Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

ale-75-homeb

Utenti Registrati
  • Content count

    242
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    9

ale-75-homeb last won the day on November 17

ale-75-homeb had the most liked content!

Community Reputation

30 Eccellente

About ale-75-homeb

  • Rank
    Senior Member
  • Birthday 01/01/1975

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Location
    Parma

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. ale-75-homeb

    Frigo o congelatore

    Non ne ho idea. Però una volta l'ho pilotato con un stc "starato" (segnava 4 o 5 gradi in più) e facendo cold crash a 1 grado mi sono ritrovato 3 cm di birra ghiacciata nel fermentatore. Ovviamente me ne sono accorto in fase di imbottigliamento, quando sono riuscito a imbottigliare molto meno del previsto.... apro il fermentatore e... sorpresa!!! un iceberg! Un'altra cosa che forse ha senso fare è mettere una ventolina dentro che faccia girare l'aria, per evitare la condensa sui tubi ma anche sulle pareti interne del freezer che gelano molto di più e si incrostano di ghiaccio facilmente.
  2. ale-75-homeb

    Frigo o congelatore

    Questo è il risultato, no non si possono piegare... Però il mio frigo è di quelli più bassini, ce ne sono anche di più alti... esempio quello a fianco, che però purtroppo non funziona e lo uso solo quando c'è da scaldare o lo metto in comunicazione con quello funzionante per fargli arrivare un po' di fresco (con risultati piuttosto deludenti per la verità). Se vuoi ti misuro l'interno di quello alto.
  3. ale-75-homeb

    Frigo o congelatore

    Il casino è togliere il sottile foglio di metallo/plastica. L'ho segnato con un cutter (o con il dremel non ricordo) e poi, partendo da un angolo l'ho sollevato tipo scatoletta. Se riesci a tirare via il metallo poi nel mio caso è stato semplice perchè ti trovi la schiuma isolante che viene via bene (anche se è un lavoro certosino e sporchi dappertutto) e puoi scoprire piano piano i tubi di alluminio. Nel mio caso i tubi erano appena sotto alla lamiera lato freezer, quindi lì è dove c'è da andare più cauti quando si incide...
  4. ale-75-homeb

    Frigo o congelatore

    io uso un vecchio frigo ad incasso della ex cucina di mia madre, ci sta dentro un fermentatore da 60 litri più gorgogliatore. La fregatura è che la gran parte della potenza frigorifera va nella cella del surgelo e non nel frigo. Per questo meticolosamente ho demolito la parete fra frigo e freezer e li ho messi in comunicazione. Sicuramente funziona molto meglio però i tubi esposti (erano dentro la parete immersi nella schiuma isolante) gelano la condensa e poi quando il frigo si ferma sgocciolano dappertutto. Così faccio cold-crash a 50 litri di mosto senza grossi problemi. Ah, per potenziare ulteriormente ho piazzato tre ventoloni per PC dietro, per incanalare aria dietro la serpentina che scalda. Ora la serpentina diventa tiepida, prima bollente. Anche questo penso migliori l'efficienza. In conclusione, non so se rimpiangere il vecchio congelatore a pozzetto (anche se anche lì c'è da intervenire, come hai fatto tu, altrimenti i fermentatori non ci stanno). Del vecchio congelatore non rimpiango affatto la fatica per infilarci dentro il fermentatore... però in ogni modo prima o poi mi costruisco una carrucola altrimenti c'è da rompersi la schiena anche col frigo (che ho alzato di 90 centimetri da terra).
  5. ale-75-homeb

    Consiglio lampo strong APA

    com'è finita che sono curioso?
  6. ale-75-homeb

    Consigli per sidro aromatizzato.

    L'ho leggiucchiata però la trovo inesatta quando dice che si possono uccidere i lieviti con il cold crash... e poi aggiungere tranquillamente la frutta in succo... Se fosse così quando faccio cold crash non riuscirei poi a fare priming nelle bottiglie, ma non è così!
  7. ale-75-homeb

    Scelta mulino

    Valuta anche in base alle dimensioni della tua cotta... se dovessi ogni volta macinare a mano 12-15 kg di chicchi, diventerei matto! Prima io ci attaccavo io motore di un avvitatore (col mandrino); ma faccio ancora prima con un comune trapano (certo la macinazione è un filino rapida :D)
  8. ale-75-homeb

    Prima Carbonazione Forzata

    Scusa, non mi sono spiegato bene... il fusto una volta "riempito" di CO2 e tolto l'ossigeno (si spera, poi se sia così davvero chi lo sa), lo sgaso completamente con la valvola. Il fermentatore ce l'ho ad un metro di altezza (poco sopra al fusto). Quando travaso il fusto lo lascio chiuso (per non far rientrare aria) e via via che ci travaso dentro la birra il gas va in pressione e ne blocca l'ingresso, quindi ogni tot sfiato per riportare la pressione a zero. Io con il fermentatore ad un metro di altezza lo riempio senza problemi (con una certa lentezza ovviamente). Si può spingere un po' più energicamente attaccando la classica pompetta, io ho la cinese magnetica da 20 euro. Per sfiatare, al posto della valvola, potresti semplicemente aprire l'uscita gas infilandoci l'attacco. Magari colleghi l'attacco con un rubinetto così puoi sfiatare più o meno brutalmente... Dimenticavo: non è proprio proprio necessario saturare il fusto di CO2 e riempirlo come faccio io.... vedo tanti che semplicemente lo riempiono dalla bocca. Una volta riempito chiudono e fanno lo stesso procedimento suddetto per togliere l'ossigeno. Però la valvola di sfiato (o un analogo attaccato all'uscita gas) è comoda in tanti passaggi... oltre ad essere una sicurezza in caso di eccessivo aumento della pressione!!!
  9. ale-75-homeb

    Consiglio lampo strong APA

    Nel dry hopping rendono molto meno nelle hop-bags (questo ricordo di averlo letto), in bollitura non saprei... non mi sono mai documentato perchè io li metto liberi in pentola. Se uso i pellet poi faccio wirlpool manuale (che mi forma una bella montagnozza al centro della pentola) e ho sul fondo un bazooka circolare che riesce a non otturarsi fino alla fine (la montagnola si forma al centro e lo lascia scoperto). Quando uso i coni ho meno schifezze in polvere... del resto anche facendo wirlpool non si accumulano al centro, ma si distribuiscono uniformemente sul fondo; uso sempre il solito bazooka che pare funzionare.
  10. ale-75-homeb

    Consiglio lampo strong APA

    Ribadendo la mia niubbaggine: per una APA, leggendo qua e là il forum, c'è chi sta sui 3 o 4 grammi/litro in late hop (= somma delle gittate comprese fra 20 minuti e zero minuti), chi ne mette 7 o 8 (e poi chi va anche ben oltre!). Nel tuo caso, per 32 litri finali, se metti 40gr a 20' e 40gr a 10' sei ancora bassino (meno di 3gr/l complessivi in LH)... Altro problema è come ripartirli... io ancora non ho chiarissime le differenze: cioè cosa cambia a metterli a 20 a 10 a 5 o a 0... So solo che più ti avvicini a 0 e più la cessione di amaro è poco significativa (questo te lo calcola bene il software), però poi c'è il discorso aroma (che ho letto alcuni suddividono ulteriormente in "sapore" nelle gittate attorno ai 15' e in "aroma" nelle gittate attorno ai 5'). Qui sono ancora in alto mare. Nell'ultima birra li ho messi a 15' a 5' e a 0' in uguale quantità, per un totale in late-hop di 8gr/l. In quelle precedenti ero stato attorno ai 3/4gr/l e non erano uscite granchè come aroma. è anche vero che dipende dai luppoli, se sono freschi o meno... i miei non erano il massimo.
  11. ale-75-homeb

    Consiglio lampo strong APA

    Sono ancora del tutto niubbo però ti dico quello che (credo) di avere imparato dalle ultime APA che ho fatto: - dal Simcoe a 60min estrai solo amaro, niente sapore e aroma, quindi di fatto dal punto di vista "aromatico", la tua è una APA "mono-luppolo" col Centennial. - le quantità di luppolo per l'aroma, in zona late-hop (da 20 minuti a zero) sono molto scarse: hai meno di un grammo litro a 20' e meno di un grammo litro a 10' (meno di due grammi/litro il late-hop). La penultima cotta che ho fatto sono stato sui 4gr/l e il risultato è stato mediocre (per quanto riguarda sapori e aromi tipici dello stile). L'ultima, ancora nel fermentatore sono salito a 7gr/L... per ora il profumo c'è, ma poi chissà. - sul profilo di mash sono ancora troppo imbranato... diciamo solo che le ultime che ho fatto con un singolo step a 68° sono venute molto ma molto secche! e forse anche a causa della gradazione altina, sapevano tanto, ma tanto, di alcool... Però questa cosa probabilmente è legata alla mia ricetta e al mio impianto (x es. alla tolleranza delle mie sonde che forse rilevano la temperatura leggermente sballata...). Qui bisogna sentire qualche esperto, se ha senso alzare un po' le temperature o è solo questione di gusti e di conoscere come performa l'impianto... Ciao, Ale EDIT: dimenticavo: la lolla mi sembra tanta. Non ho ancora fatto ricerche sulle "dosi" consigliate, però a occhio credo sia molta. Nell'ultima cotta da 60 litri nel fermentatore ne ho messo 1 kg e mi sembrava una quantità spropositata. Ma anche qui parlo senza cognizione di causa!
  12. ale-75-homeb

    Consigli per sidro aromatizzato.

    Se in fase di imbottigliamento metti sostanze fermentabili (immagino che il succo di frutta lo sia) ottieni una specie di priming aggiuntivo: i lieviti fermentano gli zuccheri del succo di frutta e non solo perdi il "dolce" ma ipotizzo cambi anche il gusto finale. Oltre al fatto che se hai anche fatto priming con lo zucchero (o col succo di mela) rischi di carbonare troppo (o peggio di far scoppiare le bottiglie). Credo che addolcire il sidro in casa non sia semplice, visto che richiederebbe l'uccisione dei lieviti tramite pastorizzazione (e ho letto che "in casa" non è proponibile), prima dell'aggiunta del succo. Attendi però pareri più esperti in materia...
  13. ale-75-homeb

    Prima Carbonazione Forzata

    Mah, secondo me non cambia nulla... soprattutto se prima di infustare "saturi" il fusto di CO2: riempi di CO2 (magari non andare troppo su con la pressione altrimenti ne butti via un sacco), lasci "sedimentare" la CO2 in basso e l'O2 in alto, svuoti con la valvola di sfiato, riempi nuovamente di CO2 (a pressioni basse), svuoti. A questo punto di O2 dentro ce ne rimane poco, sicuramente meno che all'inizio e puoi infustare facendo entrare la birra dall'attacco ball-lock del liquido; ovviamente tieni il fusto chiuso e sfiati via via la CO2 (per lasciar posto alla birra che entra) dalla valvola di sfiato. Soprattutto all'inizio che c'è da sperimentare un po' per farci su la mano, ho fatto ben di peggio: x es. riempire un fusto da 18 litri con 2 litri di mosto quasi fermentato per provare l'emozione della carbonazione forzata !
  14. ale-75-homeb

    Off Topic dell'off.topic!!

    Ieri notte ho fatto un incubo a sfondo brassicolo (giuro!): stavo ultimando il mash, tolgo il coperchio per controllare e mi accorgo che al posto dei fiocchi ci ho messo le mezze penne rigate. Stupore e ansia! mi convinco nel sogno che può funzionare ugualmente (si, non sarà proprio in stile però sempre frumento è...) e vado oltre, col malto e le mezze penne. Finisco il mash e realizzo che non ho la pentola di boil! Qui arriva il panico: comincio a cercare di ricordare i suggerimenti di T-rex per fare una no-boil, ma non sono in grado! Mi sveglio: non è più così angosciante come in sogno , mi giro e mi riaddormento. Forse il mio cervello mi sta dicendo che è ora di smettere? ...o di preparare una nuova cotta?
  15. ale-75-homeb

    Off Topic dell'off.topic!!

    WOW, bello il prototipo!!
×