Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

alessandrozani

Utenti Registrati
  • Content Count

    61
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

7 Neutra

About alessandrozani

  • Rank
    Member
  • Birthday 12/03/1969

Profile Information

  • Sesso
    Array
  • Location
    Array
  1. Insomma , quindi una piccola parte di acido fosforico e solforico rimane in bottiglia e quindi nella birra. Tempo fa senti che lo usavano per sanificare il fermentatore con lo spruzzino e lasciato asciugare perché poi i residui venivo "assorbiti" dai lieviti, mah sta cosa mi lascia perplesso, certo che tutto puo' essere tossico e dipende solo dalle quantita' , l'acido fosforico e' presente anche in bevande ( coco cola e similari) ma in quantita' tali da non essere tossiche. Comprai lo star san lo scorso anno ma ho sempre dubbi sul suo uso e tossicita' e non certo per la sua efficacia tant'e' che quelle poche volte che l' ho usato dopo ho sempre risciacquato con acqua corrente, forse anche vanificando la sanificazione, spesso uso con successo il chemipro oxi o altri detergenti - sanificanti a base d' ossigeno che mi danno piu' tranquillita'.
  2. Dopo le bottiglie le riempi di birra? Le lasci asciugare o lo fai subito? Lo stesso discorso vale anche per gli altri oggetti?
  3. Riattivo la discussione; Si puo' usare per il risciacquo delle bottiglie prima del riempimento, invece di usare vapore, oxi , bisolfito ecc? Lo si puo' usare per un risciaquo del fermentatore prima del travaso per poi imbottigliare? Rimangono dei residui tossici ? E' meglio risciaqquare con acqua corrente dopo averlo usato?
  4. L'estratto amaricato o non, lo si ottiene per parziale o totale disidratazione in genere a spruzzo partendo da un mosto "normale" e non da una cotta concentrata come penseresti di fare tu, il che darebbe problemi di estrazione di zuccheri ed alfa acidi
  5. Per fare sparge serve una pentola per scaldare acqua,un mestolo per il travaso ed una ramina per distribuire il flusso c'e chi usa il tubo collegato ad un doccino , altri un tubo forato. Con il granfather si puo' , come faccio io, pressare un po' le trebbie con il filtro superiore (in dotazione) ci si versa tranquillamente l'acqua (contenuta in una pentola a parte) sopra che per caduta lava le trebbie impedendo o almeno limitando il passaggio di aria. non servono ricircoli , infatti in questa fase l' unica pompa (in dotazione) non viene usata. Dalle tue risposte non mi pare che sei molto ferrato in materia di procedure all grain classico, biab ed attrezzatura usata ecc. ed il bello che aggredisci chi ne sa mooolto piu' di te che cerca di darti una risposta ad un tuo quesito, a proposito la resistenza da 1800 w e' piccola, e' meglio quella da 2500 w.
  6. Ci sono discussioni specifiche del grainfather dove e' spiegato il funzionamento nel dettaglio
  7. Condor, quella e' muffa pura. Se usavi i fermentatori in plastica ad alto rischio cosa ti sarebbe successo?
  8. Beh il tuo consiglio gli sara' prezioso tra qualche anno quando dovra' rinnovare i fermentatori ecc. ahahaha
  9. Secondo e' un' inizio di fioretta, per mia fortuna l'ho vista solo in foto e non ho esperienza diretta, a guardare bene il fermentatore in effetti si notano che quella che protrebbe essere schiuma come dei fiorellini bianchi in superfice. Se prima di imbottigliare hai visto una patina a volte puo' essere il luppolo ma quella in bottiglia non e' bella e troppo consistente. che io sappia la fioretta crea puntini bianchi in sospensione. l'unica tua speranza per toglierti il dubbio almenno su questa infezione e' che chi ne e' stato colpito veda le foto. Zelig ne fu colpito tempo fa, chiedi a lui magari lo trovi su FB o Yo tube.
  10. Ho ed uso il GF. Diciamo che fai uno sparge continuo per tutta la fase di mash + un' aggiunta finale di acqua per risciacquo delle trebbie. detta cosi a soldoni. Altro punto a suo favore che si ottengono efficenze dall' 855 in su , che con il BIAB penso sia rarissimo se non impossibile, con OG classico a 3 pentole non arrivavo al 70-75. Nel tuo caso pero' penso che il limite sia dovuto alla resistenza e capacita' di sollevamento della sacca, inoltre con una pentola grande puoi fare sia piccole che grosse quantita' mentre con una da 30-40 litri forse a volte ti potrà risultare piccola.
  11. Ho notato solo oggi le nasciture , complimenti , abbi pazienza e non te le bere tutte entro i 2 mesi.
  12. Guarda che ha gia' comprato tutto il necessario ed imbottigliata la sua prima birra da kit luppolato.
  13. ad occhio usi malti "puliti", i malti inglesi sono in genere un po' piu' torbidi, io faccio un mash in a 45°, non mescolo i grani ma curo molto che l'immissione sia lenta e ben distribuita, protein rest a 52° per 15' dopo di che vado con le altre tappe, il mash out lo faccio a 78° per 10', mi vengono sempre birre limpide , ovviamente con un po' di fondo in bottiglia tant'e' che per le Weiss ho tolto la tappa protein rest perché mi venivano sempre poco torbide. Personalmente la birra la preferisco un po' torbida che da quel non so che di artigianalita'. Non e' da escludere anche una forma di infezione, se usi fermentatori in plastica ne sono piu' soggetti rispetto a quelli in acciaio.
  14. Forse hai molte proteine, dipende da che grani usi e dal tipo di mash; ti rimane torbida anche dopo la maturazione o decanta? Proprio ora ho finito una cotta come al solito sfarino abbastanza, ho un mulino a dischi corona (quindi niente di speciale), ho prestato molta attenzione a versare i grani aiutandomi con uno strofinaccio per chiudere lo spazio tra il contenitore e la parete , i 2 fori per il sollevamento e nonostante avessi inserito il suo tappo sul tubo di troppo pieno ho messo una copertura pure li, nn mi sono ritrovato grani in giro parte qualche glumella che evidentemente e' passata attraverso i fori delle piastre filtranti. Ho avuto un' 85,5 % di efficienza. Ho iniziato a mettere l'acqua alle 11 ed alle 16 ho travasato 22l di mosto in fermentatore .
  15. mo socmel , angh' è un eter, at salut fangio mo socmel.... anghe' ne un eter .. at salut fanzgen ( il correttore automatico e' andato in tilt ahahaha)
×
×
  • Create New...