Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

NazRos

Utenti Registrati
  • Content Count

    7
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutra

About NazRos

  • Rank
    Junior Member
  1. Ciao a tutti, Dopo qualche tentativo sto producendo un kit che mi ha chiesto un amico (in cambio di speck naturalmente) di una wit che sta fermentando a 20 gradi in camera di fermentazione. Al primo travaso tuttavia ho notato la presenza e sospensione forse di una contaminazione ed all'assaggio il mosto mi è sembrato molto frizzante. la birra non risulta né acida e non sprigiona odori e sapori sgradevoli.. assunto mia moglie come il naso elettronico. Non si sono manifestate produzioni gastrointestinali né altra forma di disturbo.. È normale per una wit a fine fermentazione essere così frizzante sono passato da una OG 1056 ad una FG di 1012. Mi date qualche consiglio è normale che sia così frizzante il mosto sebbene a termine? Quanto mi conviene carbonare? Grazie a tutti per la pazienza
  2. Grazie per le parole di conforto! Provo a sostituire innanzitutto il gorgogliatore!
  3. Conco, quando uno è fuori di testa a 45 anni non credo ci siano più terapie.. tenendo conto che farò il tutto alla mia solita ora spero di riuscire ad incastrare tutto.. Sulle istruzioni c'è scritto di fare dry hopping tra 2-3 giorni a questo punto visto che la fermentazione tumultuosa dovrebbe essere già completo mi consigliate di anticipare il travaso visto che è un DH molto blando?
  4. Grazie Simone, abbasserò, in effetti la temperatura ambiente è di 22 gradi ed ho pensato di portarla più su, sinceramente non pensavo tanto! Lievito, purtroppo, quello del kit base, tra qualche giorno dovrei fare dry HOPPING, provvederò prima ad un travaso e filtro che dite? Mi spiace che sul kit non ci sia l'indicazione di quale luppolo si tratti Grazie mille per la disponibilità
  5. Ciao a tutti. Nazzareno, abruzzese di nascita, valtellinese di esportazione, 45 anni, 3 figli, 2 mogli, una OUT, una IN.. medico... insomma tanti motivi per cercare un po' di tempo per se stessi.. Sono assolutamente nuovo del mondo dell'homebrewing che mi ha da sempre affascinato ma non ho potuto seguire questa mia curiosità per una serie di motivi, IMMAGINATE QUALI? Ieri, primo kit, Vik Beer American Wheat, ho seguito le istruzioni alla lettera, dosi, tempi, litri. In mattinata, alle 06:00, mentre la famiglia fa nanna, il neonato tetta, la piccola di traverso nel letto, il grande in coma nella sua camera, moglie cotta dalla notte,ho provveduto alla mia prima volta.. Ieri sera, verso le 23.. mia moglie sale dandomi dello str... " Potevi dirmelo che borbottava....Al buio cercavo cosa fosse e bussavo sui muri.." (lasciamo stare...non voglio neanche chiedermi perché!...) Ho capito che i rari borbottii della giornata si erano trasformati in qualcosa di più significativo... Questa mattina, sempre alle 6:00 scendo e trovo il gorgogliatore quasi vuoto, solo la curva era piena di Alcol 96%, con deposito di lievito (credo), che avevo usato in quanto sterile, ed ora riempito nuovamente, è tutto fermo.. delusione, il coperchio non è teso.. Avevo applicato un tappeto riscaldante ( usato per la coltivazione di semi di peperoncino) sul lato del fermentatore, ed avvolto nella metallina per tenere la temperatura.. il risultato..da 22 a 26 gradi in 8 ore... Qui si tratta l'ipotermia alla grande! Cosa faccio? Aspetto che riparta come letto in molti topic? So che esisteranno milioni di consigli in mari di discussioni, ma è la mia prima esperienza ed è come la prima volta, sei eccitato ma incasinato... anche solo se mi rimandate ad un topic che non ho trovato... scrivo questo con un neonato in braccio alle 8 del mattino. Abbiate pietà di me!
×
×
  • Create New...