Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

homer71

Utenti Registrati
  • Content Count

    234
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

20 Eccellente

About homer71

  • Rank
    Senior Member

Recent Profile Visitors

831 profile views
  1. Scusate se la dico io una cavolata, ma questo non è il batch sparge?
  2. Ciao a tutti, finalmente dopo settimane di programmazioni e rinvii un po' per vari motivi domenica 9 sono riuscito a brassare una American Amber Ale dopo quattro anni di latitanza. Punti positivi: aumento efficienza grazie al nuovo mulino Corona, anche troppo visto che mi sono trovato con OG 1060 anzichè 1051 come target. La preboil è stata misurata a 1043 ma probabilmente era sui 1050 visto che il mosto è stato misurato ancora caldo. Ottimo collaudo della resistenza Gandolfi per il boil (bollitura vigorosa) . Ottima la nuova serpentina inox per raffreddamento (da 100 a 24 gradi in 22 minuti anche se erano solo 18 litri) Punti negativi: al di là del solito mosto sul pavimento, in fase di mash non ho considerato subito la stratificazione e mi sono trovato improvvisamente con 70-71° anzichè i 66° previsti a cui sono pervenuto dopo mezz'oretta. Infatti ora a 7 giorni mi ritrovo con due misure col densimetro a due giorni di distanza (una oggi e una venerdì sera) che segnano entrambe 1020...considerate che il lievito è lo US-05 e come scritto sopra partivo da1060 ...vero è che in basso Piemonte in questi giorni ha fatto molto freddo e io non ho la camera di fermentazione (temperatura quasi mai andata sopra i 18ngradi) proverò a usare la fascia riscaldante sperando che rosicchi ancora almeno 2-4 punti di densità. Il punto è questo (scusate la lunga premessa): sento in numerose discussioni che molti, anche chi usa i fermentatori in PET come me, ritengono inutile se non dannoso il travaso intermedio (che io ho sempre fatto e anche oggi). In effetti lo scopo di tale travaso dovrebbe essere quello di eliminare il lievito morto, ma ciò non si può ottenere semplicemente con il travaso pre imbottigliamento? Il pericolo di autolisi da alcuni paventato è così concreto, e comunque superiore ai rischi che si corrono con il travaso stesso? Oggi per esempio, oltre a perdere due litri di mosto rimasto in fondo al fermentatore, oltre a sporcare il pavimento (vabbè...), ho rischiato infezioni (un pezzo di carta che avevo appoggiato inavvertitamente sul primo fermentatore stava per cadere nel mosto)...secondo voi vale davvero la pena farlo o comporta più rischi e sbatti che benefici?
  3. Ciao, ho provato a vedere i tuoi messaggi nell'altro thread e non l'hai scritto : per avere una risposta precisa dovresti specificare se fai E+G (come penso visto che dici di essere all'inizio) oppure all grain. Se inizi con all grain dovresti specificare se tre tini classico o BIAB. Se inizi con E+G, avrai bisogno di qualcosa per fare l'infusione dei grani speciali : secondo me non è necessario comprare una grain bag, io usavo come fanno tanti un asciugamano da cucina per i piatti e andavo benissimo. Poi dipende come ti ci trovi ma per le prime volte io eviterei la spesa. Discorso diverso se poi fai o farai BIAB dove la grain bag è fondamentale, ma per i dettagli, avendo fatto solo all grain classico, lascio la parola ai più espertiInsert other media
  4. Grazie per lo spunto! Stavolta non so ma ho intenzione di fare parecchie inglesi (stout e bitter i miei stili preferiti) e sicuramente lo proverò. Un'idea che avevo preso anni fa da un altro forum (mai messa in pratica) era di usare come fermentatori usa e getta i boccioni di plastica vuoti che si usano negli uffici per l'acqua da bere e che hanno capacità complessiva di 18.9 litri ciascuno. Se riesco ancora a recuperarli potrei mettere metà mosto in uno, metà in un altro, e provare così i due lieviti in contemporanea (Windsor e Mangrove Empire Ale). Da quel che dicevano e dagli articoli che postavano nel forum sembrava non ci fossero problemi di sanitizzazione o altri problemi pratici.
  5. Intendi forse l'M15 Empire Ale? perchè l'Imperial Ale non lo trovo...
  6. Ciao, stavo buttando alcune ricette da fare fine mese-aprile, tra questa avevo pensato a questa porter: Ricetta per : OG: 1,048; IBU: 25,8; EBC: 53; Volume cotta: 20,0 litri; Volume pre-boil: 23,9 litri; OG pre-boil: 1,040; Efficienza: 60.0%; Bollitura: 60 min.; Malti: 4400 gr Pale Ale, 1,030; 600 gr Brown, 1,027; 250 gr Crystal, 1,028; 150 gr Chocolate, 1,028; Luppoli: 35 gr Challenger, 5,0 %a.a., 60 min, Kettle; 20 gr Fuggles, 4,5 %a.a., 15 min, Kettle; Mash design: 52 °C 10 minuti 65 °C 60 minuti 78 °C 15 minuti Ricetta generata con Brewplus 2.2.1 by iFdB. Come notate non ho messo il lievito, il mio dubbio principale. Premetto che con l'S-04 ho fatto 2 birre non proprio riuscite e una è proprio una porter, e quindi pensavo di non usarlo. Mi è piaciuto molto il windsor Lallemand come profilo ma le 2 volte che l'ho usato ho avuto un'attenuazione tra il 60 e il 65%, pensavo a qualcosa di più attenuante per arrivare a un'OG 1014 . In un altro thread si parlava del Lallemand London ESB che non conosco. E non conosco nemmeno i Mangrove. Avete consigli? Ovviamente anche consigli sul resto della ricetta sono ben accetti
  7. Ok , hai ragione, scusami tanto, era per collegarmi al messaggio molto interessante di T-Rex...provvedo subito
  8. Ciao, scusate l'intromissione, volevo fare una porter a breve e il punto dolente per me è proprio il lievito. Nelle mie precedenti esperienze (poche) ho usato 2 volte l'S-04 e non mi è piaciuto molto, in particolare secondo me proprio su una porter ha sortito gli effetti peggiori. Il Windsor mi piace ma , probabilmente per colpa mia, le 2 volte che l'ho usato mi ha attenuato 60-65%. Volevo qualcosa di più attenuante , non conosco questo London della Lallemand...cosa ne dite? Eventualmente sui Mangrove cosa mi consigliate?
  9. iv Se è possibile posso chiederti un prezzo indicativo e se in rete dove l'hai trovato? Sono interessato anch'io a camera di fermentazione
  10. Beh, vedo una partecipazione numerosa alla discussione, grazie a tutti! sempre bello ed istruttivo il forum Visto che comunque dovrò investirci soldi e soprattutto tempo tanto vale ascoltare il consiglio di Conco e partire da zero...e far contento il vicino...dal momento che non ho moltissimo tempo per birrificare, mi dispiacerebbe buttare 18-20 litri per essermi intestardito ad usare quei vecchi malti Sì, in questo nuovo inizio mi comporterò come facevo le prime cotte, in cui facevo un ordine per ogni cotta (o quasi...)...poi testato l'impianto ed acquisita un minimo di esperienza vedrò di gestire meglio gli ordini
  11. Mille grazie a tutti e due! Tra l'altro se non sbaglio avevo letto alcune tue (Conco) discussioni sull'utilizzo di prodotti usati...ma forse erano lieviti...non ricordo. Alla peggio il mio vicino ha le galline e ogni tanto mi regala le uova, quanto meno questa volta gli farò io un regalo...
  12. Ciao, no, non è macinato. Il Maris Otter potrebbe aver perso potenziale ed aver difficoltà ad arrivare a conversione ? Potrei alla peggio affiancarlo con un malto "fresco". Comunque sicuramente quando li aprirò li esaminerò bene prima di metterli nel pentolone. Grazie per la risposta incoraggiante
  13. Ciao a tutti, spero sia la sezione giusta. Per vari motivi non ho potuto birrificare per diverso tempo e ora mi trovo i seguenti malti custoditi nei loro sacchetti originari mai aperti (tutti di plastica, tranne il saccone da 25 kg che è fatto con un materiale tipo iuta ma sembra sintetico) con scadenza dicembre 2017: - sacco kg 25 Maris Otter - sacchetto kg 1 Carared - sacchetto kg 1 Crystal 150 - sacco 5 kg pale Maris Otter Inoltre ho un mezzo sacchetto di Roasted ma quello purtroppo è aperto. Avevo sentito che era una tipologia che deperiva molto più lentamente delle altre, anche se è passato davvero tanto tempo... Volevo quindi capire se potevo usarli in qualche modo o davvero sono durati troppo. Ho già letto pareri contrastanti e anche qualche discussione qui, questo caso mi sembrava un po' particolare per via dei tanti anni e soprattutto delle confezioni originarie chiuse. Grazie in anticipo per le risposte
  14. Ciao a tutti, dopo alcuni anni senza poter far la birra per eventi vari (traslochi, nuova casa piccola , ecc) risolte un paio di faccende "logistiche" mi piacerebbe ricominciare con il metodo all grain con cui ero da poco partito con 2-3 cotte. Già in passato ero iscritto a questo forum e ho visto che questo era il posto per documentarmi e fare due chiacchere, vista anche la preparazione e la disponibilità dei partecipanti. Vi pubblico già oggi nelle sezioni adatte alcune discussioni. Saluti a tutti!
×
×
  • Create New...