Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

ale-75-homeb

Utenti Registrati
  • Content count

    67
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Everything posted by ale-75-homeb

  1. ale-75-homeb

    Frigo camera di fermentazione

    io avevo un freezer a pozzetto un po' vecchiotto e non ce la faceva a congelarmi il mosto sulle pareti! sicuramente l'aria nel pozzetto andava a meno tanti gradi, ma non congelava un bel nulla, nemmeno la condensa sulle pareti esterne del fermentatore. forse dipende anche dalla quantità di mosto che si vuole raffreddare (io 50 o più litri alla volta, magari con 20 litri le cose funzionano diversamente9. forse si possono fare delle prove con un fermentatore pieno di acqua prima di comprare altri termostati... anche in winterizzazione, nessun congelamento. mi vengono in mente altre possibili soluzioni, per es. settare il termostato del freezer al minimo, così magari non arriva a -20 ma a -10 (non ho mai misurato, non so se funziona così). Altra soluzione di compromesso potrebbe essere quella di appiccicare la sonda all'esterno del fermentatore e isolarla dall'aria con un qualche strato isolate: io quando non uso il pozzetto faccio così. Ciao, Alessandro
  2. mah, io resto ancora un po' dubbioso. Nella mia esperienza sia halo (che io considero simile, anche se meno performante, al mio fondo filtrante) che bazooka servono solo a trattenere le trebbie, e quelle di più grosse dimensioni (la farina passa tranqillamente dal fondo filtrante): non hanno funzione di filtro per le particelle. E se al bazooka gli si vuole far fare da filtro, si impoma. Quindi io continuo a non vedere alcuna utilità a mantenere il bazooka nel tuo setup. Tu dici anche che le schifezze in questione (non ho chiaro cosa siano nè la constenza) normalmente ti passano nella pentola di boil. QUINDI, se le facessi ricircolare in cima al letto di trebbie, io mi immagino che piano piano se ne verrebbero via da sotto all'halo (almeno una certa quantità: sicuramente quelle che oggi ti passano nella pentola di boil). E se il letto di trebbie fosse sufficientemente compattato e fungesse maggiormente da filtro, ipotizzo che te ne potrebbe trattenere un po' di più. Però questo comporta di avere un letto sufficientemente compatto: no azione delle pale, no rimescolamenti, sparge che non muove le trebbie, tempo e volume di ricircolo sufficiente... Ciao, Alessandro
  3. non sono sicuro di avere capito tutto quello che avete spiegato, ma sono abbastanza sicuro che quello che avete detto non facilmente si applica ad un impianto da 75 litri.
  4. ale-75-homeb

    Spillatore per fustini 5litri

    Dopo mesi e mesi di attesa per la spedizione delle filettatrici cinesi, finalmente ho raccimolato tutto il necessario per produrre un prototipo. Per ora perde dal filetto dell'attacco ball-lock del gas perchè ho finito il teflon... e purtroppo lo sfiato regge solo 1,5 bar ed è molto sensibile... per cui a volte parte anche a 1 bar... Farò dei test. I materiali sono alluminio per il cilindro e per il tubicino interno, ottone lo sfiato e il portagomma inferiore e ovviamente inox per gli attacchi ball lock. Ciao, Alessandro
  5. ale-75-homeb

    Spillatore per fustini 5litri

    ho finito il secondo prototipo... con il primo evidentemente avevo avuto il cu** del principiante. Con il secondo ho fatto più fatica con i filetti, perchè non riuscivo a vitare fino in fondo gli attacchi (con il teflon). I ball-lock non arrivavano fino in fondo e non tenevano la pressione, quindi ho dovuto rimettere la filettatrice, filettare un altro po', pulire, provare di nuovo a vitare gli attacchi.... e così fino fino ad ottenere il risultato. Alla fine sono riuscito a vitarli fino in fondo e, con il teflon, a fargli tenere la pressione, ma è stato più difficile della prima volta! doh! Per quanto riguarda il tubicino di allumino che pesca la birra, ho misurato il diametro esterno che è di 8mm e per incastrarlo nell'attacco ball lock ho fatto così: ci ho infilato dentro un cuneo e ho dato due martellate per allargarlo leggermente all'estremità. A questo punto il tubo si incastra più o meno perfettamente nell'attacco (foto sotto), ma devo ancora fare dei test, perchè se la tenuta non è perfetta, quando si va a spillare, esce birra mista a bollicine di co2 (quindi più schiuma del dovuto). Se non tiene occorre mettere una guarnizione, ma bisognerebbe riuscire a piegare l'estremità.... cosa che non so se sono in grado di fare... ho infine provato a montare lo sfiato cinese da 3KG e a settare la molla per sfiatare a pressioni minori di 6 bar (in origine funzionava così) Non sono sicurissimo di avere ottenuto quanto desiderato: mi sembra che apra a circa 3 bar e che chiuda a 1,5. devo fare altri test perchè ho perdite sulla linea.... vi faccio sapere poi. ciao, Alessandro
  6. ale-75-homeb

    Spillatore per fustini 5litri

    Sto producendo il secondo prototipo e vi posto un po' di foto: Qui ho fatto i buchi con una punta da 6 millimetri: sono passanti. Per bucare da sopra a sotto sono riuscito a passare direttamente, mentre per fare i buchi laterali ho prima bucato da un lato fino al centro e poi dall'altro fino al centro. Ho usato un trapano a colonna, ma secondo me si riesce anche con un trapano normale e con una morsa. Se non si ha la sicurezza di andare dritti si possono fare 4 buchi uno da sopra (fino circa a metà), uno da sotto (fino circa a metà), uno da un lato e uno dall'altro. Non è importantissimo andare dritti perchè poi la camera interna verrà allargata con la punta da 12 mm e quindi in qualche modo i quattro buchi entreranno in comunicazione (for-se!). Poi ci sono andato dentro con un normale trapano e una punta da 12mm. il buco da 6mm fa da "guida" per cui si riesce ad andare dritti (stando un po' attenti). Dall'alto al basso ho fatto un buco da 12 passante. Sui lati vedi sotto. Per quanto riguarda i buchi sui lati si può anche evitare, con la punta da 12mm di arrivare in fondo, a patto che il buchino comunichi con la camera interna (dovrebbe anche se andate storti coni buchi da 6mm) e a patto che la filettatrice riesca a scendere a sufficienza per vitare fino in fondo gli attacchi. Filettatrice da 1/4 NTP in azione: scende bene, non si fa fatica e va giù dritta. L'alluminio è tenero. L'unico problema, visto che è conica, è non mandarla giù troppo altrimenti ho paura che poi l'attacco ball-lock ci balli dentro invece che vitarsi stretto. Però si può provare a filettare poco, provare a vitare l'attacco, e se non arriva fino in fondo, filettare un altro po'.... Filettatrice 1/4 BSP in azione: stesso discorso. La si può mandare giù senza problemi perchè è cilindrica... l'importante è non andare troppo giù a deformare il filetto (sull'altro lato) che è quello NTP... Filetti pronti: si possono montare i vari attacchi usando il teflon, altrimenti non tengono la pressione. Per ora mi sono stufato poi vi posterò anche come inserire il tubo del pescaggio birra. ciao, Alessandro
  7. ma no, anch'io sono sempre combattuto quando faccio così... il mio problema è il risciacquo dopo la sanitizzazione per eliminare l'agente sanitizzante: mi sta infinitamente sulle scatole farlo! però ho stabilito che se lascio asciugare all'aria aperta: vuoi che i lieviti selvaggi si infilino nel collo della bottiglia e risalgano per colonizzarla? per di più in un ambiente ostile: nessun nutriente? che salgano pure: saranno in una "carica" del tutto insufficiente (spero) per alterare la birra... Comunque ad oggi partite di bottiglie infette non le ho avute. Io penso che la difficoltà più grossa non sia la sanitizzazione, quanto la rimozione dei residui di lievito e schifezze varie dalle bottiglie sporche. Che è anche il passaggio più fastidioso perchè i residui di lievito vengono via solamente sfregando! che è anche il motivo per cui ho deciso di infustare!
  8. Io uso candeggina diluita, poi le lascio scolare e d'estate le metto al sole (calore e luce favoriscono la degradazione dell'ipoclorito di sodio). Non risciacquo e non ho cattivi retrogusti. Se non riesco a far evaporare (inattivare) tutta la candeggina, prima di imbottigliare do una schizzata, bottiglia per bottigia, con acqua minerale.
  9. ale-75-homeb

    Spillatore per fustini 5litri

    Si ma prima di berla devi farla maturare un minimo... e poi cosa te ne fai di far rifermentare se poi per spillare devi usare la bombola di CO2? tanto vale fare carbonazione forzata. ti eviti anche il fondo dato dalla rifermentazione. Io con 5 litri fatico ad arrivare alla settimana
  10. ale-75-homeb

    Spillatore per fustini 5litri

    Beh, nei fustini normalmente si fa rifermentare, per carbonare la birra. Quando la si vuole bere si attacca il party star deluxe, che entra a pressione facendo andare dentro il tappino centrale alla guarnizione e non comporta perdita di co2. Il problema è che con il party star deluxe io ho sempre e solo spillato solamente schiuma! Altro discorso è se vuoi far rifermentare con il mio marchingegno inserito. In questo modo, se si riesce a settare correttamente lo sfiato, ti proteggeresti rispetto alla carbonazione eccessiva, non so però se il contatto con l'alluminio del tubicino crei problemi sul lungo periodo (in teoria no, perchè l'alluminio si usa nell'industria alimentare, in pratica non saprei).
  11. ale-75-homeb

    Spillatore per fustini 5litri

    posto un piccolo aggiornamento prima di produrre il secondo pezzo: il prototipo tiene la pressione!!! Ho aggiunto il teflon mancante ai filetti. Ho anche scoperto che lo sfiato cinese in ottone permette un certo grado di regolazione, forse si intravede nella foto: è possibile stringere o allargare la parte esterna (quella filettata, prima del pirolino con il portachiavi). Questo mette più o meno in tensione la molla, quindi adesso arriva a 2 bar senza sfiatare. Proverò a sostituirlo col modello 3kg (che avevo eliminato perchè staccava a 6 bar!) perchè questo qui è poco "reattivo" (apre a 2,5 bar ma prima di richiuidersi fa scendere la pressione a 1,5 bar). Ciao, Alessandro
  12. ale-75-homeb

    Spillatore per fustini 5litri

    Si, certo, ho aperto il thread anche per questo. Il materiale è questo qui, rigorosamente acquistato dove costa poco --> tempi di attesa biblici per la spedizione: Coppia di attacchi ball-lock con filetto (ahimè) da 1/4 NPT + due attacchi gas e birra, 16 €, un mese di attesa: https://www.aliexpress.com/item/32840776119.html?spm=a2g0s.9042311.0.0.27424c4dNUz8F9 Portatubo in ottone (inox non l'ho trovato) da 14 mm (si incastra bene nel gommino del fustino) con filetto 1/4 BSP; circa 1 €: https://www.aliexpress.com/item/32717425594.html?spm=a2g0s.9042311.0.0.27424c4d7cUzj6 Filettatrice 1/4 NTP, due mesi di attesa! 2 o 3 €: https://www.aliexpress.com/item/32844447482.html?spm=a2g0s.9042311.0.0.27424c4d7cUzj6 Filettatrice 1/4 BSP, anche qui tempo infinito e una manciata di euri: https://www.aliexpress.com/item/32828249235.html?spm=a2g0s.9042311.0.0.27424c4d7cUzj6 Valvola di sfiato in ottone (anche questa non la trovo inox), con attacco 1/4 BSP. Ce ne sono vari modelli che sfiatano a diverse pressioni, ho provato quelle da 3kg (facciamo circa 3 bar), ma sfiatano a 6 bar! (una volta un fustino mi si è deformato a 4 bar, senza scoppiare, ma io me la sono fatta addosso e non voglio che succeda mai più!!!). Quella da 1KG che ho montato è invece precisa quindi sfiata fra 1 e 1,5 bar (un po' pochino ma vabbeh...); un euro e qualcosa ciascuna, quasi due mesi di attesa: https://www.aliexpress.com/item/32852163660.html?spm=a2g0s.9042311.0.0.27424c4d7cUzj6 Barra tonda di alluminio, diametro 5cm, altezza 3cm, te le tagliano su misura: 16 € circa per 4 pezzi https://www.ebay.it/itm/Barra-Tonda-Alluminio-6082-da-Ø-50-60-65-70-80-90-100-mm-IN-DIVERSE-LUNGHEZZE/112274234142?ssPageName=STRK%3AMEBIDX%3AIT&var=412691435213&_trksid=p2060353.m2749.l2649 Il tubicino di alluminio ce l'avevo in casa, non ricordo il diametro ma si infila quasi perfettamente nell'attacco ball-lock (infilando ad un'estremità un cono e con due martellate si allarga quel poco che poi si incastra nell'attacco, ma forse ci vorrà una guarnizione di qualche tipo... vedrò) . Anche qui volendo su aliexpress si trovano quelli inox dei cornelius che si possono tagliare di misura con un seghetto. La lavorazione non è difficile, con un trapano a colonna si fa meglio ma forse si riesce anche con un trapano normale e una morsa: si fanno i buchi con una punta piccola e poi ci si va dentro con una punta grossa poco più piccola del diametro dei filetti. Poi con le filettatrici si creano i filetti e il gioco è fatto. L'alluminio è tenero quindi non si fa troppa fatica (devo vedere però se i filetti tengono o si sfanno a tirare troppo...). Quando faccio il secondo pezzo metto qualche foto. Ciao, Alessandro
  13. ale-75-homeb

    Carbonazione fusti e bottiglie

    Se ti riferisci al calcolo dei volumi per il priming, secondo me va fatto sul volume del contenitore e non sul liquido contenuto... mi faccio un esempio: se infustassi un keg da 10 litri con soli 5 litri di birra e facessi i calcoli dei volumi di CO2 basandomi sui 5 litri, avrei che il gas nella birra poi si sposta (per arrivare all'equilibrio) nei 5 litri rimasti vuoti e quindi la carbonazione della birra dimezzerebbe... Secondo me quindi dovresti fare i conti per 10 litri anche infustandone solo 5... ma non ci metto la mano sul fuoco.
  14. ale-75-homeb

    Spillatore per fustini 5litri

    Sono quelli che si acquistano nei negozi online di HB, ma mi sembra di aver visto dei fustini di beck's al supermercato che erano del tutto identici (hanno in più il rubinettino sotto che questo qui non ha, ma sempre nei negozi online c'è anche la versione col rubinettino). Questo coso qui funziona se il fustino ha la guarnizione in gomma, il portagomma in ottone ci si infila a forza e riesce a stare attaccato col fusto in pressione (per ora ho provato 1,5 bar): L'idea è di poter usare i fustini come stoccaggio della birra non carbonata, poi fare carbonazione forzata prima di infilarli nel kegerator e finirli rapidamente. Mi piacciono molto anche i cornelius ma è difficile per me bere 18 litri rapidamente (anche se impegnandomi posso riuscire ). Il procedimento per costruirli è abbastanza intuitivo, ma se qualcuno è interessato posto foto dei materiali, della lavorazione e link a dove ho acquistato il tutto. Ciao, Alessandro P.S. nelle foto precedenti ho chiaramente invertito il connettore gas con quello birra.... quello birra va in cima perchè è collegato al tubicino di alluminio che pesca nel fustino.
  15. Però lui usa le pale, poi ricircola 5 minuti, e questo sistema non è efficace per filtrare come vorrebbe... Quindi, a buon senso, per sfruttare più efficacemente il filtro delle trebbie FORSE con un letto più "compatto" di quello che si può ottenere facendo girare le pale, e/o con un tempo maggiore di ricircolo (il letto si compatta e piano piano trattiene anche le particelle più piccole), il problema potrebbe migliorare...
  16. Si ma se le fai girare con la pala non filtrano un bel nulla!
  17. La sparo, perchè avendo un herms non ho quel problema lì (tanti altri ma quello no). Il bazooka dentro all'halo non la vedo una gran soluzione, nel senso che allora tanto vale usare solo il bazooka, che però si intasa, almeno quelli che ho provato io anche se belli lunghi, si intasavano. Io punterei a fare un ricircolo prima del passaggio nella pentola di boil usando solo l'halo. Dici che già lo fai e allora il dubbio che mi viene è che lo fai per troppo poco tempo... Se hai una pentola da 75 litri immagino che avrai 40/50 litri di acqua dentro. Ie pompette cinesi, vado a memoria, secondo me fanno 3 o 4 litri al minuto, quindi in 4-5 minuti ricircoli una ventina di litri... forse troppo pochi per far assestare le trebbie e per farle funzionare da filtro... Ma magari sto dicendo delle stupidaggini... L'altro problema però è che se fai assestare bene le trebbie poi non sono sicurissimo che l'halo sia la soluzione giusta, non vorrei che durante lo sparge ti si creano dei "canali preferenziali" e che perdi in efficienza dello stesso. In questo senso però potresti sostituire l'halo con un fondo filtrante e il problema si risolverebbe... Solo ipotesi... Ciao, Alessandro
  18. ale-75-homeb

    aiuto x teoria spillatura

    Fra poco proverò a infustare in un cornelius per la prima volta e sono molto spaventato dalla spillatura. Vengo da una bruttissima esperienza con dei fustini da 5 litri con lo spillatore a bombolette di co2. Non sono mai riuscito a spillare birra minimamente gasata e ho bevuto taaaanta schiuma... credevo di essere per questo diventato più furbo e ho quindi comprato dei cornelius keg, una bombola di CO2 e rubinettino di plastica nera da pochi soldi. Ora però sto mettendo in dubbio la mia furbizia schiuma-indotta: ho infatti infusatato un paio di litri di prova, fatto carbonatazione all'americana, spillato. Risultato: ancora e solo schiuma (sob). Poi ho provato a sgasare il fusto fino a che la birra appena scendeva: birra gasata! Quindi vi chiedo: come si fa?!? ho fatto un cerca sul forum con "spillatura" e credo di aver capito che il fusto vada "sgasato" prima della spillatura (e applicata una pressione di 10 psi), che la birra più fredda è e meno sgasa, che ci sono tabelle che permettono di calcolare la lunghezza dei tubi (ma questo preferirei evitarlo se possibile....). Io ero veramente illuso che bastasse la birra fredda, la stessa pressione nel fusto (a cui è stata gasata la birra) e magari un rubinetto con compensatore.... ingenuo. grazie anticipatamente per le risposte, ciao, Alessandro
  19. ale-75-homeb

    aiuto x teoria spillatura

    Non ti preoccupare, a me interessa capire... non c'era polemica, anche se magari ogni tanto mi escono dei post un po' "di getto". Mi fa sempre piacere ricevere opinioni e consigli da chi è più esperto. Il rubinetto col compensatore lo comprerò di sicuro quando mi sentirò "pronto"... devo avere l'impianto di refrigerazione funzionante (e ahimè ancora non lo è) e poi devo essere un po' sicuro di non buttare altri soldi. Anche perchè so già che quando mi deciderò ne compro due per avere due vie . Grazie e ciao, Alessandro
  20. ale-75-homeb

    aiuto x teoria spillatura

    Possibile in effetti... Su questo non sono d'accordo altrimenti funzionerebbe anche il rubinettino da 3 euro, che altro non fa che strozzare il tubo prima dell'uscita... e anche se provi a strozzare il tubo a metà strada fra il keg e il rubinetto, ottieni che a valle della strozzatura si forma una schiuma densa che poi esce invariata dal rubinettino. Probabilmente il rubinetto col compensatore ha un meccanismo più sofisticato, questo è certo, ma per me la soluzione è stata quella di abbattere la pressione nel tragitto (nel tubo). Così facendo il rubinettino lo puoi aprire completamente e la birra esce carbonata. In altro modo non sono riuscito!
  21. ciao a tutti, è da un po' che progetto questa cosa ma non ho mai trovato il tempo, causa moglie e due figlie, e il coraggio, causa l'alta probabilità di fallimento! oggi, per una coincidenza astrale, ho avuto il pomeriggio libero, e bevendo due ipa, ho trovato il coraggio di cimentarmi! L'idea è quella di affiancare un frigo funzionante ad uno non funzionante (che è gratis, l'ho prelevato in discarica) e metterli in comunicazione per ottenere DUE celle funzionanti. Il progetto prevede di aumentare la coibentazione del "sistema" per evitare che l'unico motore non sia sufficiente... (anche qui è venuta in soccorso la discarica con qualche pannello di polistirolo da 2cm di spessore, più o meno integro). Io continuo di ripetermi di fare le cose semplici, altrimenti la probabilità di fallimento aumenterà esponenzialmente, ma non ci riesco: l'idea è di utilizzare due termostati uno per controllare la temperatura della cella funzionante, il secondo per controllare una ventola che "alimenti" la cella passiva, in modo da poter avere due temperature differenti. Il frigo master ospiterà (ospiterebbe, se funzionasse) i kegs e diventerà un kegerator viaggiando a temperature comprese fra 4° e 10°. Verrà aperto molto poco quindi poca dispersione. Il frigo slave ospiterà il fermentatore da 50 litri (nel caso funzioni) e la temperatura di 15-20° sarà garantita da una ventola e da una saracinesca che si chiude quando la ventola si ferma. Avrà anche una spina di corrente installata all'interno per collegare un cavo scaldante per far fermentare quando le temperature scendono troppo in cantina (collegata sempre all'stc-1000). Ci sto lavorando dalle 4 del pomeriggio: ho coibentato i due frigo col polistirolo, li ho affiancati e imbullonati e ho fatto due buchi passanti per far circolare l'aria... (lo slave, quello più in basso, ha ovviamente un buco che collega la cella frigo a quella freezer, altrimenti non circolerebbe nulla) In nottata provo ad accendere "la macchina". Ciao, Alesandro
  22. Si, dietro ci sono almeno 20 cm liberi. Avevo già provato a piazzare una ventola da pc da 12cm in direzione della serpentina posteriore (poco sopra al compressore), che rimaneva molto più fredda (prima tiepida/bollente), ma non ho rifatto un test serio, quindi non so se migliorano le prestazioni e/o se gira anche più aria sul compressore e non va in blocco. Nel caso decida di proseguire, voglio piazzarci almeno due ventole da 12cm una a fianco all'altra. Questo potrebbe aumentare la capacità refrigerante, ma credo di dover aumentare comunque la coibentazione... (e mettere anche due ventole da 8cm all'interno per far circolare più aria). mah... vedo quando ho un po' di tempo libero (sempre pochissimo)... grazie!
  23. Ciao a tutti, vi chiedo 1 aiuto per progettare una ricetta con i luppoli che mi stazionano nel freezer. Vorrei fare una APA (o una IPA) ma non sono capace di progettare la ricetta. Ci arriverò (forse) dopo avere studiato... ma oggi non sono in grado perchè mi sono sempre appoggiato al rivenditore locale x un consiglio. Faccio all grain con un impianto che produce 50l nel fermentatore (HERMS) e mi piacerebbe produrre un mosto un po' più concentrato, da diluire, per arrivare a 65 litri nel fermentatore. Ho a disposizione malti viking: pale e crystal. I luppoli rimasti (in congelatore) sono i seguenti: Cascade: 700 grammi Chinook: 350 grammi Simcoe: 60 grammi Athanum: 20 grammi Nelson Sauvin: 80 grammi Amarrillo: 60 grammi Target: 20 grammi Centennial: 40 grammi Hersbrucker: 40 grammi Qualche guru delle APA (IPA) mi può aiutare a non spendere altri soldi in luppoli e a finire le scorte? Lo apprezzerei molto!! Grazie anticipatamente, Alessandro
  24. grazie a tutti dei preziosi consigli, ancora ho poca esperienza di ricette e ne ho molto bisogno!!! purtroppo la cotta è abortita in fase iniziale (per fortuna non a metà!!!) causa morte del "controller" del fornellone a metano... si conferma l'annata pessima per quanto riguarda l'attrezzatura che sta cadendo a pezzi! non ho ancora tanta esperienza di DH (ne ho fatti 3 o 4 un po' a caso) ma la sensazione è che l'aroma svanisca troppo rapidamente. inoltre l'aggiunta in fermentatore rappresenta per me un ulteriore fattore di paura/complessità. Mi piacciono molto i fiori rispetto ai pellet perchè non si "sfarinano" e non diventano fanghiglia, sia quando faccio la cotta, sia in DH dove effettivamente non ho mai usato pesi o calze... ho buttato dentro i fiori con ignoranza e fatto saltare un po' il fermentatore e stop . Mi fermo un attimo a meditare se continuare con un Herms da 65 litri che è molto faticoso sia come quantità in gioco sia come manutenzione dell'impianto, ma ha il vantaggio di fare poche cotte o se comprarmi un batolino elettrico da 25 litri... mah! Grazie e ciao, Alessandro
  25. scusate se vi rompo ma domani è battezzato per la cotta , ho il consenso della moglie... devo capire entro metà mattina che luppoli inserire l'anno scorso ho provato la ricetta postata da brewdog per la punk ipa (è per questo che ho ancora questi luppoli), ma mi è venuta una schifezza troppo amara e troppo "speziata", praticamente imbevibile. Se provo a confrontare la ricetta sopra con quella di brewdog le gittate a fine bollitura sono più generose nella mia, ma poi in DH brewdog ci mette una quantità industriale di luppoli... non so che pensare...
×