Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

mammolo

Utenti Registrati
  • Content Count

    125
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by mammolo

  1. Wow, la birra Miss Maglietta Bagnata!!![8D] Scusa l'OT...
  2. Già , specialmente l'etichetta sul collo è spesso micidiale. In realtà però dopo un po' di volte si cominciano a riutilizzare bottiglie già usate x altre birre per cui il lavoro per ripulirle è un po' meno, x me almeno è così, dato che metto solo l'etichetta sul tappo riutilizzare le bottiglie è uno scherzo.
  3. A me cominciano subito a lacrimare gli occhi in locali dove il fumo è molto denso, ho festeggiato nel vero senso della parola la legge sul divieto di fumo nei locali pubblici. Nei locali di Bruxelles esistono aree non fumatori, ma la nube di fumo ci arriva lo stesso, e comunque sono talmente abituati che negli spazi non fumatori eravamo in pochissimi, talvolta solo io e mia moglie. Corri il rischio di non assaporare ciò che mangi e che bevi.
  4. :DBruxelles, che spettacolo!!!! Vi dico solo qualche nome, per molti familiare, per me fino a pochi giorni fa solo dei nomi: Orval, Westmalle Tripel, St Bernardus Abt 12, Cantillon, Boon, Caracole, St. Feuillien e altre che non ho ancora mai trovato qui. La città è bella (un po' sporca, come tante grandi città ), oltre alla birra...il cioccolato!!!! Di sicuro un viaggio da fare, ci ritornerò con più tempo e più calma in modo da andare anche in altre città e magari in qualche birrificio. Una nota particolare per il Delirium cafè: un delirio (nel senso positivo della parola), il grande raccoglitore esiste davvero, l'ho sfogliato, è sterminato, peccato il fumo nel locale, ci sono andato di pomeriggio, la sera prima ho provato a entrare ma il fumo sembrava solido. Infine il Poechenellekelder, locale più piccolo, meno casino, meno scelta di birre ("solo" un centinaio), ma bellissimo ambiente, grandi etichette, meno fumo; ci siamo andati tutte le sere. Insomma, Bruxelles è proprio da visitare!
  5. Sul litro e mezzo in + nessun problema, pensa che io ho un fermentatore di Pinta e uno di Mr Malt e travasando 23 litri dal 1° al 2° mi sono ritrovato con quasi 25 litri (c'è già stata anche una discussione su qs questione qualche tempo fa). Sono tarati UTAB come dice Phate se non ricordo male (=un tanto al braccio) x cui il problema è minimo. @ Phate: se x la massa bionda gasata e fresca significasse Lager sarebbe già un successo, la massa non sa neanche cosa sia Lager. X troppa gente b+g+f significa bionda classica (ORRORE!!!). La conoscenza degli stili birrari nella media è poco superiore allo zero. Ho appena imbottigliato un kit Muntons Pilsner (con lievito ad alta!!), volevo chiamarla False Pils (x sfruttare l'assonanza), alla fine l'ho chiamato Pils/Ale, sarà barbaro, sarà fuori stile, ma purtroppo è vero. I kit purtroppo possono sviare...
  6. [quote]Mr0 ha scritto: se le metti in ammollo nell' acqua calda, in massimo un paio d'ore l'etichetta viene via senza problemi, poi un colpo di spugna e levi anche la colla... Poi se invece della spugna vuoi usare lo sgrassatore per levare la colla, non cambia molto a livello di tempi... [/quote] Un po' di olio di gomito e la colla viene via senza problemi, forse lo sgrassatore accelera un pochino i tempi, ma se l'acqua è abbastanza calda basta anche la spugna.
  7. Io salverei comunque le verdi, sia perchè ne ho un bel po' sia perchè teniamo sempre tutto al buio quindi con pochi rischi per la luce. L'unica luce che prendono le ns birre è quando passano dalla cantina del nostro "custode-cantiniere" alle cantine degli altri soci, e ovviamente prendono luce quando le apriamo!!! Cmq trasparenti mai...
  8. [quote]HellFireSam ha scritto: cmq sia ovvio che non ci aspettiamo la migliore delel grand cru... però io penso che "ampliare la visione" sia sempre una cosa positiva... anche perchè ribadisco il mio concetto: prima di far provare ottime birre alla gente bisogna far capire che esistono diverse birre con differenti sapori...e un operazione del genere se pur con i limiti che tu hai citato in questo senso è buona! io continuo la mia campagna contro quelli che dicono " non mi piace la birra" ...secondo me non è possibile che ad un essere umano non piace la birra in quanto non è possibile che tra i milioni di esemplari con sapori totalemnte diversi non ce ne sia uno che piace... [/quote] Sono d'accordo, anche perchè per esperienza personale (ho un fratello che dice di non amare la birra) anch'io cerco di far capire alla gente che la birra non è solo la lager del supermercato o la caraffa da pizzeria (spesso inaffrontabile). Parte del problema sta nel fatto che non è facile trovare alternative per i consumatori comuni se non usando tempo e andandosele a cercare, ma una persona abituata allo scaffale dell'iper di turno non farà grossi sforzi se non spostarsi allo scaffale di fianco, dove magari invece di Heineken Moretti Peroni Beck's e Euro che sorride (alla coop c'è la birra dell'Euro che sorride[V]) trova qualcosa di meglio, nulla di eccezionale, ma almeno meglio. Ben venga Moretti Gran Cru, se sarà decente (secondo i gusti di chi conosce qualcosina in più rispetto al 90% dei consumatori) allora bene, altrimenti magari a chi ha il palato più fine sembrerà triste, ma per chi è abituato a bevanda gialla frizzante schiumosa magari potrà (e sottolineo potrà ) aprire nuove prospettive. Aspetto l'assaggio, specie da parte degli amici che sto cercando (come penso tutti noi) di indirizzare verso scelte più di qualità . Se non gli piace pazienza.
  9. Prendi con le pinze quello che dice il densimetro giocattolo che molti di noi usano e imbottiglia pure... P.s. neanch'io sono una mente brillante.
  10. Uno dei miei soci ha un collega che beve solo Ceres (peggio per lui), quindi ci rifornisce di decine di bottiglie da 33. Il resto viene dai consumi familiari, specialmente i miei[:p]!!! Uso più 33 che altro per motivi simili a HellFireSam, un po' di 50 e poche 66, tutte comunque riciclate da birre commerciali.
  11. Quoto tutto, aggiungo che io e i miei soci diamo una delicata rimescolata ogni 10 bottiglie circa, non ricordo chi mi ha messo in allarme sulla differenza di densità tra soluzione acqua/zucchero e mosto.
  12. Sottoscrivo HellFireSam, ho da poco assaggiato la versione biologica della Saison Dupont, molto molto gradita.
  13. Lo zucchero per il priming lo metti appena prima di imbottigliare, così l'anidride carbonica prodotta dai lieviti che consumano lo zucchero rimane nella birra e la rende frizzante.
  14. Praticamente questo articolo è la mia base di partenza!!:D Ho letto molte delle recensioni nella sezione birre nonchè i vari commenti apparsi sulle discussioni del forum.
  15. Ciao a tutti, con mia moglie abbiamo deciso di passare il fine settimana lungo del 1 maggio a Bruxelles. Anche se non sono un esperto (e mia moglie ancora meno) il viaggio avrà una buona connotazione birraria per permetterci di assaggiare birre difficili (o meglio impossibili) da trovare in Italia. Ci date qualche bel suggerimento per bere bene, mangiare bene e magari x chi ci è stato anche cosa vedere oltre a pub, locali e il museo della Cantillon. Non siamo nottambuli feroci, dopo cena e un paio di buone birre si va a letto ([:p][}:)];)) e poi pronti per il giorno dopo. Aspetto suggerimenti, vi ricambierò con le nostre impressioni al ritorno. Grazie 1000. Mario
  16. Versala piano e lascia un po' di birra in più nella bottiglia, meglio perderne un dito per bottiglia che rovinarla tutta.
  17. [quote]sbronzo ha scritto: penso che dipende tutto da quello che si vuole fare.. per esempio se devo fare una pils penso che non sia il caso di fare batch cosi piccoli, però se vi vuole sperimentare come per esempio la birra al ginepro o quella alle ortiche (parlo del mio caso) è improponibile fare 20 litri se poi ti capita chela birra è imbevibile. come già detto da voi il tempo perso per fare solo pochi litri non ne vale la pena su certe birre ma penso anche che per altre vale la fatica fatta. io in genere faccio birre sui 18-20 litri ma se sono sicuro che queste birre le adoro ne faccio anche 40 litri. ho una domanda ma la birra di pochi litri fermentata nei fermentatori da 23 litri da problemi? [/quote] Pur essendo un kittaro sono d'accordo, non vale la pena di fare 5 litri di una birra di cui siamo sicuri, meglio fare una cotta piccola con un esperimento, ma 5 litri mi sembrano davvero pochi, farne 8 o 10 litri è già una quantità più accettabile, specie se l'esperimento riesce:D
  18. [quote]HellFireSam ha scritto: si vabbè non fate i difficili adesso :D non si compera una bottiglia magnum per la qualità di quello che cè dentro...la si compra per fare scena! :D anzi meglio spendere relativamente pochi soldi per un magnum della heineken piuttosto che fare come quelli che comperano un magnium di st.feullien pagato oro e poi si rendono conto che fa schifo! ( successo non personalmente ma quasi 2 volte...) [/quote] Sottoscrivo, l'abbiamo bevuta(insieme ad altre bottiglie e fusti) con degli amici x una festa di laurea qualche anno fa ed è servita essenzialmente per la coreografia.
  19. Lunedì sera Tripel Karmeliet allo Zedpub di Ferrara, molto molto gradita!!![:p]
  20. Benvenuto, questo è il posto migliore per chi ha poca esperienza, e te lo dico dall'alto della mia poca esperienza!!![:I]
  21. Qualcuno ha già visto la terza puntata? La sto scaricando adesso ma non penso di poterla guardare a breve.
  22. Posso aggiungere che avevo segnalato a Mr Malt degli orari un po' restrittivi per la consegna (per ovvi motivi di presenza in casa) e il corriere li ha perfettamente rispettati. Un piccolo ma significativo segno di serietà e rispetto dell'acquirente.
  23. [quote]babuzzo123 ha scritto: ferrara città ? beh,allora ogni tanto ci si può trovare per una bevuta! [/quote] Sì, Ferrara città !! Una bevuta insieme è un'ottima idea.
  24. Mi associo alla domanda. Non pensavo di trovare un altro di Ferrara(anche se sono solo un trapiantato)!!!!!
×
×
  • Create New...