Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

LazzaroSub

Utenti Registrati
  • Content Count

    172
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1 Neutra

About LazzaroSub

  • Rank
    Senior Member
  • Birthday 21/08/1988

Contact Methods

  • Interessi
    Array
  • Occupazione
    Array

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. quanto ne metteresti? non avevo fatto caso che ci fosse solo la percentuale, in peso sono sul kilo ora come ora
  2. grazie vale, hai ragione, ho fatto una domanda del cazz...       pare che anche il farro maltato abbia buone capacità di conversione:   Using malted spelt will increase the diastatic power of your mash, simply mill and add to your mash as normal   se è vero che aumenta il potere diastatico del mash avrà enzimi almeno sufficienti a convertire se stesso e forse qualcosa di altro.
  3. Ho trovato questo sulla avena maltata:   Thomas Fawcet has excellent malted oats. Its really malted, has the diastatic power close to pale 2-row (can convert itself and a little bit of adjuncts). I've read oat malt tends to lend more beta-amylase than other malts   e sulla segale maltata:   In terms of fermentability, the obvious difference (tra malto e fiocchi) is that malted rye has enough diastatic power to convert itself. If the fancy took you, you could make a beer entirely from malted rye.   pare che non tutte le segali maltate abbiano la stessa potenza enzimatica ma che quella della Briess sia molto buona 100+ Lintner (unità di misura con la quale son poco famigliare)
  4. vale  che tu sappia per la roggenbier è più centrato usare i fiocchi o la segale maltata? o entrambi?
  5. si io avevo trovato per la roggenbier percentuali dal 30 al 50% e su quella base facendo BIAB avevo impostato la ricetta in modo quasi conservativo, ovvero, in parti uguali pils, frumentomaltato e segalemaltata quindi 33% di ognuno e preventivato di doverci aggiungere crusca.   per la rye ale o la saison mi atterrò a percentuali più basse!   cmq la curiosità degli enzimi la si troverà da qualche parte?
  6. supponiamo che la differenza sia effettivamente 6row vs 2row (come in effetti è pluasibile).   Il busillis, per me, sta nel capire quanto è  più "convertente", nel senso, se per convertire un kilo di fiocchi invece che un kilo di pils me ne basta mezzo di 6row...allora potrebbe avere un senso pensarci nell'ottica di fare dei partialmash con pentole da volumi veramente ridotti...se no fanculo l'orzo esastico americano e facciamo col tradizionale 2row che dal lato qualità è sicuramente migliore.   MHO naturalmente
  7. Quindi dai toni del discorso mi pare di capire che anche le versioni maltate non siano più maneggevoli dei corrispettivi fiocchi. Io avevo in mente di fare una roggenbier, una ryeale e/o una saison colla segale e dei pepi..   Mentre dal punto di vista enzimatico, i malti di avena e segale potrebbero essere autosufficenti nell'ottica di magari utilizzarli da soli in un partial mash? (lolla filtrante e disimpastonante inclusa ovviamente)   la curiosità mi è sorta pensando che anticamente in inghilterra vi erano birre a base di sola (o quasi) avena e mi chiedevo come fosse possibile fino a quando non ho visto il malto del sopradetto cereale. Tuttavia la fattibilità di una birra di sola avena mi era lungi dall'esser certa
  8. beh a me un piattino e una tazzina avevano mandato a fondo 130gr di luppolo....certo eran pellets...
  9. io uso i piattini di ceramica e le tazzine del caffè bollite
  10. Ecco una idea di ricetta, ditemi voi cosa ne pensate   [b]Bakers Imperial Stout[/b] (Imperial Stout) Original Gravity (OG): 1.093  (°P): 22.2 Final Gravity (FG):    1.023  (°P): 5.8 Alcohol (ABV):         9.14 % Colour (SRM):          37.7   (EBC): 74.3 Bitterness (IBU):      51.7   (Average) 77.42% Liquid Malt Extract - Amber 9.68% Pale Malt 6.45% Black Roasted Barley 6.45% Flaked Oats 0.4 g/L Bramling Cross (6.2% Alpha) @ 60 Minutes (Boil) 0.7 g/L Southern Cross (15% Alpha) @ 60 Minutes (Boil) 0.4 g/L Bramling Cross (6.2% Alpha) @ 45 Minutes (Boil) 0.7 g/L Southern Cross (15% Alpha) @ 45 Minutes (Boil) Single step Infusion at 68°C for 90 Minutes. Boil for 60 Minutes Fermented at 20°C with Safale US-05 Notes: travasare poi in 2 fermentatori da 23 Litri in uno dryhop (da definire) nell altro caffè e bacello di vaniglia in alcool Recipe Generated with [b][url=http://www.brewmate.net]BrewMate[/url][/b]
  11. Ciao! è da un po che mi frulla l'idea di riprendere una latta di GOLDMALT (estratto da panettiere) per fare un discreto quantitativo di litri di birra a "poca" fatica e nel frattempo fare anche un esperimento o due. La ricetta definitadefinitiva non la ho redatta ma l'intenzione sarebbe di fare una imperial stout in Partial mash   in pratica fare un 20 litri di cotta biab e un 20-30 litri di cotta di goldmalt e riunire entrambe nello stesso fermentatore.   chiedo a voi in pratica cosa mi consigliereste di grist per la cotta BIAB considerando che il goldmalt è praticamente assimilabile ad un estratto amber, il quale impartisce sentori caramellati e simili alla liquerizia.   io avevo pensato ad utilizzare principalmente del malto di avena e del roasted ma sulle quantità non so bene orientarmi... dite che serva anche del chocolate??   abv target 9,5% +/- 0,5%      lievito: torta di us-05 pronta a distruggere il mondo dopo aver fermentato qualcosa di simile ad una ryeale o redale (o si vedrà )   grazie a tutti in anticipo!
  12. Avena, segale e farro.... tre cereali interessanti disponibili in fiocchi (forse non il farro) o cmq non maltati e reperibili anche in versione maltata.   Il loro uso in fiocchi richiede alcune accortezze in fase di mash (betaglucani, cere, robe viscose e gommose) e qualche malto base per convertirli.   I corrispettivi maltati come si comportano? sono in grado di convertire i loro stessi amidi? possono esser più manegevoli in quanto un po' più modificati per via della maltazione? Differiscono molto per caratteristiche organolettiche rispetto ai propri  corrispettivi in fiocchi?
  13. In fase di "spulciamento" della sempre crescente marea di materie prime offerte dai vari siti ho trovato (da Pinta) questo malto: (a me fino ad ora ignoto)    MALTO DIASTATICO <<Grazie all’elevata attività enzimatica migliora la lavorazione e la scissione dell’amido senza perdere il gusto maltato. Indicato nelle Ales e Lager, sostituisce in parte o in toto il malto Pilsner o Pale Ale.>> --Utilizzo per ricetta: fino 50%--   a parte che birre con 100% Pale/pils non sembrano esser sostituibili in toto...   Lo avete mai provato? Quanto potere enzimatico potrà mai avere in più rispetto ai classici malti base?   A questo quesito ne faccio seguire un altro.. Se con 1kg di pilsener posso convertire circa 1kg di amidi non maltati quanto pale mi servirebbe per convertire la stessa quantità di amidi (es: 1kg di fiocchi d'orzo)?    
  14. bhe per l'accento si può dire che sia come quello di popoli....certo....tanto aperte comunque quelle "o", come la "e" di quel certo, non sono =)   in realtà un forlimpopolese direbbe che l'è 'd Frampùl (o frampula!) B)   Quanti areabirrini ci sono in quel di romagna?! E soprattutto quanti son riusciti a fare un salto alla prima fiera della birra forlivese, nel suo piccolo..che ve ne è parso ?
×
×
  • Create New...