Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

luca_779

Utenti Registrati
  • Content Count

    83
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by luca_779

  1. Sono interessato alla pompa.... Puoi darmi caratteristiche e tuo prezzo?
  2. Fortunatamente i tendini funzionano ancora! àˆ il nervo che non funge più..... Ma vabbà³ ce ne facciamo una ragione e tiriamo avanti! Cmq l'importante è che riesca a fare ancora birra!😊
  3. fortunatamente sono ancora qua a brassare per i vivi!!!!
  4. è ora di ricominciare......

  5. allora, io la uso per le bottiglie che mi dona gentilmente un ristorante, birre artigianali che rimangono un mesetto col fondo con l'ira di dio attaccata, a secco vengono via abbastanza bene, 15 secondi sono più che sufficienti (bottiglie da 0,75), io per staccare anche l'etichetta le lascio in ammollo con il detergente DD per qualche ora, stacco l'etichetta, scolo la bottiglia e gli do una passata ( 5 secondi di orologio) con la lavabottiglie a palla, risultato perfetto bottiglie lucide e splendenti......... ripensando a come facevo prima, con lo scovolino a fiocco inox manuale, dovevo lasciarle in ammollo per giorni per riuscire a pulirle bene ed in fretta, ma ci voleva un'eternità tanto che le più incrostate le gettavo a priori.... consiglio vivamente, visto che poi hai anche la possibilità di usare l'acqua del pozzo anche se non potabile( non sò cos' abbia la tua acqua del pozzo, nel mio, che non uso, c'era pare la salmonellosi!!!)ma penso che un risciacquo con acqua potabile e poi la sanitizzazzione risolvano i problemi.... Luca.
  6. ce l'ho e devo dire che fà l suo lavoro in modo egregio... unico neo è che per funzionare bene ci vuole una discreta pressione dell'acqua in ingresso con conseguente spreco anche se " l'interruttore " che permette di fermare il getto fra una bottiglia e l'altra aiuta un pò... me lo hanno "regalato" e non ho idea di cosa costi....:D
  7. http://m.facebook.com/?_rdr#!/luca.fabbri.7796?__user= Eccolo......
  8. bè.....direi che, per chi non ha un impianto fisso, c'è da considerare anche l'allestimento dell'attrezzatura, bombole,allacciamenti, fornelloni, movimentazioni carichi etc....
  9. dai raga che sono quasi operativoooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! seppur con limitazioni:( alllora non ho ben capito come organizziamo il lavoro..... postiamo direttamente il lavoro sul forum??? se non si era capito sono poco avvezzo all'uso di tutti i c...i di internet!!
  10. grazie ancora ragazzi!! domani comincio la fisioterapia[:77]...... speriam bene trovo l'idea del vademecum per la sicurezza doverosa ( e vorrei vedere!) posso darvi una mano per quanto riguarda le damigiane di vetro se volete, nel senso che ve le regalo tutte e non le voglio vedere neanche in fotografia:D a parte questo volevo sottoporvi la creatura imbottigliata da mia moglie(speriam bene) che grazie a insubre ha anche un nome....(spero non voglia il copyright) [IMG]http://img27.imageshack.us/img27/1623/img3430o.jpg[/IMG] non cazziatemi per l'etichetta che graficamente sono una pippa! credo e insisto che il vademecum vada fatto.... ciao Luca.
  11. grazie a tutti degli auguri!!!!!!!!!!!!!! scusate per il mio messaggio pieno di errori ma stavo scrivendo dal cellulare con una mano sola subito dopo il fattaccio..... adesso sono a casa, mi tenete alto il morale:) ora devo addestrare all'imbottigliamento mia moglie per quella che ufficialmente diventerà la "bier du sang":D....... grazie a tutti ancora!! comunque........... ho già in mente la ricetta della cotta che devo fare dopo la riabilitazione.............:D
  12. Ieri ho travasato, per la prima volta houtilizzato la damigiana di vetro a bocca larga, finitoil travaso sciaquo la damigiana e per rovesciare l'acqua, tenendola per la boccaeil culo per aiutarmi a rovesciarla la appoggio delicatamente a terra e...... la damigiana scoppia in mille pezzi e uno grosso mi recide mezzo polso compreso arteria ulnare tutti i tendini delle ultime tre dita...... 4 ore di intervento per ricostruire i tendini e chiudere l'arteria Ho rischiato di morire fortunatamente non ero solo a casa...... ora mi attende una lunga riabilitazione, sperando che tutto si sistemi.......p La damigiana era evidentemente fallata ma mi sento comunque di esortarvi ad maneggiare con le dovute cautele perché in un attimo si potrebbdro trasformare e in un brutto assassino..... io certamente quando potrò tornare al mio hobby preferito tornerò alla plasticaccia ed investirò in un bel fermentatore inox. Ciao e a presto!
  13. grazie delle risposte @Lorenz molto esaustivo, con calma mi leggerò le dispense che mi hai gentilmente linkato.... per il fatto di consumarle velocemente non credo sia un problema!!! allora è ufficiale..... me sò nfettato[:247]
  14. ok oggi dopo un pò di tempo ho imbottigliato , questa la foto prima del travaso [IMG]http://img819.imageshack.us/img819/3149/img3407mw.jpg[/IMG][/URL] ho notato come dei tentacolini filamenti che si diramavano appena sotto la superfice e convergevano richiamati al centro dal tubo del travaso..... sapore non rivela nulla di particolare anzi e buono, ha perso considerevolmente in profumi..... ho imbottigliato comunque staremo a vedere ho raggiunto fg 1011 partendo da og 1055
  15. il rubinetto è montato dal verso giusto.... evidentemente si è usurato, la risoluzione a questo problema per me è semplice.... quello che mi preoccupa è la possibile infezione.....
  16. forse non sono stato spiegato:D..... dopo ogni utilizzo smonto completamente il rubinetto e lo pulisco a dovere, usata sempre 1 guarnizione esterna(fermentatori di birramy) senza perdite, neanche in questo caso, il trafilamento è avvenuto dal "pirulino" che girando consente di ruotare il rubinetto senza svitarlo o allentarlo, non c'entra ne il filetto ne la guarnizione..... sicuramente risolverò sostituendo il rubinetto.... la cosa che mi preoccupa e che non mi è mai successa in più di 15 cotte è il fatto che dopo il travaso nel 2° fermentatore e la conseguente fine della attenuazione si verificasse un 2° stadio di fermentazione "tumultuosa" con schiuma in superfice e ripresa evidente e costante di attività del gorgogliatore e quindi di produzione importante di co2..... sommando questo alla suddetta formazione di muffa in prossimita del rubinetto in un ambiente chiuso come il frigo-cella di fermentazione mi chiedevo(speravo) che fosse una fase oscura che magari non mi era ancora capitata....... oppure mi dite che al 99,9 % è infezione?
  17. rubinetto sempre montato con 1 guarnizione esterna e mai avuto problemi, infatti la perdita è proprio nella parte che"ruota" un piccolo trafilamento ingiurioso..... foto non ne ho fatte ma è.... schiuma adesso magari ne faccio 1....
  18. questa sera tutto contento mi reco alla mia cella di fermentazione per prelevare un campione per vedere se era tempo di imbottigliare..... premesso che: cotta di belgian pale ale og 1055 prodotta il 29/3 inoculata 1 busta di s-33 fermentaziona a 21°partita ok, 1° travaso il 2/4 sg 1017 sapore e profumi buoni, da allora misuro gravita 2 volte, il 11/4 sg 1017?? e 14/4 sg 1016, noto in questa data che il bastardo di un rubinetto del mio fermentatore di plastica gocciola.... e nascosto sotto il rubinetto come una piccola bastarda formazione di [:159]..muffa!! prendo spugna e candeggina e rimuovo la "bastarda",convinto di aver rimosso il problema ripongo il fermentatore in cella a finire il suo lavoro! a questo punto stasera arrivo alla cella e noto che il gorgogliatore..... gorgoglia! apro il fermentatore e........... schiuma![:251] il campione prelevato a perso decisamente profumo, il sapore denota qualcosa che non riesco a decifrare ma direi che comunque che non è acida. adesso non mi dite che ho perso la verginità e ho preso la mia prima infezione[:49]
  19. ok adesso mi è chiaro, quindi quello scarto di ,4 punti è dato dalla temperatura.... teoricamente io leggevo 5,6 a 64° corrisponderebbe a 5,9/6,0 giusto? in ogni caso credo sia meglio raffreddare e misurare a 20°. grazie.
  20. ho cercato un pò sul forum qualcosa sulla temperatura di misurazione del ph ecc..non la trovo.... allora nell'ultima cotta ho deciso, visto che il mio misuratore di ph ha atc, di misurarlo direttamentea a temperatura di mash e di sparge e di correggerlo secondo quei dati. ho notato che raffreddando il campione i dati sono leggermente diversi, tipo di 0,4 punti..... allora è pratica comune questa tecnica o è meglio raffreddare e misurare, capisco magari che 0,4 punti di differenza siano dati dalla lentezza dell'atc..... o dalla scarsa accuratezza del mio strumento asiatico..... consigli?
  21. scusa una domanda.... ma rilevando la temperatura subito dopo la resistenza non rischi che accendendosi porti subito(visto la dimensione del tubo) la temperatura a valori altissimi in quel punto e questo faccia staccare la resistenza senza di fatto far circolare abbastanza mosto per scaldare anche quello nella pentola???
  22. sono riuscito a capitarci oggi all'ultimo momento!!!! peccato.....magari conoscevo qualcuno di voi.... comunque molti assaggi, e memoria confusa ricordo solo BrewFist e Toccalmatto:D:D
  23. Praticamente é così..... devi impostare correttamente i litri persi nei travasi e il volume desiderato. E naturalmente il profilo di fermentazione con le tempersture corrette.
×
×
  • Create New...