Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

jacopo95

Utenti Registrati
  • Content count

    8
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutra

About jacopo95

  • Rank
    Junior Member
  1. jacopo95

    travaso idromele

    accelerare no, ma magari potrebbe aiutare nel caso in cui fosse rimasto molto zucchero da metabolizzare e zero nutrienti, no nutrienti=no crescita. perchè non ti convince questa cosa?
  2. jacopo95

    travaso idromele

    con fonte di azoto intendo nutrimento per lievito, comunque grazie per la risposta! forse sono troppo frettoloso eheh
  3. jacopo95

    travaso idromele

    in effetti era meglio non farlo ahaha.. non so, avevo pensato che magari avrei potuto ottenere due cose diverse se in uno avessi aggiunto una pò di azoto per ripristinare il metabolismo o aumentare il profilo aromatico ..ma forse non era il momento giusto! comunque non so, è alcolico, sa di miele, ma allo stesso tempo è "sciapo"..non è intenso, non ha profumi particolari. Ho anche usato due tipi di miele che ho pagato assai, molto pregiati.
  4. Ciao a tutti, ho travasato il mio idromele dopo una fermentazione di un mese in fermentatore. il colore appare molto opaco e se lo metto controluce si intravede anche l'effetto della densità del miele in soluzione. inoltre a occhio non si vede attività biologica: non salgono bollicine e non c è formazione di schiuma. Dopo un giorno ho notato subito il deposito del lievito sul fondo. Ho assaggiato e il sapore è abbastanza gradevole, è alcolico e molto dolce, come se fossero rimasti ancora tanti zuccheri da metabolizzare, ma allo stesso tempo lo seno anche molto diluito (cioè il sapore è poco intenso rispetto all'alcol). Infatti per sicurezza ho voluto fare un esperimento, in una tanica ho aggiunto della fonte di azoto per vedere se riprende la fermentazione e confrontare il sapore finale con l altro (senza aggiunta di azoto). Essendo la mia prima volta non so se è normale o se c'è qualcosa di strano..per questo chiedo a voi! grazie a tutti per la pazienza
  5. Non so se è il caso di fare un nuovo topic, mi era venuta in mente una curiosità: la fase iniziale di gorgogliamento è dovuta all'espulsione della co2 che deriva dall ossidazione completa del glucosio e quindi nella fase aerobica? Se cosi fosse, quando smette di gorgogliare significa che il lievito è entrato in via fermentativa? Perché forse il fatto che da una molecola di glucosio si crei solamente una co2 tramite la fermentazione, a differenza della respirazione in cui se ne formano mi sembra 3 o 4, forse non è così netto l incremento di pressione interna tale da far gorgogliare il gorgogliatore.
  6. il fatto che mi spinge a scuoterlo è che a volte smette di gorgogliare e vedo che la pressione esterna è uguale a quella interna..agitando un pò, torna tutto in movimento e la pressione interna aumenta per circa 2 giorni, riprendendo così a gorgogliare. non riesco a capire infatti
  7. approfitto del topic per chiedere un'altra cosa. ho fatto un assaggio e volevo chiedervi se è normale se dopo quasi un mese l'alcol si sente solamente appena. (premetto che sono un neofita, quindi magari per voi sembrano banali queste domande..vi chiedo un pò di pazienza) grazie mille!
  8. Ciao a tutti, sono nuovo del forum. Ho fatto per la prima volta in vita mia l'idromele e volevo condividere con chi ne sa di più alcune osservazioni. Ho messo a fermentare l'idromele 22 giorni fa, utilizzando questo lievito. https://www.amazon.it/Lievito-Idromele-10g-25L-fermentazione/dp/B01AK8XXA0/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=3C7IYSP0I840C&keywords=lievito+idromele&qid=1574445299&sprefix=lievito+id%2Caps%2C200&sr=8-2 il volume finale è di 12 litri . ho utilizzato 4 kg di miele e 8 litri di acqua. ho aggiunto l'intera bustina di lievito (attivato in 300 ml di acqua e zucchero di canna grezzo), anche se le istruzioni indicavano che era per un volume di 25 litri, spero di non aver fatto troppo una cavolata. inizialmente ho lasciato il fermentatore in un luogo non molto caldo, forse le temperature arrivavano appena a 20 gradi, dopo una settimana ancora non gorgogliava ma si iniziava a vedere un pò di condensa nel gorgogliatore. dopo 10 giorni niente, faccio un piccolo assaggio e vedo che è frizzante e dolce (zero alcolico), quindi ho pensato: l'ossigeno nel fermentatore forse era troppo e non ha attivato i metabolismo anaerobico, ho pensato così che il lievito fosse cresciuto in termini di biomassa e avesse consumato quei pochi nutrienti essenziali presenti nel miele. per paura che i nutrienti iniziassero a scarseggiare ancor prima dell'attivazione della fermentazione ho aggiunto velocemente un cucchiaino di zucchero grezzo di canna e un pizzico di integratore (amminoacidi e vitamine). ho messo il fermentatore in camera mia coperto da una coperta di lana. dopo 2 giorni ho provato ad agitare il fermentatore 2 volte al giorno (mattina e sera) ed ho notato che adesso gorgoglia alla grande. ho fatto un piccolo assaggio per vedere se si fosse infettato a causa dei lunghi tempi in cui non c è stata una fermentazione attiva, ma fortunatamente non sembra infetto e ha un buon sapore e un buonissimo odore. dopo 2 giorni che non sono a casa, torno e vedo che non gorgoglia più ed il livello dell'acqua del gorgogliatore era paro. ho agitato il fermentatore e ha iniziato a gorgogliare fino al giorno successivo..questa cosa non riesco a spiegarmela sinceramente. non credo nemmeno che ci sia una fuoriuscita di aria da qualche parte perchè sennò credo che nemmeno gorgoglierebbe. BOH! i miei quesiti sono: 1) il fatto di aver messo più lievito inizialmente quanto influenza il processo ed il prodotto finale? 2) conviene che rispetto i tempi per travasare o faccio conto come se avessi messo a fermentare questa settimana? (nel senso che escludo i giorni in cui sembrava tutto fermo, ossia circa 2 settimane) 3) a qualcuno di voi è mai successa una cosa simile?
×