Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

cicquetto

Utenti Registrati
  • Content Count

    331
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    5

Everything posted by cicquetto

  1. e cacchio, se chiedevi prima... vabbe ma tanto con il liquido che hai preso sei già a posto, potresti anche buttarlo direttamente nel mosto senza starter ma comunque un piccolo starterino lo farei.
  2. forse hai avuto un ebollizione fiacca quanti punti di OG mancanti ti trovi?
  3. vai tranquillo che i lieviti weizen attenuano bene, non aggiungere zucchero. l'omega dovrebbe essere equivalente del 3068 ma non l'ho mai usato e non so darti conferma. come secco spero tu abbia preso il munic classic che è abbastanza simile al w3068. il munich vecchio fa pena. fai un starter da 0,5L e butta nel fermentatore, il secco me lo conserverei come emergenza
  4. considerato un target di 5g/L per il priming dovrai usare 100g di zucchero e 100mL di acqua iniettando in ogni bottiglia 2,7mL di soluzione per il reinoculo ti basta 1g di lievito in 20cL di acqua e in ogni bottiglia dovrai aggiungerne 0,3mL (che corrisponde a un prelievo del mio contagocce per un totale di 6 gocce, devi verificare con il tuo.) questa è la quantità per 0,04g per litro non per bottiglia. magari puoi tenerti più largo usando 2g di lievito in 20cl di acqua. ricapitolando l'attrezzatura necessaria è: 1 bilancia di precisione, 1 siringa da 5mL, 1 contagocce da circa 1mL naturalmente questo sbattimento per minimizzare l'ossigenazione ha senso se fino ad ora sei stato attento e quindi non hai aperto di continuo il fermentatore, non hai slpashato e se imbottiglierai le bottiglie con l'attenzione di minimizzare il contatto con l'ossigeno. io con tutte queste attenzioni (imbottigliando con bombola di CO2 e pistola blichmann) sto ultimando in questi giorni un lotto di un anno fa che comincia a presentare da qualche mese i segnali dell'ossidazione ma fino a 6 mesi fa era ancora perfetta
  5. le soluzioni altamente zuccherine usate per il priming in bottiglia sono altamente concentrate da risultare batteriostatiche, il lievito da rifermentazione morirebbe in quell'ambiente cosi zuccherino. lascia esposta all'aria quella soluzione e vedrai che nessun lievito/batterio riuscirà a fermentarla la goccia di lievito va aggiunta un attimo prima di tappare la bottiglia.
  6. appunto, è tantissimo. soluzione zuccherina con siringa - riempimento - lievito fresco con contagocce
  7. la soluzione del priming sarebbe troppo zuccherina per il lievito. io aggiungo con la siringa bottiglia per bottiglia la dose di zucchero e prima di tappare con un contagocce aggiungo 1 spruzzata (1/3 di mL) di una soluzione di acqua sterile e lievito
  8. io il lievito da rifermentazione lo aggiungo con il contagocce
  9. vai tranquillo con il priming classico io per la bassa fermentazione (e solo per la bassa) il lievito della rifermentazione lo utilizzo. frank di brewingbad ha preparato una utility comodissima per calcolare zucchero e lievito per priming. non so che sistema hai di imbottigliamento e quanto riesci a tenere l'ossigeno lontano dal prodotto fermentato, il lievito fresco aggiuntivo ti permette di consumare prima l'ossigeno che probabilmente di capiterà in bottiglia. meno contatto con ossigeno = birra che dura più a lungo e visto che la lager dà il meglio dopo 5-6 mesi se si ossida troppo arriva al meglio già andata.
  10. la ricetta è pubblica e la trovi qui https://brewdogmedia.s3.eu-west-2.amazonaws.com/docs/2019+DIY+DOG+-+V8.pdf
  11. quello a 44°C è un ferulic rest, serve per esaltare i fenoli responsabili del tipico aroma di chiodi di garofano. l'acido lattico che ti occorre per portare il PH a un valore ottimale di 5,4. già normalmente serve aggiungerlo in ogni mash, nelle weizen ancora di più,
  12. 44°C per 20' aggiungi acido 63°C per 35' 72°C per 25' 78°C per 15' aggiungi lievito (w3068) a 12°C e fermenta a 18°C. imbottiglia con 10g/L di destrosio, rifermentare 3 settimane e consumare entro 2 mesi
  13. 1.020 mi pare tanto anche con il mash sbagliato che hai fatto
  14. lo starter ha di proposito una bassa gradazione alcolica, a 4% il lievito sopravvive benissimo e quella soluzione alcolica acida preserva meglio il lievito da eventuali contaminazioni rispetto al lavaggio con acqua. il lievito separato in fase di starter sarà più fedele all'originale rispetto a quello che recuperi dal fondo del fermentatore. il vantaggio di quello che recuperi dal fermentatore è che è già tanto e puoi inocularlo direttamente senza doverlo ristarterare.
  15. lo tieni una settimana prima di salvarlo cosi sei sicuro che avrà finito di lavorare e comunque una volta messo al fresco va in modalità riposo. io uso questa tecnica per i lieviti per cui ne valga la pena e che i relativi secchi non sono all'altezza. weizen e blanche non si scappa dai liquidi, se ti piacciono le birre di grano una volta te li devi procurare e poi te li riusi. mi conservo anche gulo e il belgian ardenne. per ipa e american porter la comodità di us05 non si discute. con l'avvicinarsi dell'estate è ancora più sensato avere già in casa i lieviti che si usano spesso.
  16. il problema che la sola scadenza dice poco, soprattutto per buste che hanno fatto il giro del mondo. se fai uno starter da 2L e ne prendi mezzo avrai all'incirca il numero di cellule di una busta appena confezionata, 100 parti da quel valore e vedi quante altre te ne occorrono
  17. è tipico dei lieviti weizen e wit devi considerare un 30% di spazio libero con questi lieviti. il rischio è che se ne esce troppo dopo ne hai poco per completare la fermentazione ma questo solo se riempi il fermentatore fino all'orlo tampona sul fermentatore togli il gorgogliatore velocemente e lo sostituisci con uno sanificato. cerca di fermentare sui 18°C
  18. lo decanto per metà e lo conservo in una bottiglia in vetro pyrex con tappo a vite. alcune volte lo conservo anche in contenitori per l'urina sterili. non ho mai sentito di una soluzione salina, lo conservo nel suo stesso mosto. La voce in cui mettere il lievito iniziale è: Starting Yeast Count: se parti da uno starter di 2L e ne conservi metà e vuoi ripropagare l'altra metà dopo averla decantata puoi considerare 100 a quel valore.
  19. io di solito faccio così: un primo starter da 2L, 1L lo conservo per futuro impiego, e l'altro litro lo decanto e utilizzo la parte di lievito per un secondo starter da 2L il calcolatore ti da una stima indicativa delle cellule di partenza, non è raro che nella bustina ci sia l'1% delle cellule vive di partenza per cui per suggerimento mio 2 step vanno sempre fatti sempre per mia esperienza ti dico che i liquidi di omega yeast (pinta) arrivano molto più vitali dei white o wyeast (pinta, mrmalt, ecc) valuta l'idea di conservarti un campione (dalla prima propagazione) avere in casa sempre i ceppi più usati semplifica le cose, il fornitore potrebbe averli esauriti o in estate potrebbero arrivarti morti stecchiti.
  20. https://www.brewersfriend.com/yeast-pitch-rate-and-starter-calculator/ usa questo calcolatore
  21. prima di iniziare la bollitura ti misuri la OG preboil e già da questa capisci se stai per centrare il target. se sei alto puoi aggiungere acqua durante la bollitura e se dovessi arrivare lo stesso alto anche alla fine aggiungi acqua di bottiglia direttamente al fermentatore. dopo qualche prova calcolando l'ebollizione già dall OG preboil sarai in grado di stabilire la OG postboil, nel caso ti aiuti con un software. se sei basso e può capitare perchè hai macinato troppo grossolano o per altri motivi hai avuto un efficienza bassa puoi aggiungere estratto secco in bollitura, quanto estratto lo calcoli con software
  22. dove hai preso l'immagine? al link con compare nessuna immagine
  23. ho sperimentato di tutto e posso affermare che nessun ricircolo può uniformare la temperatura come un buon sistema di pale giranti le pale assicurano uno scarto di 0,1°C nei vari punti della pentola, da quando ho motorizzato la mia pentola ho pensionato la pompa durante il mash.
  24. il lievito che recuperi dalla bottiglia di una weizen potrebbe essere non essere lo stesso usato per la fermentazione quindi di andrei piano prima di usarlo tanto più che con 9€ ci prendi un w3058 che è un autentico lievito weizen la stratificazione la noti nel fermentatore, se propaghi il lievito per step successivi non si nota, butta la parte liquida e inocula tutto. ogni nuova propagazione nascono nuove cellule, prima le usi e meglio è, la conservazione nella birra non è paragonabile a quella nella busta del produttore, tuttavia ho recuperato senza problemi con 1 solo step di starter lieviti conservati per 6 mesi in frigo tenuti sotto birra 4%alc
  25. il phometro più in avanti diventerà indispensabile ma gia adesso con i fogli di calcolo puoi ottenere una stima abbastanza precisa. nel mio caso tra valore stimato e reale ci sta non più di 0.1 di differenza
×
×
  • Create New...