Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Pincopallino84

Utenti Registrati
  • Content Count

    54
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutra

About Pincopallino84

  • Rank
    Member
  1. mmh... a mio avviso sono solo delle istruzioni imprecise. Il procedimento standard rimane quello di misurare la densità (non i giorni) visto che la temperatura influisce necessariamente sulla fermentazione. Fermentando a 18-20° dovrebbe bastare: -"assemblato" il mosto (preparato+acqua+zucchero od estratto) e raggiunta la temperatura adatta al lievito usato, aggiungere il lievito; -fermentazione 1 settimana -travaso -fermentazione 1 altra settimana (o anche 2...) -aggiunta di zucchero per il priming -altre 2 settimane a temperatura di fermentazione -almeno 2 settimane (ma è proprio il minimo indispensabile e spesso non si ha un grande risultato...) di maturazione a temperatura di cantina
  2. aggiungo la mia esperienza... 1. tutte le pilsner che ho provato finora con quel metodo sono effettivamente più ambrate che giallo paglierino, probabilmente per il motivo già citato. 2. l'unica che finora mi è riuscita veramente chiara e con schiuma bianchissima è la mexican della coopers fatta con aggiunta di estratto secco light (EBC<9) invece dello zucchero 3. la latta di solito la immergo in acqua calda per rendere il mosto fluido ma non la faccio mai bollire per paura che il mosto caramellizzi 4. l'aggiunta di estratto secco la faccio si con la pentola sul fuoco ma molto basso (sicuramente non bolle, anzi) e miscelando continuamente per scioglirelo bene. 5. al massimo ho provato a bollire l'acqua prima dell'utilizzo per far precipitare il calcio; ho notato così una cremosità e una persistenza molto elevata della schiuma, anche se forse (personalmente lo ignoro :D) questo dipende dalla tipologia di malto utilizzato. ciao
  3. ciao, io l'ho fatta esattamente un anno fa con un'unica modifica: ho sostituito integralmente lo zucchero con dello zucchero grezzo di canna. il colore è più scuro e secondo me la qualità dello zucchero (assolutamente per nulla lavorato) ha dato un sapore troppo marcato che copre troppo quello del preparato, però a chi piace piace tanto... dopo 1 anno è ottima e la schiuma è molto persistente; secondo me da abbinarsi con la carne stufati, brasati etc, formaggi ed anche con i dolci :-) non so se la bollitura dell'acqua che ho fatto visti i pochi litri aiuti la cremosità e la persistenza della schiuma oppure dipenda dalla tipologia/marca (anzi se qualcuno sa qualcosa di più certo in proposito...), comunque di quell'aspetto sono molto soddisfatto :-) ciao ciao
  4. cosa intendi di preciso con bustina di zucchero altamente luppolato con olio aromatico? io posso solo esprimermi sull'olio aromatico in fialetta che ho utilizzato per una birra di un altro kit. d'accordo che l'ho usato tutto ma inizialmente è imbevibile da tanto che è forte, poi (almeno 3 mesi) migliora e non è male pur non raggiungendo assolutamente l'omogeneità di aroma che mi aspettavo. in poche parole è facile da utilizzare ma difficile da dosare in base al gusto che si vuole ottenere. Per il resto non saprei.
  5. no su quello concordo pienamente, visto che in casa ho l'acqua "addolcita" l'eventuale bollitura era riferita proprio all'acqua comprata o presa alla fonte al fine di far precipitare i sali in ecesso.
  6. Ciao a tutti, ho finalmente comprato il mio quarto malto, si tratta della Coopers Mexican, solo che avrei un paio di dubbi su come produrla: avevo intenzione di sostituire lo zucchero con l'estratto di malto light, ma non so quanto questa scelta sia coerente con la tipologia di birra, di per sè abbastanza secca,; secondo voi è meglio consevare l'estratto per altre produzioni in cui risulti più utile oppure anche con questa birra può risultare comunque indicato? Per intenderci, vorrei avvicinarmi il più possibile all'aspetto della "Corona" Sempre considerando quanto sopra, quindi volendo ottenere una birra abbastanza gasata con un bollicine non eccessivamente fini, il secondo dubbio riguarda la quantità di zucchero per il priming, 8 g litro come da istruzioni mi sembrano molti , pensavo di orientarmi sui 160 g complessivi. ultima domanda ma non di minore importanza riguarda il tipo di acqua da utilizzare: trattandosi di una bionda mi hanno consigliato di utilizzare un'acqua abbastanza leggera: domanda: ci sono pro o contro nell'utilizzare l'acqua del rubinetto demineralizzata? in alternativa un'acqua più "pesante" ma bollita preventivamente? grazie in anticipo a tutti
  7. ciao, concordo sulla brewferm vai sul sicuro, io ho provato la gallia ambrata e la triple, color oro, entrambe buonissime e molto aromatiche già prima dell'estate (le ho prodotte in gennaio), ora me le gusterò adeguatamente in autunno-inverno con i piatti adeguati.
  8. probabilmente venerdì:D fino a ultimo treno disponibile per il ritorno[8)]
  9. scusate il ritardo... auguri ancora a tutti quanti... :)
  10. ... in effetti la tradizione è tradizione :D Non dubitiamo che sia buona, ma anche per me la prima distinzione tra alta e bassa fermentazione non andrebbe stravolta.
  11. non preoccuparti... il coperchio di quel kit non ha guarnizioni, quindi quasi sicuramente c'è qualche perdita di CO2 e probabilmente il gorgoglio non le sentirai nemmeno (ancora più improbabile se non hai fatto 23 litri di birra). La fermentazione vedi che è partita comunque dalla schiuma che si forma in superficie. Solo se questo non succede allora ci può essere stato qualche problemino... A me il liquido si sposta nel gorgogliatore ma non ho mai avuto il piacere di sentirlo.:) Ciao
  12. beh, io non ho nulla da aggiungere se non... aspetta anche un bel po' se è il caso (anche se in effetti la preparazione è stata non proprio lineare...). la mia prima esperienza solo dopo 4 mesi ritengo abbia raggiunto il grado di "accipicchia che buona!" prima ero molto dubbioso, nel primo mese i sapori erano talmente forti e non amalgamati che ho pensato di avere sbagliato qualcosa.
  13. mah, io per l'estate e gli europei penso che preparerò una birra leggera e disetante tipo la coopers cerveza o analoga stile corona (anche per vedere come è... per curiosità ; a proposito sapete che lievito ve utilizzato per questa tipologia?). Già pronte ho la triple e la gallia della brewferm ma preferisco tenerle per l'autunno. :D
  14. a quello già scritto nella discussione sui dubbi post-imbottigliamento aggiungo... ho aperto la seconda bottiglia di questa birra nel giro di pochi giorni... stavolta da 0,33l: ottima! Forse perchè l'olio aromatico di luppolo si amalgami a dovere ci vuole parecchio tempo, ditemi voi se avete altre esperienze con questa aggiunta cosa ne avete dedotto (comunque è stata imbottigliata il primo di ottobre, le prime avevano tutte quel sapore molto forte, adesso sono molto gradevoli e decisamente più equilibrate mantenendo un buon grado di amaro; ora però si riesce ad assaporare il gusto luppolo!). A questo punto penso che la bottiglia di fisher col gusto strano non fosse ben sanitizzata... visto che le altre stanno via via migliorando allo stesso modo. [:p] Saluti! :) Ah, a me è venuta decisamente più scura di quel che ci si può aspettare da una pilsner tradizionale; anche nel colore somiglia alla monchshoff kellerbier
  15. mah, senz'altro aggiunge un gusto ed un amaro molto più deciso. prova a discioglierlo in acqua e senti che effetto ti fa come odore; se non ti piace allora evitalo, altrimenti aggiungilo, anche parzialmente se vuoi andarci cauto. Da quello che sembra a me il problema è che in alcune bottiglie è molto forte come sapore (sembra essere finito concentrato tutto in quelle), in altre si sente comunque che è presente e accentua la birra senza infastidire. Beninteso, a chi piace un sapore molto forte, gradisce anche le bottiglie che a me proprio non riescono a convincere. Questo è quello che è capitato a me, ora a te la scelta, nel caso facci poi sapere come è andata anche in relazione al lievito diverso. :)
×
×
  • Create New...