Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

ilrost

Utenti Registrati
  • Content count

    545
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    18

Everything posted by ilrost

  1. ilrost

    Off Topic dell'off.topic!!

    Birrificio birra eretica, stile difficile, ma considerato che anche la weiss era senza schiuma e senza CO2... mi pare che sia successo qualcosa. Il prezzo è stato il primo campanello d'allarme. Variava dai 3€ per le pils/ale, ai 5€ per le "belghe" Ho assaggiato: - Tripel: niente CO2, niente schiuma, eccessiva torbidezza - Stout: niente c02 (giustificata), niente schiuma, corposità eccessiva - Kolsch: torbidità immonda, niente schiuma , niente co2 - Old ale: torbida, acida, niente CO2, gradazione alcolica fuori controllo, niente schiuma. - strong Dark ale: vedi Tripel - dunkel weiss: niente schiuma...niente co2, niente corpo, nessun aroma - pale ale: no schiuma, no co2, no. Imbottigliate quasi tutte a luglio. Non so. Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk
  2. ilrost

    Off Topic dell'off.topic!!

    mi rispondo da solo: ho preso una sòla
  3. ilrost

    Off Topic dell'off.topic!!

    bottigliate in vista al prossimo trenino di capodanno che canta celentano?
  4. ilrost

    Off Topic dell'off.topic!!

    è qui che uno da il meglio di se domanda da niubbo... se una tripel non ha schiuma neanche a pagarla: A ) probabilmente lo stile tripel lo ha visto di sfuggita su un libro mentre travasavano dalla bollitura al fermentatore B ) la gradazione alcolica è troppo alta, a occhio e croce direi che supera i 10 gradi. sto solo ipotizzando perchè ho finito le scuse. ne ho versata una a 8°C e sono rimasto male quando non ho visto schiuma dopo averne versata metà bottiglia nel bicchiere... ho altre 16 bottiglie dello stesso birrificio, ma se iniziamo così è meglio abbeverarsi con i 25 litri di birra da battaglia della cena di natale di conco!
  5. In che consiste il gorgogliatore a sfera?àˆ sempre un sifone? Hai un pozzetto di ispezione e siringhi il priming nella birra in maturazione? Ma non dovrebbe stratificati se non lo mescoli? Che difficoltà ci sono nell'imbottigliare? Una valvola a polmone è impensabile da mettere all'uscita del rubinetto? Che rischi si corrono a usare l'ottone? In teoria la sfera del rubinetto non è acciaio? Praticamente un tronco conico da 30 litri "buono" non è facile recuperarlo in rete, se non correggendo i difetti manualmente? Il rubinetto da 1 pollice in ottone si può smontare per la pulizia? Troppe domande? [emoji15] Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk
  6. probabilmente è meglio mettere un pozzetto sul fermentatore, la sonda a contatto con il fermentatore nonsfalsa di qualche grado la misura? nel caso di una camera di fermentazione con il polistirolo: una cassetta isolata con il freddo e il cavo da terrario dentro la camera con il fermentatore. questa soluzione va bene soltanto per l'alta fermentazione? oppure un paio di bottiglie di acqua congelata (magari anche 4) riescono a portare a 8 gradi il fermentatore? (magari anche a 4 per un eventuale processo di winterizzazione?) oppure bisogna fare affidamento al frigorifero vero e proprio?
  7. quindi si può dire che quei 12 litri mancanti, quel vuoto presente nel fermentatore conico, non è realmente un grande problema? Oppure c'è un problema, ma è compensabile col fatto che non si effettuano travasi? perchè avevo una mezza idea di comprare un tronco conico da 30 litri per evitare di travasare (o spendere la stessa cifra per averne 2 piatti), ma se si corrono più rischi che tutto... vorrei una vita da homebrewer fatta di certezze!
  8. ilrost

    Ciao A Tutti!

    Benvenuto! 1 anno e mezzo, 20 cotte... 1 cotta al mese? Ma dove le metti tutte 'ste bottiglie ? [emoji14] Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk
  9. ilrost

    Il Posto Giusto

    tra i vari dubbi riguardo l'attrezzatura necessaria per birrificare, mi è venuto un dubbio riguardo al posto giusto per birrificare... abito al terzo piano e non posso mettere l'attrezzatura in casa, ho una cantina, ma passa un condotto di scarico delle acque scure e l'ambiente è molto umido... mi sono ridotto a scegliere tra: un "orto" all'aperto, senza elettricità ne acqua corrente un box in un condominio adiacente, con elettricità e acqua corrente (la durezza dell'acqua mi è ignota, ma servirebbe per sanitizzare il tutto post cotta) premettendo che la scelta ricadrebbe sicuramente sul box, mi è sorto il dubbio dell'odore sprigionato dal mosto in cottura, quanto potrebbe essere fastidioso e persistente? per questo ho preso in considerazione l'orto, cercando di portare l'acqua mediante un unica tanica da 1000 litri ed eventualmente trovare una soluzione per l'elettricità , magari utilizzando strumentazione che lavora in DC, alimentabile da una batteria tampone caricata a pannelli solari. la parte trascurata è la camera di fermentazione, che mi richiederebbe l'utilizzo di un frigorifero e quindi è necessario avere la 230V a disposizione quanto rischio si corre a cuocere in un box non piastrellato? ho pensato anche di affittare un locale piastrellato con luce/acqua, ma i costi sono esorbitanti.. voi dove brassate? siete "in disparte" o osserati da occhi indiscreti? scelgo la via del box rischiando di tirarmi addosso l'ira funesta dei condomini?
  10. Ciao a tutti, sono Marco, Da poco mi sono avvicinato all'homebrewing e armato di sana pazienza sto iniziando a studiare per produrre birra. Che dire? Nessuna esperienza in creazione,un'idea di come si faccia la birra, si, ma non pratica. Ho un avversione nei confronti dei kit con l'estratto di mosto da infilare nei fermentatori di plastica, comprando la strumentazione basica in inox, ho intenzione di partire almeno da un E+G, per poi poter passare all'AG (i famosi acquiti intelligenti). Follia? ne sono consapevole, infatti sono qua apposta a leggere i consigli che avete dato a gente come me, prima di me. il primo passo è studiare sui libri, anche se devo dire che nutro una certa smania nel voler acquistare il prima possibile la strumentazione per studiare la lavorazione. è così folle proiettarsi verso l'acquisto per la produzione di 50 litri, cuocendone soltanto 20? sebbene gli acquisti saranno l'ultimo dei miei problemi vorrei farmi un'idea sull'impiento che verrà un giorno. futuro. remoto. (la 13sima si sta già nascondendo dalla paura di venire trasformata in un impianto, per natale) Perchè 50? e non 25/30? perchè il costo delle pentole e dei fermentatori è pressapoco simile e spendere 40 euro in più significherebbe investire per un eventuale futuro, anche se a detta di alcuni di voi (si, vi leggo) presi dalla smania di creare, si sono ritrovati con un centinaio di bottiglie sul groppone... Lo so, lo so. prima il kit, poi E+G e poi AG. è il buonsenso che parla, ma so che alcuni di voi hanno saltato alcune fasi e si sono lanciati alla produzione post-studio impianto. intanto non mi resta che documentarmi, leggere e ascoltare (uno sponsor della mia squadra è un birrificio artigianale. per mia fortuna) armatevi di pazienza. ne è arrivato un altro [ ]
  11. ilrost

    Ciao A Tutti

    recentemente sono stato a lavorare a manerba del garda all'enopolio avanzi e c'era questa divisione "manerba brewery" che tutto sommato mi ha incuriosito, se avessi avuto tempo gli avrei chiesto un giro tra gli impianti..
  12. ilrost

    Ciao A Tutti

    Probabilmente una visita in un microbirrificio ti toglierebbe un po' di dubbi, con una buona base teorica non troveresti incomprensioni. Guarda su microbirrifici org, sono nella tua stessa situazione Benvenuto!
  13. ilrost

    Giovane E Inespero. Un'altro.

    ovviamente punto alla qualità , dovendo prendere in considerazione molti fattori devo dire che è molto impegnativo fare una cotta come si deve, almeno per le prime esperienze. sulla dimensione dell'attrezzatura non hai tutti i torti, inoltre il problema principale è il luogo in cui dovrò lavorare, quindi anche per una questione di spazio dovrò trovare un compromesso. nonv orrei andare OT direttamente nel messaggio di benvenuto quindi quando avrò finito di studiare sui libri aprirò un topic nel posto giusto. grazie per il consiglio!
  14. ilrost

    Giovane E Inespero. Un'altro.

    Grazie per l'accoglienza ed i consigli. Ora sto studiando le proprietà degli ingredienti. Appena mi faccio un'idea generale su cosa dovrei comprare leggo qualche Topic ed eventualmente ne apro uno per chiedere consigli sugli acquisti in base a come mi muovo. Per quanto riguarda la scelta tra il metodo BIAB e l'uso di più più contenitori per ammostamento/cottura/fermentazione, preferisco la via più costosa dei contenitori in inox. La preferisci perché sebbene ci potrebbero essere del problemi di contaminazione, è un modo per tenere sotto controllo i processi di lavorazione. Magari non cambia niente, magari si. Grazie del supporto! Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk
×