Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

RimoFabio

Utenti Registrati
  • Content count

    10
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutra

About RimoFabio

  • Rank
    Junior Member
  • Birthday 15/01/1992

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Location
    Varese
  1. Effettivamente un paranco potrebbe essere una buona idea... per kwak1985... W le birre nelle calze hahaha
  2. Ammazza immagino che non sia stato facile... Io già 7,5 Kg pieni zeppi di mosto li ho sentiti bene sulle braccia... Penso che prossimamente mi attrezzerò con qualche gancio/carrucola
  3. Aggiornamento: sacca BIAB in Organza sintetica (poliestere) testata su 5 cotte e tiene perfettamente. Max Kg di grani testati: 7,5 (+ acqua assorbita)
  4. Ciao manu88, anche io uso un vecchio frigo di mia nonna ed è normalissimo che funzioni in modalità on_off, tra l altro se lo colleghi ad un termostato tipo stc 1000 o inkbird (io.ho quest ultimo) sfrutterai sempre un sistema attacca/stacca. Anche il mio tra l altro fa un po' di acqua, credo sia condensa interna, ma poca roba. Buona fermentazione
  5. RimoFabio

    Idea (parecchio) stramba...

    Ciao Danilovic, Anche io ti rispondo da incompetente e per verificare la teoria bisognerebbe fare una cotta sperimentale. Dal mio punto di vista bollire i luppoli in acqua pura rispetto alla classica bollitura nel mosto porterebbe ad aromi finali diversi (oltre al fatto che dovresti dosare i luppoli diversamente a causa del diverso grado di utilizzazione). In bollitura gli alfa acidi e gli oli essenziali dei luppoli interagiscono con zuccheri e proteine del malto (che ne influenzano la solubilità), dando successivamente alla birra finita un profilo aromatico diverso. Altro fattore da considerare è il pH che sarà diverso. In passato avevo letto (ma mai verificato) che la bollitura del luppolo in sola acqua esaltava gli aromi erbacei del luppolo, appiattendo il resto. Sono curioso di sentire il parere di altre persone, piu ferrate in materia e con piu esperienza.
  6. Grazie a tutti per le risposte, testero` a breve la sacca prodotta con organza e vi farò sapere. Buone feste a tutti !
  7. RimoFabio

    PH in E+G

    Ciao Carlo, sicuramente da un punto di vista scientifico la tua domanda è interessante. Molti dei tuoi dubbi forse ti saranno chiariti leggendo questo articolo americano: https://byo.com/hops/item/1495-the-role-of-ph-homebrew-science Opinione personale (del tutto discutibile/confutabile da altri homebrewer con più esperienza di me): in KIT ed E+G non è sicuramente un adeguato controllo del pH la variabile prioritaria da controllare per avere buone birre. Dal mio punto di vista, in queste due tecniche, un adeguato controllo della fermentazione (in TUTTI i suoi aspetti) è il parametro chiave. Buona serata
  8. RimoFabio

    Mosto in freezer

    Ciao Rocco, ti sconsiglio di raffreddare direttamente il mosto in freezer, più che altro per non rischiare di rovinare il freezer stesso. Io mi sono sempre trovato bene lavorando con un infusione concentrata e diluendo con acqua fredda appena prima della fermentazione. Buona serata
  9. RimoFabio

    Ricetta IPA

    Ciao Valmobirraio, mi permetto di darti qualche opinione sul grist che hai scelto: - i fiocchi d'orzo necessitano di mash (devi quindi inserire una piccola quantità di malti base nella ricetta), così facendo faresti un partial mash e non una semplice infusione; - sconsiglio l'uso di estratto Amber (piuttosto aumenta il quantitativo di estratto chiaro). Per caratterizzare la tua birra usa piuttosto un malto caramello scuro tipo crystal. In tal maniera hai un maggior controllo sul gusto per eventuali modifiche future Buona serata
  10. Ciao a tutti, sono nuovo del forum e vorrei chiedervi dei consigli/opinioni sulla realizzazione di una sacca BIAB. Fino ad ora ho fatto 5 cotte in BIAB con la sacca comprata da un importante rivenditore online (prezzo 30 euro!). Purtroppo, da inesperto e un po' ciula, ho impiegato un mestolo in acciaio durante il mash che urtando contro le pareti della sacca l'ha leggermente rovinata in qualche punto. La sacca inoltre non è di facile pulizia. Per questo volevo autocostruirne una, con l'aiuto di mia madre che è abbastanza abile con il taglia e cuci . Ho letto praticamente ovunque che il miglior materiale è il voile svizzero (100% Poliestere), che tuttavia non sono riuscito a trovare in ben 4 negozi di tessuti che ho girato. Ho deciso quindi di optare sull'ORGANZA sintetica (facilmente reperibile --> 3 negozi su 4 l'avevano): 5 euro al metro quadro, 100% Poliestere e la larghezza delle maglie è comparabile alla sacca (aimé rovinata) che possiedo. Inoltre, a livello di solidità meccanica non sembra male. Primo test: ho fatto bollire in acqua per 10 minuti una piccola pezza di questo tessuto e la tenuta è stata ottima. Mi chiedevo se qualcuno di voi ha esperienza con l'Organza sintetica nel BIAB o se riesce a segnalarmi dove poter acquistare online il Voile Svizzero ? Grazie mille per il vostro contributo
  11. RimoFabio

    Ciao birraioli d'italia

    Ciao a tutti, sono Fabio ed è da qualche mese che birrificio in all grain (metodo BIAB) dopo circa un anno di E+G. Ho tanta voglia di condividere con altre persone la mia passione per la produzione di birra in casa. Buona Birra Artigianale a tutti!
×