Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Search the Community

Showing results for tags 'fermentazione'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Per iniziare o per socializzare...
    • Ciao! io sono...
    • Risorse utili
    • Discussioni Off-Topic
  • Homebrewing: l'arte della birra fatta in casa
    • attrezzature, strumenti, materie, sanitizzazione
    • Autocostruzione
    • Luppolo: Varietà, Coltivazione e Cura.
    • Homebrewing con kit e malti preconfezionati.
    • Homebrewing con il metodo E+G
    • Homebrewing All Grain
    • Hombrewing All Grain col metodo BIAB
    • Post-imbottigliamento
    • Altri fermentati (Sidro, Idromele, Sake ecc)
    • Wild e Sour Ale
    • Ricette per homebrewing
  • Qui si parla di birra!
    • stili di birra e degustazione
    • curiosità dal mondo della birra
    • Dove la trovo???
    • Manifestazioni a tema
    • Viaggi alla scoperta della Birra
  • Collezionismo e Mercatino
    • collezionismo birrario
    • Compro Vendo Cerco
    • Area Feedback
  • Birra in cucina
    • Ricette a base di birra

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Biografia


Interessi


Occupazione


Location


Interessi

Found 26 results

  1. Buonasera ho preparato il mosto centrifugando le mele e le ho messe a fermentare senza lieviti (ho letto che si può fare anche senza) e non avendo un locale fresco (10-12°) l’ho messo fuori sul balcone ma a distanza di 6 giorni la densità è ancora su 1,60, c’è da dire che fino a ieri la temperatura esterna è stata sui 17° circa, solo negli ultimi due giorni è calata.Morale cosa devo fare? il mosto si è diviso sopra color marrone e gelatinoso e sotto sia sul fondo che subito sotto il marrone la feccia.Il sapore è ancora come succo di mela appena centrifugato, che faccio aspetto ancora? butto tutto? lo porto a 20-21° Ringrazio chiunque possa fornirmi suggerimenti
  2. Salve, devo fare una cotta di 23 litri di birra lager chiara con il kit. La mia cantina ha una temperatura di 16-17 gradi. Posso usare il lievito che ti danno con il malto preparato oppure devo sceglierne uno che agisca con una temperatura più bassa? Se si, quale mi consigliate? Grazie mille a tutti in anticipo.
  3. Buongiornomi sto accingendo alla preparazione del sidro e avrei un paio di domande da sottoporvi.Innanzi tutto vi ringrazio dell'attenzione poi volevo chiedere il mosto per il sidro lo posso ottenere dalla "frullatura" del frutto e quindi una purea densa o è meglio dalla centrifugatura?Ho letto come preparare lo starter sul sito e riguarda la birra, l'OG descritto è applicabile anche al mosto di mele?Intanto vi ringrazio per l'attenzione e della vostra gentile risposta
  4. Ciao ragazzi, alla mia seconda birra artigianale ho voluto provare l'estratto di malto. Dato che volevo farla piuttosto alcolica, ho utilizzato (per 23 litri) 1.5kg di estratto nel kit e poi 100 grammi di zucchero prima dell'imbottigliamento. Ho usato un lievito ad alta fermentazione da 18-20 gradi e l'ho lasciata fermentare nel kit per 5 giorni a 19.5 gradi, dopodiché ho imbottigliato poiché il gorgogliamento era quasi nullo. La densità misurata era circa 1.030. Dopo due settimane ho notato che solo in alcune bottiglie si era alzata della schiuma fino a riempire il collo della bottiglie, e in alcune è addirittura fuoriuscita della schiuma dai tappi. Questa schiuma è appiccicosa, e stappandone una ho notato che ci sono dei residui semi-solidi che sono restati attaccati al tappo della bottiglia.
  5. Jhonny_San

    bisogno di affetto

    Ciao ragazzi, come sempre bazzico poco il forum ma quando posso vi leggo sempre con piacere. Vi scrivo per un parere riguardo alla fermentazione della mia ultima creatura, 25 litri di stout OG 1.059 fatta con i 6100 g di malti di cui 1400g di fiocchi ammostati a 66^, conversione perfetta, no problemi. Ho inoculato 2 bustine di US-05 di cui una comprata nel 2014 e una nel 2015 senza reidratare ma spargendole direttamente sulla schiuma formatasi dopo l'ossigenazione. Adesso a quasi 24 ore dall'inoculo...per fermentare fermenta...ma il gorgoglio è sommesso...rado...1 ogni 5 secondi circa...come da fine fermentazione, non inizio (fermentatore a tenuta stagna). Io ero abituato ad altre manifestazioni di gioia da parte dei lieviti...avevo anche montato il boil-off...vi prego ho bisogno di essere abbacciato...di una spalla su cui piangere e magari essere consolato...ho cattivi presagi...temperatura 18 gradi in camera di fermentazione, 20 gradi il mosto...consigli? insulti? ramanzine? attendo un vostro cenno, col capo chino
  6. Ciao a tutti, ho usato il tasto cerca almeno 6 volte con diverse parole chiave ma non ho trovato nulla di pertinente. Apro nuova discussione, ci provo. Il posto dove facciamo birra è fuori mano, nella campagna intorno alla città in cui vivo. Il box fermentazione che abbiamo costruito con STC1000 e cavi da terrario sembra funzionare abbastanza bene.... qui sta il problema: sembra. Il box e tutta l'attrezzatura sta dentro ad un rustico in cui non c'è riscaldamento, quindi d'inverno e nei cambi di stagione, come adesso, c'è molto sbalzo termico. Tutte le volte che sono passato io, il display dell'STC riportava una temperatura accettabile, ma io non so di notte cosa succeda e fino a quanto può scendere la temperatura DENTRO al box. Stavo cercando quindi un metodo, il più semplice ed economico possibile, per creare un datalog delle temperature 24/7, sempre. Così a fine fermentazione, o quando passo, controllo gli eventuali picchi bassi. Mi serve proprio soltanto per fare una valutazione di efficienza del box. Avete idee? Pensavo di realizzarla con Arduino. Magari qualcuno che ha fatto un progetto simile può darmi qualche dritta... grazie!
  7. Un saluto a tutti, scrivo poco ma vi seguo tanto! Sto concludendo un sistema di controllo della fermentazione direttamente nel fusto del mosto, non con camera di fermentazione. In pratica non ho inventato niente già molti all'estero lo fanno semplicemente fusto in plastica con fascia riscaldante e dentro serpentina dove faccio circolare acqua raffreddata da celle peltier. Esigenze: 1)avere la possibilità di comandare 2 relè 2)avere il controllo della temperatura con la possibilità di comandare i relè in modo proporzionale Ho comprato un paio di sestos DS-1 per un altro progetto. hanno una perfetta gestione della temperatura, con la possibilità di autoapprendimento, ma a quanto vedo possono gestire un solo relè (se qualcuno sa di un PID che gestisce due relè sarebbe perfetto). Ho un STC-1000, ma credo leggendo sia molto poco accurato e con la possibilità di montare sonde non precisissime (anche se devo ancora capire bene NTC, K, ......) Ultima alternativa Elitech ek30-30 dove c'è la possibilità di istallare 2 sonde (una dentro il fermentatore e una sull'acqua in ingresso nel fermentatole) e può comandare 3 relè pompa, caldo e freddo. ultima alternativa BREWPI ma io di programmazione sono pari a zero e in più credo servano 200 euro chiedo un consiglio a voi grazie
  8. Alessandro Amendola

    Fermentazione Eccessiva

    Buonasera, 2 giorni fa abbiamo fatto l'ultima birra con metodo partial mash. Era la prima volta che abbiamo preparato lo starter per il lievito. Nell'arco di questi due giorni ha fermentato molto, a tal punto che il mosto è arrivato fin dentro il gorgogliatore ed è uscito dalla guarnizione del coperchio del fermentatore. La cotta è di 27 litri in un fermentatore inox da 35 l. Cosa abbiamo sbagliato ? Grazie in anticipo . P.s. la birra è buonissima e da una og di 1040 è ad oggi a FG 1017.
  9. Hello friends, If anyone interested in temperature controller Inkbird ITC-308 (heating and cooling thermostat), we have the code with the 15% discount: W3JDQAW2 Not sure if it is ok to post a link, you can search for the product Amazon directly. Any questions , please let me know. Regards
  10. Ciao a tutti! apro questo tread per fare una specie di miniguida per costruire e automatizzare una camera di fermentazione e kegerator, usando un freezer a pozzetto. Prima riflessione: perché un freezer? nella ricerca sul web mi sono imbattuto in mille soluzioni diverse, una più singolare delle altre. alla fine su un forum americano ho trovato un utente che ha avuto un'idea mica male: usare un freezer per poter gestire al meglio le temperature prossime allo zero e andare anche sotto nel caso delle eisbock. Ho abbracciato subito la soluzione proprio per la versatilità del sistema. Seconda riflessione: Perchè un pozzetto? la peculiarità del pozzetto è che il coperchio, situato in alto, permette di forare sopra ed avere un pianale di appoggio sopra, dove collocheremo la colonna di spillatura. Terza riflessione: Perché fare una camera di fermentazione e anche keezer? mah, diciamo che visto lo spazio esiguo che occupa un freezer a pozzetto(il mio nello specifico occupa, compreso lo spazio per il ricircolo, 80cmx70cm, una nullità ) posso avere un unico strumento. quando non fermento posso usare i fusti. Ovviamente non è un sistema super perfetto perchè devo pensare che se fermento non posso usare la spina. Per ora, un keezer dedicato non posso permettermelo. Partiamo con la descrizione di come è strutturato: In pratica è un freezer che poggia, ancorato, ad un piano dotato di ruote, termoregolato da un stc-1000. L'STC-1000 è un termostato da acquari che tramite una sonda rileva la temperatura e decide se raffreddare o riscaldare l'ambiente. viene fornito di sonda integrata non resistente ai liquidi. Consiglio l'acquisto di una sonda IP65(resistente in totale all'acqua) tipo ntc 10 KOhm o di un pozzetto in inox da mettere su un lato del fermentatore. Praticamente la sonda rileva la temperatura e decide se raffreddare tramite il motore del freezer o riscaldare con un cavo riscaldante. Cosa serve e quanti soldi ci viene a costare: Freezer a pozzetto, subito.it, 120 euro stc-1000, amazon, 22 euro compresa spedizione cavo riscaldante 80 w, amazon, 23 euro compresa spedizione scatola derivazione 240x190x90, vari brico, 8 euro scatola IP44 con tedesca bipresa e italiana, vari brico, 12 euro 2 pressacavo IP55 da 7, vari brico, 50 cent 4 led 220v, negozi di elettronica, 8 euro 1 deviatore tre posizioni a leva, negozi di elettronica, 3 euro 2 interruttori a leva, negozi di elettronica, 6 euro cavi elettrici da 1 sfusi, vari brico, 3 euro 5m di cavo unico con tre cavi da 1 dentro e spina italiana, vari brico, 4 euro faston 6,35, vari brico, 2 euro 4 ruote da 25 kg(valutate poi in base al peso), vari brico, 10 euro 1 piano in mdf da 15 mm, vari brico, 6 euro 2 assi da carpenteria 2,8cmx3,8cmx4m, leroy merlin, 4 euro 6 viti da 120, vari brico, 2 euro 2 viti da 60, vari brico, compreso nei due euro sopra totale: 115 senza freezer, 235 con. inoltre servono: nastro isolante forbici da elettricistra pinza trapano e punte da legno cacciaviti di cui uno fino tipo cercafase. Let's go! iniziamo a costruire In un brico ho reperito il pianale in mdf con le misure di 80x70 mi sono fatto tagliare le due assi in 4 pezzi da 80 cm e 8 da 56. Ho iniziato dalla scatola di derivazione che ho forato per farci entrare l'STC. una volta forata, sono passato a fare i fori per gli interuttori e i led. ne ho messi due, uno verde e uno rosso, sopra il deviatore e uno sopra ciascun interuttore, di colore rosso. il deviatore commuta la corrente in ingresso al sistema manuale, gli interruttori e led rosso, o automatico, STC-1000 e led verde. ho forato poi il retro dell scatola e inserito un pressacavo dove ho fatto scorrere il cavo unico. poi ho spellato il cavo e i fili singoli. ho collegato la fase(blu) ad un fastom e messo nella posizione centrale del deviatore. nel contatto inferiore del deviatore ho collegato la fase in ingresso dell'STC e il led verde, sempre tramite fastom. nel contatto superiore ho collegato tre fastom: uno per il led rosso, uno per il primo interrutore ed uno per il secondo, per portare la fase agli interuttori. ho inserito i cavi nelle posizioni inferiori degli interrutori. nel contatto superiore di ciascuno ho collegato due fastom: uno per il cavo che va alle prese ed uno per il led. ho collegato la neutra di ogni led(4 cavi neri) in un solo cavo tramite un mammuth per avere un solo cavo poi. ho forato poi la scatola per inserire il secondo passacavo per la sonda e la ho collegata all'stc. poi ho forato la scatola sul retro, verso sinistra e ho rimosso il coperchio delle prese e il tappino. ho collegato le prese tra di loro con un ponte di neutra e di terra. poi ho collegato un cavo neutra ad una presa e lo ho portato nella scatola principale. ho collegato la neutra delle prese a quella dei led, quella del cavo principale e all'stc, il tutto tenuto insieme da un mammuth la terra ha subito lo stesso processo ma è stata collegata solo alla terra del cavo. ho collegato la fase uscente dall'interruttore di sinistra alla tedesca e quello di destra all'italiana. ho collegato la fase dell'stc agli ingressi dei relè(vedere lo schema per il montaggio) poi ho collegato la fase in uscita per il raffreddamento alla tedesca per il riscaldamento all'italiana. poi ho chiuso il coperchio delle prese. ed è cablato il doppio comando. inoltre sappiamo se l'stc su che presa sta lavorando senza doversi chinare. ho fissato il tutto su un pannellino di compensato da 5 che avevo in casa passiamo al piano con le ruote ho fissato le ruote al piano(ricordate che le viti devono essere massimo 16mm ho trapassate il piano) poi lo ho girato ed ho fissato quattro pezzi da 56, uno sopra l'altro avendo per altezza il lato da 2,8 cm, lungo il lato da 70 cm ho forato in testa ed a 2/3 e inserito le viti da 120. ho fatto la stessa cosa dall'altro alto. in testa ho messo trasversalmente ai due lati, lungo il lato da 80 cm, i 4 pezzi da 80 cm. poi ho forato e messo le rimanenti due viti da 120. ho forato e messo delle viti per ancorare meglio i tre pezzi tra loro nello spazio ho ancorato il meccanismo di controllo. poi ho eliminato un pezzo di legno sul lato di 80 perchè giustamente la spina del frigo è ancora solida e non passa attraverso il legno. ho collegato la spina del freezer e montato sopra la struttura e messo in bolla. fine. devo ancora collegare il cavo. la sonda la faccio passare in un foro per lo scolo della condensa. il risultato finale(notare il cavo che entra dentro lo scolo) retro sonda dentro una visione di insieme prossimamente arriverà le coperture laterali e posteriore, il piano e la colonna.
  11. Ciao a tutti, un consiglio per piacere! ho in fermentazione una APA da tre settimane a 16°C, OG 1048 e FG (attuale) 1012 avevo intenzione di imbottigliare ma il gorgogliatore gorgoglia ancora e anche abbastanza frequentemente, significa che la fermentazione non è ancora terminata ed è meglio aspettare ancora qualche giorno prima di imbottigliare? Vorrei evitare sovracarbonatazione e gushing!!
  12. Ciao a tutti, ogni tanto mi pongo di questi dubbi amletici. ma se io volessi calcolarmi i gr di lievito necessari per la mia birra? Lo potrei fare? Grazie a tutti.
  13. Chocolate Porter altered Robust Porter Specifications ---------------- Recipe Batch Size (L): 23.0 Grain Total (kg): 5,850 Total Hops (g): 70.00 OG (OG): 1,056 (° P) 13.8 Final gravity (FG): 1,014 (° P): 3.6 Like alcohol by volume (ABV): 5.50% color (SRM): 44.1 (EBC): 86.9 Bitterness (IBU): 26.5 (Tinseth) Brewhouse Efficiency (%): 75 boil time (minutes): 60 Grain Bill ---------------- 4,400 kg 2-Row pale (75.21%) 0,650 kg Caramel / 120L crystal (11.11%) 0,500 kg of black patent (8.55%) 0.200 kg Carapils (dextrin) (3:42%) 0.100 kg of chocolate (1.71%) Hop Bill ----------- ----- 40.0 g East Kent Goldings Leaf (5% alpha) @ 60 minutes (boiling) (1.7 g / L) 30.0 g Fuggles Leaf (5.7% Alpha) @ 15 minutes (boil ) (1.3 g / L) Various Bill ---------------- 250.0 g cocoa powder @ 0 minutes (Boil) Infusion single step at 66 ° C for 60 minutes. Fermentation at 20 ° C with Safale S-04 Notes ---------------- og 1,060 80% efficiency slurry 66c 1 hours boil 75c crush out for 10 minutes yeast launched to 24c generated recipe with BrewMate put this on Saturday morning .. an attempt something different and a good weather day problem free beer .. reached a 1,060 og ever more efficient with my cereal, although i think i made ​​a schoolboy error with the dust cocoa, it was more or less according to a recipe / method brewers as a friend, and added the chocolate powder to the end of the boil checked the PV last night when I got home ... a bit 'worse for wear and could see fermention had started well and krousen format, but I noticed this morning that there was krousen but the fermenting wort furiosly .. much like you see with wine. a bit 'I worried I did a little' of reading on- line and it seems that this is because I did not put the powder in the beginning of boiling oils from cocoa powder used to stop a krousen forming and can also cause me problems with head retention. has anyone had any experience with this? .. Theres a lot of special malts and I added carapils to improve head retention iam so hoping once deleted ill get away .. Anyone have any ideas on this? Also ive used my new inkbird as a thermometer mush in my Las 2 beers and found it very useful .. I can only set the temperature to 70C strike on inkbird and wander measuring grain ect without worrying about itl boiler cut off at 70c, makes things less hectic as another element of the day I can beer make and forget .. tool .. even the 2nd element I mounted to the boiler comes into its own .. very fast to get to crush outside temperature and loads faster to get to a boil, then I turn one the elements out, I'm sure that puts a lot less stress on the elements too as you do not run all the time
  14. Ciao a tutti, il 22 dicembre abbiamo fatto una cotta di circa 115 litri. OG 1060, il giorno dopo 1030, dopo 2 giorni 1025, dopo 3 ancora 1025. Temo che non raggiungerò la FG desiderata (1007) come già successo nella cotta passata. Da cosa dipende? Mi potete dare qualche consiglio? Grazie a tutti, buona giornata.
  15. Ciao, ho fatto una weisse con metodo all grain... Inizialmente l'OG era di 1042, come doveva essere.. il gorgogliamento con il mosto a 21 gradi è iniziato subito, dopo 6 ore circa.. solo che dopo 4 giorni si è fermato. Ho travasato il mosto dopo 6 giorni totali (2 giorni dopo lo stop del gorgogliamento) e misurato la densità che era di 1020, il che ci poteva stare. Nel secondo fermentatore la temperatura della birra era di 20 gradi... non è riniziato il gorgogliamento ma l'ho lasciato stare perchè pensavo ad una perdita nel fermentatore o cmq che non fosse il problema. Dopo 5 giorni vado ad imbottigliare, solo che misurando la densità è rimasta a 1020.... Secondo voi come mai? Si è fermata la fermentazione? Io cmq ho imbottigliato non sapendo che fare.. Cosa avrei dovuto fare?
  16. Ciao a tutti, sono nuovo del forum ma sono stato contagiato dall'universo brassicolo già un paio d'anni fa! Provvederò a presentarmi in modo adeguato il prima possibile! Tornando al problema, sto costruendo una camera di fermentazione (mi sono già procurato il materiale elettrico, l'stc-1000 e il cavo riscaldante da 25 w sperando sia sufficiente) e volevo avere un parere se è preferibile usare un congelatore a pozzetto o un frigorifero a tale scopo 8produco batch da meno di 20 litri ma in futuro potrei arrivare a 25). Grazie!
  17. Ciao a tutti.. Come promesso in presentazione, eccomi qui già a rompere le cosiddette con i miei problemi da novizio. Il giorno Martedì 16 Giugno 2015 dopo pranzo mi accingevo a preparare la mia quarta birra, una Milestone Black Pearl. Avevo scelto per questa ""cotta"" il lievito Windsor della Danstar, visto che non ne avevo ancora provati di questa marca. La preparazione fila liscia, tutto sanificato e nessun problema mi si è presentato. Lievito reidratato e inoculato a 22°C (avrei potuto aspettare ancora un po' ma in ogni caso la stanza più "fredda" in casa era a 21.7°C). Il gorgogliatore ha iniziato a sbuffare la notte stessa, infatti la mattina dopo stava ruggendo senza sosta. Al che controllo la temperatura del fermentatore e mi indicava 26°C!! Leggendo e rileggendo di qua e di là , su libri e forum sono arrivato alla conclusione che avrei dovuto raffreddare il mosto, perché a quella temperatura avrei avuto parecchi off-flavors nella mia birra. Avendo un frigo inutilizzato ho messo il fermentatore là dentro e ho cercato di portarlo sotto i 22° nel modo più graduale possibile.. Ho però notato che il gorgogliatore già rallentava e dopo qualche ora, con il mosto finalmente tra i 20-22°C aveva cessato di esprimersi. Ho controllato la densità ed era di 1.014 (OG 1.041). In 24 ore a 26°C aveva lavorato parecchio. Ora però ho un dubbio: da quando ho raffreddato il mosto non ho più segno che il lievito stia lavorando (non c'è nemmeno il minimo dislivello tra le vaschette del gorgogliatore né la densità è variata a distanza di due giorni) e a 1014 non capisco se sia una fermentazione bloccata o il lievito Windsor (poco attenuante) abbia davvero già finito il suo lavoro. Mi viene quindi la tentazione di inoculare anche la bustina di lievito in dotazione col kit (mi dicono non sia malaccio) e magari farlo dopo aver travasato. Non vorrei fare altre puttan**e quindi mi rimetto nelle vostre mani esperte! Grazie in anticipo, se non ho spiegato bene, perdonatemi e chiedetemi tutto quello che vi serve per farvi un'idea! Federico
  18. Ciao amici, weiss brassata il 27/12/14, oggi prelevo un pò di birra per la prova FG (1016). Il liquido del gorgogliatore, chiaramente, viene risucchiato nella bolla di uscita dal fermentatore. Nemmeno mezz'ora dal prelievo si riporta al pari, dopo un'ora si sentono dei gorgolgii con una cadenza di uno ogni ora circa. Possibile, dopo 18 giorni di fermentazione?
  19. Buongiorno a tutti, sono nuovo nel forum e solo alla mia quinta cotta all grain. Ieri ho realizzato una cotta di weiss (kit all grain di mr malt), ho messo a fermentare 20 litri totali con una OG di 1.052. Vorrei chiedere un paio di consigli: 1- La OG prevista dalla ricetta è 1.048, la FG 1.010. Dato che (involontariamente) ho ottenuto una OG più alta in partenza, c'è un modo per capire a quale FG imbottigliare? 2- Per quanto riguarda il priming, temo che, data la maggiore densità di partenza, si verifichi una maggior produzione di alcol e, soprattutto, una carbonazione eccessiva in bottiglia. Quanti gr/litro di zucchero devo mettere per far filare tutto liscio? Grazie Marco
  20. buon giorno a tutti ! domenica 14 settembre ho fatto la cotta di una APA (e+g), è andato tutto bene o almeno credevo... inoculo il lievito secco (Mangrove Jack's US West Coast M44 10 gr) con starter, porto il fermentatore in cantina a temperatura di 22 gradi; il mattino dopo la fermentazione era partita e il mosto produceva un'ottimo odore, ero proprio soddisfatto. il giorno dopo controllo il mosto e noto le classiche macchie di schiuma marrone intenso e con una schiumarola appositamente sterilizzata le rimuovo! il problema sorge adesso, è da due giorni che la birra ha un forte odore di banana e una torbidità eccessiva! inoltre la schiuma che produce è marrone chiaro ma uniforme! qualcuno mi può dire cosa è successo, se è normale e perché ? p.s l'odore è insopportabile ! grazie in anticipo ! ciao ciao
  21. jonziepoo

    Fermentazione Bloccata

    Salve a tutti, ho dato una occhiata in lungo e in largo ma non ho trovato risposte al mio quesito che piu' che un quesito e' una richiesta di aiuto... Questo e' solo il mio quarto batch di all grain, una Ale. Non ho avuto grossi problemi con le precedenti a parte il fatto che sono agli inizi e che quindi la birra non e' perfetta. Con questa cotta invece, dopo inizio fermentazione e avvio della tumultuosa che e' durata un paio di giorni, ieri sera si e' fermato tutto, completamente. Neanche un piccolo gorgoglio Purtroppo non ho una camera a temp controllata (qua in Irlanda di solito non serve) e il termometro segnava 32 e ho paura di aver ammazzato tutto, cosa mi consigliate di fare? Posso reinocularla? Ho usato un Safe ale 05.
  22. Salve a tutti   Sono a chiedervi aiuto in quanto è la mia primissima esperienza di bevande fermentate e temo che non stia andando tutto come dovrebbe.   Ho cercato di recuperare quante più informazioni possibile da internet ma la stragrande maggioranza di ricette che ho trovato differivano abbastanza l'una dall'altra. Vi illustro il procedimento che ho seguito.   Per prima cosa mi sono procurato 2 vasi di miele millefiori grezzo di buona qualità (circa 2kg.) e li ho sciolti in 5 lt. di acqua minerale. Ho portato il tutto sul fuoco e l'ho scaldato senza far bollire per 10/15 minuti circa per inattivare i lieviti propri del miele dopodiché ho lasciato raffreddare e ho unito il lievito zymasil (saccharomyces cerevisiae).   Purtroppo i primi errori temo di averli fatti quì in quanto  non ero molto sicuro della quantità di lievito (alcune ricette dicevano un grammo/lt. altre una bustina intera, altre ancora non specificavano) quindi ho azzardato una media di 5 grammi per 6,2lt di mosto, e inoltre non ho aspettato che si raffreddasse del tutto, ma ho unito il lievito quando il composto era ancora un pò caldo al tatto (quindi +36C°). Ho mescolato bene e ho messo in una damigiana da 15lt. con gorgogliatore.   Altro errore di cui mi sono reso conto solo dopo 24 ore è che non ho messo la dama "al caldo" risultato: Il mosto non dava segni di vita.   Ora l'ho messa al caldo ( 21C° stabile ) e visto che non c'era nessuna attività ho aggiunto un altra dose di lievito, questa volta sciogliendolo in poca acqua tiepida e zucchero fino a farlo schiumare. Ora una certa attività c'è, si vedono delle piccole bollicine salire e per un giorno c'è stata un pò di schiuma sulla superficie (ora no) solo che il gorgogliatore non si è mosso di un millimetro e come ho detto le bollicine sono davvero piccole.   La mia paura è che la fermentazione non stia andando come dovrebbe, non è che qualcuno di voi potrebbe consigliarmi? è recuperabile? dovrei fare qualcosa per rinvigorire la fermentazione?   Grazie in anticipo per ogni consiglio
  23. MastroFra

    Cella Frigo Autocostruita

    Ciao a Tutti Ieri sera non riuscendo a dormire mi sono imbattuto in questo oggettino   da questo sito http://www.kryotherm.ru/?tid=69   Cosa ne pensate? pensavo di incastrarlo sopra un armadio coibentato e crashare la birra o fare anche basse fermentazioni.... sulla scheda tecnica dice che è per "general purposes" sul sito del rivenditore italiano invece specifica per la raffreddare componenti elettriche... Da quanto ho capito è fatto con celle di peltier quello che non capisco se possa anche scaldare...   :help: non so nn sono pratico di queste cose! :fool:
  24. ciao a tutti,   per l'inverno vorrei tentare la mia prima bassa fermentazione. Avrei optato per questa ricetta per 50 litri di birra e OG di 1051 e ibu previsto di 42 (tinseth):   6 Kg di estratto light 3 Kg di carapils con infusione a 65 °C per 40 minuti 70 g di Northern brew in plug bollitura 85 minuti 35 g di Styrian Goldings in plug bollitura 40 minuti 70 g di Saaz in plug bollitura 10 minuti   che ne pensate? insultatemi anche non mi offendo :)
  25. Sono riuscito ad entrare in possesso di 3 litri di mosto fiore di pinot nero pescato direttamente dalla vasca di spremitura di una cantina della Franciacorta. Secondo voi qual'è l'impiego migliore per valorizzare questo ingrediente in una birra?
×