Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

barattolo

Utenti Registrati
  • Content count

    160
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Everything posted by barattolo

  1. barattolo

    Fementazione ferma / bloccata

    io ho avuto problemi simili, a temperature piu basse, quando non avevo corretto bene il ph del mash.
  2. barattolo

    schiuma pannosa

    di solito strada facendo la schiuma si fa più persistente. Con un 50% di frumento, altri ingredienti per stimolare la pannosità della birra non ne immagino
  3. L'ultima era una battuta..... giusto perché distillare in casa è illegale oltre che pericoloso. Ciao
  4. Acciaio VS plastica -la sanitizzazione è molto più sicura, puoi addirittura mettere il fermentatore con acqua sul fuoco, per bollirlo. -posso lasciare la birra al fresco per un mese o più nel fermentarore, senza pensare al fatto che la birra sia a contatto con la plastica (seppur alimentare). -l'acciaio ti costa il triplo o piu della plastica, ma ti dura una vita -mal che vada lo puoi usare come distillatore guerrilla.
  5. barattolo

    bassa fermentazione....PRIMING

    ininfluente.
  6. barattolo

    Reidratazione lievito secco

    ma hai ragione, quello l'ho letto anche io. Ti dico che non ho notato differenze fra l'idratazione e la semina sulla schiuma del mosto areato. verrà il giorno in cui, dopo aver fatto la cotta, al momento del raffreddamento ti sarai scordato di reidratare il lievito e, in ritardo perché la moglie ha già finito la pazienza (o altri impegni tuoi), dovrai seminare il lievito senza reidratare..... e andrà tutto bene alla fine.
  7. barattolo

    Probabile infezione

    Ciao. Cioè tu dici che una birra infetta, sovracarbonata per via dell'infezione stessa, potrebbe non fare fontana se ben chiarificata al momento dell'imbottigliamento. Non lo so, io ho notato che le fontane in tutte le birre le ho quando il prodotto fa schifo e vira molto dal gusto atteso( e per questo ho sospettato una infezione). Se sono sicuro di una infezione nel fermentatore, come scritto prima, non imbottiglio. però il parallelismo con la coca cola è interessante e corretto.
  8. barattolo

    Probabile infezione

    Ciao, penso che tu ormai abbia imbottigliato, quindi la mia replica è più teorica che pratica. Io, controcorrente alle varie repliche, avrei buttato via tutto. Quando ho una infezione preferisco evitare di propagarla in giro tra tubi, bottiglie. Inoltre mi ha sempre dato problemi la birra imbottigliata infetta, con fontane di schiuma. Comunque sono decisioni sempre personali.
  9. barattolo

    Reidratazione lievito secco

    ciao, comunque anche io non ho riscontrato problemi a saltare il passaggio della reidratazione.
  10. barattolo

    Dubbio densità

    Ciao, secondo me è il primo step d mash a 68 gradi che è un po altino. A 68 gradi sei al limite per le beta amilasi, mettici che vicino alla fonte di calore il mosto diventa anche più caldo....
  11. Ciao a tutti Vi segnalo di avere avuto la totale assenza di conversione dell'amido utilizzando malti vecchi e macinati oltretutto 3 settimane prima del loro utilizzo. Ho ricontrollato tutti i parametri e anche gli strumenti , che risultavano ben tarati... pH, temperatura erano perfetti, la diluizione 1 kgr/3,2 lt acqua. L'unico parametro nuovo è stato l'utilizzo di malto pils vecchio di 1 anno e macinato tre settimane prima del suo utilizzo. Ho testato il mash dal 50imo minuto fino al 120simo, e la tintura diventava sempre di un intenso colore nero-violetto, sia sui grani che sul liquido. Alla fine ho buttato tutto Lo dico per segnalarlo, per me è una cosa nuova. Poi non so se il problema sia stata la macinatura 3 settimane prima dell'utilizzo, o il malto vecchio in sé. A me basta questo per gettare tutte le rimanenze in una RIS a fine stagione.
  12. ma scusa, scade? Non mi dire che ho buttato via un mash da 11 kgr di grani macinati con amore a manina con il mio corona. In realtà ho visto che la tintura di iodio si presetava di colore rossiccio e diventava nera a contatto col mosto, come se una reazione avvenisse
  13. barattolo

    prima cotta TRIPEL....consigli

    ma porca miseria, prima all grain e hai un fermentatore troncoconico? magari pure refrigerato. Solo invidia, solo invidia. Comunque anche io ti consiglio di lasciare fermentare anche un paio di settimane (anche se ti sembra che dopo 5 gg tutto sia finito)alzando la temperatura a 20-21° alla fine, prima di abbassare la temperatura per winterizzare. io Winterizzo e 3-4 °, e dopo 4-5 gg puoi inbottigliare. Non ho ancora capito se una vera e propria lagherizzazione aggiunge qualcosa di piu al risultato.
  14. barattolo

    Trasferimento mosto

    ode dell'hobby! ti sei dimenticato la bellezza del silenzio mentre aspetti la conversione del mash, le tradizioni che accompagnano il preparare e fare la cotta e la bellezza di aprire la prima bottiglia della cotta.... e altre cose personali. Ciao, non aggiungo niente al tuo post, ma mi piaceva tanto.
  15. barattolo

    Orval... amore al primo sorso

    Bè, tanta teoria, ma poi come è andata finire? inoculato il brett nel fermentatore o in bottiglia? esiti? Io un paio di anni fa, mentre imbottigliavo una dark strong ale, ho inserito il fondo dei due orval che ho bevuto durante la cotta. Cosi, senza calcoli o pensarci ho fatto metà bottiglie normali e un altra metà con quel fondo, senza mettere il priming nelle seconde. Mi ricordo solo che sono finite molto prima le birre con il gout d'orval rispetto alla tradizionale. era piacevolissimo quel sapore secco e un pò acidulo che avevano conferito quel misero fondo di bottiglia in una decina di litri di una birra di per se un po troppo pesante. Avevano anche tolto il sentore di alcool che invece era un po troppo evidente nella tradizionale. Mi ricordo una birra ben carbonata, a bolle grossine. Ho smesso perché poi mi sono preso un'infezione nell'impianto, e l'idea di avere un gremlin di Bruxelles in giro, che si riproduce a mia insaputa, mi sta tuttora facendo desistere dall'inquinare ancora l'impianto e le bottiglie...
  16. Ciao a tutti. Nelle due RIs che feci, con OG intorno ai 1090-1100, ho usato l'S05 ottenendo una attenuazione buona, ma rimaneva comunque una birra troppo "pesa" alla bevuta. Quest'anno mi piacerebbe fare 25 lt di birra con OG 1095, un 30% tra malti speciali e fiocchi, farle fare un proteinico rest di 10 minuti a 58°, per poi stare a 65° per 60 minuti e finire la conversione a 72°. Mi piacerebbe usare del windsor nella prima fase di inoculo, e dopo una settimana inoculare tre bustine di belle saison (facendo una riattivazione del lievito a parte con 2 lt di mosto) per far scendere ulteriormente la FG. Qualcuno di voi l'ha fatto? il secondo lievito riesce a lavorare o in un mosto con niente ossigeno non serve a niente? La mia paura è che il belle saison lavori ma in tempi lunghissimi, anche dopo l'imbottigliamento.
  17. barattolo

    Una RIS con windsor e belle saison..

    Grazie, altro buon consiglio. Non lo conosco ma lo provo volentieri.
  18. barattolo

    Una RIS con windsor e belle saison..

    ma è piu dell'80% di AA., e il windsor ha retto anche tutto quell'alcool? Forse hai ragione sulle temperature, penso di essere a 65 e sono a 67°. Provo ad abbassare di un paio di gradi il mash su una birra nota, e vediamo se mi cambia l'andamento.
  19. barattolo

    Una RIS con windsor e belle saison..

    merci! Evito la doppia inoculazione... avevo qualche dubbio sul fatto che fosse una cavolata, e vedo che anche voi la reputate tale. Provo col mash e l'S05. A me il windsor, anche nelle condizioni più standard, non mi ha mai attenuato sopra il 70%.
  20. barattolo

    Una RIS con windsor e belle saison..

    col windsor so già che si ferma a 1040 col S05 di ferma a 1030 Mi mancano quegli ultimi 10 punti...
  21. barattolo

    Una RIS con windsor e belle saison..

    il profilo saison secondo me non si doveva sentire, un pò per la pesantezza stessa della birra, un pò perché speravo di avere i caratteri del windsor che lavora all'inizio e la secchezza del belle, ma senza i suoi aromi (ma ti dirò che se me li immagino, una coda di saison nel gusto non ce la vedo malissimo) Ma secondo te, a parte gli aromi, come si può comportare il saison inoculato in un secondo tempo? si pianta? lavora? lavora lentissimo e mi fa esplodere le bottiglie? .... cerco una birra nera, con odori di tostato, caffè, anche prugna, un corpo spesso ma con l'alcool ben nascosto ed finale per quanto possibile secco... se parto da 1095 vorrei arrivare a FG 1020.1018
  22. barattolo

    Prima decozione

    Ciao, nessuno ti ha riposto e lo faccio io. Guarda, la decozione io l'ho provata e non l'ho mai capita del tutto, sopratutto sulle conversioni enzimatiche e sui tempi. Sarà stato il non averla capita, sarà stato la sbatta dei calcoli o il fatto che facevo qualcosa senza ben capirlo, dopo un pò ho smesso. Ci sono molti post sull'argomento, e mica tutti uguali, quindi alla fine penso che anche la decozione sia qualcosa che va a fare parte del bagaglio, molto artigianale, dell'homebrewer. Di sicuro da soddisfazione averci provato, e sia che tu la continua a fare oppure no, può essere un trampolino per affinare la tecnica in generale. Ciao e un saluto.
  23. barattolo

    Starter e tassi di inoculo

    ciao oldfashion. Io amo le belghe e ultimamente mi diletto solo in quelle. Io parto da una busto di lievito liquido (mi son fisato col wl530), faccio uno starter di 2 lt con agitatore magnetico (ho iniziato con la bottiglia di plastica), poi parto con una bionde, col fondo concateno due tripel a 8° circa, e alla fine faccio una dark strong con 10°. Ossigeno con bomboletta e pietra in inox, con metodi meccanici non arrivavo alla stimata FG quando la densità mi supera i 1090. Faccio fermentare 5 gg, poi travaso, altri 10 gg di fermentazione poi 3 settimane a 3-4°, ed uso quel fondo li, che è pulito. Concatenare è una necessità, se vuoi arrivare ad alte densità. Uno starter da 2 litri non è come un lievito che ha appena lavorato un intero fermentatore
  24. Ciao. Porca miseria, oggi vado per imbottigliare, apro il fermentatore di una birra al farro fermentata con wlp500, e trovo questa roba qua. Patina oleosa, macchie biancastre che appaiono come chiazze di muffa, strutture filiformi, bolle d'aria intrappolate sotto al film. Non ho odore acetico e la birra mi par buona. Datemi la vostra opinione. E' proprio fioretta? Volevo concatenare altre 5 cotte con quel lievito, ma mi sa che devo sbattere via tutto. Ho i fermentatori in acciaio e tubi in silicone, metto sul fuoco il fermentatore come fosse una pentola ed i tubi a bollire? E la camera di fermentazione (che è un freezer a pozzetto) come la tratto?
  25. ho aperto il fermentatole in 12° giornata, e ho fatto un travaso 6 gg fa. Dovevo partire con la winterizzazione.
×