Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

stilgar

Utenti Registrati
  • Content count

    53
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

7 Neutra

About stilgar

  • Rank
    Member
  1. Se qualcuno ne ha voglia potrebbe spiegarmi come fanno i birrifici artigianali (o come fate voi maestri) a proporre in vendita birre sempre ben gasate o comunque mai troppo?? non discuto si sapore o bontà della birra ( il gusto è troppo soggettivo) ma invidio quasi sempre questa caratteristica. Non posso credere che a un vero birrificio artigianale vada sempre tutto bene, che il lievito non si blocchi e che raggiungano sempre la FG desiderata, deve esistere una pratica che li metta al sicuro degli schiumoni benigni che periodicamente possono colpirci (almeno a me succede). penso a filtrazioni o lagerizzazioni grazie
  2. Se qualcuno ne ha voglia potrebbe spiegarmi come fanno i birrifici artigianali (o come fate voi maestri) a proporre in vendita birre sempre ben gasate o comunque mai troppo?? non discuto si sapore o bontà della birra ( il gusto è troppo soggettivo) ma invidio quasi sempre questa caratteristica. Non posso credere che a un vero birrificio artigianale vada sempre tutto bene, che il lievito non si blocchi e che raggiungano sempre la FG desiderata, deve esistere una pratica che li metta al sicuro degli schiumoni benigni che periodicamente possono colpirci (almeno a me succede). penso a filtrazioni o lagerizzazioni grazie
  3. concordo su tutto , la resa è effettivamente bassa e il fondo della bollitura è spettacolare per la presenza di coaguli , io purtroppo non capisco ancora (e faccio la mia bella figuretta..) perchè se diciamo che il potere distasico di un frumento è nettamente superiore a quello dell'orzo (almeno mi sembra perchè forse ho dati in cui non coincide unità di misura) non possano autoconvertire senza problemi e addirittura tu vuoi aggiungere enzimi.
  4. direi per curiosità, il frumento duro nel nord europa non si fa e mi sembra che la tradizione brassicola europea non lo prevede . che ci sia un perchè ? poi con il tenero non mi viene bene (non sono capace)e mi sembra che a parità di lievito con il duro ho una minore secchezza e un gusto più morbido.
  5. nella mia ricerca di notizie (molto scarse) sulla maltazione del frumento duro ho trovato un estratto americano di tale Pomeranz che indica per il frumento duro un alto potere diastatico 209 (degree ?) ma un basso contenuto di alfa amilasi 20 (20° units ?). in un eventuale mash 100% malto frumento duro con tutta la lolla che serve ( non molta perchè il frumento duro tende a non sfarinare anche maltato) e tralasciando gli altri 1000 aspetti coinvolti che profilo converrebbe adottare ? adesso ho fatto un paio di 70 frumento e 30 malto e i risultati sono accettabili. grazie per le vostre idee
  6. ahhh ma allora i problemi coi PID non sono obsoleti, dopo una bella weizen affumicata e quelle cose che dici anche tu io ho risolto alla grande... uso il pid come se non fosse un pid. o meglio lavoro solo sul tempo ciclo e % di utilizzo della resistenza (sotto al falso fondo) e con la pompa di ricircolo ho fatto due cotte discrete se non ricordo male credo di avere messo i=o, se hai sestos tecnicamente al ssr dovresti dare segnale in CC non in AC (ci vuole diodo e condensatore) adesso con auber non c'è problema uscita ssr è gia in CC
  7. per completare .....imbottigliata. fg brix 8,5 , banana non esagerata , morbida, direi nessun difetto importante, sarà una discreta weizen. Valeva la pena provarci e sapere (ma forse non lo sapevo solo io) che anche il frumento duro può essere maltato e birrificato. un saluto a tutti
  8. scusate vorrei sapere da voi esperti come giudicate la naturtrubes kellerbier di hacker pschorr, sarà che avevo sete ma come prodotto industriale mi è sembrata buona. così tanto per verificare il mio palato che so benissimo essere scarsamente educato e assuefatto alle mie produzioni casalinghe sempre molto cariche. grazie
  9. hai ragione ma non è semplice fare del malto di frumento duro di una varietà specifica.... ne avevo rimediato solo un paio di kg. sta continuando a fermentare un po' pianino per i miei gusti a questo punto aspettiamo sabato il primo travaso .
  10. si purtroppo la prima che hai detto 32 l, un abominevole mostro di schiuma, in 56 cotte non mi era mai successo , stamattina si è calmato un po' ho anche messo il gorgogliatore che finalmente non si è intasato di schiuma.. a parte le banane che stavo proprio cercando ( le weiss mi vengono sempre secche ed alcoliche) cosa posso aspettarmi ? adesso lo tengo a 18 ° ..non vi spiego i motivi ma era una cotta molto importante. grazie
  11. scusate so che le hartweizen non esistono , ma è una weizen di frumento duro maltato, (50%pils e 50% frumento duro) per una cotta di prova ho fatto 12 litri di mosto, brix 16 e per errore ho inoculato con doppia busta di danstar munich idratato. ..un disastro, il fermentatore ha eruttato schiuma e la cella (solito frigo termostatato a 18°) e ridotta a schifo. forse errore è anche di aver inoculato a 26°.... secondo voi è meglio travasare subito per dare una "pulita" al mosto o aspetto? grazie
  12. ciao a tutti è un po che non si parla del mitico sestos e adesso che l'ho recuperato mi sorge un dubbio, in tutti i post si dice di collegare uscita 6 e 8 del sestos che mi sembra in AC con i morsetti di pilotaggio dell'SSR che sono per una moltitudine di modelli tutti DC (fotek ad esempio). nessuno ha mai avuto problemi ??? grazie
  13. cazzarola, effettivamente questi due gironi di caldino hanno fatto salire la temperatura a 12,5 anziché ai 8/10 precedenti non ci avevo fatto caso.
  14. ho quasi lo stesso problema, dopo un mese dal 2° travaso c'è ancora una notevole produzione di co2 og 1049 adesso sono stabile a 1010
  15. sapevo che da competenti quali siete l'avreste chiesto..... un banale secco WB06 che ho in casa