Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Dan

Utenti Registrati
  • Content Count

    19
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Dan

  1. io giusto per aggiungere carne al fuoco ho preso la 30L dal crucco (o chi per lui, erano in DE) e mi è arrivata col coperchio che non chiude perfettamente, mancheranno un paio di mm, forse dovuto al fatto che la pentola non è perfettamente tonda. Non avete idea dei nervi ma per 40€ me la tengo così e cercherò di risolvermela da me
  2. se devi impostare l'impianto potresti dividere la cotta e migliorarti più velocemente
  3. eeeeee senza starmi a fare troppe pippe, ho staccato via tutto il vecchio termostato, ho attaccato il compressore all'stc 1000 e via andare, funziona da dio vabbè nel mezzo ci sono state un po' di rogne e mazzi vari, ma in linea generale secondo me meglio togliere via tutto e lavorare con roba nuova spero di aggiornarvi a breve con una cotta
  4. ecco per esempio in caso volessi portarlo a 0 o lagerizzare sarebbe un problema quindi... per staccarlo del tutto? sapreste aiutarmi magari con un link o altro? inoltre quel cavo metallico che va dal termostato alla piastra del congelatore immagino sia l'unico sistema di raffreddamento? quindi non va tolto e anzi andrebbe attaccato al mio di termostato? o è la sonda?
  5. ma così un minimo funziona o è sempre staccato? perchè se mai dovesse smettere di funzionare mi roderebbe non poco. toglierlo del tutto non è una buona idea? (che poi il massimo cosa? 6 o 1? )
  6. mmm controllerò, ma mi sembra un po' improbabile. vorrà dire che cercherò dei fermentatori più bassi
  7. in linea di massima ho una quarantina di cm, non molti, per cui quei 10-15 fanno comodo. sì qualcosa si sposta, in effetti non l'avevo toccato ma il cavo in fondo è fisso. magari poco poco riesco a portarlo su di pochi cm. per il termostato invece? come posso scollegarlo ed escluderlo completamente e metterci il mio? quel filo metallico che sta sotto posso staccarlo senza problemi in teoria no?
  8. ciao a tutti, ho recuperato un vecchio frigo per usarlo ovviamente come camera di fermentazione. mi chiedevo però, come spero si veda dalle foto, se è possibile togliere la piastra del congelatore senza spaccare tutto o rischiare di buttare il frigo ho eliminato il dado che lo tiene fermo ma non si muove di una virgola, e poi vedo che c'è un filo metallico che parte dal termostato e un altro cavo che va dietro al motore. come procedo? in linea di massima vorrei togliere il vecchio termostato e usare il mio stc1000 già bello cablato (avevo una box di fermentazione in polistirolo), quindi scollegandolo del tutto. non mi fido molto a lasciarlo dato che è parecchio vecchio e soprattutto non mi piace, come letto da più parti, il fatto di collegarlo direttamente all'stc grazie dell'aiuto
  9. Si lo vendeva a 8€ un litro, magari è lo stesso Vado tranquillo allora? In effetti mi aveva detto che ce l'aveva lì da molto, fortuna che me ne ha dato 100ml. Magari ci ripasso e leggo bene l'etichetta Grazie
  10. uppo questa senza aprirne un'altra ho preso l'acido lattico in un negozio di enologia, ma un po' per la fretta non ho chiesto info approfondite e non vorrei che magari non fosse idoneo. innanzitutto è giallo, e dalle foto dei siti l'ho visto sempre trasparente (ma non ci metto la mano sul fuoco), per cui mi è venuto il dubbio non fosse per uso alimentare, e ovviamente non so se è all'80 o altro secondo voi e per chi ha esperienza va bene lo stesso o è proprio un altro tipo di acido?
  11. per ora preferisco l'inox, grazie
  12. certo! diciamo che di piccolo c'è il portafoglio
  13. avrei preferito la pentola grazie ma cerco qualcosa per fare piccole cotte
  14. ciao, cerco il classico pentolone inox del crucco da 30L o equivalente (boh anche alluminio ma deve essere proprio un affare ) l'ideale sarebbe a Roma, ma ci si può accordare per la spedizione grazie
  15. ahaha fantastici pensavo fosse una parola d'uso comune anche fra gli hb italiani, invece forse più oltreoceano. comunque sono ancora parecchio combattuto, propendo però sull'apa e su una sola ricetta, credo boh
  16. consideriamo però anche che devo usare un solo lievito eh
  17. @Tyron132 capisco il tuo punto e nella teoria il discorso ci sta, nella pratica per ora non mi sento di farlo, sono passati dieci anni -letteralmente- dall'ultima cotta @herbart la doppia ricetta è interessante, il malto è il pale viking, prendo tutto da beerewine che è l'unico che ha il fermentatore piccolo, è una scelta obbligata il palisade mi sembra da aroma, ha 6%AA, come anche il willamette se vogliamo uno simile. si potrebbe usare northdown o challenger che hanno aa più alti? sono uk quindi ci facciamo uscire una bitter e un'ipa boh anche il cascade ci sta, ma come lo useresti? più leggero nella bitter soprattutto nell'aroma, diciamo 35-40gr totali e il resto nell'apa, magari con DH? forse 100gr per una ventina di litri sembrano essere tanti, vabbè al limite ne conserverò un po' per le prossime
  18. grazie del consiglio, ma nope niente concatenazioni di sant'antonio eheh non ho spazio e attrezzatura per mettere a fermentare due cotte starei sul tranquillo, come ho detto non voglio cercare di fare un birrone a tutti i costi ma devo fare la mano con la tecnica, in quanto -sgrat- metto in conto che qualcosa possa andare parecchio storto
  19. ciao a tutti, sto facendo l'ordine degli ingredienti per la mia prima cotta biab. il punto è che sono abbastanza stretto nel budget e nella disponibiltà del negozio percui quello che posso prendere sono 5kg di malto e 100gr di luppolo. l'idea è suddividere tutto in due batch, principalmente per lo spazio ma sopratutto perchè prima voglio impratichirmi con la tecnica. motivo percui attenermi strettamente ad uno stile non è affatto una priorità . veniamo al punto, l'idea è brassare quindi 2.5kg di malto e 50gr di luppolo per cotta, dove l'unico luppolo ovviamente dovrà coprire tutte le parti, amaro aroma dh ecc., preferibilmete in coni, del pellett per ora non mi fido, mentre il malto diciamo che avrei optato per il pale ale (maris otter e simili). le possibili soluzioni sono due: bitter inglese o apa. (ma ovviamente sono aperto a tutto) per la Bitter: oltre al già citato pale ale userei l'EKG (altri possibili candidati UK sono il First Gold e il Northdown, anche se preferirei usare e iniziare a conoscere un grande classico) qui il dh non mi pare ci stia, quindi direi tre gittate a 60 15 e 0? in che percentuali? beersmithers mi dice che dovrei essere in un range medio con 30gr a 60', 10gr a 20' e 10gr a 0', ma forse così pecca un po' nell'aroma? lievito S-04 per l’APA: qui la scelta è un po’ obbligata, abbiamo di americano solo il Chinook e il Calypso (ma quest’ultimo fa 17AA non vorrei che mi esplodesse la lingua eheeh). Anche il chinook a quanto leggo non è facilissimo, è bello aggressivo e resinoso, e se sovradimensionato provoca offflavors simpatici tipo catpiss. -no buono- ma magari con una giusto dosaggio riesco a fare una cosa accettabile, c’è da dire che qui 50gr li posso ripartire anche con il DH, ma mi dovrete aiutare voi che beersmith va fuori scala ahaha e US-05 a meno che non vado sui pellet! li la scelta è un po’ più vasta, vi elenco cosa c’è a disposizione più o meno per questi stili: Target, H Brewers Gold, Summit, Admiral, Palisade, Challenger, Fuggles, Northdown, EKG, Willamette, Magnum, Green Bullet, Dr. Rudi, Cascade. quindi voi che fareste? grazie e scusate il pippone ahaha
  20. Dan

    Salute!

    no beh mi considero biabista perchè ho solo l'attrezzatura da biab, ma devo ancora fare la prima cotta ag
  21. Dan

    Salute!

    Ciao a tutti sono Daniele di Roma, un nuovo biabista, ma devo fare ancora la prima cotta AG vengo dai kit, ma dall'utlima cotta tra una cosa e un'altra sono passati un po' di anni, l'ultima etichetta datava anno 2004! in attesa di recuperare parte del materiale vi chiederò sicuramente consigli ci vediamo in giro!
×
×
  • Create New...