Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

andrea75

Utenti Registrati
  • Content Count

    264
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    12

Everything posted by andrea75

  1. Ma no che non sarà orribile. E se lo sarà probabilmente avrete sbagliato qualcos'altro. Fatela in tutta serenità. Tanto è la prima, qualche casino lo farete di sicuro :). Tanto vale usare grani non freschissimi.
  2. Prossimamente inizierò la mia prima birra di stagione. Volevo fare una Amber Ale. Che sia americana o inglese poco mi importa, non devo necessariamente rispettare uno stile alla lettera, quindi sono solito mischiare ingredienti di provenienza diversa. Ho buttato giù una ricetta con brewonline. Secondo voi c'è qualcosa che proprio non va? Ho cercato di stare nei parametri proposti dal software, anche se a me pare che i luppoli siano un po' pochi. Considerato che le ultime cotte mi sono risultate un po' troppo dolci, vorrei aumentare la dose di luppolo, ma il rapporto BU/GU va oltre il limite.
  3. il motivo è che l'anidride carbonica è uscita tutta fuori. Supponendo che la causa siano i residui di luppolo, se tu avessi fotlrato meglio, l'anidride carbonica non avrebbe trovato elementi su cui "aggrapparsi" e sarebbe rimasta nella birra.
  4. Come qualità credo che uno vale l'altro. Riguardo al fermentatore, ti straconsiglio di acquistare il kit con due fermentatori. La birra la puoi fare lo stesso con un solo fermentatore, ma ti troveresti sicuramente molti residui nella bottiglia. Comunque, se opti per il fermentatore singolo, non commetteresti nessun peccato mortale. Alla peggio ti compri un altro fermentatore più avanti.
  5. Ciao e benvenuto. Purtroppo abito in Piemonte, altrimenti avrei condiviso volentieri del tempo per una cotta.
  6. Ho usato più volte l'US05 e qualche volta sentivo odore di aceto durante la fermentazione. Nell'imbottigliamento l'odore spariva del tutto.
  7. Ma un birraiolo casalingo perché dovrebbe spendere tutti quei soldi? Non riesco a capire. Non è roba per noi.
  8. Non si conserva una birra aperta. Si beve. L'unico modo per mantenere la gasatura sarebbe aumentare la pressione interna alla bottiglia, ma non lo vedo fattibile con strumenti casalinghi.
  9. Ma fai delle foto a questi bicchieri, magari vedendoli ci interessiamo. Comprarli tutti ne dubito, ma dieci qua, dieci là....
  10. Io ogni volta che lo uso lo lavo con la pompa e poi con lo spruzzino nebulizzo l'oxi dappertutto. E basta. Secondo me è più che sufficiente.
  11. Con una densità così alta secondo me aumenta il rischio di avere problemi in fermentazione. Io diluirei. O ti vuoi bere una birra da 12 gradi?
  12. La quantità di lieviti che viene annessa alle birre è sempre molto risicata. Metterne il doppio non fa niente, anzi, fa solo bene. Se il tuo problema è che hai la sensazione di sprecarlo, allora cerca di razionarlo, ma il rischio che poi butti via comunque la metà avanzata è alto.
  13. Ciao, ma quanti piemontesi siamo? Abbiamo colonizzato il forum.
  14. Io con il mash resto sempre un po' abbondante. Non importa cosa dice lo iodio. Non fai dry hopping?
  15. Ciao Flaterik e benvenuto. I libri che ti hanno consigliato sono quelli che tutti abbiamo letto e sono un passaggio obbligato per chi vuole imparare a fare birra seriamente. Forse però tu ancora non sai esattamente come si fa la birra e non è detto che tutte queste informazioni ti giovino. Credo che teoria e pratica debbano viaggiare di pari passo: se fai troppa teoria rischi di ingolfarti e comunque non capiresti appieno che cosa intende dire l'autore. La pratica senza teoria invece è precursore di disastri. Secondo me dovresti iniziare come hanno fatto tanti e come ho fatto pure io: acquisti un kit per la preparazione della birra (quello con DUE fermentatori!) e inizi a fare qualche birra di malti preparati. Solo allora secondo me capirai se per te è il caso di approfondire l'argomento oppure se preferisci fermarti lì. E non ci sarebbe niente di male, ci mancherebbe.
  16. E' solo la parte di Sauzer. Carino, ma ho ancora la nausea nonostante siano passati vent'anni dall'ultima volta che l'ho visto.
  17. Anche io ho il Klarstein (il beerfest) e sono abbastanza sicuro che la stratificazione sia un problema serio. La penultima cotta che ho fatto includeva 1 Kg di frumento, quale ha fatto da tappo per la diffusione del calore. L'ultima cotta che ho fatto niente frumento e ricircolo "a mano" fatto con una certa frequenza. L'efficienza è risultata molto bassa lo stesso. Tre cotte fa invece avevo avuto un'efficienza del 75%, 90% di Maris Otter. Sto sospettando una cosa: Ciò che accomuna le ultime due cotte e le differenzia dalla terzultima, sono I MALTI BASE. Ho usato malti di una malteria italiana, ma credo non lo farò più. Mi sono quasi convinto che la bassa efficienza sia dovuta proprio a questo. E se le cose stanno così, allora vanno a farsi benedire tutte le previsioni di efficienza, perché si aggiunge una variabile della quale non sappiamo niente. Nessuno infatti mi pare dichiari quanto sia ricco di fermentabili il proprio malto. Si può andare solo ad esperienza.
  18. Tutte le farmacie d'Italia vendono la stessa tintura di iodio? E se volessi acquistarla da un'altra parte? Hanno il monopolio della birra?
  19. Ho cercato nel sito, ma non ho trovato risposta. Ero intenzionato ad acquistare la tintura di iodio per il controllo dell'amido. Ho visto che ce n'è di diversi tipi e concentrazion: le soluzioni di iodio e potassio al 5% di iodio e 10% di ioduro di potassio, 7% e 14%, 2% e 4%, 15% e boh. Oppure "Tintura di Iodio" che non capisco se è la stessa cosa. Per quello che è il nostro scopo una vale l'altra? Ci sono marche più indicate di altre?
  20. Visto che fai la birra, biochimica è un esame che dovevi passare per forza!
  21. Il quesito è veramente molto interessante, in effetti. Perché se io posso descrivere la birra come un 84% di sé stessa, questo ragionamento proseguirà all'infinito, fino ad avere l'84% di 0+ (un valore che tende a zero). Cioé zero. Il problema è che lo stesso ragionamento si può fare con il rimanente 16% di non-birra, che a quel punto darebbe come risultato una birra purissima. Urge uno sviluppo in serie per capire in quale situazione ci troviamo.
×
×
  • Create New...