Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Savvador

Utenti Registrati
  • Content count

    5
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutra

About Savvador

  • Rank
    Junior Member
  1. Ciao a tutti, sono alle prese con la mia prima Lager con metodo del kit con malto luppolato. Sono arrivato (quasi) alla fine della lagerizzazione apparentemente senza intoppi. Volevo raccontarvi la mia esperienza per raccogliere quanti più consigli possibili per poi farvi alcune domande riguardo l'imbottigliamento ed il priming. Ho cominciato a birrificare il 14 dicembre quando le temperature erano ottimali, miscelando il mosto di 23 litri con 500gr di zucchero bianco e 500gr di estratto di malto secco, e inoculando un lievito saflager s-23 (O.G. 1040 tondi tondi). Fermentazione a 12°C con attività del gorgogliatore poco vigorosa ma frequente e ben visibile. Dopo 12gg, a gorgoglio praticamente assente, ho fatto un primo travaso e Dyacetile Rest per altri 3gg a 16°C. Ho cominciato la lagerizzazione il 29 dicembre (densità 1016) nel frigo a 4°C per un mese. Nel frattempo, eseguendo alcune letture, ho notato con piacere che l'odore ed il sapore hanno cominciato ad essere sempre più simili a quelli della birra sebbene, ovviamente, un po' sgasatina...anche il colore è quello giusto. Il 29 gennaio ho eseguito la penultima lettura (densità 1012) e sinceramente aspettandomi un'F.G. di circa 1010-1008 ho preferito aspettare una settimana. Ieri, 5 febbraio, la densità è rimasta ancora ferma a 1012. Ho pensato che questo "rallentamento" sia dovuto alla bassa temperatura per cui non saprei veramente se aspettare un altro po' oppure imbottigliare. Detto questo, sperando in un vostro consiglio, ho delle altre domande da farvi: - Come eseguire il priming? Visto che ho intenzione di usare dell'estratto di malto secco, alcuni dicono di versarlo direttamente nel secchio e mescolare per ovviare al problema delle dosi di fermentabile in bottiglie di diversa dimensione, ma ho paura, in primis, di ossidare la birra, secondariamente, di smuovere i lieviti depositati sul fondo (visto che non dispongo più di un secondo secchio per il travaso, dovrò farne a meno). C'è chi consiglia di diluire l'estratto di malto in acqua bollente, altri di metterlo direttamente in polvere nella bottiglia....insomma ditemi voi. - Dopo l'imbottigliamento quanto tempo mi consigliate di aspettare prima di fare il primo assaggio? E a che temperatura lascio riposare le bottiglie? Grazie in anticipo
  2. Pardon...mi sono accorto di aver confuso l'us-05 con il w-34/70 sempre per le lager. È proprio questo che mi confonde: il fatto di operare ad alta fermentazione un concentrato di malto predisposto per quella bassa. Di conseguenza verrà fuori una ale con malto lager(?). Non mi è proprio chiara questa faccenda.
  3. Scusate se ho inserito la domanda nella sezione sbagliata, sono nuovo, starò più attento in futuro. Perdonate anche certe ingenuità ma sono veramente un neofita. Grazie mille per le risposte, mi avete fatto aprire gli occhi sul fatto che avrei azzardato troppo nel fare una lager senza camera di fermentazione. Ho scordato di specificare che è un kit con concentrato di malto luppolato. Detto questo mi sono sorte nuove domande in merito alle vostre risposte. - Posso utilizzare anche semplicemente un normale frigorifero domestico per la lagerizzazione impostandolo tra 0 e 4°C? - Che differenze ci sono tra un lievito s-23 e us-05? (Ho scelto l's-23 perché su diversi siti lo raccomandavano per le lager) - Nel caso di utilizzo del lievito del kit ad alta fermentazione, utilizzandolo con il concentrato di malto lager, alla fine che stile di birra mi devo aspettare? Tralasciando il problema della temperatura di lagerizzazione (questione che vedrò di risolvere il prima possibile, a mali estremi uso il lievito del kit e procedo ad alta fermentazione), avevo pensato di far fermentare ad una temperatura tra i 12 e 13°C e procedere con un diacetyl rest tra i 18 e i 20°C per 3 giorni prima della lagerizzazione. Ripeto, se non riesco a risolvere il problema della temperatura ripiego con l'alta fermentazione...ma vorrei capire in quel caso che birra uscirà fuori. Ho anche comprato dell'estratto di malto pale ebc 6/9 da utilizzare come fermentabile.
  4. Mi dispiace dover dare questa risposta negativa quanto imbarazzante...no, non ce l'ho. Contavo di tenere sotto controllo la temperatura utilizzando delle bottiglie d'acqua ghiacciata dentro una bacinella piena...un sistema mooooolto grossolano ma è l'unico mezzo a disposizione.
  5. Ciao a tutti, mi sto accingendo a preparare la mia prima birra con il metodo del kit. Sarà un'impresa ardua poiché, un po'per ingenuità e un po'per ignoranza, ho scelto un malto Coopers European Lager per 23 litri di birra, per cui dovrò cimentarmi subito con la bassa fermentazione. Giuro di aver studiato per bene il procedimento e sono comunque deciso nel portare a termine questo lavoro. Sono però abbastanza confuso sulla questione dello starter del lievito...ho trovato in giro informazioni contrastanti in merito per cui vorrei chiedere a voi. Premetto che ho comprato 2 bustine da 11g di Lievito FERMENTIS SAFLAGER S-23 per la bassa fermentazione ed ho intenzione di inoculare e fermentare a circa 12°C. Detto questo: - è davvero necessario preparare lo starter? - quanti litri di starter devo preparare? - quante bustine devo utilizzare? - quanto tempo devo aspettare prima dell'inoculo per lasciare riprodurre per bene i lieviti? A che temperatura? Grazie in anticipo a tutti.
  6. Savvador

    Salve

    Salve, mi sono appena iscritto perché mi accingo a preparare la mia prima birra fatta in casa e confido nella vostra sapienza e soprattutto nel vostro buon cuore. Cordialità a tutti
×