Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Nico

Utenti Registrati
  • Content count

    3.297
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

Everything posted by Nico

  1. Nico

    Off Topic dell'off.topic!!

    Auguri tardivi conco (e il prossimo fanno mezzo secolo...), e buone ferie! Datti da fare, cerca posticini in luoghi sperduti dove mangiare e bere da par tuo! Un saluto
  2. Nico

    Sestos pid

    Sono sempre stato un somaro in elettronica... Onestamente non so se l'uscita del Sestos integri già un SSR oppure sia adatta a pilotare un SSR esterno (penso sia questo il caso più comune), nel qual caso non puoi alimentare direttamente la pompa. L'SSR è (come dice il nome) un relè elettronico costituito fondamentalmente da un transistor che, in base al segnale di controllo sul proprio gate, conduce o non conduce corrente (si comporta, cioè, come un interruttore meccanico). Nel dubbio utilizzerei un SSR esterno (che utilizzerei comunque per proteggere il termoregolatore...). Se non hai particolare fretta, con pochi euro lo compri direttamente dalla Cina. Così alimenti la pompa con la sorgente 12V DC che preferisci (alimentatore da PC, ad esempio). Saluti
  3. Nico

    Riceyta ESB

    "Per me si va ne la città dolente, per me si va ne l'etterno dolore, per me si va tra la perduta gente. Giustizia mosse il mio alto fattore: fecemi la divina potestate, la somma sapïenza e 'l primo amore; dinanzi a me non fuor cose create se non etterne, e io etterno duro. Lasciate ogne speranza, voi ch' entrate"
  4. Nico

    Off Topic dell'off.topic!!

    @conco Allora quest'anno passerai dal Pecorino al Negramaro ed al Primitivo... Sono sicuro che non rimarrai deluso...
  5. Nico

    Riceyta ESB

    Ma il Conco inizia ad avere una certa età anche lui. Si sa che i vecchi diventano ripetitivi...[emoji12] Inviato dal mio ONDA A9 Core4 utilizzando Tapatalk
  6. Nico

    California Common

    Mauro, fidati. Là fuori è pieno di gente pronta a dispensarti titoli più o meno nobiliari: non metterti pure tu! Lascia il piacere ad altri...[emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23]
  7. Nico

    Riceyta ESB

    L'OT, lo senti? Non c'è niente al mondo che abbia questo odore. Mi piace l'odore dell'OT al mattino
  8. Nico

    Riceyta ESB

    Giovane Padawan, non capisco a cosa tu ti riferisca...
  9. Nico

    Riceyta ESB

    conco caro, lo zucchero lo utilizzo come scorciatoia per "alleggerire" l'ammostamento. Tranne i casi da te citati, come da manuale, si potrebbe (forse dovrebbe...) benissimo evitare... Ma si sà, la via facile è anche quella oscura e non sono sicuro che la Forza scorra possente in me...
  10. Nico

    Riceyta ESB

    A costo di risultare antipatico, ribadisco il concetto che l'AA finale non può essere solamente funzione del lievito utilizzato. Se così fosse, cosa servirebbero le soste di saccarificazione a diversa temperatura? Non ha senso indicare l'attenuazione di un lievito (in ambito AG, cioè avendo condotto un ammostamento) come fosse un valore assoluto. Non può essere un riferimento per gli altri lettori, nè un'indicazione della capacità di attenuazione di un lievito...
  11. Nico

    California Common

    Hai ragione, Tyrion. Però a parte gli scherzi, ad usare pedissequamente i software di calcolo si rischiano cantonate epiche, anche in campo lavorativo... Personalmente se voglio capire qualcosa, metto giù un bel foglio di calcolo... Però io sono anziano, si sà...
  12. Nico

    California Common

    Mauro, sensa offesa, ma fare 1-(13/60)=0.78, cioe 78% non mi pare complicato, anche senza bisogno di software...
  13. Nico

    Riceyta ESB

    Riguardo gli zuccheri, in linea di principio sono d'accordo con voi. Secondo me ha senso usarli (ma mai zucchero bianco raffinato) quando si vuole salire di densità e magari agevolare un corpo più leggero. Personalmente ho utilizzato (senza superare il 10%) su Imperial IPA e Double IPA zucchero di canna grezzo non raffinato, che ha un profumo ed un gusto molto invitanti e resitutisce, amio avviso, un leggero aroma di liquirizia. Tranne errori concettuali, tipo usarli insieme al carapils (che non ho ancora capito, a distanza di anni, se abbia una qualche utilità pratica effettiva...), penso che sia divertente sperimentare un pò. Ho utilizzato i canditi, anche fatti in casa, ma anche a me non piace il sapore secco che restituiscono, specie se utilizzati nei quantitativi previsti nelle belghe. Probabilmente solo l'uso sapiente dei lieviti, che mi è totalmente estraneo, permette di nasconderne gli effetti negativi menzionati... Altro non saprei dire... Saluti
  14. Nico

    Black IPA

    21B - Speciality IPA: Black IPA Mouthfeel: Smooth, medium-light to medium-bodied mouthfeel without significant hop- or (especially) roasted malt-derived astringency. Dry-hopped versions may be a bit resiny. This style is sometimes known as Cascadian Dark Ale (CDA), mainly in the Pacific Northwest (regione nota anche come Cascadia).
  15. Nico

    Black IPA

    Oppure di chi mangia hamburger di Tofu... Ovviamente le nostre sono solo opinioni personali, nessuno vuole aver ragione (a parte conco)! Però, conco caro, potresti anche sbilanciarti ogni tanto... Quali luppoli, ad esempio?
  16. Nico

    Black IPA

    Ma la questione del nome è per prendersi in giro, che c'entra. E' apparso chiaro fin dagli albori che Black IPA avrebbe avuto molto più impatto rispetto a Cascadian Dark Ale... Ne hanno discusso fior di scienziati sulla presunta contraddizione in termini semantici... Poi il BJCP è una setta religiosa... Detto questo, anche se il BJCP non lo prevede (bensì richiama l'attenzione sull'utilizzo idoneo di luppoli, che non contrastino le note tostate), che ne pensa il Maestro dell'utilizzo di un pò di segale? A me, la segale, piace da matti nelle IPA... Trattandosi, nel caso, di IPA Speciale (definizione del BJCP), ci può stare, no?
  17. Nico

    Black IPA

    Ti aspettavo al varco! Mi dicevo come potessi trattenerti nello scrivere, proprio tu che le chiami ancora Black IPA (ripeto: non si può sentire...). Illuminaci, o divino! Traccia la via da seguire!
  18. Nico

    Black IPA

    Appunto! Va bene un moderato sapore tostato, soprattutto non astringente come lo può essere in una Stout molto tostata, però addirittura annullarlo! Allora usiamo i coloranti... E poi ho detto che non amo il caramello (eccessivo), però l'impronta maltata deve essere ben presente, altrimenti diventa acqua sporca e amara... Il caramello consente di bilanciare ottimamente (tradotto: in giusta misura; si ritorna sempre al discorso sull'equilibrio generale della birra) l'amaro. Poi ci sarebbe molto da discutere su quali luppoli siano più indicati per un utilizzo su birre con spiccati sentori tostati (resinosi, come il Simcoe, a mio avviso; eviterei i classici c-hops; ma queste sono opinioni personali). Saluti
  19. Nico

    Black IPA

    Se posso aggiungere qualcosa, ho bevuto IPA pietose tanto era il caramello... Il caramello è l'opposto di come dovrebbe essere una IPA, cioè una pale ale più alcolica, più secca e più luppolata, mica più caramellata... Questo non dire che una IPA non debba o possa avere un carattere maltato per non risultare watery... Ripeto, sapore maltato e secchezza al palato, secondo me, non son in antitesi... Sul bilanciamento, concordo su tutta la linea con T.Rex
  20. Nico

    Black IPA

    Pur non aggiungendo nulla a quanto già detto, condivido l'utilizzo del monaco suggerito da T.Rex (a proposito, piacere di risentirti...): conferisce un gradevolissimo sapore maltato (a prescindere dall'attenuazione finale) senza apportare il caramello dei crystal (che ho preso un pò in odio, tanto da pensare di utilizzare in generale solamente crystal medi o chiari, max 70L). Una nota, forse banale, per sant0: se prediligi lunghe maturazioni (che, almeno per me, hanno sempre migliorato complessivamente il prodotto finale a discapito dell'aroma del luppolo, ovviamente), evita lo sbattimento delle gittate a zero e del dry hopping (sarebbero uno spreco di luppolo e basta). Come sempre, IMHO.... Un saluto PS: riguardo la definizione Black IPA, concordo con T.Rex... non si può sentire...
  21. Nico

    [lieviti] liquidi o secchi?

    Grazie Vale. E' un piacere risentirti. Comunque ho giusto giusto una bustina di T-58 scaduta da un paio di anni... Se mi avanza un pò di estratto, ci provo...
  22. Sul Faro siamo d'accordo che dovrebbe essere preparato sul momento, con zucchero vero e non dolcificante, però talvolta vado di fretta... E poi l'ultima volta che l'ho bevuto era il 2010, mi pare... Un pò di clemenza, suvvia... Ovvio che Cantillon e Boon sono megllio....
  23. Come reputi il Faro e la Geuze di Lindemans? In offerta al supermercato...
  24. Nico

    Consigli scelta lievito secco

    Parole sante, Enzo, parole sante... L'avrà fatta come tutte le saison... In linea di massima, pilsener, un tocco di frumento, un tot di candy clear che aiuta sempre... Poche cosa ho capito ma una la sò: la saison la fa il lievito! La speziatura la fa il lievito (però nulla vista di darsi un aiutino quando sappiamo che il nostro lievito è reticente). Se poi eviti il crystal 150L è meglio... Il mio nuovo amico Jack Saison sta in frigo tranquillo tranquillo... Saluti
  25. Nico

    [lieviti] liquidi o secchi?

    Colgo l'occasione, anche se la discussione è un pò datata, per sollevare una questione. Chi mi conosce sa che uso solamente lieviti crioessiccati (), a parte un paio di esperimenti di recupero di lievito da bottiglie commerciali. 1 - mio cugggino mi ha detto che il profilo aromatico del lievito è funzione anche delle dimensioni del fermentatore (nel senso che un fermentatore da 25 l non è uguale ad uno da 25 hl); 2 - lamentandomi della mia incapacità cronica di ottenere un aroma fenolico spiccato utilizzando il T-58, mio cugggino mi ha detto di effettuare un marcato underpitching. Che mi dite, voi che bazzicate i pro e siete voi stessi cugggini dei pro? Grazie
×