Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

manneken pis

Utenti Registrati
  • Content Count

    88
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by manneken pis


  1. prossimamente tempo permettendo dovrei tornare in Belgio e mi piacerebbe portare a casa (tra le altre) una piccola chicca che non è molto reperibile: la Chimay Dorèe, quella con l'etichetta nera.
    leggendo bertinotti (ma l'articolo è un po' risalente) ho visto che si dovrebbe trovare in un localino a Waanrode, poco distante da Brussels. mi aiuterebbe un po' come logistica.
    sennò credo che l'unica alternativa sia provare a Scourmont/Chimay, nei punti vendita collegati all'abbazia. non essendoci mai stato ([V]) mi chiedevo se fosse possibile rimediarla direttamente lì, anche se ufficialmente la Dorèe sarebbe "riservata" al palato dei monaci.
    Qualcuno può illuminarmi??
    Grazie :)

  2. i miei genitori sono appena tornati dalla scozia.
    come gli avevo "caldamente richiesto" mi hanno portato un paio di birre e soprattutto uno scotch che è impressionante.
    comunque la Three Sisters è una scottish ale, dal colore deciso e pulito, ambrato molto scuro.
    la schiuma è molto labile, e anche il perlage (come credo sia giusto che sia) è decisamente "flat".
    l'odore colpisce per il tono fruttato, che lascia subito il posto a malti tostati.
    il gusto è il naturale proseguimento dell'aroma, e prevalgono sapori tostati (quasi affumicati) e un retrogusto che richiama il caffè.

    a mio avviso una buona birra, non eccessivamente alcolica (4,2%) e perfetta per chiudere un pasto anche in queste calde serate estive.


  3. [url]http://www.craftbeer.com/pages/stories/craft-beer-muses/show?title=ipa-day-returns-on-august-2nd[/url]

    buona festa delle IPA!
    direi che fra tutte le feste anglosassoni, questa sia quella che più merita di essere importata!
    sapete se qualcuno in italia ci ha già  pensato?


  4. beh comunque la cosa a cui stare più attenti non è la temperatura dell'ambiente, ma quella del mosto.
    normalmente a inizio fermentazione la T sale un po', ma se resta sotto i 24-25°.. potrebbe anche non essere così devastante!
    e comunque se da Maltomania ti rassicurano.. una chance gliela devi dare! ;) il titolare oltre a essere fortissimo secondo me la sa lunga!
    PS la scheda del S-04 credo che parli di 15-24°. per quel che so (e non è molto) solo i lieviti da saison si trovano bene a temperature anche molto maggiori, quindi mi permetto di aggiungere una quarta soluzione alle 3 di T-Rex:
    in estate, fa delle saison :D

  5. penso che ad oggi sia il post più strano mai letto in questo forum :D

    se era in frigo insieme ad altri alimenti magari anche questi possono avere influito.. e facendola rifermentare magari potresti avere sorprese!
    se proprio, potresti provare a lasciarcela da sola....

  6. [quote]velleitario ha scritto:

    Forse è solo utopia, ma visto che noi italiani siamo tra i più grandi estimatori delle birre acide, visto che abbiamo una grandissima tradizione enologica, io in fono al tunnel ci vedo le Italian Sour Ale. [:p]


    [/quote]

    e di qualcosa come la beerbera cosa ne dici?

  7. la prima cosa che ho notato è la schiuma non troppo abbondante, ma persistente e fine.
    l'odore è davvero invitante, il carattere "imperial" si fa notare, con un sentore di alcol accompagnato da malto, malto, malto.
    di gusto è mordiba, davvero equilibrata. spiccano i malti biscottati seguiti da una amarezza decisa nel finale. mi pare infatti che gli IBU della rogue siano un po' superiori ai limiti previsti per lo stile (correggete se sbaglio), ma il risultato è apprezzabilissimo.
    oltre ai luppoli tradizionali per una inglese (sopratto ekg) vedo che il tocco USA è assicurato dall'amarillo. non so in che quantità , ma so che il risultato è davvero gradevole.
    nell'etichetta leggo che sono stati utilizzati malti Dare e Risk (che a quanto pare sono marchi registrati [:0]), qualcuno sa dirmi di cosa si tratta??
    peccato solo che abbia rimediato il formato baby da 20 cl (scusate l'ignoranza, ma xs si riferisce a questo?) pagandolo 6 euri. nonostante questo, la ricomprerei (magari non tutti i giorni, ecco :)).
    un bel pezzo di inghilterra trapiantata nell'oregon. uao. [:p]

  8. beh di non birroso ti consiglio il Deutsches Museum (il museo della scienza e della tecnica) che è abbastanza in centro, sulla Museuminsel appena fuori dalla Isar Tor. di solito piace anche a chi non digerisce i musei, e per vederlo tutto per bene ci vuole una giornata.
    un po' più fuori c'è lo schlosspark di nymphenburg che è enorme.
    se magari sei in auto o non ti scoccia prendere un treno, a neanche 30 km da monaco centro c'è il campo di Dachau, che non sarà  il massimo dell'allegria ma merita sempre di essere visto.

    Buon viaggio! :D

  9. ogni posto ha sua cosa, ogni cosa ha suo posto:

    [url]http://borsaitaliana.it.reuters.com/article/foreignNews/idITL6E8HT4LD20120629[/url]

    comunque, fatturati da far girare la testa. magari lo facessero anche le birre.

  10. [quote]Ar-Es ha scritto:

    dopo 2 mesi e mezzo di maturazione della mia bitter dry hoppata con fuggle posso confermare : gli americani dicono cazzate! ha un profumo fantastico che dopo numerose bevute è stato definito " crostata di albicocche " :D
    [/quote]

    così fruttato?
    mi fai bensperare! [:p]

  11. bell'esperimento..
    come carbonazione e schiuma presumo siano praticamente assenti..
    l'amaro del luppolo come ha reagito all'invecchiamento e all'alcol aggiunto?
    chissà , magari con una qualche spezia aggiunta in bollitura o in dry si potrebbe influire anche sui sentori fruttati.
    comunque ora.. devi darle un nome!
    complimenti!


  12. no, che io sappia congelando il mosto si ottiene una birra più "concentrata" in corpo, alcol, e anche amarezza, perchè praticamente anzichè togliere l'acqua (pura) facendola evaporare (come in bollitura) la togli a freddo, congelandola. tenendola in un freezer per almeno un giorno si formano cristalli di ghiaccio che vanno tolti. il mosto dev'essere già  lagerizzato, ma non carbonatato. io di persona però non l'ho mai fatto.
    pare che negli USA questo sia considerato come un processo di distillazione (a freddo).. [:0]

  13. [quote]Enferdore ha scritto:

    non so cosa ti aspettassi (una APA?) io (vado a memoria) la trovai ottima e piuttosto classica come AIPA, secca scorrevole e amara sicuramente, bel naso luppolato di frutta tropicale e agrumi dolci se il ricordo non m'inganna

    [/quote]

    può essere, non è tanto che mi interesso di birre americane, e forse essendo la prima volta che la provavo avrei dovuto bere una bottiglia più fresca.
    vedrò di trovare una gonzo [8D]

  14. devo ammettere che l'origine a stelle e strisce, il nome altisonante e l'etichetta sgargiante mi avevano subito preso [:p]
    tutto bene anche guardandola, il colore che a metà  tra l'oro antico e l'ambrato chiaro. la schiuma non è eccessiva, e persistente.
    l'aroma mi prende un po' in contropiede: odora di dolce! i luppoli (warrior e columbus) certo si fanno notare ma non esageratamente (sarà  che non sono varietà  prettamente da aroma)
    assaggiandola sono stupito dalla sua secchezza, e anche da un sapore d'alcol (7,1%) che a mio avviso è un po' troppo pronunciato. anche la luppolatura è un po' sui generis, fra le componenti amare e le note fruttate esotiche le prime prevalgono nettamente.
    da una IPA californiana mi immaginavo qualcosa di diverso, non so, più Westcoast. non ricordo dove, ma avevo sentito dire che ricorda quasi una English IPA pompata di steroidi (7%abv agli inglesi come li spieghi?). confermo :)
    birra coi controco*****i, ma onestamente mi sarei aspettato qualcosina in più. magari è colpa della bottiglia che ahimè era un po' vecchia.
    ma le birre del cane volante, saranno tutte così?

  15. se il tuo priming non era molto pesante non mi preoccuperei.
    può dipendere anche dall'attenuazione del lievito che hai usato.
    dopo 15gg a 24° la fermentazione difficilmente ha ancora molto da dare. per me aprire le bottiglie non è mai una soluzione valida.. ammenochè tu non abbia la certezza che stanno per esplodere. attenzione che le bottiglie-bomba sono davvero pericolose. quando m'è capitato non immaginavo che poterreso avere una potenza del genere. per essere tranquillo mettile in un posto dove non facciano danni.
×
×
  • Create New...