Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
zell23

Super neofita, anzi anche meno

Recommended Posts

Io uso il sifone, ma non avevo mai pensato di inclinare il primario prima del travaso, magari in questo modo si diminuisce lo scarto ... chiaro che va inclinato con almeno un giorno d'anticipo rispetto alla data di travaso per evitare problemi ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
io inclino (da subito, appena chiuso il fermentatore) dal lato opposto il rubinetto, cioè metto uno spessore di 2-3 cm nella parte opposta al rubinetto.
il sedimento si ferma sotto il rubinetto e il liquido scende tutto.
Mettendo lo spessore sotto al rubinetto si perdono diversi CL di birra...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Era una cosa a cui pensavo anche io, infatti inclinando con uno spessore SOTTO il rubinetto, chiamiamolo lo "spreco" è massimale....Pero il piegare è cosa buona e giusta a buonsenso! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hehehe, da semplice messaggio introduttivo siamo arrivati ad una collezione completa di tips & tricks per i neofiti :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Beh, meglio...meglissimo!!!... ^^
Non era dichiarato, (anzi si), lo scopo era imparare...e di suggerimenti qui ce ne sono tanti!!!
Un po un forum di FAQ da neofita...[^]

Share this post


Link to post
Share on other sites
teniamo il link da parte, così al prossimo "super neofita" lo spiaccichiamo d'avanti e ci ritroveremo a parlare con un HB avanzato :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Velleitario, ma nel tuo metodo faresti andare tutti i sedimenti sotto il rubinetto giusto?E poi quando usi il rubinetto per travasare, travasi anche i sedimenti in quel modo...o no?

Share this post


Link to post
Share on other sites
se non muovi il fermentatore il fondo se ne sta buono sotto
[IMG]http://img411.imageshack.us/img411/4484/ferminclinatolq2.jpg[/IMG]
se al limite passa qualcosa al primo travaso ci penserà  il secondo travaso. se il sedimento è compattato non passa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]Ebriamen ha scritto:

teniamo il link da parte, così al prossimo "super neofita" lo spiaccichiamo d'avanti e ci ritroveremo a parlare con un HB avanzato :D
[/quote]

:D:D:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Capito...alla prossima birra proverà  a inclinarla cosi :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]jOkz ha scritto:

Capito...alla prossima birra proverà  a inclinarla cosi :-)


[/quote]

poi dicci come va eh... [8D]

Share this post


Link to post
Share on other sites
in un altro post ho letto testualmente "Ah,qualcuno consiglia si sanitizzare il rubinetto ogni volta che prelevi del mosto per evitare qualche infezione(ho letto in giro che e' successo, dovrebbe esserci anche tra la vecchie discussioni qui sul forum...), quindi vedi tu come regolarti."

Premesso che non ho trovato nulla cercando "sanitizzare rubinetto", giro la domanda a voi: ogni volta che per misurare la densita si usa il rubinetto, lo si deve poi sanitizzare? se si, come?

Ovviamente una volta finita la fermentazione e imbottigliato il tutto, chiaro che si sanitizza/pulisce anche il rubinetto...ma nel mentre della fermentazione?? [:0]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se prelevi un po di mosto dal fermentatore per misurare la densita', e' quasi sicuro che qualche goccia rimanga, per cosi' dire, "intrappolata" nella cannuccia d'uscita del rubinetto, bella esposta all'aria aperta. Il rischio e' che venga aggredita da muffe o altre schifezze: quando poi apri il rubinetto per travasare o imbottigliare, quelle muffe finirebbero in qualche bottiglia o (peggio) nel fermentatore stesso, contagiando tutto.

Io giro il rubinetto in modo che la canna punti in alto, risciacquo e sanitizzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Allora, ecco l'ennesima domanda da inesperto...ma prima una storiella.
Finalemente, sabato mattina prendo il bidone (fermentatore) e tutto il suo ambaradan (rubinetto, paletta...) lavo tutto per bene con acqua caldissima, sanitizzo successivamente il tutto...poi prendo il mio bel barattolone di Wheat della cooper, metto liewvito con acqua e zucchero per farlo svegliare (quello secco del kit), e una volta reso il mosto nella lattina liquidino e aver prontato quel paio di litri di acqua bollente ecco che apro con non poca fatica la lattina e ci verso dentro il mosto...come da istruzioni (dal sito birramia, da cui è arrivato il tutto danno "zucchero da aggiungere: 1 kg") aggiungo pure lo zucchero all'acqua e mosto, rimesto per bene e faccio semibollire per un 3 -4 minuti. Ci siamo? Al che un bel bagno nel lavello pieno di acqua fredda finche il mosto in pentola non scende a temperatura prossima ai 30 gradi, Al che, un diciamo 5 litri di acqua fredda nel fermentatore..poi ci aggiungo il mmosto raffreddato e rabbocco fino alla fatidica soglia dei 23...misuro la OG, quindi inoculo il lievito e bummmmmm a rimestare con la paletta (sanitizzata) per quasi un minuto...
tappo il bidone e lo metto in una camera con T compresa tra 19 e 22 gradi...

Scusate la digressione, ma era d'obligo raccontare la prima...soprattutto per le domande che adesso andro a porvi.
Allora, il gorgogliatore non rumoreggia, ma chissene. Sembra sbirciando che un po di sciumetta ci sia...in trasparenza pero sa schiumetta forma uno strato in superficie parecchio sottile, e dopo quasi 3 gg mi sarei aspettato un qcs di piu corposo...di solito lo strato schiumoso per un lievito normale è spessino??
Seconda cosa; io credo di srmi attenuto scrupolosamente alle istruzioni (ovviamente qlc errore l'ho fatto, dato quel che leggerete ora..la OG è un qualcosa di imbarazzante...1.090...densimetro a posto, testato con acqua a 20°. Aggiunto 1 kg di zucchero come indicato dal sito...(a meno che "zucchero da aggiungere" voglia dire altro)...ma no problema, alla fine l'unica cosa sara una birra piu corposa no?
Tutto sto popò di post era per chiedere un po di questa schiumetta superficiale cosi "stitica"...esserci un po di schiuma c'è, ma come ho gia detto..mi sarei aspettato un qualcosa di piu....

Share this post


Link to post
Share on other sites
We zell hai iniziato non ci sredo........!!!!

Gorgogliatore: se non va vuon dire che c'è una perdita nel tappo se usi quello a vite stringilo di più se usi quello tipo barattolone puoi ovviare spruzzando tanto metabisolfito nell incavo in modo da sperare che quando si cristallizzi tappi il buchino.
Densità : 1090 per una birra in barattolo sono un oscenità ....... scommettiamo che hai prelevato il mosto dal rubinetto appena messo senza aver mescolato prima quindi hai preso solo il mosto che stava sotto e non anche l'acqua che stava sopra??? (quindi la prox volta mescoli, prelevi per misurare l' og, inoculi il lievito reidratato e rimescoli ancora)
Schiuma: anche a me la prima birra fatta cono solo lo zucchero iniziale non ha fatto schiuma, da quando aggiungo l' estratto di malto secco la schima mi esce fuori dal bidone.

Come al solito anche se per lavoro non ci sono quasi più sul forum quando posso dico la mia che ricordo, sono inesperto quindi sono mie esperienze personali e pertanto potrebbero non essere esatte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
anche a me senza estratto la schiuma era quasi inesistente, con l'estratto si forma.

Share this post


Link to post
Share on other sites
OG a 1090 ... probabilmente non hai mescolato a dovere prima di prelevare il campione. Il mosto e' molto piu' pesante dell'acqua e tende a rimanere nella parte bassa del fermentatore, dove si trova il rubinetto. Nulla di grave, il resto della procedura e' corretto. Adesso lascialo tranquillo fino al weekend, dimenticane l'esistenza, quindi misura.

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]Chris ha scritto:

OG a 1090 ... probabilmente non hai mescolato a dovere prima di prelevare il campione. Il mosto e' molto piu' pesante dell'acqua e tende a rimanere nella parte bassa del fermentatore, dove si trova il rubinetto. Nulla di grave, il resto della procedura e' corretto. Adesso lascialo tranquillo fino al weekend, dimenticane l'esistenza, quindi misura.
[/quote]

Sai che ora mi metti il dubbio che sia proprio cosi?...nel senso, che non abbia mescolato prima?...si infatti, da quel che ho letto, 1.090 è imbarazzante!!!!!

X Cuore:

YEEEEEEEEEEEEE siiiiii pur'io ho iniziatoooooooo [:p]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per rendermi conto in prima persona della differenza tra fare il secondario e non ho deciso che imbottigliero un 3 o 4 bottiglie prima di travasare, e a quelle 3 o 4 faro pure il priming in bottiglia. Quello che mi domando è:
facendo il priming in bottiglia, metto un misurino di zucchero nella bottiglia (precedentemente sanitizzata) e poi piano piano cercando di accompagnare la birra fin sul fondo e nn farla splashare , riempo la bottiglia fin a 3-4 cm. Una volta tappata la stessa, la si lascia per qualche tempo (quanto piu o meno? 2 week?) a temp di fermentazione, per poi trasferirla dove si vuole. Ok...finalemnte la domanda: una volta tappata la bottiglia col priming, la si lascia semplicemente li? oppure la si deve mettere a fermentare ad esempio al contrario (upside down)? o scuoterla....?o...non lo so....cose?

Share this post


Link to post
Share on other sites
La lasci li alla temperatura di fermentazione per 1-2 settimane, in questo modo il lievito continuera' a lavorare a buon ritmo trasformando lo zucchero in co2. Quindi trasferisci in luogo fresco a maturare. Lasciala tranquillamente in piedi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Un'altra curiosità  che mi era venuta in mente, ma di cui nn ho trovato granchè...(anzi proprio niente)...la luce ha una qualche influenza sulla birra?? in generale oppure in qualche fase particolare...
Ho letto qcs a proposito di un rifrattometro...ma niente di piu...

Share this post


Link to post
Share on other sites
beh generalmente non fa mai bene tenere le bevande alla diretta luce del sole, che sia acqua o whisky.
Per quanto riguarda lo specifico ho letto che le bottiglie marroni, o scure in generale, servono propio a filtrare i raggi solari e sono tendenzialmente migliori delle chiare o verdi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
I luppoli (e relativi derivati) sono un po' come i vampiri, con la luce (la componente blu) si deteriorano. Deteriorandosi danno alla birra gusti spiacevoli... non per nulla si consiglia l'uso di bottiglie marroni, un po' tipo occhiali da sole, in grado di filtrare i raggi della morte!

Il rifrattometro e' un'altra cosa: serve per misurare la densita' del mosto al posto (o in accopiata) del classico densimetro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ohhhhh che devono vedere i miei occhi...........!!!!!!!

In primis zell ma le mie risp contano ancora o no??? uff uff uff poi vediamo di capirci.........

Zell che intendi "per capire di persona se devo fare il secondario"????? Se intendi di travasare nel fermentatore secondario per separare il mosto dalle schifezze depositate ti devo deludere ma quello che hai scritto non mi piace per niente. Il travaso lo devi fare appena la fase tumultuosa finisce, questo sta a sugnificare che travasi quando la fermentazione non è ancora finita. Se in quella fase fai 2/3 bottiglie con relativo priming hai fatto 2/3 bombe ad orologeria lo sai si? Se l' imbottigliamento avviene a fermentazione non finita, la seconda fermentazione in bottiglia ti fermenta sia lo zucchero del priming sia quello che ancora non era finito dalla primaria con conseguente aumento della pressione interna rischiando di far esplodere tutto. Se proprio vuoi diciamo provare a capire la differenza io al momento del travaso lascierei un paio di litri sopra il rubinetto lasciandolo nel fermentatore primario e attendere che la fermentazione finisca e poi al max imbottiglio. Per quanto riguarda la luce beh si influisce sulla birra. La luce favorisce il processo di ossidazione quindi non fa benissimo alla birra, quindi se la domanda era devo tenere il fermentatore al buio ti direi quasi di si o almeno non metterlo sotto la luce diretta del sole. Per le bottiglie è tutto vero meglio quelle marroni o verdi scure (bottiglie tipo spumante) quelle verdi chiare meglio di no però se le hai allora mettile dentro uno scatolo di cartone chiuso cosi non hai il problema luce.......!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×