Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

manneken pis

Utenti Registrati
  • Content Count

    88
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by manneken pis


  1. non è che hai fatto una birra di frumento? specie se crudo o anche in fiocchi pare che dia molti problemi nel filtraggio.. un'altra cosa che magari potrebbe aiutare sarebbe isolare lo zapap nel meglio modo possibile.. più la temperatura del mosto e dell'acqua di sparge è alta (sempre restando rigorosamente sotto gli 80°) più il filtraggio dovrebbe procedere fluido e liscio.
    se ti capita di smuovere il letto di trebbie poi credo sia meglio comunque far ricircolare un po' il mosto, per lasciarlo quantomeno ri-assestare..

  2. mmmh.. e in linea teorica, se mancassero diciamo dai 3 ai 6 punti (dipende dallo stile) per arrivare alla FG prevista, non si potrebbe tentare uno spunding, senza aggiungere lo zucchero e lasciando carbonatare nella bottiglia questi ultimi 3-6 punti?
    magari è rischioso, ma ho sentito anche chi ha ottenuto ottimi risultati.

  3. beh sembrano tutti belli solidi e anche parecchio funzionali..

    ciao caio, non ho mai creduto nell'oroscopo ma sono della vergine e mi dicono sempre che tendiamo all'ordine e alla pignoleria.. :D
    comunque dal tuo blog a colpo d'occhio si capisce che il tuo lavoro è proprio ad un altro livello, complimenti! credo che l'essere motorizzato gli permetta di trascurare una bulinatura più disordinata.. poi, basta guardare il risultato!
    comunque complimenti ancora per il blog.. piccolo OT: contavo di fare una dubbel a breve, sono curioso di sentire come è venuta la tua! :)

  4. uao, deve essere un locale mica da niente.. :D
    non è facile trovare delle birre così.. nobili! per mantenere il parallelo con i vini, credo che sia la oude gueuze che addirittura viene definita "lo champagne della birra"..
    che io sappia poi per produrla, durante le ben 4 ore di bollitura (contro l'ora e mezzo classica di una ale), viene aggiunta una quantità  di luppolo fino a 6 volte superiore a quella usate in media per le altre ales belghe, ma deve essere invecchiato di regola per almeno tre anni, di modo da perdere completamente il potere amaricante e aromatizzante. ne viene comunque usato molto perchè il luppolo in questo caso deve servire solo da conservante, dato che la gueuze si ottiene miscelando lambic giovane con lambic decisamente invecchiata, credo attorno ai 3 anni, e che almeno nella versione arcaica la condizione igienica della fermentazione spaventerebbe qualunque salutista (vedesi cantillon).

  5. molto spesso, tentanto di modificare una macchina tira-pasta per ottenerne un mulino, si riscontra un problema seccante: l'acciaio dei rulli è troppo sottile e godronandoli, o comunque lavorandoli con un tornio, si rischia di ammaccarli, bucarli o renderli inservibili.
    per tentare un approccio più "soft" ho deciso di usare semplicemente un martello e una specie di bulino, attrezzi di cui ciascuno può disporre già  a casa propria.

    [url]http://imageshack.us/photo/my-images/855/imgp1799.jpg/[/url]

    ecco come si presentava invece il rullo (si tratta di una imperia)

    [url]http://imageshack.us/photo/my-images/831/imgp1807c.jpg/[/url]

    dopo un paio d'ore di martellate, tenendo il bulino leggermente inclinato per

    non bucare troppo in profondità , il risultato è il seguente

    [url]http://imageshack.us/photo/my-images/195/imgp1806lx.jpg/[/url]

    a dire il vero non si tratta di un bulino in senso stretto, quanto di una punta di cacciavite, nè a taglio, nè a stella.. semplicemente una punta

    [url]http://imageshack.us/photo/my-images/841/imgp1808d.jpg/[/url]

    una volta rimontato, la superficie dei rulli si presenta molto ruvida, e l'effetto è in tutto simile ad una zigrinatura

    [url]http://imageshack.us/photo/my-images/269/imgp1809y.jpg/[/url]

    e dopo aver costruito una tramoggia di cartone, il gioco è fatto!
    risultato:
    per chi già  dispone di una macchina per pasta (il cui prezzo può variare dai 15 ai 60 euri), il procedimento non costa una lira.
    la lavorazione, contando smontaggio e rimontaggio, non supera le 3 ore.
    il mulino consente di macinare 1 kg di malto in circa 5 minuti, senza praticamente sfarinare (meglio usare macchine con rulli a distanze regolabili)

  6. nella mia odissea nella witbier ho deciso non senza buona dose di masochismo di abbandonare i buoni vecchi fiocchi di frumento e avventurarmi nei meandri del cereal mash.
    essendo la prima volta, i dubbi (anche i più stupidi) mi assalgono:
    -quant'acqua per kilo di grani mi conviene usare?
    -che percentuale di malto devo includere per avere abbastanza enzimi (diciamo, ad esempio, su 1,5 kg di frumento)?
    -portando il mash ad ebollizione, i suddetto malto non potrebbe avere ripercussioni negative (come ad esempio il rilascio di tannini)?

    mah javascript:insertsmilie('[:0]')


  7. certo! ad esempio, l'ultima:

    -2,5 kg malto pilsner
    -2,2 kg frumento
    -0,4 kg fiocchi d'avena
    -3 litri d'acqua per kilo
    -10 g buccia d'arancia secca (20')
    -25 g coriandolo (20')
    -30 g luppolo hersbrucker (30')
    -lievito wyeast forbidden fruit (credo sia più o meno uguale al 3944)

    40° impasto
    50° per 10'
    52° per 5'
    54° per 10'
    66/68° per 60'
    78° mash out
    bollitura: 60' (abbondanti..)

    OG 1042
    FG 1010
    9 gr/l di zucchero (destrosio)
    questo giro mi mancano i valori del ph.

  8. salve a tutti!
    da circa un anno mi dedico alla produzione di bière blache e mi chiedevo se qualcuno di voi potesse chiarirmi qualche punto a riguardo.
    ad oggi ne ho prodotto in tutto 120 litri circa e devo dirmi abbastanza soddisfatto, mi sono riuscite sempre birre gradevoli. il mio problema è che.. gli manca quel non so cosa per definirle wit in tutto e per tutto. ad esempio sono poco opache, oppure manca il classico aroma "ovattato" delle blanche, c'è sempre un sentore di malto che la fa assomigliare a una pils,...
    eppure ho sempre usato ricette ortodosse (50% malto pils, 45%frumento crudo, 5%fiocchi d'avena) provando luppolature diverse e diversi lieviti (white labs e due diversi tipi di wyeast) ma ho sempre girato attorno al tipico sapore di una wit "standard".
    pensate che l'aggiunta di nuovo lievito prima di imbottigliare sia cruciale per ottenerlo? avete consigli in generale?
    mi scuso per la genericità  della questione, ma non trovo modo più preciso per esprimermi, dato che non ho chiaro quale sia il problema.

    grazie
×
×
  • Create New...