Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
zell23

Super neofita, anzi anche meno

Recommended Posts

Ciao a tutti. Come ho accennato nel post di presentazione, non posso definirmi un neo-birraio, dal momento che dal punto di vista "produzione" sono ancora vergine!!!...da tempo guardicchio siti vari che trattano di homebrewing, ma ancora non mi son mosso in quel senso.
La prima e piu stupida domanda concepibile riguarda appunto il kit di fermentazione, che mi pare la base migliore per cominciare la carriera birraia...
Ce ne son di vari tipi, e tutti sembrano molto uguali tra loro...e il costo anche varia di pochi euro uno dall'altro.
Il kit classico ha solo un fermentatore..ma da quel che leggo la pratica del "travaso" (ma la filtrate in qlc modo dal fondo che si forma oppure solo la travasate per levare il grosso??) post fermentazione è molto diffuso, nonche consigliato..è necessario?...voglio dire, a parita di cose fatte, migliora la qualità  del prodotto finito?
Ah tra l'altro..io ho supposto che il kit di fermentazione sia il meglio (piu facile) con cui cominciare...è cosi?
l'E+G (mi pare si chiami cosi) e l'all grain, dal punto di vista del gusto, danno risultati migliori?

Grazie a tutti per la disponibilità  ^^

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ok per l'utilità  del secondo fermentatore, mi sono gia risposto spulciando meglio il forum....
Scusate per le ridondanze, ma col cerca nn ho trovato una mazza e solo perderndo un po di tempo ho trovato la risposta a quella domanda... ^^

Share this post


Link to post
Share on other sites
bhè la qualità  del prodotto finito con le tecniche all grain e E+G è indubbiamente superiore...
per io direi che partire con il kit è sempre la cosa migliore... se non altro perchè è molto difficile andare incontro ad inconvenienti particolari se si seguono le istruzioni base ;)
inoltre con i kit ti arriva praticamente tutto (ti mancano solo le bottiglie) con gli altri metodi ti serve una ricetta, atttrezzature aggiuntive ecc...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sisi quello che avevo pensato io piu o meno..
Ma quello che ti serve (in termini di attrezzature intendo) per birrificare con E+G e all grains, è diverso da quello del kit, o si tratta piuttosto di quello che c'è nel kit PIU altri strumenti per eventuali operazioni/passaggi/fasi/non so che chiamarli aggiuntive?
Sisi dai dai, che mi faccio il kit per cominciare...poi progredisco...e poi...CONQUISTERO IL MONDO mhuahhaha.... [}:)][}:)]

Share this post


Link to post
Share on other sites
i kit prendono il nome di "kit di fermentazione" perchè ci si limita a questa fase della produzione. Per iniziare sono ottimi.
Le attrezzature per fare E+G o ancora "peggio" AllGrain servono invece per la produzione del mosto: ciò significa che vanno ad integrarsi e ad aggiungersi alle attrezzature del kit.
Quindi:
1- acquista un kit, trovi tutto per fare la prima birra.
2- via via compra altri barattoli di malto luppolato, così bevi e...ti specializzi nella fermentazione.
3- quando hai già  una buona esperienza sui kit luppolati (io dopo 2...) passi ai livelli superiori.
passando ai livelli superiori, dovrai comprare pentolame, un mulino, una serpentina ecc ecc...ma il kit di fermentazione ti serve sempre!

p.s. leggi questa guida, ti chiarirà  molti dubbi:
[url]http://www.bertinotti.org/birra_in_casa.pdf[/url]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Anche se non ho molta esperienza nel campo mi va di darti anche la mia opinione.
Il kit serve sempre quindi meglio comprarlo però ho notato che quelli con il tappo che si chiude a vite sigilla meglio di quello che invece lo metti a pressione tipo secchio di vernice (es il primo quello di mr malt il secondo quello della coopers). Quello che ha il tappo a vite però è un pelo più difficoltoso da pulire. La tappatrice se puoi prendi subito quella a colonna che, non solo ha due bocchette per i due diametri 26 e 29mm (26 la bottiglia classica 29 quella tipo spumante) e poi con la tappatrice a due leve da alcune prove fatte non riesci a fare una grossa pressione rischiando all' inizio che qualche bottiglia non si chiude perfettamente. Altro consiglio io ho preso un asta di travaso con un tubo che collegato al rubinetto mi permette sia di fare il travaso senza ossigenare troppo il mosto sia di imbottigliare più rapidamente (30 bottiglie da 75cl sembrano poco ma all' inizio non lo sono per niente.) Per quanto riguarda i risultati beh certamente l' e+g o all grain danno risultati migliori però è anche vero che tra il costo dell' attrezzatura e il tempo che ci vuole a farli non è poco. L' importantre è iniziare poi come si dice "l' appetito vien mangiando"

Share this post


Link to post
Share on other sites
quoto tutto quello che ha detto inucus ;) aggiungo che per i kit ti basta il manuale di istruzioni che trovi all'interno...per gli altri metodo serve un minimo di conoscenza in più delle varie fasi ma niente di impossibile ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
uffa vi siete tutti dimenticati il napalm nelle cose indispensabili per sanitificare l'impianto...

qui le cose o si fanno bene o lasciano stare...

scusate la mia cavolata giornaliera dovevo dirla..

Share this post


Link to post
Share on other sites
a zell23 dimenticavamo di dirti che puoi usareil napalm o l'uranio impoverito per avere una completa pulizia del materiale[:188]
:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sisi immaginavo tutto cio, e pian piano mi sto pure leggendo il piu possibile il forum. Ho anche scaricato la megafaq ma è voluminosa, mi ci vorra un poco per leggerla ^^
Per quel che riguarda il napalm...mmm nn so se riusciro a procurarmelo, ma l'uranio impoverito quello non ci vuole molto..sicuri che nn sciolga la plastica :D
A parte le cavolate...in sostanza la differenza unica tra un kit di ferm e l'altro è la grandezza del bidone e il modo di chiusura...
Sisi, mi piace avere le idee piu chiare!!!
E mi piace anche e soprattutto la prontezza e la disponibilità  dei "forumisti" di qui!
Grazie a tutti ^^

Share this post


Link to post
Share on other sites
ah ecco, dimenticato...
le mie domande son sempre peggio.. :S
Ho letto ch molti di quelli che "esercitano" qui col kit hanno quello di mr malt...l'unica differenza rispetto a quelli ad esempio, di birramia è che uno so chiude tipo barattolone di vernice, l'altro ad avvito. C'è una sostanziale differenza? (prima accennava qualcosa cuorerouc
[xx(]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Secondo il mio modesto parere:
fermentatore con tappo a vite giallo: sigilla bene, non ho riscontrato ne io ne i miei colleghi che il gorgogliatore non parta, la pulizia si fa benone senza grasse difficoltà , i manici per eventuali spostamenti del fermentatore non sono il massimo. Quando dalla pentola vuoi travasare direttamente nel fermentatore potresti avere le prime volte che non ci fa la mano un pò di problemi poichè il buco è grande abbastanza per la pulizia ma ti risulta piccolo per la pentola. Pulisci bene prima di chiudere poiche se resta del malto che si solidifica tra il tappo e il fermentatore hai grosse difficoltà  per svitarlo.

fermentatore con tappo a vite rosso: sigilla bene, il gorgogliatore parte, si pulisce male se hai il braccio grosso non entra, quando devi mettere il mosto caldo dalla pentola al fermentatore devi procurarti assolutamente un imbuto grade, le maniglie per gli spostamenti sono comode.

fermentatore tipo barattolone di vernice: ha una bocca enorme quindi nessun problema con la pentola, si sposta abbastanza agilmente, potrebbe non chiuedere alla perfezione e quindi non vedi il gorgogliatore partire. La plastica è più trasparente quindi percepisci meglio quello che sta accadendo dentro.

In definitiva sono tutti buoni però io mi sono regolato in questo modo. come primo fermentatore uso quello con il tappo a vite giallo quando travaso uso quello tipo barattolone di vernice. Devo anche dire che con il fatto che sono due fermentatori quindi tutti e due con il rubinetto mi trovo decisamente meglio, Nei kit quelli con due fermentatori sta attento poichè il secondo è un recipiente per il travaso che non ha il rubinetto quindi per imbottigliare devi prendere un travasatore (tubo cristal con guarnizione rossa e asta di travaso). se nel caso li prendi tutti e due con il rubinetto, se vuoi per comodità  prendi uno spezzone di tubo cristal diametro 10 ed un asta di travaso cosi il tubo lo attacchi direttamente al rubinettino e senza avere una grossa altezza travasi e fai le bottiglie in un attimo e non ossigeni molto il mosto.

Ripeto non sono un esperto visto che ho fatto solo tre kit ma queste sono state le mie impressioni da neofita, aspetta qualcuno più esperto di me e vedi che ti consiglia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
la differenza più che la grandezza, che dovrebbe essere standard è la facilita di pulizia, io ho il kit cooper a bocca larga e chiusura a pressione, si pulisce bene e ad oggi non ho mai avuto problemi di mancato gorgogliamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il mio fermentatore e' il "tappo giallo". Confesso che, dovessi ri comprare il kit, ne prenderei uno a bocca larga, tipo secchiellone, per poterlo pulire meglio e piu' facilmente. Non che sia difficile, ma e' una laboriosita' aggiuntiva inutile, sei obbligato a contorsioni per pulire (specialmente se hai braccia lunghe) ed alcuni punti sono piuttosto difficili da vedere se vuoi controllare la pulizia visivamente ...

Confermo la scarsa praticita' delle maniglie: per rendere piu' semplici gli spostamenti dalla cucina allo studio, mi sono procurato un accrocchio con cinque ruote, di quelli usati normalmente per i tower pc, intorno ai quindici euro in ferramenta (ma facilmente autocostruibile). Problema risolto!

Share this post


Link to post
Share on other sites
capito capito...in effetti avevo guardato qualche sito dove si trovano in vendita i kit e li avevo trovati entrambe (tipo secchio di vernice e ad avvito) ma non avevo assolutamente considerato l'opzione "avvito piuttosto che vernice"...mi ero un attimo posto il problema leggendo il post di cuorerouc...non proprio il problema, nel senso, considerare la cosa..
Altra domanda a proposito del kit. Assodato che la tappatrice standard manco da pensarci, i kit di solito offrono quella a due leve...
Ok va bene, quella a colonna è notevolemnte migliore, l'ho usata gia da un amico...quella a due leve è un minimo eficace o proprio na porcheria?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Premesso che ho risolto diversamente, utilizzando il piu' possibile le bottiglie a macchinetta (tipo Fischer, per intenderci), per quelle quattro o cinque bottiglie a capsula che ho fatto ho usato la tappatrice a due leve, quella a colonna avrei dovuto andare a farmela prestare dai miei e non mi sembrava il caso per quattro bottiglie ...

L'uso e' semplice ed abbastanza efficace, ma ti rimane sempre il dubbio ... le avro' chiuse bene ? ... magari le chiudo ancora un po' ... ma non e' che poi spacco la bottiglia facendo troppa forza ? Inoltre, dovendo usare due mani sulle leve e non avendone purtroppo una terza per tener ferma la bottiglia, devi fidarti delle due doti di equilibrista assieme al bilanciamento della tappatrice - o coinvolgi moglie/figli nell'opera.

Delle 4/5 imbottigliate, quella che ho aperto per test non aveva perso co2 ne' gusti particolari, quindi direi che il suo lavoro l'ha fatto. Visivamente anche le altre sembrano a posto.

Francamente, spero di fischer-rizzare tutta la mia collezione di bottiglie vuote, usando i tappi tipo spumante per le bottiglie piu' grosse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
io ho il kit di pinta, ovvero fermentatore a bocca larga. Comodissimo da lavare, abbastanza trasparente, si vede bene la schiuma di fermentazione. Il mio inoltre chiude bene, tant'è che il gorgogliatore funzionava egregiamente

Share this post


Link to post
Share on other sites
scusa l'ignoranza, ma per bottiglia fischer o a macchinetta intendi quella col tappo bianco a scatto??...guarnizione rossa....quelle?
[?]

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]zell23 ha scritto:

scusa l'ignoranza, ma per bottiglia fischer o a macchinetta intendi quella col tappo bianco a scatto??...guarnizione rossa....quelle?
[?]
[/quote]

Si, tappo in simil ceramica (o ceramica vera in quelle vecchie) e guarnizione rossa. Io le ho in due formati, 1/2 e 3/4 di litro, ma credo esistano anche nel formato 1/3 di litro.

Sono semplicemente fantastiche: per sanitizzare metti dentro il liquido, chiudi, agiti bene tipo shaker, apri, fatto ... senza neppure il classico dubbio - sanitizzo o no il tappo a corona ? - e molto velocemente. Le chiusure sono robustissime, specialmente se non lesini sulle guarnizioni (che costano 2-3 centesimi l'una).

Il sistema migliore per procurarsele, a mio parere, e' quello di seguire le offerte nei discount e nei supermercati: la bottiglia vuota puo' anche costare un euro, quindi se riesci a trovare, che so, una Fischer o una Oberdorfer a 1 euro e 20 vuol dire che ti bevi una buona birra per 20 centesimi piu' la bottiglia vuota [:p]

Share this post


Link to post
Share on other sites
oppure fai come me: chiedi al gestore di un pub di fiducia di raccogliertele! ogni volta che vado in un quel pub torno a casa con una busta piena di bottiglie di fisher...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Allora per la tappatrice io di direi di prendere subito quella a colonna sia perchè dopo puoi scegliere che tipo di bottigli fare visto i diaametri diversi poi c'è da considerare che quella a colonna comprime la bottiglia facendo cedere il tappo a corona mentre quella a due leve comprime solo il collo, il quale a lungo andare potrebbe cedere. In secondo luogo dipende da quante bottiglie devi fare ovvero se usi quelle tipo spumante da 0.75 sono con diametro 29 sono 30, se usi quelle da 0.66 con diametro 26 sono 35 se usi quelle da 0,33 senpre diametro 26 sono 70. Ora tieni presente che con quella a due leve quelle diametro 29 non le puoi tappare. Per la ricerca delle bottiglie io a Bologna ti devo dire che quelle tipo spumante sono riuscito a reperirle a 35 centisimi l' una e le trovi in un qualsiasi centro enologico poichè si usano anche per il vino "mosso" (frizante) quelle da 0,66 o 0,33 sono più difficili da trovare se le vuoi comprare ad un prezzo decente però le puoi reperire dai bar che buttano i vuoti di birra. Ora tieni presente anche per le bottiglie le devi lavare, togliere le etichette (anche le tue se le usi), far scoggiolare e poi sanitizzare quindi meno sono prima fai. Sono tutte scelte personali però io ti consiglio la tappatrice a colonna, che tralaltro trovi facilemente in centro enologico, e anche uno scolabottiglie che già  dal primo utilizzo ne ho apprezzato la comodità . Cmq ti esorto a pensare che la tappatrice la trovi sui 17 euro e lo scolabottiglie intorno ai 10 euro in rete quindi pensa a che tipo di bottiglia vuoi usare, vedi quanti soldi puoi spendere e poi fai la tua scelta. Io, ad esempio, ho preso anche 3 fustini da 5litri con rubinetto annesso così per quando faccio qualche cena a casa, insomma ne hai a disposizione di tutti i colori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
okkei okkei, ora è piu chiaro...grazie a tutti ^^. In realta sto vagabondando tra bar e amici per racimolare quelle da 0.6..almeno all'inizio credo che usero quelle, per poi pian piano magari passare alle fisher..non so perche ma diciamo "a pelle" non son molto dell'idea di imbottigliare birra in bottiglie tipo champagne...non so, non me la vedo bene la bottiglia di champagne piena di birra...la bottiglia di champagne va piena di champagne !ehhehehe...gusti personali come dicevi te cuorerouc..
Poi ho scoperto che una volta in casa c'era una tappatrice a colonna...devo buttare in aria la cantina a vedere se salta fuori, e li i problemi sarebbero risolti in partenza!!!
Beh dai, a piccoli pasi si arrivera ad avere le fatidiche 35 bottiglie...per ora tra i rimasugli miei e quelli di un amico (i rimasugli recenti) siamo a quota 7 o 8...ce n'è di strada ancora... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
procurati anche 5/6 da 33cl. servono per controllare la maturazione e l'avvanzamento della birra.

Share this post


Link to post
Share on other sites
poi mi dimenticavo, è vero che le bottiglie che servono vanno dalle 30 alle 40, però a cotta.
io personalmente sono arrivato a circa 200, e i miei amici e conoscenti me le contiunuano a tenere, dato che la biira migliora nei primi due mesi, io mi faccio la scorta e ogni 15 giorni fermento un tipo di birra,quindi mi servono circa 240/300 bottiglie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×