capito da post e video, se ho sbagliato spero che qualcuno mi corregga!! :D altrimenti dovrò fare esperimenti.

Io per ora sto valutando spesa e fattibilità  di autocostruirmi l'attrezzo. speriamo bene!! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oggi ho provato per la prima volta il beergun acquistato alcuni mesi addietro.
Prima un doveroso passaggio in negozio di utensili per acquistare alcuni adattatori necessari a collegarlo al regolatore Co2 di cui dispongo (uno di quelli standard usati in Italia). Necessario anche un ampio utilizzo di teflon per accoppiare al meglio i vari raccordi.

Fatto ciò e collegati keg e regolatore Co2, come da istruzioni Blichmann, rimane solo da regolare la giusta pressione di Co2 per riempire le bottiglie senza eccedere con la schiuma prodotta. Ci sono diversi video in rete in merito all'utilizzo del beergun, abbastanza semplice nel suo complesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
con la BerGun si mantiene la pressione quindi se non abbiamo terminato il fustto possiamo imbottigliare senza perdere la pressione e il sapore! si collega la pistola alla Co2 e alla birra, si prende la bottigliaa e si fa uscire della Co2, cosicchè essa nella bottiglia faccia uscire l aria per un principio chimico! Poi si spara e fuoriesce birra, fino ad arrivare al collo, a quel punto la bottiglia può essere tappata!! Quando la stapperai non sara sfiatata, ma bensì carbonata! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]sannio brau ha scritto:

il tuo giudizio?
[/quote]

Sicuramente utile e fa quello che promette.
Oggi l'ho usato con 3 bottiglie da 0,5 lt, le prime due con troppa schiuma, causa eccessiva pressione di Co2. Una volta presa la misura, decisamente meglio.
Non ho prestato particolare cura alla temperatura delle bottiglie, é suggerito avere la stessa temperatura della birra per ridurre la schiuma.
Un po' di attenzione va posta togliendo il beergun dalla bottiglia, a me é successo di spostare inavvertitamente il tappino di gomma che c'é in punta, toccando il collo interno della bottiglia. Cià³ si traduce in uscita immediata della birra dal beergun, comunque fermata in 2 secondi.

Giudizio complessivo: utile per chi preferisce usare i keg, anche per usufruire della carbonatazione forzata, e vuole poi imbottigliare la produzione senza perdere troppa Co2. Un minimo di pratica necessaria, come in tutte le cose. Qualità  costruttiva discreta, pensavo meglio pensando al blasone del marchio Blichmann, ma adeguato ad un utilizzo casalingo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Qualche foto dell'oggetto in questione, spero utile a chi si vuole cimentare nell'autocostruzione di uno strumento simile.
Concettualmente è abbastanza semplice, se vi occorrono altri dettagli chiedete tranquillamente.

Una tee all'uscita del Co2. Il tubo a valle della valvola con leva rossa va al beergun, l'altro all'ingresso gas del keg.
[img]https://dl.dropbox.com/u/7969190/Homebrewing/Beergun/beergun1.jpg[/img]

Veduta di insieme.
[img]https://dl.dropbox.com/u/7969190/Homebrewing/Beergun/beergun2.jpg[/img]

I due controlli su cui agire. Agendo sul nero si eroga la birra, il pulsante sulla valvola libera invece la Co2.
[img]https://dl.dropbox.com/u/7969190/Homebrewing/Beergun/beergun3.jpg[/img]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie mille della disponibilità !!!
in effetti avevo intenzione di provare ad auto costruirmela ma non riesco a trovare una valvolina simile per la co2!! :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest ErmenegildoMangiaBirra
Ma non serve a niente..

Share this post


Link to post
Share on other sites
A me invece ha sempre attratto la comodità  di imbottigliare con presenza di co2. Sembra riempire bottiglie d'olio, birra piatta e niente schiuma.
Inoltre c'è sempre la possibilità  di carbonare il liquido in uscita dal maturatore, il chè dovrebbe ridurre i tempi del priming.
Chiaramente la rifermentazione in bottiglia è uno step molto "tipico" della birra artigianale, ma per le birre che porto alle consuete feste sarebbe un "trick" niente male.
Il discorso è che costa, e per come funziona non dovrebbe essere difficile autocostruirlo. O sbaglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Un'oretta fa passo con un amico dove ho l'impianto, i fusti e tutto il resto.

Beviamo insieme dalla spina un paio di birre diverse. Una gli piace particolarmente.
Grazie al beergun, in un minuto gli ho imbottigliato direttamente dal fusto quella che più gli piaceva.

Bottiglia con chiusura meccanica, detesto la tappatrice.

In questi casi è estremamente utile, perdita di Co2 irrisoria.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma non si può autocostruire? io ho un fusto da 50 litri, che mi permetterebbe in brevissimo tempo di carbonare la birra e imbottigliare, oltre che con fusti più piccoli a fare il giochetto di far portare la birra a casa agli amici!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Novità  sul beergun? come è possibile prima carbonare forzatamente e solamente dopo imbottigliare con beergun? non ci sono perdite di c02? funziona davvero bene? Non vorrei trovarmi la birra piatta.

altre esperienze?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi accodo a ciarly. Anche io ce l'ho da un po' ma tutte le volte che ho provato ad usarla é stata una tragedia.

Qualche felice possessore e utilizzatore?

Share this post


Link to post
Share on other sites

io credo che beergun non sia proprio un imbottigliamento in contropressione, per questo credo che lo strumento migliore per noi hb sia il "counter pressure filler" che ha una logica completamente diversa.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

io la uso regolarmente anche xche' fermento e maturo in keg sia alta che bassa fermentazione. Non e' facilissima da usare specie quando la temp. ambiente non e' bassa e la birra tende facilmente a scaldarsi causa eccessiva schiuma....in genere la birra gia' carbonata ha durata piuttosto breve...per gli stili a bassa vedo meglio un riempitore contropressione con manometro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...