Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

gibba

Utenti Registrati
  • Content count

    17
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by gibba


  1. Detto questo,
    volevo solo fare i complimenti a serial
    Che fra l'altro avevo già  conosciuto su un altro forum di BBQ
    Il tuo pollo alla birra penso che sia migliore del guru Steven raichlen
    a vederlo vien voglio di accendere il weber a qualsiasi ora del giorno....
    BRAVO....
    Dimenticavo,
    il pollo alla birra si fa con qualsiasi birra,
    non è necessario adoperare ina lattina,
    esistono diversi "piedistalli" che possono contenere qualsiasi liquido...


  2. [quote]Serial344 ha scritto:

    Ma no ragazzi, non sono d'accordo....
    Perchè non usare una birra di qualità  per cucinare? Chi comprerebbe della carne mezza putrefatta per darla ai propri ospiti?
    Secondo me invece usare prodotti di qualità , costa quel che costa ma vuoi mettere il risultato?

    Una salsa a base di riduzione di Barolo non avrà  di certo lo stesso sapore della riduzione di tavernello....o no?
    [/quote]

    Mi spiace , non sono d'accordo,
    in una ricetta come il cajun beer can chicken,
    dove a farla da padrone sono i sapori di spezie decisamente "forti",
    e i profumi della brace e del fumo ,
    non avrebbe senso sprecare una birra di eccelsa qualità ,
    sfido chiunque a distinguere la differenza fra una birra buona da una ottima....

    una salsa a base di vino ha al massimo un soffrittino di scalogno e burro,
    qui è vero che ci scappa la differenza.....

    nel pollo alla birra ci sono
    cipolla paprika peperoncino origano timo pepe pepe di cajenna
    e una dose abbondante di FUMO di brace....
    questo è il mio parere...

  3. Il tizio insieme alla lonza sta preparando dei fagioli,
    ma noi possiamo benissimo metterci una di quelle vaschette di alluminio della cuki,metterci la birra e farci insaporire le salsicce precedentemente cotte,

    coumunque mi scuso se questa divagazione culinaria non rispettase eventuali regole del forum....
    sono disponibile però a qualsiasi altro chiarimento in merito,visto che mi considero abbastanza preparato in materia di BBQ,

  4. [quote]jOkz ha scritto:

    Eccomi...che cos'è la cottura indiretta?
    [/quote]

    Allora,
    noi siamo abituati alla classica griglia con la brace sotto,e ci facciamo le nostre brave braciole tec etc.
    i più temerari si cimentano magari con il pesce, con le verdure...
    poi c'è a volte il problema del vento, c'è sempre il rischio di carbonizzare qualcosa, ma noi siamo abituati cosi e va bene cosi, però....
    il vero bbq all'americana consiste in una concezione totalmente diversa ...
    praticamente non si parla più di grigliare o cuocere bensì si parla di AFFUMICARE,
    si tratta essenzialmente di normalissimi bbq dotati però di un coperchio
    con una apertura per l'aria sotto e una sul coperchio(regolabile)per permettere il passaggio dell'aria appunto.
    abbiamo in pratica un FORNO a carbonella o a legna,
    a questo punto noi possiamo decidere se fare le nostre braciole in maniera classica senza coperchio direttamente sullla griglia con la carbonella o il legno al centro e non aggiungiamo niente di nuovo,
    ma se noi la carbonella la mettiamo su due lati ed al centro lasciamo vuoto abbiamo lo spazio per mettere quello che vogliamo cuocere senza che sia a diretto contatto con la brace,
    mettiamo il coperchioapriamo le due aperture dell'aria ed ecco che il cibo viene praticamente affumicato,
    questo ci permette di fare anche tagli molto più grandi della solita braciola o costina...
    ti rimando però ad un video che spiega molto meglio ciò che intendo

    [url]http://www.youtube.com/watch?v=Gjw-idqSeKY[/url]

  5. NN c'è niente di meglio che una serata a base di VERO barbecue a base di birra,
    il barbecue inteso quello vero,
    cotture indirette e prolungate a bassa temperatura per conferire ai cibi il classico sapore e profumo di affumicato,
    l'unica questione in materia di gastronomia da cui possiamo a mio modesto parere imparare qualcosa dagli States...
    SALSICCE ALLA BIRRA
    Preriscaldate il BBQ per la cottura indiretta ( se non spete cosa intendo ditemelo che ve lo spiego)
    una volta scaldato per bene adagiate le salamelle,salsicce o luganega che preferite in modo da farle cuocere ad una temp. di circa 130/140°
    SENZA BUCARLE,
    Quando saranno quasi cotte e ben affumicate appoggiate sulla griglia una vaschetta tipo cuki (atta a contenere le vostre salsicce) con due o tre dita della birra preferita....
    a questo punto bucate appena le salsicce che perderanno il loro grasso e risistematele nellla vaschetta con la birra già  calda,
    tenetele così al caldo sul barbecue in modo che si isaporiscano,che rimangano umide al punto giusto e che perdano ancora un pò di grasso che finirà  nella birra creando un succulento scambio di profumi e liquidi...
    fate che rimangano nella birra almeno una quarantina di minuti e servite scolate e fumanti....
    buon appetito!!!

  6. [quote]Ebriamen ha scritto:

    e nn c'è bisogno di zucchero nn c'è bisogno di aggiungere malto, cmq light, lo metti sul fuoco con un pò d'acqua, lo raffreddi e lo metti nel mosto.
    [/quote]


    Grazie, sempre puntuale,
    tuttavia non ho ancora molto chiaro la faccenda,
    cioè,
    se non c'è bisogno dello zucchero è inutile aggiungere del malto secco?

  7. [quote]zimo85 ha scritto:

    per quanto riguarda la carta, o compri carta autoadesiva per stampanti oppure usi carta normale e poi vai di colla stick. Per realizzarle io ho usato photoshop per fare le immagini con tutti gli effetti (tipo pergamena bruciata, ombre, ecc.) poi con publisher te le monti e stampi
    [/quote]


    Sai per caso se esistono tipi di etichette autoadesive che si tolgono facilmente ?

  8. Ok,
    la densità  adesso 1008/1010
    ho fatto il travaso e adesso aspetto ancora un paio di giorni per imbottigliare....
    Ho assaggiato un sorsino della mia stout,quella che ho usato in provetta,
    mi dà  l'impressione che diventerà  forse un tantino amara,probabilmente dovuto al fatto di una fermentazione con temperature altine,
    sapete se c'è il modo di "smorzare" un pochino l'amaro prima di inbottigliare??

  9. buone novelle..........
    dopo i primi due giorni ad una temperatura costante di 26°
    il termometro adesivo del mio fermentatore segna 24° :D
    speriamo che la buona riuscita non sia stata compromessa....
    adesso il gorgogliatore da piccolissimi segni di attività 
    veramente minimi rispetto a ieri e all'altro ieri...
    vi terrò aggiornati...

  10. come vi dicevo oggi ho preparato la stout...
    il lievito l'ho aggiunto a 26° perchè due o tre gradi in meno non riuscivo ad averli,
    mi chiedevo però,
    visto le temperature altine la fermentazione sarà  anch'essa intorno ai 26°
    probabilmente avverrà  un pò più velocemente.
    perciò la fine della fermentazione dovrebbe essere in un momento che io sono un pò preso dal lavoro e non avrei il tempo di imbottigliare subito,
    è grave ?
    Quanti giorni di ritardo posso lasciare la birra fermentata nel fermentatore?
    Grazie

  11. Ciao a tutti
    mi presento,
    sono gilbert da Alessandria
    neo homebrewer
    attualmente in maturazione ho una produzione di tarwebier(primissimo kit)della brewferm,

    penso di aver fatto tutto a regola d'arte,
    vi saprò dire......
×