Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Siku

Utenti Registrati
  • Content count

    3
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutra

About Siku

  • Rank
    Junior Member
  1. Buongiorno a tutti Scrivo ormai a "danno fatto" ma non so nemmeno se lo posso definire tale, vorrei solo capirci qualcosa vista la mia inesperienza. Domenica scorsa ho imbottigliato, una Ipa monoluppolo senza troppe pretese che mi aiuterà, spero, a sbarcare l'inverno ( in attesa che la smania di realizzare un'altra cotta mi travolga a breve ) l'og iniziale era qualche punto sopra quella desiderata (1054 al posto di 1050) e dopo una bella fermentazione vigorosa, dopo una settimana ho fatto il primo travaso, la densità allora era 1020. Ho rimesso tutto a nanna e la fermentazione è ripresa praticamente subito... ma non ha praticamente più smesso! Alla fine della seconda settimana ho iniziato a fare misurazioni col densimetro, e l'fg (o presunta tale) era di 1014, ed è rimasta così fino a domenica... solo che il gorgogliatore non se la voleva smettere di lavorare, roba come una bolla ogni 20/30 secondi. visto che la situazione era stazionaria per 3 giorni di fila ho deciso di imbottigliare, e per ora tutto bene Solo che sono rimasto con questo dubbio. Da cosa può essere dovuto? Ho usato una bustina di Lievito S-04, Non vi erano tracce di infezioni visibili e la temperatura di fermentazione è sempre stata dentro i 18/20 gradi Qualcuno ha qualche teoria?
  2. Ok direi che la ipa all'aglio anche no ... anche se devo dire che l'odore in tisana non era sgradevole....e non lo definirei proprio d'aglio.. è proprio per questo che mi sono quasi lasciato convincere ad integrarlo.. anche se devo dire che dopo aver letto i vostri consigli e le esperienze di altri sul forum sono sempre più deciso a tenerlo buono buono nel suo sacchettino in attesa di farne qualcos'altro! Monoluppolo sia!!!
  3. Ciao ragazzi, Verso fine agosto mentre ero in vacanza mi sono imbattuto in una luppoleta selvatica bella carica, inutile dire che essendo la prima volta che ne vedevo una "dal vivo" mi sono dato al saccheggio e ne ho portato a casa un bel po! L'odore è piuttosto erbaceo, e provando a farne una tisana non risulta neanche troppo amaro, diciamo che non sembra avere molto " carattere" Adesso che mi sono deciso a fare una ipa senza troppe pretese mi è balenato nel cervello l'idea di integrarlo nelle gittate di luppolo della cotta ( E.K golding 74g totali, 37g a 60' e 37 a 10' ) sbattendomene delle IBU finali ( che in teoria da ricetta erano 25 ) e per cercare di dargli un " qualcosa di meno classico" rispetto all'aroma del solo golding. non sapendo bene come muovermi per modificare la ricetta ho partorito questo: su 23L di mosto 1° gittata: 37g E.K golding + 15g luppolo selvatico (74g tot.) 2° gittata: 20g luppolo selvatico 3° gittata:37g E.K golding + 20g luppolo selvatico (57g tot.) La domanda è: può essere un essere un esperimento con esito positivo o quasi, o il gioco non vale la candela e rischio di ritrovarmi con 23 litri di tisana alcolica all'erba di campo?
  4. Buongiorno a tutti! Mi chiamo Nicola, sono un neofita nel mondo della birrificazione ed ho cominciato da un mesetto a questa parte con il magico mondo dell'allgrain, dopo ormai 2 anni di Kit con risultati ed esperimenti più o meno soddisfacenti. Mi sono iscritto per ricevere dritte e consigli dai molti che ne sanno più di me, e perché no, condividere con voi le mie future cotte