Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Lucio#09

Utenti Registrati
  • Content Count

    802
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    8

Everything posted by Lucio#09

  1. Sei stato molto chiaro Andrea,ti ringrazio per il tuo intervento Detto questo,mettendo il caso di usare il gas,cosa occorre per controllarne al meglio l'uso senza stare a regolare manualmente? Da quello che ho capito elettrovalvola+termocoppia+fiamma pilota giusto? L'installazione su un fornellone standard è un lavorone?sinceramente non ho trovato nessuna guida certa Sempre da quel che ho letto il top sarebbe prendere il sistema di accensione da una caldaia.. Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
  2. Esatto,proprio la tua discussione stavo leggendo e mi ha spaventato 😂 Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
  3. Qualche topic più giù(o su) è stato detto che anche le resistenze gandolfi tendono a caramelizzare..sta cosa mi frena un po'..qualcuno ha esperienze dirette?anche con una pompa di ricircolo? Perché ciò mi farebbe rivalutare il gas con elettrovalvola..ma mi ispirava di più un controllo veramente automatizzato
  4. Per la resistenza ho sentito già Gandolfi,buon prezzo e vicino a casa..perfetto Cavolo,25kw di bruciatori?ahaha Anche le valvole modulanti applicate al fornello sono uma buona idea,ma sono sempre più convinto dell'elettrico.. Come pompina di ricorcolo cosa conviene usare?non cerco cose sofisticate Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
  5. La combo fornellone+resistenza la eviterei anche se è sicuramente la miglior strada..mi ispirava l'elettrico in quanto in quel campo non ho il fatidico limite dei 3kw.. Quello che mi frena è la foratura della pentola dato che la pentola l'ho pagata fiori di quattrini..devo parlare col fabbro Stavo guardando il sito da te consigliato,veramente interessante:soprattutto le loro resistenza a bassissima densità di potenza..Ma mi sorge un dubbio:per le tasse doganali, se compro dal loro sito, come funziona? Quella ULWD da 4500W(considerando poi il diverso Voltaggio di utilizzo) da 40 dollari non sarebbe male..Ovviamente poi va preso il resto per montarla.. EDIT:Ho visto che la spedizione direttamente da loro viene quanto la resistenza(40 dollari) ahaha Spero che per lo meno siano incluse le tasse doganali..
  6. Scusate il doppio post, ma non me lo fa modificare.. Mi sta balenando in testa un'altra idea..Ho un vecchio piastrone elettrico trifase(la presa dovrebbe essere una 16A) di quelli professionali: in teoria sarebbe una sorta di bistecchiera, ma mio padre la usava anche per friggere(ovviamente l'olio dentro una pentola)..Dite che può funzionare se la uso per cucinare con la pentola o corro il rischio che si rovini? Devo verificare che riesca a portare in ebollizione i 30 litri di mosto previsti ovviamente, farò alcune prove con dell'acqua.. Se ciò funzionasse poi devo ragionare sul controllo temperature..Non so ancora esattamente com'è fatto l'impianto, nè come avviene il riscaldamento in quanto è in un angolo di un capannone a prendere polvere..Ma se funzionasse mi eviterei sia l'acquisto di attrezzatura in più sia il rischio di caramelizzazione..
  7. Buongiorno a tutti, questo è il mio primo post su questo forum e spero che mi possiate dare l'aiuto che cerco, Questo è il dunque:vorrei passare a produrre cotte in AG dopo qualche esperienza con kit e e+g. Il primo passo che vorrei fare è quello di iniziare con il metodo BIAB e poi passare, magari in futuro, alle canoniche 3 pentole. Al momento sono in possesso di serpentina in rame e di una pentola Polsinelli da 35L(40 all'orlo) con rubinetto e termometro. Questa è l'introduzione..Bene, passiamo al dunque:come procedere? Non ho un garage o comunque un locale comodo in cui cucinare con le bombole:dovrei farlo fuori, sotto ad un portico completamente aperto. Per l'elettrico invece non ho particolari problemi, i kW non mi mancano, l'unico inconveniente è il lavoro che c'è dietro all'installazione di una resistenza. Senza contare che con l'elettrico avrei maggior controllo e più possibilità di sbizzarirmi con l'automazione, cosa che un fornellone a gas non mi permetterebbe. Anche se la soluzione elettrica mi obbligherebbe ad adottare un continuo ricircolo con pompa alimentare. Al momento sono più propenso per l'elettrico,ma mi spaventa un po' l'installazione della resistenza. Il mio obbiettivo è quello di produrre cotte di 20 litri finiti, ma per un primo momento sarei intenzionato a usare la pentola che ho per fare biab e rimanere su quello che il litraggio della pentola mi permette di fare(16/17?). In questo caso mi organizzerei in questo modo -Pentola polsinelli con resistenza -Falso fondo -pompina di ricircolo Detto ciò, cosa mi conviene fare?Vorrei un parere da voi esperti. Adottare la classica soluzione a gas o propendere per quella elettrica, più costosa ma più precisa? Altra cosa..In questo forum mi sono imbattuto cercando pareri sulle resistenze Gandolfi. Mi chiedevo se faceva al caso mio questa resistenza RESISTENZA V230 W2500 INOX AISI 316 1â€1/4 2 elementi d.8 lunghezza sotto battuta 350mm tappo inox 304 1â€1/4+IP40 Ovviamente devo richiedere un preventivo(il post che ho trovato era di 2 anni fa ormai). Ma da quel che ho visto, non dico che una costi come un fornellone non cinese, ma poco ci manca Qualcuno ce l'ha?Pareri riguardo alla caramellizzazione?E' sufficiente per far bollire 30/35 litri? Scusate il papiro ahahahah
  8. Ciao a tutti, mi chiamo Luciano e mi sono imbattuto in questo bellissimo forum tramite qualche ricerca di Google. Vengo da qualche cotta in kit e in e+g e sono in procinto di passare in All Grain e spero di trovare qualche informazione utile a riguarda. Grazie a tutti!
×
×
  • Create New...