Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

andrea75

Utenti Registrati
  • Content Count

    272
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    12

Everything posted by andrea75

  1. Avevamo (Simone aveva) già chiarito la differenza tra soluzione e sospensione: non è necessario rimestolare una volta che lo zucchero è completamente sciolto. Io però ogni tanto disubbidisco e un colpetto glie lo do lo stesso, più che altro perché ho sempre paura di non aver mescolato bene prima.
  2. Anche a me non fa impazzire l'dea del dry hopping su una stout, ma ho letto di diverse ricette che lo fanno. E' una variante che magari prima o poi provo. E' più probabile poi.
  3. 60 minuti di solito sono sufficienti. Ok, stiamo calmi. Non è detto che sia una schifezza. Lascia fermentare per un po' e vedi la densità. Poi prova ad assaggiarne un campione e vedi se rispetta le tue aspettative: gusto, amaro, densità e alcolicità. Certo, non sarà ancora la birra finita, deve ancora maturare (esteri e off flavours ad esempio possono attutirsi molto), ma almeno hai qualche indizio su dove stai andando a parare. Mica la vogliamo buttare?
  4. Il travaso di mezzo può anche essere evitato (ma ci sono diverse scuole di pensiero), invece farei quello a fine fermentazione, dove elimini i residui. Siccome fai dry hop (credo), se lo fai libero, il travaso devi farlo necessariamente per filtrare i luppoli attraverso una calza filtrante o altro.
  5. Hai più zucchero che malto. Se proprio devi farli fuori tanto vale provare, ma non so se riuscirai a mantenere le caratteristiche di una IPA. Ok la luppolatura, ma ti verrà secchissima e il malto.. boh, non so quanto si sentirà. Io quasi toglierei il luppolo da aroma e farei una SMASH leggera da bere molto fresca.
  6. L'ammostamento quanto è durato? Hai fatto il test dello iodio?
  7. io sono ottimista. Hai fatto bene ad abbassare lievemente la carbonazione. Dubito che esploderà qualcosa.
  8. In effetti, una perdita così importante di efficienza è difficile che derivi da sparging o da temperature sbagliate, a meno che non sbagli di brutto, tipo mettere 75 gradi anziché 65, ma nessuno credo lo farebbe. Io sfarino come se non ci fosse un domani. Tanto poi le farine si depositano. A volte ho avuto birre un po' torbide, ma mai in modo scandaloso. Altre volte invece sono uscite belle limpide, nonostante la macinatura feroce.
  9. Una bella botta di luppolo. Io non ne ho mai messo così tanto, ho le braccine corte.
  10. quindi hai avuto un'efficienza del 53%? Scusa se te lo dico, ma è un'efficienza schifosa :):) Potresti postare la ricetta?
  11. Non ho ben capito come hai fatto lo sparge, ma per avere 17 punti in meno devi aver fatto ben altri errori. Uno sparge mal fatto o assente del tutto ti fa perdere pochi punti, di sicuro non 17.
  12. Se IPA deve essere, allora secondo me devi abbondare in aroma, Io raddoppierei il luppolo a 0 minuti. E farei anche del dry hop. Il miele... boh. Non l'ho mai usato. Se lo metti in bollitura non si sente, se lo metti dopo ti infesta la birra di batteri. Se ti viene bene fammi sapere se si sente.
  13. Zelig ha postato un interessante video su youtube. Io ho seguito i suoi suggerimenti e mi trovo bene. Non lo faccio però per tutte le bottiglie, solo per quelle che do' via e poche altre. Bisogna solo fare attenzione a "centrare" bene la stampa. Io ho fatto un paio di stampe di prova con fogli A4 normali per poi passare alla carta adesiva.
  14. a me continuano a sembrare pochi i luppoli in amaro. IBU 53? Con 16 grammi di luppolo? boh.
  15. Potresti spiegare le motivazioni? Così la prossima volta magari ne provo un altro. il wb06 a me non è dispiaciuto. Forse il gusto è rimasto un filo troppo delicato, lo avrei preferito più intenso, ma non mi sembrava male. Per essere preciso, la mia birra era molto leggera, si è attestata sui 4.5 gradi, ma era voluto.
  16. Vi ringrazio per i consigli. Dunque, stavo cercando di usare gli ingredienti che ho in casa e attualmente come lieviti ho due bustine di US-05, una di T58, una BE-256, sempre safale e un S-33, che fra tutti forse è quello che attenua meno, ma gli esteri? Per le chips forse è meglio lasciar perdere. L'US-05 scarica tanto, speravo di recuperare un po' di corpo con il carared, ma se 6% è tanto, devo rivedere la cosa. Ho riguardato le mie scorte e mi sono accorto di avere ancora 150g di cararoma e 250g di Crystal , che avevo completamente scordato. Il problema è che è un Crystal 400 ed è nero come la pece. Potrei sostituire il choco con questo Crystal. Come gradazione lo so che è basso, ma non volevo una birra troppo alcolica. L'unica soluzione potrebbe essere arrivare a 8% e usare le due buste di US-05, anche se come dice Simone, forse attenua troppo. Oppure, mantenermi (relativamente) basso come alcool, produrre 12-13 litri e a quel punto una bustina sola di un lievito qualunque dovrebbe bastare.
  17. A breve mi appresterò a brassare l'ultima cotta stagionale e vorrei che fosse una Barley wine. La mia prima Barley wine. Non ho ancora definito nel dettaglio la ricetta, ma userò senz'altro Maris Otter come malto base, poco chocolate (2% circa) e del carared per un 6-7% per aggiungere un malto caramello. Non ne ho altri. Come luppolo metterei in amaro del Target (o Equanot? E' un'eresia?) e poi ho del centennial o del cascade per dare poco aroma, ma non molto. In generale dovrà essere una birra poco luppolata. Potrei anche non mettere per niente luppoli da aroma. Ora, come lievito avrei del classico US05, ma mi resta anche un bel T-58. So che quest'ultimo è un bel cagnaccio da ammansire e non l'ho mai usato, ma a parte questo, mi chiedevo se ci stava. Non mi interessa che la birra sia perfettamente in stile, non devo farci un concorso. L'importante è non rovinare la birra. Ultima domanda: potrei anche aggiungere delle chips, ma non l'ho mai fatto e non conosco il dosaggio. Se le aggiungo le metterei in dry hopping in fermentazione secondaria. Ma dovrei forse prima sterilizzarle bollendole? Così facendo però perdo gran parte dell'aroma. Ho intenzione di lasciare la birra per un bel po' a maturare, conto di berla questo autunno inoltrato. Sono un bel po' di domande, è la mia prima barley wine e ne produrrò non più di 15 litri, forse anche meno. Questo dovrebbe garantirmi anche l'utilizzo di una sola bustina di lievito secco. La gradazione alcoolica non deve essere altissima, mi andrebbe bene anche 7.5%, anche se so che le barley spesso superano abbondantemente questa gradazione.
  18. Io ho recentemente usato il SafAle™ WB-06 e ne sono stato soddisfatto. Ha lavorato pulito fermentando a 20 gradi, lasciando un bell'aroma di Weizen, ma non troppo invadente. Birra un pelo troppo chiara, è uscita quasi una Crystal Weizen, ma non mi lamento.
  19. Io non forerei nulla, ma una ventola per uniformare la temperatura non è una cattiva idea. Credo ne basti una di quelle da pc da 15 cm di diametro.
  20. Ciao, io mi trovo bene. Il batch più grande che ho fatto fin'ora è di 20 litri, ma il mio bollitore è da 30 litri. Credo si potrebbe arrivare a 23, ma ci si avvicina al bordo e c'è il rischio che inizi a fuoriuscire mosto dalla pentola. Io con il mio, che non ha il cestello, tiro su la sacca con l'aiuto di una carrucola, faccio un piccolo sparge per recuperare un po' di mosto dalle trebbie, poi vado in bollitura mentre lascio colare il mosto e do una piccola strizzatina, senza premere troppo. Quello che hai intenzione di prendere tu ha il cestello, se ho capito bene. Credo che questa parte venga meglio con il cestello. Con questo sistema ottengo un'efficienza che si aggira intorno al 75% e per me va benissimo. Aumentare l'efficienza anche di poco vorrebbe dire morirci dietro e io non sono il tipo. Quello che manca a me è una pompa per il ricircolo del mosto. In pentole alte e strette come queste bisogna fare attenzione alle stratificazioni, soprattutto se il rapporto acqua/grani è basso, cioè quando hai tanti grani in acqua. Non si può lasciarlo in ammostamento senza fare niente, perché finisce che ti trovi una differenza di 3-4 gradi tra sopra e sotto. Allora io, oltre a mescolare, prelevo del mosto dal rubinetto e lo ributto dentro dall'alto, faccio un ricircolo a mano. Non di continuo. Una volta ogni 5-10 minuti ricircolo 4-5 litri. Non è efficientissima come soluzione, ma pazienza. Se pensi che questa cosa ti scocci farla, allora compra una pompa per il ricircolo, perché con queste pentole il mosto va necessariamente rimescolato. Ogni tanto mi capita di trovarmi il fondo della pentola con un po' di mosto bruciato, anche se uso il fondo forato, Evidentemente delle farine vanno a depositarsi sul fondo e si bruciano, questo problema non ho ancora capito come risolverlo, ma la scocciatura più che altro è pulirlo, perché non crea problemi alla birra. La differenza di prezzo tra il mio e il Maischfest è di circa un centone. Con il senno di poi, andrei dritto sul Maischfest, tanto tra serpentina e sacca filtrante che ho comprato a parte, comunque ci si avvicina a quella cifra. E la sacca potrebbe essere una scocciatura se non si ha un sistema per sollevarla. io mi sono arrangiato con corda e carrucola, perché a mano diventa problematico, soprattutto se si è da soli a fare birra.
  21. Io un paio di volte ho usato la candeggina diluita senza mascherina e mi è venuto un mal di gola che è durato tre giorni. Forse sono io a essere ipersensibile, ma nel dubbio...
  22. Mi raccomando, usa la diluizione precisa, la candeggina è roba seria. Usa sempre i guanti e la mascherina. Dopo che ha agito un po', la sciacqui per bene, ma proprio tanto. Fare la birra in kit secondo me ti dà questo vantaggio: non ti preoccupi della birra, ma di pulire, cosa importantissima nel processo di birrificazione. E' palloso, ma va fatto. Poi, superato questo "ostacolo", puoi decidere se fare l'upgrade a e+g o all grain. Anche se non è obbligatorio. Io mi pento di non aver acquistato un paio di kit, perché fare la birra in all grain richiede tempo e io non ne ho molto in questo periodo.
×
×
  • Create New...