Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Ar-Es

Utenti Registrati
  • Content Count

    1.176
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Posts posted by Ar-Es


  1. :shok:

     

     

    mourinho-3.jpg

     

    aahahahahahahahah

    ricordo solo che è finita in fretta! hahahahah 

    cremosa era cremosa ma che mi ha colpito è che lasciava un retrogusto di avena che persisteva parecchio! roba mai provata con nessun malto, il tostato si sentiva il giusto ma poi quel ritorno di sapore era proprio particolare


  2. Il glucosio permea nella membrana cellulare del lievito senza problemi, sia esso cervisiae o uvarum (o comecazzosichiamanoglialtrichehannocambiatonomeierieprobabilmenteancheora.) in quanto la permeasi per questo zucchero è nativa; per altri zuccheri tra cui i disaccaridi la questione si complica, il lievito per metabolizzarli deve creare degli enzimi, le permeasi appunto che "leggono" lo zucchero e consentono quindi il suo assorbimento per poi scomporlo in monosaccaridi al suo interno. Il lievito da birra può quindi sintetizzare una permeasi molto efficace per il maltosio la cui sintesi prevale su quella di altri zuccheri come in questo caso per il fruttosio in quanto nel mosto sono presenti entrambi gli zuccheri ma in quantità  diverse, la sintesi della permeasi è infatti stimolata dalla presenza dello zucchero oltre che da una buona vitalità  del lievito e dall'ossigeno che rende la membrana più fluida grazie all'utilizzo di questo per acidi grassi nella parete cellulare. il motivo è che il lievito da birra è stato selezionato per fermentare il maltosio e quindi si trova "a suo agio" in sua presenza mentre il fruttosio lo metabolizza molto lentamente in quanto oltre a doverlo assorbire devo isomerizzarlo quindi gli conviene lasciarlo alla fine!

    mentre per il lievito da vino la questione è l'opposta, metabolizza il fruttosio ma non il maltosio in quanto non è geneticamente predisposto a farlo

     

    se non mi sono spiegato bene è perchè mi son perso via nel discorso! ahahah chiedi pure cosa non ti convince

    • Like 1

  3. Fantastico lievito

    Quando lo usavo da HB stavo sulla bustina ogni 15/16 litri...

    Ora che gioco con un'impianto un pò più grande ho visto che fermentando a 9 gradi uso un kg alla volta e stare circa sul gr/l è la cosa migliore...

    Comunque non faccio più il diacetil rest e non mi ha dato problemi PER ORA....

     

     

    1 kg?!?! che impianto è? noi per 20 hl ne usiamo mezzo..  :wacko:


  4. io credo che facendo birra in casa sia anche superfluo usarla, se lavori bene in ammostamento e in fermentazione non avrai problemi! tuttavia curioso della pratica avevo provato a usarla, per 22 litri 3 fogli, va idratata in acqua tiepida, essendo però proveniente da un animale non so quanto sia sterile e potrebbe causarti problemi alla lunga


  5.  

    sei sicuro di aver ossigenato correttamente? sembri l'unico a lamentare questo problema con questo lievito..

     

    la lallemand fornisce già  di suo i lieviti con gli acidi grassi essenziali per cui sono utilizzabili senza ossigenazione. In questo caso bisogna vedere se si è reidratato il lievito o se era abbastanza

     

     

    di suo tende a non flocculare un caxx

    per me è un ottima scelta ma se si è abituati a us05 e simili è un po ostico da usare

    a me sembra invece che faccia dei grossi flocculi che però non precipitano,

    sedimentazione e flocculazione non sono proprio la stessa cosa, tuttavia per la maggior parte dei lieviti la prima dipende dalla seconda, in questo caso no.

    Ho letto anche sul manuale del birraio che lieviti poco attenuanti sono anche flocculanti: creando un aggregato di molte cellule quelle all'interno rimangono isolato e non hanno accesso agli zuccheri ed è come se si avesse inoculato meno lievito

×
×
  • Create New...